Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

KitCarson1971 KitCarson1971 22/09/2019 ore 14.00.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio



Mmmmmh! No! Non ci siamo. Si disse che il miglior metodo di analisi di un fenomeno era interromperne la ricerca speculativa con un esperimento, per poi esaminarne le cause, sulla documentazione pratica degli effetti. Le linee generali di questo modo di procedere, si ritrovano in Leonardo, più tardi in Galileo, ma anche questo connubio tra analisi e sintesi, tra speculazione e esperimento, ha coinvolto la ricerca in errori ancor più colossali, resi dogmatici dall'apparente sicurezza della documentazione pratica, ottenuta dall'esperimento. Tutto questo è TERRA TERRA, ricade nelle linee generali di un processo logico e UMANO.

Teso a risolvere gli interrogativi che lo stesso fatto di esistere, gli ponevano, l'uomo si è, prima di tutto, affidato agli aspetti più appariscenti che ricadevano sotto al suo controllo, giungendo anche, sul binario di una logica distorta (col senno di poi, storicamente, possiamo dirlo...), a conclusioni diametralmente opposte dalla realtà. A questa stregua NON SI PUO', ritengo assurdo, per tutta una serie di limiti, limitare ciò che sta oltre il nostro orizzonte, non parlo solo di Dio, ma proprio di un orizzonte terreno, pratico, materiale, che risulta infinito per le nostre attuali capocce... Nonostante queste ovvie e logiche mancanze diamo giudizi DEFINITIVI e negativi su un'eventuale mente infinita che surclassa indistintamente ogni labile neurone umano, sia depositato in un cranio di uno scaricatore di porto, di uno Schopenhauer... o di un FILO de Verona...

L'essere umano se solo trovasse il tempo e l'umiltà di guardarsi dentro, scoprirebbe di possedere ben altre realtà, anche le sue antiche vestigia lo confermano, ancor più nelle manifestazioni primordiali della religiosità naturale. Lo affermo non per partito preso e per dar contro all'AMICOTUO 913, perchè quando l'antico uomo, al cospetto dell'ambiente di vita e della sua quotidiana fenomenologia, oltre alla paura dell'ignoto, si è posto anche la domanda del perchè del suo esistere, non v'è dubbio su questo, esistono immagini su rocce che... parlano, non solo di antiche scene di caccia. Ci fu una rivolta di questo "raziocinio" esistenziale (del perchè della vita e che cosa aspettava il proprio congiunto dopo la dipartita terrena). Sono d'accordo con voi nel dire che da un lato diedero vita a rudimentali religioni, dall'altra però, quel "SENTIRE" inconscio, specialmente espresso dai sensitivi e antichi sciamani, eliminò in buona parte la fase negativa che, seppur misterica, attivò un ritmo ordinario di comprensione per l'insondabile che spaziava oltre il ragionamento. E se lo comprendevano loro, gli antichi della preistoria, mi aspetto che un giorno o l'altro, pure il mio Maestro... :inchino
Un saluto
mastro6 mastro6 22/09/2019 ore 14.26.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@KitCarson1971 scrive:
l'uomo si è, prima di tutto, affidato agli aspetti più appariscenti che ricadevano sotto al suo controllo, giungendo anche, sul binario di una logica distorta (col senno di poi, storicamente, possiamo dirlo...), a conclusioni diametralmente opposte dalla realtà. A questa stregua NON SI PUO', ritengo assurdo, per tutta una serie di limiti, limitare ciò che sta oltre il nostro orizzonte, non parlo solo di Dio, ma proprio di un orizzonte terreno, pratico, materiale, che risulta infinito per le nostre attuali capocce... Nonostante queste ovvie e logiche mancanze diamo giudizi DEFINITIVI e negativi su un'eventuale mente infinita che surclassa indistintamente ogni labile neurone umano


Quindi: (hai usato il maiuscolo) NON SI PUO' DARE GIUDIZI DEFINITIVI.
Ed io dico esattamente lo stesso!

Dunque mi oppongo a chi vuole 'convincere' sulla base di INDIZI FILOSOFICI e null'altro sulla ESISTENZA 'REALE' di una entità transmateriale che, invece, a me appare più verosimilmente come una aspettativa/desiderio di verità sulla 'ESISTENZA' di un aldilà e sulla 'IMMORTALITA' di quello che chiamiamo 'spirito'...
Io, non al pari di un credente, ma ancor più tenacemente, ancor più pervicacemente, ricerco, tra il materiale e l'immateriale, che non è appannaggio dei soli 'convinti', tracce di questa 'entità'.
E, voglio precisarlo, non è che bisogna aver letto o studiato le opinioni di tutti, per fare questa ricerca, perché, come anche da te notato, a volte (si è appurato col senno di poi), si sono prese grandi cantonate. Come molti clericali, teologi e religiosi, sospetto.
Andiamo.Oltre Andiamo.Oltre 23/09/2019 ore 15.02.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@mastro6 scrive:
Questa mi risulta indigesta...

In ogni caso, sul perché io esista risposte (certe) non ne troveremo, mai. Siamo troppo 'orientati' nella direzione dei sensi (1) e del dogmatismo se non diretto, indotto, del quale la frase estrapolata e quotata è figlia (2), più tutta una serie (n) di ulteriori condizionamenti, per n grande a piacere.

Siamo ancora troppo 'ignoranti' per poter dare risposte, se non vere, accettabili.


Non si può mai generalizzare. Comunque posso assicurarti che non troverai mai ciò che non hai mai cercato finchè non cambierai atteggiamento nei confronti di te stesso, della vita e dell'universo. Alcune verità possono manifestarsi spontaneamente solo se entri in sintonia con loro.

Ti dico un mio pensiero personale, che come tale vale solo per me. Se non c'era altro all'infuori di "Dio", con che cosa pensi che abbia realizzato la creazione? dal nulla tipo il maghetto Harry Teiera? o con se stesso? Siamo fatti della stessa sostanza delle stelle e delle galassie, non mi stupirei se la materia stessa sia MATER-ia, Dio stesso, solo che essendo noi piccoli piccoli (almeno nei ragionamenti che siamo abituati a fare) ne percepiamo solo il lato denso in cui siamo intrappolati.
Magari un giorno la tua mente percepirà il corpo solo come idea, un involucro vuoto senza spessore attraversato da raggi di luce provenienti dal tuo cuore che brilla più di miliardi di bombe atomiche (immagine buttata lì, solo per fare un esempio :-) ). In questo contesto il male è una pura creazione di esseri distinti e separati da Dio.
mastro6 mastro6 23/09/2019 ore 19.26.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@Andiamo.Oltre scrive:
con che cosa pensi che abbia realizzato la creazione


Io dico, rispetto a queste domande, quello che hai anche tu evidenziato, che siamo troppo ignoranti (ancora o per sempre, chi lo sa...)

Io oggi penso al mio corpo come concreto, e allo spirito divino come idea.
20158064
@Andiamo.Oltre scrive: con che cosa pensi che abbia realizzato la creazione Io dico, rispetto a queste domande, quello che hai...
Risposta
23/09/2019 19.26.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Andiamo.Oltre Andiamo.Oltre 23/09/2019 ore 21.19.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@mastro6 scrive:
o dico, rispetto a queste domande, quello che hai anche tu evidenziato, che siamo troppo ignoranti (ancora o per sempre, chi lo sa...)

Io oggi penso al mio corpo come concreto, e allo spirito divino come idea.


...se il corpo fosse concreto e lo spirito solo un'idea, perchè per vincere la morte ed essere immortali non è sufficiente mettere al posto del cuore una pompa e del cervello, un computer?
mastro6 mastro6 24/09/2019 ore 00.54.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@Andiamo.Oltre scrive:
perchè per vincere la morte ed essere immortali non è sufficiente mettere al posto del cuore una pompa e del cervello, un computer?


Pur se eticamente discutibile, ricordati che esiste la possibilità di clonare esseri viventi partendo da una cellula, sebbene esperimenti reali e concreti in tal senso sono attentamente secretati all'interno di laboratori sparsi nel mondo.
E, comunque, oggi un semplice pace-maker mantiene in vita persone che non avrebbero campato, dunque non è già una concreta vittoria sulla morte allungare la vita?
Per farla proprio semplice, elementare, che in questo caso, parlando di tecnologie-limite non è corretto.
amicotuo913 amicotuo913 24/09/2019 ore 02.04.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@mastro6 scrive:
A)Certo, mi dice che la fantasia degli uomini può creare (e rendere, forse falsamente, Dio) qualsiasi TOTEM.
Era quello il punto dal quale rifuggivo, concettualmente.
B)Io oggi penso al mio corpo come concreto, e allo spirito divino come idea.

Mah!...per il punto a), tu potrai anche rifuggirci, ma a me pare che sia proprio così.
Per il punto b), sussiste una considerazione a mio avviso importantissima: che quel "totem" sia elevato a "Deità" - ovviamente con tutto il costrutto di disposizioni che inevitabilmente lo circondano -, và bene benissimo, se questo Dio e questo costrutto tende al bene e può essere motivo ed impulso ad una vita migliore.
Forse andrò OT rispetto al post di apertura, ma lasciami dire che sicuramente non siamo in grado di stabilire con certezza l'esistenza o meno di un Dio, ma siamo sicuramente in grado di stabilire , in piena autonomia decisionale, se le parole e la spiritualità che ci sono state tramandate meritano di essere seguite e messe in opera; in altri termini, credo che lo spirito divino possa coesistere con la nostra vita materiale ed ordinaria; in merito a quello che sarà "dopo"....sarà quello che sarà!.
20158351
@mastro6 scrive: A)Certo, mi dice che la fantasia degli uomini può creare (e rendere, forse falsamente, Dio) qualsiasi TOTEM. Era...
Risposta
24/09/2019 2.04.42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 24/09/2019 ore 21.45.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@amicotuo913 scrive:
le parole e la spiritualità che ci sono state tramandate


Io infatti, in più miei interventi, ho inteso chiarire che intendo maggiormente corretta la religiosità come 'tradizione' (che vuol dire proprio tramandare), che come 'licenza del vero', come se essi (religiosi) contassero o sapessero discernere qualcosa e gli altri (non credenti) non contassero nulla.

Il Totem, per chiarire il mio modo di vedere, è una forma di teismo molto acerbo, di idolatria, di mitismo molto basico, rudimentale, a formare un culto che in effetti non è tanto differente da quello che ci viene insegnato (o dovrei dire tramandato?) che ci propone la croce come totem eretto e anche laddove si volesse spiritualizzare il tutto allontanandosi dalla fisicità di Gesù Cristo, resterebbe comunque il 'Totem' della trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, a fare buona rappresentanza di quanto sto dicendo.
Sarò tacciato di eresia?

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.