Fatti del giorno

Fatti del giorno

Fatti di cronaca, costume e società. Ne parlano TG e giornali... discutiamone insieme.

speronella 30/03/2020 ore 14.53.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)SOSPETTO DI UNA NUOVA RIVOLUZIONE.....dopo 231 anni...

Nel 1789, il popolo francese si è rivolto contro la monarchia perchè non aveva di che mangiare....oggi, sento notizie preoccupanti riguardo a saccheggi per generi alimentari...
Io ammiro il popolo italiano per la sua grande flessibilità nella capacità di "arrangiarsi" nei momenti di crisi. Non è stato così per noi, francesi. In questi ultimi anni, i miei concittadini, troppo abituati ad essere completamente dipendenti dallo stato (sicuramente molto più presente che quello italiano, per carità), hanno "subito" e vissuto con grande malumore, frustrazioni e grande sconforto le restrizioni sociali (con grandi scioperi).
Gli italiani, anche essi, ritrovati nella stessa situazione hanno però spesso trovato modi vari di poter ricavare qualche soldino in più grazie a questo tanto condannato lavoro "al nero", lavoro poco diffuso da noi, in Francia, ma vera salvezza, diciamolo, per gli italiani...
In questo contesto di confinamento, quando non si può uscire per guadagnare i 2 soldi che facevano mangiare una famiglia, mi chiedo...come andrà a finire?....
8599818
Nel 1789, il popolo francese si è rivolto contro la monarchia perchè non aveva di che mangiare....oggi, sento notizie...
Discussione
30/03/2020 14.53.15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
thebeatgoesonhee thebeatgoesonhee 30/03/2020 ore 22.45.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SOSPETTO DI UNA NUOVA RIVOLUZIONE.....dopo 231 anni...

non faccio l'indovino ma non succederà niente

chi ha vissuto, come me, gli anni '70

da piazza fontana e autunno caldo in poi

quando c'era veramente la paura in giro

sa che poi da noi non succede mai niente

e non è successo mai niente perchè il numero di quelli che

stanno bene è sempre stato superiore a quelli che stanno male, economicamente

stavolta è diverso perchè non sappiamo quanti saranno ridotti alla fame

ma penso che non succederà niente
thebeatgoesonhee thebeatgoesonhee 30/03/2020 ore 22.48.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SOSPETTO DI UNA NUOVA RIVOLUZIONE.....dopo 231 anni...

@speronella scrive:
troppo abituati ad essere completamente dipendenti dallo stato (sicuramente molto più presente che quello italiano, per carità), hanno "subito"


sei francese?

mio padre andò a lavorare a Paris, èpiù di 50 anni fa,

tanto che dovevamo trasferirci là

e vide cosa erano, ad esempio , gli assegni familiare

rispetto a quella miseria che danno ancora da noi

mi pare che lo stato sociale funzioni più in francia che da noi
speronella speronella 31/03/2020 ore 08.13.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SOSPETTO DI UNA NUOVA RIVOLUZIONE.....dopo 231 anni...

@thebeatgoesonhee : Ciao. Non conosco i dettagli degli assegni famigliari perchè non vivo in Francia da tanti anni, ma di sicuro, sono più elevati di quelli italiani, oltre ad altri aiuti per le famiglie. Più hai figli e più hai aiuti, al di là del tuo reddito. Infatti, in Francia, ci sono molte più famiglie numerose che in Italia.
thebeatgoesonhee thebeatgoesonhee 31/03/2020 ore 08.16.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SOSPETTO DI UNA NUOVA RIVOLUZIONE.....dopo 231 anni...

@speronella scrive:
Infatti, in Francia, ci sono molte più famiglie numerose che in Italia.


infatti

qui si lamentano del calo delle nascite

ma nessuno ha mai fatto niente per porvi rimedio concretamente

qui sono capaci solo di aprire la bocca a vanvera

in Francia sono avanti anni luce nel campo
speronella speronella 31/03/2020 ore 08.29.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SOSPETTO DI UNA NUOVA RIVOLUZIONE.....dopo 231 anni...

@thebeatgoesonhee : ma sai, non è forse una questione di essere avanti anni luce. Dopo tutti questi anni vissuti in Italia, ho capito che probabilmente, non si arriverà mai a trovare soluzioni pratiche e convenienti per venire incontro alle famiglie.
Ti do un esempio: Vedo che qui, diventa sempre un problema per il nido. Quelli comunali non hanno mai posto e quelli privati sono molto cari. In francia, esistono le "nounou" di quartiere. Sono donne che hanno una casa per poter ricevere e accudire qualche bimbo durante il giorno. Ovviamente, tutto è dichiarato, la casa deve essere conforma, la signora deve dare garanzie (magari è spesso la signora del piano di sotto casa). Insomma, non conosco i dettagli, ma trovo che sia un'ottima idea, conveniente per tutti. Per la mamma, è rassicurante e comodo, per la signora, è una fonte di guadagno.
assolo52 assolo52 01/04/2020 ore 19.53.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: SOSPETTO DI UNA NUOVA RIVOLUZIONE.....dopo 231 anni...

@speronella :

... Il lavoro nero, o anche arte dell’arrangiarsi, poco diffuso da voi in Francia. In Italia, a onor del vero, è molto diffuso solo nella parte meridionale del Paese e non è una salvezza ma una costrizione umiliante. È sempre stato, invece, una salvezza per tutti i governi che si sono succeduti fino a oggi: accondiscendenti e spesso propositori di tale sistema di lavoro, usato come mezzo di pacificazione per evitare gravi conflitti sociali.

Oggi che non si può uscire di casa come andrà a finire? Tranquilli, il Governo, come ha già fatto nel passato, sta sperimentando nuovi farmaci di breve durata: reddito da covid-19, bonus acqua luce e gas, decreto cura Italia ... che, per carità, vanno bene in questo periodo di emergenza straordinaria, ma dopo, dopo che altro saranno capaci di inventarsi invece che lavoro? Riproporranno i famosi servizi socialmente utili, il reddito di inclusione, pensione o reddito di cittadinanza?

In Italia, dai moti del quarantotto siamo andati avanti a colpi di rivoluzioni fino all’unita d’Italia e oltre: le guerre per ridefinire e proteggere i confini, la rivoluzione fascista, quella antifascista. Il sessantotto, le brigate nere, quelle rosse, Aldo Moro, Mani pulite ... in quanto a rivoluzioni anche noi ci siamo dati da fare.

Certo che diversamente da voi, in Italia, è da molto che non si registrano moti di indignazione contro l’establishment, a tal proposito chiudo con una frase di Pasolini: la rivoluzione ha la pigrizia del sole che splende sui prati spelacchiati, sulle baracche, sui palazzoni scrostati ... Per me questa frase nasce e muore lì, esula dal contesto in cui l’autore l’ha inserita.
Faccio mia anche la domanda che ti poni: chi sa come andrà a finire? Per me vale a dire che il sole splende solo in estate, ma poi?


Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.