Fatti del giorno

Fatti del giorno

Fatti di cronaca, costume e società. Ne parlano TG e giornali... discutiamone insieme.

phytongs phytongs 17/12/2018 ore 09.47.17
segnala

(Nessuno)fascismo a 5 stelle!

"Il governo vuole far chiudere centinaia di giornali, il presidente della Repubblica impedisca questo colpo di spugna"

Una pagina intera su quotidiani e periodici nazionali e locali per rivolgere un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. È l'iniziativa lanciata oggi (e che proseguirà nei prossimi giorni) dalla File, Federazione Italiana Liberi Editori. Nel mirino un emendamento del capogruppo del Movimento 5 Stelle, Stefano Patuanelli, segnalato dal governo e quindi fatto proprio dalla maggioranza, alla legge di Bilancio in discussione in questi giorni al Senato. L'emendamento prevede l'abolizione dei contributi pubblici all'editoria. "Il governo vuole far chiudere centinaia di giornali, il presidente della Repubblica impedisca questo colpo di spugna", è il titolo della lettera-appello della File. "Il sostegno pubblico all'editoria e la trasparenza dei mezzi di finanziamento sono previsti dall'articolo 21 della Costituzione e interventi legislativi su argomenti del genere richiederebbero, in un sistema democratico, un confronto civile, sociale e parlamentare. Tutto, invece, verrà risolto con un maxiemendamento e qualche tweet, e a partire dal 2019, cioè a dire tra due settimane", si legge ancora nell'appello. La File afferma che "molti giornali editi da cooperative no profit o da enti morali chiuderanno a breve, o saranno costretti a operare drastici tagli; perché ridurre o azzerare i contributi pubblici senza aver prima provveduto ad una riforma organica del settore significa, semplicemente, chiudere i giornali".
elisabetta2016 elisabetta2016 18/12/2018 ore 21.26.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: fascismo a 5 stelle!

Non sapevo del finanziamento pubblico all editoria. Certo detto così, questa cosa pare molto anacronistica. Si può fare informazione vera in tanti modi. Ad es io qui su chatta mi ritrovo a scrivere fatti successi nella mia città e che poi chiunque può leggere qui su chatta, come è successo in occasione della tragedia sulla scala mobile della metro a di Roma. E ciò che io ho scritto è stato senza dubbio più attendibile di tutte le versione date dalla cosiddetta editoria. Ed io non ho alcun finanziamento pubblico. Così come non credo ce l abbia chatta. O tanti social e tantissimi siti che girano nel web e fanno informazione. Tante norme del nostro ordinamento, anche di rango costituzionale sono diventate ormai inadeguate. E forse una di queste è proprio il finanziamento pubblico all editoria.
19998462
Non sapevo del finanziamento pubblico all editoria. Certo detto così, questa cosa pare molto anacronistica. Si può fare...
Risposta
18/12/2018 21.26.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.