Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

amicotuo913 amicotuo913 15/09/2019 ore 02.12.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il CERN di Ginevra - E le Energie sostenibili -

@Blader.0 scrive:
Quello che scassa il cazzo e' che continuano ad usare petrolio e carbone ( E non solo ) che ormai ha distrutto e continua a distruggere il pianeta stesso.

Certo che capirti non è facile: in un post enunci una serie di scoperte importati, in quello dopo esprimi poca stima per questi scienziati, poi dici che sono utili, ma probabile che ci guadagnino qualcosa...insomma, non riesco a capire come la pensi.
Per il petrolio ed il carbone, sussiste una realtà indiscutibile, essendo noto che mentre una parte và in carburante - per il quale ci possono anche essere alternative - , tutto il resto viene utilizzato dall'industria: se non ci fosse il petrolio ed il carbone (unica alternativa), non avremmo le materie plastiche (guardati intorno e conta gli oggetti di plastica che hai vicino o che usi ordinariamente), non avremmo gli abiti, andremmo in giro con vetture senza rivestimenti interni e senza vernici esterne, non avremmo scarpe, attrezzi, fogli di compensato, vetroresina, strade asfaltate, adesivi etc.etc.
Questo perchè, per le quantità richieste al giorno d'oggi, la fonte è principalmente il petrolio o, in alternativa, il carbone.

Wolf.c Wolf.c 15/09/2019 ore 03.39.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il CERN di Ginevra - E le Energie sostenibili -

@amicotuo913 scrive:
Per il petrolio ed il carbone, sussiste una realtà indiscutibile, essendo noto che mentre una parte và in carburante - per il quale ci possono anche essere alternative - , tutto il resto viene utilizzato dall'industria: se non ci fosse il petrolio ed il carbone (unica alternativa), non avremmo le materie plastiche (guardati intorno e conta gli oggetti di plastica che hai vicino o che usi ordinariamente), non avremmo gli abiti, andremmo in giro con vetture senza rivestimenti interni e senza vernici esterne, non avremmo scarpe, attrezzi, fogli di compensato, vetroresina, strade asfaltate, adesivi etc.etc.
Questo perchè, per le quantità richieste al giorno d'oggi, la fonte è principalmente il petrolio o, in alternativa, il carbone.

L' idea del sottoscritto e' proprio quella di usare il petrolio rimanente ( che e' stimato alla fine nel giro di Massimo 50 anni ) come risorsa aggiunta al riciclaggio della plastica e per chiudere il ciclo delle auto alimentate nel, tempo limite di 10 15 anni tale da avere la conversione alle energie alternative che sfruttano il movimento stesso dei milioni di automobili esistenti presenti e future,

Purtroppo e' impossibile da realizzare in tempi brevi e neanche nel prossimo futuro, ( Anche se estremamente semplice )
Blader.0 Blader.0 23/09/2019 ore 23.53.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il CERN di Ginevra - E le Energie sostenibili -

Il primo motore ad acqua e'stato prodotto nel 1856 :



In un motore a combustione interna l'iniezione d'acqua, detta anche iniezione antidetonante, si realizza mediante la nebulizzazione di acqua, liquido inerte, nel flusso in ingresso dell'aria o della miscela aria-combustibile; questo può avvenire sia all'interno del condotto di aspirazione dei motori, sia direttamente nel cilindro.

Lo scopo dell'iniezione acquosa è quella di raffreddare alcune parti che possono produrre preaccensione della miscela combustibile, nonché di aumentare il rapporto di compressione e ridurre gli inquinanti.
Blader.0 Blader.0 23/09/2019 ore 23.53.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il CERN di Ginevra - E le Energie sostenibili -

Rapporto di compressione
I gas escono a una temperatura notevolmente inferiore, essendo essa stata sottratta dall'acqua per evaporare, difatti l'acqua è un composto che evaporando aumenta notevolmente di volume e questo ne fa il mezzo ideale per creare in camera di combustione una pressione più elevata a parità di volume di gas in ingresso. Di conseguenza aumenta la potenza e diminuisce i consumi a parità di chilometri percorsi, in quanto nei gas in entrata sottrae spazio al carburante. Questa maggior pressione, unitamente al migliorato raffreddamento dei gas entranti, giustifica ancor più l'utilizzo di acqua nei motori dotati di turbocompressore.

Essendo l'acqua un liquido incomprimibile, provoca di per sé un aumento di rapporto di compressione. Inoltre assorbendo il calore prodotto dalla combustione permette una migliore efficienza del motore e ne allunga la vita diminuendo l'usura e allungando la durata dell'olio motore e delle candele. Grazie alle minori temperature gli ossidi di azoto risultano notevolmente abbattuti.
Blader.0 Blader.0 23/09/2019 ore 23.54.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il CERN di Ginevra - E le Energie sostenibili -

BMW M4 GTS, prima vettura omologata per uso stradale ad avere l'iniezione ad acqua nei cilindri





Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.