Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Blader.0 Blader.0 06/09/2019 ore 16.46.47
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

@bialy scrive:
Certo che qui si lancia il sasso e poi si ritira la mano, si può sapere cosa è questo QUARTO OCCHIO ???? Sveglia, c'è nessuno ?? Esoterici dove siete ?

Non serve sapere, le mosche ne hanno oltre 100 di occhi...
Blader.0 Blader.0 06/09/2019 ore 16.47.41
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

Il numero di occhi di una mosca
Sì, la mosca ha due occhi che possono essere individuati con facilità. Tuttavia, il fatto curioso, è che ognuno di questi contiene migliaia di occhi interni, detti ocelli.
Filodeon Filodeon 06/09/2019 ore 18.54.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

@bialy scrive:
ma quello che dici non era il terzo occhio ? Secondo me il quarto occhio è un organo supplementare sviluppatosi in questi ultimi anni per poter percepire quanto dureranno i governi italiani....

oh donna di assente fede (anche tu come la tua dirimpettaia di panerottolo), ma che dedo con piacere che ti sei ingegnata a sostituirla con l'umorismo quando ti sei accorta che la funzione religiosamente fabulatrice di Bergson (sicuramenteanche tu avrai relegato nella sentina dello scantinato il catechismo della chiesa cattolica) non bastava più a lenire il disagio per la precarietà esistenziale id est la paura di fallire nelle imprese, il timore della sofferenza e del dolore o di finire alzheimerata nel decadimento mentale della degenerazione senile, anche se per onestà vuoi morale vuoi intellettuale non me la sento di inserire nell'elencazione delle paure esistenziali anche il timore della morte per la cui esaltante celebrazione sono giunto, come avresti notato se frequentassi assiduamente il forum esoterico, ad intesserne vuoi i più elegiaci elogi vuoi le più erotiche invocazioni e non vedo l'ora, come dire, sono in impaziente attesa, di abortire, o più propriamente, data l'età che mi ritrovo, ad eutanazizare la mia vita soltanto che il neo-governo italiano, quello autoproclamatosi per bocca del suo bis-premier come il governo del nuovo umanesimo, legiferasse in merito all'eutanasia intesa nella sua estensione più ampia, comprendendone cioè per l'appunto anche il suicidio assistito legalmente riconosciuto e a questo proposito tu che a quanto pare ti sei impratichita dellì'uso del quarto occhio politicamente chiaroveggente, doveresti essere così gentile da avere la cortesia di farmi sapere se la suddetta legge farà in tempo ad essere varata dal momento che i governi italiani stanno come in autunno sugli alberi le foglie...
A questo proposito mi sovviene per associazione di idee come il vecchio bibliotecario, che U. Eco aveva posto a custode della cultura della cristianità mediovale, avesse fatto tutto quel casino per impedire che la lettura del saggio di Aristotele ( saggio il libro e saggio Aristotele) potesse finere sotto gli occhi sotto dei suoi monaci amanuensi e venisse trasmessa dilagando in altre ricopiature la liceità dell'irrisione dell'autorità dei dogmi del potere finendo per travolgere come uno tzunami la civiltà e la cultura della cristianità ( ce n'è voluto del tempo, complice la distruzione di quel manoscritto avvelenato metaforicamente perche lecitava l'irrisione vuoi del sacro vuoi del profano ( tra parentesi mi risulta che il buon Bergson abbia scritto qualosa anche sul potere catartico dell'umorismo o sul potere liberatorio del riso ) e avvelenato letteralmente perche per impedire che a qualche bibliotecario gli venisse l'uzzolo di sfogliare quelle pagine...
Sono un po' partito anche questa volta per la tangente, ma tornando alla "dipendenza circolare non risolta" per cercare di conferire al filo logico condutore del discorso se non in un bel cerchio arrotndato almeno in una stringa chiusa, mi sento in dovere di avvertirti che quando parlavo del cannocchiale di Galilei come uno dei primi rudimentali "quartid'occhio tecnologici" non celiavo per niente, infatti , mentre i primi DUE OCCHI riflettono la realtà irradiata nella camera oscura della sostanza vitrea in un'IMMAGINE REALE invertita dal cristallino ed elaborata poi in linguaggio, il TERZO OCCHIO detto anche occhio interiore / esoterico ( nota bene che la parola "esoterico" ne è la traduzione greca) la presentifica nel ricordo come immaginazione fantastica, e ilcarlo QUARTO OCCHIO mi sembra di poter identificarlo nei ritrovati strumentali che la scienza tecnologica ci mertte a DISPOSIZIONE per vedere, presentificare, o meglio concettualizzare con parole astratte, tramite tali DISPSITIVI (acceleratori collisori ciclotroni interferometri compresi) l'invisibile l'inudibile , quello cioè che i nostri sensi non possono cogliere cone gli infrarossi gli ultravilletti ) ed è ovvio che mutatis mutandis quello detto per gli occhi vale anche per le orecchi che non possono percepire ovviamente quelli che convenzionalmente chiamiamo ultrasuoni, onde gravitazionali comprese...Comunque uando riuscirò ad evocare il Ciang, che si sta rendendo irreperibile, nel senso che non lo posso contattare nè col QUARTO nè col TERZO e tantomeno ovviamente con gli altri DUE OCCHI: spero di riuscire più esaustivo in avvenire...
20145568
@bialy scrive: ma quello che dici non era il terzo occhio ? Secondo me il quarto occhio è un organo supplementare sviluppatosi in...
Risposta
06/09/2019 18.54.32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
bialy bialy 06/09/2019 ore 19.08.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

@Filodeon : mi inchino a sì tanta eloquenza continuando a vagare ahimé nel limbo dell'ignoranza, aggiungo che per leggere tutta la tua disamina ho messo gli occhiali, che a tutt'oggi restano per le mie minimali conoscenze i quattr'occhi per eccellenza, nell'attesa di scoprire quali misteri si celano dietro il quesito di mr. Voldben :-)
bialy bialy 06/09/2019 ore 19.09.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

@Blader.0 : "non serve sapere", ecco dunque la spiegazione dell'esistenza di questo forum: esoterismo e MISTERO, parecchio mistero.... :many
20145571
@Blader.0 : "non serve sapere", ecco dunque la spiegazione dell'esistenza di questo forum: esoterismo e MISTERO, parecchio...
Risposta
06/09/2019 19.09.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Blader.0 Blader.0 06/09/2019 ore 19.14.34
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

@bialy scrive:
"non serve sapere", ecco dunque la spiegazione dell'esistenza di questo forum: esoterismo e MISTERO, parecchio mistero....

E' un modo come tanti di dire m/(#.
L' esperienza e' nota al maestro come l' elemosina ed e' conosciuta al pastore protestante,

Saluti
bialy bialy 06/09/2019 ore 19.37.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

@Blader.0 scrive:
m/(#.

Qui si va sul criptico....
Saluti
Blader.0 Blader.0 06/09/2019 ore 19.38.54
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

@bialy scrive:
Qui si va sul criptico....
Saluti

Ma non dirlo a nessuno:


IV° CHAKRA ANAHATA, "RISUONANTE SENZA PERCUSSIONE"
imageÈ localizzato nel cuore ed è il luogo dove risuona il mistico suono «ottenuto senza percussione», eco della prima vibrazione-fremito dell’universo in procinto di manifestarsi.
E' un loto di colore verde, con dodici petali su cui spiccano altrettante consonanti vermiglie: k, kh, g, gh, n (gutturale), c, ch, j, jh, n (palatale), t, th (linguali)
L’elemento correlato è l’aria rappresentata dallo yantra grigio fumo costituito da due triangoli che si intersecano formando una stella a sei punte, simbolo centrale d’equilibrio. E' lo yantra di Vayu, il dio del vento.
L’organo di senso rapportato all’anahata è la pelle, sede del tatto, mentre l’organo di azione sono i genitali per lo Shritattvacintamani, le mani e la facoltà di prendere per alcuni maestri yoga contemporanei.
La caratteristica principale di questo chakra è la mobilità, per cui la concentrazione operata sull’anahata fa muovere ciò che si desidera.
Il bijamantra «yam», cioè la lettera «ya» nasalizzata, è quello del dio Pavana, signore del vento, rappresentato come una divinità dal colore grigio fumo, con quattro braccia, il pungolo in una mano, seduto su un’antilope nera.
Nel puntino che viene posto sulla lettera per nasalizzarla è inscritto Isha, altro aspetto del dio Shiva, qui rappresentato di colore bianco come un cigno, con tre occhi e le due mani atteggiate nel gesto che dissipa la paura e in quello che elargisce doni.
La Shakti si proietta come Kakini, su un loto rosso, ebbra e addolcita dalle libagioni di ambrosia, di incarnato giallo come il lampo, vestita con una pelle di antilope nera, ornata di gioielli e di una ghirlanda di ossa, con tre occhi e quattro braccia, con il nodo scorsoio e il cranio in due mani e le altre due atteggiate nel gesto che dissipa la paura e in quello che elargisce doni.
E' ghiotta di riso e giuncata ed è associata al grasso, uno dei sette tessuti che secondo l’Ayurveda costituiscono il corpo.
Altri simboli compaiono in anahata: un triangolo con il vertice verso il basso che, quindi, rimanda sempre alla Shakti e che ospita il lingam Vana, aspetto aniconico di Shiva ornato dalla mezzaluna nei capelli, splendente come l’oro; l’hamsa, l’ocacigno che simboleggia l’anima incarnata, considerata come la fiamma di una lampada non agitata dal vento; il sole, i cui raggi illuminano i filamenti del pericarpo; un loto rosso a otto petali nel quale sorge il kalpataru, l’albero che esaudisce tutti i desideri ai piedi del quale, su un altare di gioielli e sotto un prezioso baldacchino, siede nel plenilunio la divinità d’elezione dello yogin, quell’immagine divina che più gli è consona in quanto incarna le virtù che egli si prefigge di realizzare.
Blader.0 Blader.0 06/09/2019 ore 19.40.39
bialy bialy 06/09/2019 ore 19.51.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IL QUARTO OCCHIO

@Blader.0 : Si comincia ad intravedere la luce....grazie :-)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.