I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

eleven2 eleven2 20/09/2009 ore 16.00.33
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

EunuchProvocateur scrive:
Se il mio uomo mi tradisse me lo direbbe, non c'è bisogno che io investighi. Anzi, penso che mi confesserebbe il suo interesse per un'altra già prima che l'atto venga effettivamente compiuto, o senza che succeda mai nulla (quest'ultimo caso è già successo).




E ti sembra consolatorio ?
Se avessi un amico che mi sta per tradire non è che se me lo anticipa vien meno la delusione...figuriamoci in un rapporto d'amore o che dovrebbe essere tale.



EunuchProvocateur EunuchProvocateur 20/09/2009 ore 16.13.05
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

eleven2 scrive:
E ti sembra consolatorio ?
Se avessi un amico che mi sta per tradire non è che se me lo anticipa vien meno la delusione...figuriamoci in un rapporto d'amore o che dovrebbe essere tale.


Consolatorio? io lo trovo meraviglioso e appagante, seppur difficile, difficilissimo da gestire. Evidentemente abbiamo una concezione diversa del "tradimento". Per me (e, fra l'altro, anche per la lingua italiana) è la violazione di un impegno preso, di regole prestabilite, è agire di nascosto, scelleratamente, ingannando la buona fede e l'affetto di qualcuno. Se le "leggi" del nostro rapporto sono quelle da me citate, significa che io non considero il mio uomo un traditore se va con altre. Notare che pur coltivando questo tipo di mentalità nessuno dei due è mai stato con altri, mentre noto una vertiginosa frequenza del tradimento proprio nelle persone che si riempiono la bocca di belle parole come te. Ora non cominciare a mordere, ho detto "come te", non "te", probabilmente tu sei davvero un ragazzo integro e un giorno troverai una donna a cui sarai fedele per tutta la vita, in queste cose non ci metto becco.
eleven2 eleven2 20/09/2009 ore 16.21.19
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

EunuchProvocateur scrive:
io non considero il mio uomo un traditore se va con altre.




Leggendo questo ho capito. Grazie.
Diciamo che se uno mi viene a svaligiare casa l'importante è che mi avvisi prima così inizio a scegliere il nuovo mobilio..



EunuchProvocateur EunuchProvocateur 20/09/2009 ore 16.28.54
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

eleven2 scrive:
Diciamo che se uno mi viene a svaligiare casa l'importante è che mi avvisi prima così inizio a scegliere il nuovo mobilio..


Tu paragoni l'incontro di due corpi alla distruzione del valore di una casa e dell'identità chi ci vive, io no. Semplice.
eleven2 eleven2 20/09/2009 ore 16.45.54
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

EunuchProvocateur scrive:
Tu paragoni l'incontro di due corpi alla distruzione del valore di una casa e dell'identità chi ci vive, io no. Semplice.




Rispetto la tua idea, però "l'unione di due corpi" è un pò riduttivo, anche tra chi fa solo sesso c'è l'unione di due corpi.
Nella relazione d'amore dovrebbe esserci qualcosa di più, e questo "qualcosa di più" o venga tradito di nascosto, o manifestamente, ne riduce il valore appunto alla sola "unione di due corpi". Credo che quando qualcuno si innamori di un'altra/altro (eventualità che può avvenire), debba troncare la precedente relazione, non continuarla per comodo o per altro. Tutto qui.



EunuchProvocateur EunuchProvocateur 20/09/2009 ore 17.00.57
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

eleven2 scrive:
Rispetto la tua idea, però "l'unione di due corpi" è un pò riduttivo, anche tra chi fa solo sesso c'è l'unione di due corpi.


infatti con incontro di due corpi mi riferivo al rapporto "occasionale", non alla relazione stabile :-) ovvio che sarebbe riduttivo definire il rapporto d'amore costrutito con il mio ragazzo un mero scambio di sostanze organiche, dato che lui incarna ogni mia aspettativa o progetto nella vita.


Credo che quando qualcuno si innamori di un'altra/altro (eventualità che può avvenire), debba troncare la precedente relazione, non continuarla per comodo o per altro.


OVVIO.
gik25 gik25 20/09/2009 ore 18.22.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

EunuchProvocateur scrive:
Se sto con una persona da tanti anni, si presuppone che io abbia imparato qualcosa da lei e lei da me, perciò se il mio uomo mettesse incinta un'altra non so se potrei starci ancora insieme... non per gelosia, ma per la delusione e la consapevolezza di avere al mio fianco un bambino a cui in tanto tempo non sono riuscita a insegnare che la protezione in ambito sessuale è una delle cose più importanti, per preservare la propria e l'altrui vita. Se vai con un'altra donna e non usi le dovute precauzioni, entra in gioco qualcosa di più imprescindibile dell'amore... ovvero il RISPETTO. e se non c'è rispetto, va da sè che non c'è neppure l'amore. Un figlio è solo la conseguenza più bella di un errore così grande. I rischi di un atto del genere sono ben altri, e sono pericolosi e mortali, a differenza di un pargoletto pacioccoso non desiderato.


Poichè però si parla di amore in senso assoluto, credo sia giusto a questo punto rivalutare anche la poliandria, che però, guarda caso, a parte rare eccezioni non c'è da nessuna parte.

è l'amore in senso assoluto ad essere una rara eccezione


Bel discorso, soprattutto la conclusione.

Purtroppo nessuno è libero di esprimersi liberamente, perchè il contrasto tra i fatti e le parole, riguardo questo tema, è così forte da impedire di parlarne con serietà.

Come fai notare proprio tu, il fatto di riempirsi la bocca di belle parole non equivale sempre ad avere dei valori. Senza ovviamente riferimento ai presenti che mi sembrano molto convinti e sinceri.

La realtà non si può riassumere con un aggettivo, è come voler dire se il mondo è bianco o nero.


Il rapporto tra due persone è talmente vasto, talmente complesso, talmente strabiliante che non saprei neppure da dove iniziare per descriverlo. Non è sempre positivo, è fatto anche di ipocrisie, egoismi e falsità. Ma nel complesso è una delle cose più belle che possa esistere.
Il tradimento, è tante cose. Ha dei forti lati negativi. Dovuti a tanti aspetti del carattere umano. Aspetti come la sensibilità, la fragilità, l'insicurezza.

Io penso che una cosa peggiore dell'ipocrisia sia il cinismo, quello vero. Quindi se da un lato ci sono mille ragionamenti che smussano la gravità del gesto in questione, dall'altro rimane comunque un fortissimo campanello d'allarme a riguardo. Perchè spesso, nell'inseguire i loro sogni, le proprie passioni, e l'egoismo, le persone non si rendono conto di chi feriscono e di cosa perdono.
cannibal.corps cannibal.corps 20/09/2009 ore 19.33.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

il tradimento non è mai giustificabile.è un controsenso,è solo una scappatoia,pensare che possa essere giustificato in qualche modo.come fai?è tradimento,e tradimento rimane.le fantasie è normale averle,perchè siamo esseri umani attratti dalla carne e non solo.
EunuchProvocateur EunuchProvocateur 20/09/2009 ore 19.46.00
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

gik25 scrive:
Perchè spesso, nell'inseguire i loro sogni, le proprie passioni, e l'egoismo, le persone non si rendono conto di chi feriscono e di cosa perdono.

Questo esula del tutto dalla mia visione del rapporto! so che non ti stai riferendo a me, ma preferisco comunque essere chiara. Non ho voluto fare esempi pratici perché non mi piace mettermi al centro dell'attenzione, ma capisco che facendo un discorso generale possano essere fraintese parecchie cose.

La mia idea di libertà di coppia va ben oltre la sfera sessuale, che in questo forum ho tirato in ballo solo perché costituisce il nocciolo del discorso e dell'interesse comune. Per me la libertà ingloba anche gli ideali politici, le inclinazioni religiose, la cultura, gli interessi, i progetti e le aspirazioni più o meno contrastanti, le capacità fisiche, i gusti musicali, lo stile nel vestirsi... sembrano baggianate, ma io vedo ogni giorno troppe persone la cui personalità è stata repressa nel tempo dal rispettivo partner: lo trovo di una tristezza disarmante, e non posso che tirare un sospiro di sollievo quando vengo a sapere della rottura fra due persone che vivono un rapporto di questo tipo (e ce ne sono tante, tante, TROPPE, e non si accorgono nemmeno di vivere situazioni come queste).

Io e il mio ragazzo siamo diversi in TUTTO, e con questo non sto esagerando, perché è davvero così. Nonostante questo non abbiamo mai litigato, e non perché ognuno si fa la propria vita ignorando l'altro, ma perché ci amiamo esattamente così come siamo... per questo sono disposta ad aprirmi alle sue idee per me più inaccettabili, alla sua visione del mondo diametralmente opposta alla mia, al suo rifiuto per cose che a me stanno invece a cuore. Tutto ciò non mi ha mai spinta ad annullare me stessa... ma anzi ad avere nuovi punti di vista con cui arricchire il mio patrimonio intellettuale, per confermare con orgoglio alcune mie convinzioni, per rivalutarne altre, per amarlo sempre di più.
EunuchProvocateur EunuchProvocateur 20/09/2009 ore 19.50.12
segnala

(Nessuno)RE: Tradimento. Giustificabile o no?

cannibal.corps scrive:
non è mai giustificabile

chi deve giustificare chi?

è un controsenso

un controsenso. contro quale senso?

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.