Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

voldben 09/09/2019 ore 10.47.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Antica usanza di benedire e segnare con la croce il cibo.

Una serie di esperimenti (eseguiti dall'ingegnere Angelina Malahovskaya) confermarono che l'antica usanza di benedire e segnare con la croce il cibo ha un profondo senso e rituale mistico...
Fu scoperto che il cibo viene purificato in un istante. Ancora più lampante l’azione della preghiera e del segno della croce sull'acqua. Per verificarlo furono prelevati dei campioni dalle fonti diverse: dai pozzi, fiumi, laghi. In tutti i campioni fu trovato lo stafilococco aureo. Ma la recita della preghiera “Padre Nostro” (unita al segno della croce) faceva diminuire la quantità dei batteri nocivi di 7, 10, 100 e persino di 1000 volte! Per la purezza dell’esperimento, la preghiera fu letta sia dai credenti sia dagli atei, e la quantità dei batteri diminuiva lo stesso, rispetto a quella nel campione di prova. Fu scoperta l’azione benefica della preghiera e del segno della croce anche sulla persona: tutti coloro che presero parte all'esperimento constatarono la normalizzazione della pressione: si abbassava negli ipertesi e si alzava negli ipotesi. Fu anche notato che se una persona non prestava una dovuta attenzione alle regole (si trattava del rito ortodosso, ma anche con il segno della croce Cristiano l’azione è analoga): se non piegava le tre dita in maniera corretta, o se non toccava i punti rituali: il centro della fronte, il centro del plesso solare, le fossette al centro delle spalle, destra e sinistra), il risultato positivo fu minore o era addirittura assente.
L'avete provate se risulta vero?
8590982
Una serie di esperimenti (eseguiti dall'ingegnere Angelina Malahovskaya) confermarono che l'antica usanza di benedire e segnare...
Discussione
09/09/2019 10.47.14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Filodeon Filodeon 10/09/2019 ore 15.18.28 Ultimi messaggi
KitCarson1971 KitCarson1971 10/09/2019 ore 15.48.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Antica usanza di benedire e segnare con la croce il cibo.


Dopo un doveroso "mi piace" all'indirizzo del grande Filo :inchino , entro più o meno nel merito...
Ancor più del segno della croce aiuta la preghiera, apportando guarigioni a volte inspiegabili. Si sa con certezza del benessere riscontrato da malati all'oscuro di gruppi riuniti in preghiera per lui. La casistica è discretamente varia. Tratto brevemente uno dei tanti casi di Padre Emiliano Tardif, missionario, divenuto in Canada, nel Sud America e in Africa ben più di una "garanzia" per le tante guarigioni clinicamente impossibili operate tramite un segno di croce e una semplice preghiera. Il missionario venne invitato dalla rete televisiva Chot di Ottawa per condurre un programma su argomenti religiosi.

Durante le riprese padre Tardif si fece il segno della croce ed esclamò: "in questo momento c'è un uomo che si trova solo in ospedale. E' paralizzato per un male alla schiena, ma Dio ora lo sta guarendo . Quest'uomo ora sta avvertendo un gran calore nella colonna vertebrale e può alzarsi e camminare". In tale data (18 dicembre 1982), con una testimonianza resa pubblica, un ascoltatore ebbe in seguito a dichiarare: "Da alcuni giorni ero solo in una stanza d'ospedale, paralizzato per la distorsione di alcune vertebre, in attesa d'una operazione dall'esito incerto. Alle 18.35 accendo la televisione, proprio nell'attimo in cui il sacerdote dice quelle parole, ad un tratto mi sento invadere da un calore alla schiena, mi alzo e cammino. Posso lasciare subito l'ospedale tra lo stupore dei medici che constatano il mio poter camminare".

padre Emiliano commenterà in seguito: "In preghiera Dio mi aveva annunciato a giugno una guarigione che sarebbe avvenuta in dicembre! Ed io che avevo detto - in questo momento ! Attraverso questa testimonianza ho imparato che Dio non è limitato nel tempo. Poteva ispirarmi un messaggio profetico annunciandomi ciò che sarebbe avvenuto dopo. Invece mi fece dire "in questo momento"! Concludo che Dio è l'eterno presente: Egli non ha orologio nè calendario".
Passo interessante che, a ben vedere, potrebbe forse spiegarsi sotto l'aspetto psichico, ma per trattarne uscirei dal solco tracciato e seminato dall'amico Volben...
Un saluto

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.