Fatti del giorno

Fatti del giorno

Fatti di cronaca, costume e società. Ne parlano TG e giornali... discutiamone insieme.

ReyMysterio1984 ReyMysterio1984 06/01/2008 ore 11.41.20
segnala

TristeANCORA VIOLENZA A NAPOLI

Napoli: violenza e feriti, è rivolta contro rifiuti e discariche La discarica di Pianura è presidiata da carabinieri e polizia dopo ripetuti tafferugli: feriti alcuni giovani e agenti; una decina di persone condotte in Questura e poi rilasciate. Disagi per la linea ferroviaria Napoli-Roma, occupata dai dimostranti. Allarme rifiuti anche in penisola sorrentina. Sindaci di Caserta e San Giorgio a Cremano chiudono a tempo indeterminato le scuole. Il sindaco di Napoli: andrò a Pianura. Di Pietro: Bassolino farebbe bene a dimettersi. La giornata dei rivoltosi di Pianura, la discarica individuata per far uscire Napoli dall'emergenza, è cominciata presto, già nella scorsa notte, con blocchi stradali e l'incendio di quattro autobus del trasporto pubblico. Facinorosi avevano precedentemente bersagliato una macchina dei carabinieri con sassi e il lancio di un estintore, mentre la folla continuava a presidiare l'ingresso dell'invaso dal possibile ingresso dei mezzi. La tensione si è tagliata a fette anche durante la giornata con un tentativo dei manifestanti, respinto dalle forze dell'ordine, di attuare un sit-in all'interno dell'invaso e ancora blocchi stradali con pesanti conseguenze sulla viabilità. Sequestrate anche sei molotov. E durante la notte ignoti sono riusciti ad infiltrasi nell'area scelta come sito di stoccaggio sabotando le pale meccaniche, ora fuori uso.

SOSPETTO CAMORRA. Dietro la protesta, secondo una denuncia fatta da An, si nasconderebbe la mano della camorra i cui interessi sarebbero toccati dalla riapertura della discarica dei Pisani. «A rischio - spiega il consigliere regionale Diodato - c'è certamente l'utilizzo dell'area dei Pisani come sversatoio abusivo, ovvero un milione e mezzo di metri quadrati che sarebbero sottratti alla malavita». Ma proteste si registrano anche in altre zone della città. Nel popoloso rione Sanità, per evitare che si appiccassero fuochi ai cumuli di spazzatura, una ventina di anziane donne hanno riversato in strada i sacchetti bloccando il traffico di auto ed autobus e costringendo in tal modo la raccolta forzata da parte dell'Asia, l'Azienda servizi igiene ambientale. E ancora, minacce a commercianti per far chiudere i negozi, cassonetti rovesciati, invito pressante anche alla gente affacciata ai balconi a lanciare giù l'immondizia: è accaduto, sempre a Pianura, in un clima di crescente paura e tensione alimentato da gruppi di teppisti a bordo di motorini.

«VIA BASSOLINO». Una situazione ai limiti del collasso, tanto da far intervenire il Governo. L'opposizione in Campania chiede, intanto, a gran voce le dimissioni di Bassolino che risponde: «Resto al mio posto». Lo stesso Bassolino invita a fare distinzione «tra i cittadini di Pianura che stanno lì ad esercitare un loro diritto e altri che con Pianura non c'entrano e che cercano di strumentalizzare la protesta». Interviene con una netta presa di posizione anche l'arcivescovo di Napoli, Crescenzio Sepe: «La Chiesa di Napoli, di fronte allo scempio che di Napoli viene fatto, sente come un lutto al cuore».
rossella74 rossella74 06/01/2008 ore 11.48.45 Ultimi messaggi
segnala

AssonnatoRE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI

ReyMysterio1984 ha scritto:
Napoli: violenza e feriti, è rivolta contro rifiuti e discariche La discarica di Pianura è presidiata da carabinieri e polizia dopo ripetuti tafferugli: feriti alcuni giovani e agenti; una decina di persone condotte in Questura e poi rilasciate. Disagi per la linea ferroviaria Napoli-Roma, occupata dai dimostranti. Allarme rifiuti anche in penisola sorrentina. Sindaci di Caserta e San Giorgio a Cremano chiudono a tempo indeterminato le scuole. Il sindaco di Napoli: andrò a Pianura. Di Pietro: Bassolino farebbe bene a dimettersi. La giornata dei rivoltosi di Pianura, la discarica individuata per far uscire Napoli dall'emergenza, è cominciata presto, già nella scorsa notte, con blocchi stradali e l'incendio di quattro autobus del trasporto pubblico. Facinorosi avevano precedentemente bersagliato una macchina dei carabinieri con sassi e il lancio di un estintore, mentre la folla continuava a presidiare l'ingresso dell'invaso dal possibile ingresso dei mezzi. La tensione si è tagliata a fette anche durante la giornata con un tentativo dei manifestanti, respinto dalle forze dell'ordine, di attuare un sit-in all'interno dell'invaso e ancora blocchi stradali con pesanti conseguenze sulla viabilità. Sequestrate anche sei molotov. E durante la notte ignoti sono riusciti ad infiltrasi nell'area scelta come sito di stoccaggio sabotando le pale meccaniche, ora fuori uso.

SOSPETTO CAMORRA. Dietro la protesta, secondo una denuncia fatta da An, si nasconderebbe la mano della camorra i cui interessi sarebbero toccati dalla riapertura della discarica dei Pisani. «A rischio - spiega il consigliere regionale Diodato - c'è certamente l'utilizzo dell'area dei Pisani come sversatoio abusivo, ovvero un milione e mezzo di metri quadrati che sarebbero sottratti alla malavita». Ma proteste si registrano anche in altre zone della città. Nel popoloso rione Sanità, per evitare che si appiccassero fuochi ai cumuli di spazzatura, una ventina di anziane donne hanno riversato in strada i sacchetti bloccando il traffico di auto ed autobus e costringendo in tal modo la raccolta forzata da parte dell'Asia, l'Azienda servizi igiene ambientale. E ancora, minacce a commercianti per far chiudere i negozi, cassonetti rovesciati, invito pressante anche alla gente affacciata ai balconi a lanciare giù l'immondizia: è accaduto, sempre a Pianura, in un clima di crescente paura e tensione alimentato da gruppi di teppisti a bordo di motorini.

«VIA BASSOLINO». Una situazione ai limiti del collasso, tanto da far intervenire il Governo. L'opposizione in Campania chiede, intanto, a gran voce le dimissioni di Bassolino che risponde: «Resto al mio posto». Lo stesso Bassolino invita a fare distinzione «tra i cittadini di Pianura che stanno lì ad esercitare un loro diritto e altri che con Pianura non c'entrano e che cercano di strumentalizzare la protesta». Interviene con una netta presa di posizione anche l'arcivescovo di Napoli, Crescenzio Sepe: «La Chiesa di Napoli, di fronte allo scempio che di Napoli viene fatto, sente come un lutto al cuore».
E certo ke resta al suo posto,le case ke ha comprato e la villa cn la piscina come farebbe a mantenerle poi?:vomitino
addouamamett addouamamett 06/01/2008 ore 11.49.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI


Io onestamente, manderei via polizia e carabinieri.Non vogliono la discarica? Bene, allora si mettessero d'accordo i manifestanti dove mettere la monnezza. Nel frattempo crescerebbero i cumuli per le strade. Voglio vedere se fanno ancora quelle cazzate che fanno.

E non farei neanche intervenire i pompieri per spegnere i roghi di immondizia, dato che sono loro stessi ad incendiare i cumuli
ReyMysterio1984 ReyMysterio1984 06/01/2008 ore 11.54.29
segnala

(Nessuno)RE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI


Io fossi napoletano, sarei propenso a far aprire un inceneritore... cavoli, non sarà sanissimo il fumo che emanano le ciminiere.. ma almeno, risolverebbe il problema, come al Frullo a Bologna, dove l'inceneritore funziona da prima che nascessi io & elimina tonnellate di immodizia al giorno, mentre le discariche le accumulano solamente ma non eliminano il problema...

Poi, esistono sempre i depuratori :
Enzipped Enzipped 06/01/2008 ore 11.54.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI


...ma poi mi chiedo...

tutti quelli che stanno lì a protestare da giorni non c'hanno un cazzo da fare?? non lavorano???

.......................................................chiudo
ReyMysterio1984 ReyMysterio1984 06/01/2008 ore 11.56.41
segnala

(Nessuno)RE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI

Enzipped ha scritto:

...ma poi mi chiedo...

tutti quelli che stanno lì a protestare da giorni non c'hanno un cazzo da fare?? non lavorano???

.......................................................chiudo
Caro Enzi, piu che altro: se devono protestare, devono farlo in maniera violenta ? io non nego il diritto a protestare, ma almeno farlo con coscenza e diligenza... non risolveranno nulla, a fare sassaiola su FdO e chi è contrario a loro ... E si facciano aprire l'inceneritore, cavoli, non sarà sanissmo ma almeno risolverebbe il problema :-))
8ATTACCABRIGHE8 8ATTACCABRIGHE8 06/01/2008 ore 11.58.33
segnala

(Nessuno)RE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI

A la camorra rimane ancora un sospetto e non una certezza ,mah...
ReyMysterio1984 ReyMysterio1984 06/01/2008 ore 12.00.28
segnala

(Nessuno)RE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI

Ma non si puo' escludere, ricordati che la Camorra comanda ed è anche dove non si vede ...
Enzipped Enzipped 06/01/2008 ore 12.12.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI


Ray

ribadisco ciò che ho già detto ieri nell'altro post: la maggior parte della popolazione di Napoli si dimostra incivile con questi comportamenti, la camorra è una realtà accettata (e quasi mai combattuta) e lo stato quando serve deve sganciare soldi..

a tenere il piede in due scarpe sono capaci tutti, quindi finchè non decidete (e mi riferisco alla POPOLAZIONE di Napoli, onde evitare che saltino fuori i singoli napoletani a darmi del razzista del nord) da che parte stare, STATO o CAMORRA, smettetela di rompere i coglioni perchè avete accumulato talmente tante tonnellate di merda che ormai vi arriva fin sotto casa..
isaac76 isaac76 06/01/2008 ore 13.31.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ANCORA VIOLENZA A NAPOLI

Enzipped ha scritto:

Ray

ribadisco ciò che ho già detto ieri nell'altro post: la maggior parte della popolazione di Napoli si dimostra incivile con questi comportamenti, la camorra è una realtà accettata (e quasi mai combattuta) e lo stato quando serve deve sganciare soldi..

a tenere il piede in due scarpe sono capaci tutti, quindi finchè non decidete (e mi riferisco alla POPOLAZIONE di Napoli, onde evitare che saltino fuori i singoli napoletani a darmi del razzista del nord) da che parte stare, STATO o CAMORRA, smettetela di rompere i coglioni perchè avete accumulato talmente tante tonnellate di merda che ormai vi arriva fin sotto casa..
:clap

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.