Fatti del giorno

Fatti del giorno

Fatti di cronaca, costume e società. Ne parlano TG e giornali... discutiamone insieme.

Bullshit.Detector Bullshit.Detector 27/08/2018 ore 05.07.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

@MamboP scrive:
Yosef Bar Kayafa ossia Caifa a chiedere di arrestare e crocifiggere il cristo.

:many
E CHI era questo caifa, se non UN BURATTINO dei romani, che all'epoca DESTITUIVANO E NOMINAVANO I SOMMI SACERDOTI a loro piacimento, quindi nient'altro che un loro vile ESECUTORE.
:specchio
E` scritto qui: vedete quante volte c'e` scritto "destituito" e "nominato" dai romani...e c'e` scritto anche che gli zeloti li mandavano via a calci nel sedere, appena potevano.

https://it.wikipedia.org/wiki/Caifa

Alla fine sempre FUFFA quella che venite a scrivere qui...

:many

Rassegnatevi, voi odiatori antisemiti, e la vostra insulsa propaganda, finirete sempre nel cesso, come la storia insegna :specchio :specchio
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 27/08/2018 ore 05.18.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

« Dopo Cesare, salì sul trono Tiberio Nerone, figlio di sua moglie Giulia; egli inviò Valerio Grato a succedere ad Annio Rufo quale governatore sui Giudei. Grato depose Anano dal suo sacro ufficio e proclamò sommo sacerdote Ismaele, :hoho figlio di Fabi; dopo un anno lo depose :hoho e, in sua vece, designò Eleazaro, figlio del sommo sacerdote Anano. Dopo un anno depose anche lui e all'ufficio di sommo sacerdote designò Simone, :hoho figlio di Camitho. L'ultimo menzionato tenne questa funzione per non più di un anno e gli successe Giuseppe, che fu chiamato Caifa. :specchio Dopo questi atti Grato si ritirò a Roma dopo essere stato in Giudea per undici anni. Venne come suo successore Ponzio Pilato »

Quindi quei sommi sacerdoti appartenenti alla stessa famigliola li deponeva e nominava Grato, compreso caifa, meri burattini dei romani

Nei racconti di Flavio, il sommo sacerdote è a volte anche capo della nazione giudaica, altrove è imparentato con il governatore romano della regione. :hoho

A giudicare gesu` c'erano anche altri sacerdoti di altre famiglie, ma guarda caso, chi fece arrestare e condannare gesu` fu proprio quello NOMINATO DAI ROMANI. ultimo di una lunga successione tutti appartenenti alla stessa famiglia.

Ancora all'inizio degli Atti degli Apostoli, Caifa viene ricordato come sommo sacerdote insieme ad Anna e ad altri due personaggi di nome Giovanni ed Alessandro:
« Il giorno dopo si radunarono in Gerusalemme i capi, gli anziani e gli scribi, il sommo sacerdote Anna, Caifa, Giovanni, Alessandro e quanti appartenevano a famiglie di sommi sacerdoti


Dall'autorevole famiglia di Anna uscirono cinque sommi sacerdoti tra cui caifa e fu in seguito annientata dagli Zeloti. »


Notare un particolare:

Caifa poi era quello che aveva consigliato ai Giudei: "È meglio che un uomo solo muoia per il popolo" » (Giovanni, 18,12-14

Questo dimostra che anche se lontanamente fosse stato in buona fede, e non uno strumento occulto del volere romano, le decisioni prese dai sacerdoti ERANO PROVOCATE DA UN CLIMA DI TERRORE E PAURA DELLE RAPPRESAGLIE ROMANE, e non da un effettiva motivazione religiosa da parte ebraica

La colpa quindi e` sempre dei romani che sono andati a brutalizzare e terrorizzare quel popolo, e la storia dimostra ancora oggi quanti danni hanno fatto a questo popolo, tra cui anche l'aver cambiato il nome della GIUDEA in palestina, cosa che ancora oggi da` la possibilita` a degli ignoranti di spacciare la palestina come uno stato e i palestinesi come un popolo, in realta` mai esistiti, entrambi.

FINE.


POI RIPETO, l'ideona di proporre al popolo la morte di uno o dell'altro,
Era e rimane una vigliaccata tipica dei barbari romani.
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 27/08/2018 ore 11.37.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

@Bullshit.Detector scrive:
La colpa quindi e` sempre dei romani che sono andati a brutalizzare e terrorizzare quel popolo, e la storia dimostra ancora oggi quanti danni hanno fatto a questo popolo, tra cui anche l'aver cambiato il nome della GIUDEA in palestina, cosa che ancora oggi da` la possibilita` a degli ignoranti di spacciare la palestina come uno stato e i palestinesi come un popolo, in realta` mai esistiti, entrambi.


Molti dei loro cognomi sono buoni indizi delle loro origini: Al Masri, Al Metzarwah (egiziano), Al Husseini, Al Urdondi (giordano), Al Suri, Al Nashashibi (siriano) Al Haurani (Hauran, Siria), Al Lubnani (libanese) , Al Tarabulsi (Tarabulus-Tripoli in Libano), Al Iraqi (Iraq), Al Saudi, Al Husayni (Arabia Saudita). Questi sono comuni cognomi tra gli arabi a Gaza, in Giudea e Samaria e tra gli arabi israeliani.
MamboP MamboP 27/08/2018 ore 12.48.39
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

@Bullshit.Detector scrive:
Rassegnatevi, voi odiatori antisemiti, e la vostra insulsa propaganda, finirete sempre nel cesso, come la storia insegna


Ahahahahaha!! Cazzo dici?! Io non ho nessun credo religioso!!!!
E ci mancherebbe che mi facessi pare mentali su un dio che non esiste
Settembre Settembre 27/08/2018 ore 13.35.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

io non sono nè antisemita ne anti niente...

non ho mai approvato i partigiani poichè seguivo le idee di Almirante...

ci tace conferma e quindi si prende la sua parte di colpa,

questo vale per Pontius Pilatus.

personalmente nel mio piccolo cerco di capire

dove ci sia menzogna o verità,

il giusto e l'ingiusto

senza guardare nemmeno il colore della pelle o gli occhi a mandorla,

è l'animo che cerco di capire....
19919150
io non sono nè antisemita ne anti niente... non ho mai approvato i partigiani poichè seguivo le idee di Almirante... ci tace conf...
Risposta
27/08/2018 13.35.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
cavalierecrociatos cavalierecrociatos 29/08/2018 ore 00.40.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

@Gessica1986 : TU FAI LA FORTE SOLO PERCHÉ PROTETTA DIETRO UN ANONIMO SCHERMO?.... MERITERESTI DI ESSERE IMPALATA
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 29/08/2018 ore 10.06.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

:many

L'idea che certe ignoranti vorrebbero far passare e` che i romani facessero quello che gli ebrei volevano, e non il contrario

:many

Allora andate a vedere se ERODE (un'altra marionetta messa li` dai romani e spacciato per ebreo) non sia stato condannato a morte anche lui, da un sommo sacerdote, e andate a vedere se i romani lo hanno poi ucciso....infatti fu salvato da un provvidenziale veto che con il cristo non e` stato usato...come mai?

Questo dimostra che caifa faceva il servetto dei romani, e smettetela con le vostre vaccate che e` ora di finirla.

Bullshit.Detector Bullshit.Detector 29/08/2018 ore 10.27.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

@gymlore scrive:
svegliati...hai il link.


I tuoi link sono semplicemente le solite stronzate della propaganda antisemita di cui e` pieno il web,
sono dei siti nazistoidi che mistificano qualsiasi documento riguardante gli ebrei, travisandone il vero significato e omettendo intere frasi contenute nel talmud, al solo scopo di capovolgerne il significato, allora puoi anche postare qui, come fanno i nazisti come te, anche i protocolli dei savi di sion, e tutti i falsi STORICI documentati, di cui vi nutrite, cosi` siamo a posto
:many

Infatti in quella pagina non si fa riferimento, apposta, ad una frase FONDAMENTALE riguardante quello che voi spacciate per gesu`, si parla di uno che era stato LAPIDATO e poi appeso, come mai non c'e` riportata questa frase, nel tuo link?Proprio perche` e` un link di depistaggio antisemita, il solo fatto che gesu` non sia stato lapidato, dimostra che li` non si parlava di gesu` ma di qualcun altro.

In merito ad altre frasi che potrebbero essere definite come di odio verso i cristiani, bisogna dire che quella parte del talmud, e` stata scritta nel periodo in cui gli ebrei gia` venivano perseguitati dai cristiani, quindi sono stati PRIMA LORO a scatenarsi contro gli ebrei, e non viceversa, o vi devo ricordare di martin lutero che definiva gli ebrei come dei maiali?
Pensate alla vostra coscienza sporca e smettetela di criticare gli ebrei, voi siete i piu` beceri rappresentati della schifezza che finora ha tramato inutilmente contro questo popolo, la verita` e` che di nazisti, nel 1945, ne hanno impiccati troppo pochi, altrimenti gente come voi non sarebbe mai nata, ed era meglio cosi`...

Comunque, non avete il coraggio di andare in israele, come fece qualche nazista capo nel 1948, per appoggiare i desideri degli arabi di cacciarli in mare, bene , sapete come e` andata a finire, Israele e gli ebrei regnano sovrani in quei luoghi, e non esiste nessuno che potra` mai sradicarli da li`. Fossi stato al posto loro avrei anche demolito i vostri luoghi santi e ve li avrei spediti per posta, ringraziate che non hanno avuto la voglia di farlo, finora, ma se continuate cosi` spero che un giorno vi diano quello che vi meritate.
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 29/08/2018 ore 12.24.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

@gymlore :

GNURANT' :specchio

Fonti ebraiche sulla morte di Gesù

Cristo davanti a Pilato, miniatura fiamminga di Willem Vrelant (1460 ca.)
In numerose occasioni, vari studiosi cristiani hanno citato sia il Talmud che Maimonide nel tentativo di provare che gli ebrei hanno ucciso Gesù e, basandosi sui riferimenti che adducono, parrebbe che tali asserzioni siano corrette. Ma se si esaminano tali riferimenti in contesto, la realtà si rivela alquanto differente. Il Gesù discusso nel Talmud e da Maimonide non può essere lo stesso, colui che Paolo di Tarso afferma essere il fondatore del Cristianesimo. Per dirla in breve, lo Yeshu la cui morte è discussa nel Talmud non è Gesù di Nazaret. Uno dei passi talmudici più citati è quello dove il tribunale ebraico condanna Gesù, o "Yeshu", a morte:
« Si insegna: Alla vigilia di Pesach appesero Yeshu e il banditore proclamò in giro per quaranta giorni che " verrà lapidato per aver praticato la stregoneria, per aver sedotto e condotto Israele sulla cattiva strada. Chiunque sappia qualcosa per assolverlo venga avanti e lo esoneri." Ma nessuno presentò nulla per esonerarlo e lo appesero alla vigilia di Pesach. Ulla disse: Si deve forse pensare che dovremmo cercare delle prove che lo esonerino? Egli era un adescatore e Dio disse: "Tu non dargli retta, non ascoltarlo; il tuo occhio non lo compianga; non risparmiarlo, non coprire la sua colpa" (Deuteronomio 13:9). Yeshu era differente perché era intimo col governo. »
(Talmud, Sanhedrin 43a)
Ciò che viene qui esposto è che qualcuno chiamato "Yeshu" viene giustiziato alla vigilia di Pesach. Come di prassi prima di qualsiasi esecuzione, il tribunale cerca testimoni che possano assolvere l'imputato. Ulla critica questa prassi, poiché l'adescatore, a causa di un'imposizione biblica, non doveva beneficiare di tale considerazione. Il Talmud risponde che Yeshu era differente: per le sue connessioni governative, il tribunale aveva cercato una qualsiasi ragione per non giustiziarlo, in modo da non contrariare le autorità.
Senza dubbio, sostiene Rabbi Boteach, esistono delle similarità alla storia di Gesù di Nazaret. Allo stesso tempo esistono anche delle ovvie differenze. Alla fine, le discrepanze tra le storie di Gesù e Yeshu fanno concludere che Gesù non è identico allo Yeshu identificato nel passo talmudico. In primo luogo, Gesù viene giustiziato proprio nel giorno di Pesach e non alla vigilia, e questo è molto importante – sebbene sempre argomento di forte dibattito tra gli studiosi neotestamentari. Ma se Gesù non fosse morto nella prima notte di Pesach, il concetto dell'Eucaristia verrebbe invalidato: la tradizione dell'Eucaristia si fonda sull'idea che Gesù consumò il matzo del Seder di Pesach ed il vino. Se invece fosse morto prima del Seder, questa pratica non sarebbe sorta. Inoltre l'affermazione del Talmud che Yeshu fu giustiziato nel giorno prima di Pesach deve essere giusta, poiché il Sinedrio non giustiziava mai durante una festività ebraica. Farlo era proibito dalla Legge.
Proprio come la datazione non combacia, così anche l'insieme dei personaggi differisce tra le due storie. Lo "Yeshu" menzionato nel Talmud fu giustiziato da un tribunale ebraico (Sinedrio) e non dai romani come affermano i Vangeli. Nel periodo che visse Gesù, i tribunali ebraici avevano il potere di imporre le condanne a morte, tuttavia erano cauti nell'esercitare tale potere perché le corti erano gestite dai farisei mentre il re era un sadduceo. Ciò non accadeva durante l'occupazione romana, quando viveva Gesù. Inoltre non esiste nessuna indicazione nel Nuovo Testamento che Gesù avesse "amici" nel governo. Al contrario, era una spina nel fianco delle autorità romane.
Nella narrativa talmudica un certo numero di studenti vengono messi a morte insieme a Yeshu, cioè i suoi "cinque discepoli, Matthai, Nakai, Nezer, Buni e Todah". Con la sola eccezione di Matthai, o Matteo, che era (e rimane tuttora) un nome comune, i nomi degli studenti sono completamente diversi da quelli degli apostoli di Gesù. In contrasto, il Nuovo Testamento asserisce che due criminali furono crocefissi insieme a Gesù e certamente nessuno dei discepoli.
Anche la cronologia non si allinea, per lo meno di un secolo. Il nome di Gesù, o Yeshu in ebraico, era molto comune nel periodo talmudico. :hoho Lo storico ebreo Flavio Giuseppe elenca circa una ventina di figure di spicco col nome di Gesù-Yeshu nelle sue storie. Un buon esempio è Gesù il contadino, figlio di Anania, che mentre si trovava nel Tempio improvvisamente inizia a gridare: "Una voce contro Gerusalemme e la santa dimora... Una voce contro tutto il popolo!" Questo Gesù andava per le strade di Gerusalemme giorno e notte, urlando: "Guai a te, o Gerusalemme!" Predisse la distruzione del Secondo Tempio prima che avvenisse. Per quanto possa sembrare simile, costui non può essere il Gesù cristiano; Flavio Giuseppe dice che questo Gesù iniziò le sue predizioni sulla distruzione del Tempio solo sei anni prima che accadesse nel 70. Era quindi vivo mentre i romani saccheggiavano Gerusalemme. In questo periodo, il Gesù del Nuovo Testamento era morto da quasi quarant'anni :hoho .


https://it.wikipedia.org/wiki/Ges%C3%B9_nell%27ebraismo
gymlore gymlore 29/08/2018 ore 18.24.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: COSA PENSANO GLI EBREI DEI CRISTIANI??

incredibile c'è gente che cerca notizie del vangelo su wikipedia e le prende come ...parole sante...ahahahah.....

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.