I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

Burian87 19/03/2010 ore 14.09.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Tendenzialmente come la pensate?

Secondo voi è sempre giusta la libertà di espressione, o in certi casi si può affermare che esistono gruppi vasti di persone incapaci di pensare correttamente al bene della collettività per i propri limiti di intelligenza o addirittura per i propri fini personali la cui libertà di espressione va limitata perchè produce messaggi e comportamenti pericolosi che rischiano di far degenerare una situazione di pace sociale in una situazione di conflitto o anarchia?

Insomma secondo voi la democrazia deve avere delle regole ferree e forti che la limitino o deve essere assoluta.
8009857
Secondo voi è sempre giusta la libertà di espressione, o in certi casi si può affermare che esistono gruppi vasti di persone...
Discussione
19/03/2010 14.09.56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Enzipped Enzipped 19/03/2010 ore 14.29.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

libertà di espressione non vuol dire anarchia

ognuno è libero di manifestare il proprio pensiero, purchè non leda i diritti o la dignità altrui
1000.risorse 1000.risorse 19/03/2010 ore 14.36.09
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

secondo la morale nella quale mi identifico maggiormente:

Metafisica della Qualità

Storicamente, ogni tentativo di unificare scienza ed etica si è risolto in un disastro. Non si può appiccicare un sistema morale su di un mucchio di materia oggettiva amorale. La materia oggettiva amorale non lo permette, se lo scrolla di dosso perché non sa che farsene.

Ma la Metafisica della Qualità non glielo permette. Dice infatti che per prima cosa, tutta quella “materia oggettiva amorale” è una moralità di basso livello. Non può scrollarsi un bel niente di dosso. Ed in secondo luogo afferma che anche se la materia non fosse una moralità di basso livello, non ci sarebbe alcuna necessità metafisica di dimostrare che ciò che è morale derivi da essa. Senza dividere le configurazioni statiche di valore in quattro sistemi, gli schemi morali convenzionali non hanno pressoché nulla a che fare con la natura inorganica o biologica. “Queste configurazioni morali poggiano sulla natura inorganica come i romanzi poggiano sui computer. Sono in genere in contrasto con gli schemi biologici, più che in loro aiuto”. Per esempio l'attività di molte religioni e di molte leggi è la soppressione della natura biologica della gente.

Qui sta la chiave dell'intera questione: la struttura evolutiva della Metafisica della Qualità mostra che non esiste solo un sistema morale. Ce ne sono diversi. Nella Metafisica della Qualità c'è la moralità della “legge di natura”, in cui le configurazioni inorganiche trionfano sul caos; c'è la “legge della giungla”, in cui la biologia trionfa sulle forze inorganiche dell'inedia e della morte; c'è una moralità in cui gli schemi sociali trionfano sulla biologia: “il diritto”; e c'è una moralità intellettuale, che sta ancora sforzandosi nel tentativo di controllare la società. Ognuna di questi sistemi di codici morali si relaziona con gli altri tanto quanto un romanzo si relaziona con i dischi, i processori o la RAM di un calcolatore elettronico.

Dunque la gerarchia essenziale è:



Configurazioni statiche della Qualità Dinamica

*

Inorganiche
*

Biologiche
*

Sociali
*

Intellettuali

Cercherò ora di mostrare come questa comprensione della natura della realtà possa essere utilizzata per esaminare questioni etiche, questioni di diritto naturale.

“Quella che oggi viene convenzionalmente chiamata moralità copre uno soltanto di questi ordini: quello biologico/sociale. Nella metafisica soggetto/oggetto il codice biologico/sociale è visto come un aspetto marginale, soggettivo, dell’universo, privo di esistenza fisica. Invece nella Metafisica della Qualità tutti i codici morali, più un quinto, la moralità Dinamica, hanno realtà, anzi sono tutta la realtà. In generale, dovendo scegliere tra due linee di condotta e a parità di condizioni, la scelta più dinamica, vale a dire, quella che è a un livello evolutivo superiore, è la più morale. E’ in base a questo principio che possiamo dire, ad esempio, “Per il medico è più morale uccidere un germe che far morire il paziente”. Germe e paziente vogliono entrambi vivere, ma il paziente ha la priorità da un punto di vista morale perché si trova a un livello evolutivo superiore”. (Pirsig, Lila cap. 13)

Libertà di Parola, Associazione, di Movimento

Molte società non hanno consentito queste libertà, asserendo che la società è una forma evolutiva superiore all’individuo, il che è vero. Di conseguenza tali società autoritarie dicono che la gente non dovrebbe andare in giro a danneggiare lo stato asserendo cose contrarie ai suoi propositi. Ma le azioni dell’individuo nella MoQ sono da dividere in quelle di natura biologica e quelle di natura intellettuale. Quelle di natura biologica sono inferiori alla società, che le deve sopprimere. (ad esempio l’incitamento alla lotta, al furto, all’omicidio).

Invece si dovrebbe permettere alle azioni individuali di natura intellettuale o idealista di agire contro la volontà della società, secondo la MoQ, in quanto tali azioni sono per natura ad un livello più alto della società (l’intelletto prevale sulla società). Dunque, come già discusso nel capitolo 1, la MoQ dà una risposta razionale al diritto di parola.

per rispondere alla domanda in breve, bisogna vedere se la deficenza dell'ideologia sia di origine carnale o intellettuale. il primo caso è da sopprimere poichè basso e regressivo, l'altro no perchè è qualcosa di nobile ed educativo
bluemoon336 bluemoon336 19/03/2010 ore 17.02.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Secondo me la libertà di espressione è giusta fino ad un certo punto.Purtroppo ci sono molti individui che non sanno pensare correttamente casusa mentalità distorta colpa dei media e dell'ignoranza molte volte.Purtroppo è risaputo che il modello di vita che ci viene imposto, non è sempre corretto perchè non applicabile alla realtà inquanto differente dalla tv per esempio.La libertà di espressione è giusta quindi solo se usata correttamente ovvero scambio di opinioni sempre in modo rispettoso oppure anche ipotesi sempre senza insultare o dare torti ad altri imponendo ragioni.Ognuno è libero di pensare come vuole ma abbiamo visto anche con internet che molti promuvono violenza ricordate quel gruppo su fb contro i down ad esempio?quindi libertà fino ad un certo punto
Sunshine1988 Sunshine1988 19/03/2010 ore 17.49.36
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Enzipped scrive:
libertà di espressione non vuol dire anarchia

ognuno è libero di manifestare il proprio pensiero, purchè non leda i diritti o la dignità altrui


d'accordo con te.
Burian87 Burian87 19/03/2010 ore 18.42.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ Enzipped:

Magari fosse così semplice. Ecco un esempio: noi di chatta decidiamo di sfilare nudi per le strade di Roma. Non lediamo il diritto di nessuno a nostro parere, eppure qualcuno si sentirà leso nel pudore e saremo giudicati per atti osceni in luogo pubblico. Allora in una democrazia, dato che non lediamo i diritti di nessuno ci sentiamo in diritto di sfilare nudi...ma fino a dove il mio diritto vale più del tuo diritto?
Enzipped Enzipped 19/03/2010 ore 20.29.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ Burian87: in democrazia c'è una legge che vieta di girare nudi dove ti pare e piace :ok ci sono le aree nudisti

come esempio non stava molto in piedi :-)
Burian87 Burian87 19/03/2010 ore 21.44.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ Enzipped:

Ma dai grazie! Se siamo in democrazia e voglio girare nudo liberamente per strada senza andare nelle aree apposite perchè non posso farlo se non ledo diritti altrui... La democrazia è piena di regole che valgono per tutti. Alcune di queste regole sono leggi, altre sono regole condivise, altre ancora però sono convenzioni a cui tutti devono attenersi anche se non vogliono. In democrazia io posso entrare in un risorante di lusso e pretendo di mangiare con le mani e ruttare liberamente. Non credo il cameriere mi venga a dire: siamo in democrazia ognuno esprime se stesso come vuole. Ora mettiamo che con il passar del tempo la massa della gente diventi sempre più ignorante e meno "civile". Per assurdo si potrebbe incorrere in una situazione in cui queste masse sono troppo rozze e incolte e incivili per garantire con la democrazia un buon governo. Basta guardare indietro nella storia: in varie epoche la democrazie era impensabile perchè il divario tra le elite colte e il popolo numeroso e incolto troppo forte per consentire a questo popolo di essere rappresentato con le proprie idee. Quindi a mio parere la democrazia è un fragile equilibrio che si fonda sul fatto che un numero maggiore possibile di persone deve ricevere un grado di istruzione e civilizzazione adeguato.
OmbreLuminose OmbreLuminose 19/03/2010 ore 21.50.20
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Burian87 scrive:
Ma dai grazie! Se siamo in democrazia

si am democrazia non significa faccio quello che mi pare xD
Burian87 Burian87 19/03/2010 ore 21.53.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ OmbreLuminose:

Si ma la libertà di espressione è limitata nelle democrazie e non assoluta come si dice. Anche se non ledo nessuno ci sono regole che limitano la libertà di espressione. Più che democrazie bisognerebbe chiamarla conformocrazia, potere del conformismo, ovvero delle regole, usanze, modi di pensare, accettati dalla massa in modo automatico e passivo
OmbreLuminose OmbreLuminose 19/03/2010 ore 22.26.50
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ Burian87:
Non per forza automatico e passivo.
Albatros.1 Albatros.1 19/03/2010 ore 23.43.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Burian87 scrive:
Insomma secondo voi la democrazia deve avere delle regole ferree e forti che la limitino o deve essere assoluta


una via di mezzo...sono per la democrazia diretta come quella svizzera..fantastica
LoCAr LoCAr 20/03/2010 ore 00.32.14
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ OmbreLuminose: tu sei passivo in tutto,si vede dall'epressione...
OmbreLuminose OmbreLuminose 20/03/2010 ore 10.49.10
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ LoCAr: grazie per stare dimostrando a tutti pubblicamente quanto sei bambino : D
ziodiviki.7 ziodiviki.7 20/03/2010 ore 12.44.02
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

OmbreLuminose scrive:
grazie per stare dimostrando

e a te grazie per l italiano
OmbreLuminose OmbreLuminose 20/03/2010 ore 12.57.04
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ ziodiviki.7:
Non mi sembra di aver sbagliato, anche se stona un pò. Esattamente cosa è scorretto?


ps: le cose si possono anche far notare in modo più carino, non siamo su un ring :)
ziodiviki.7 ziodiviki.7 20/03/2010 ore 12.59.36
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

OmbreLuminose scrive:
Esattamente cosa è scorretto?

tu.
OmbreLuminose OmbreLuminose 20/03/2010 ore 13.02.09
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ ziodiviki.7:
nella frase di cui critichi la mancanza di italiano.
Enzipped Enzipped 20/03/2010 ore 13.03.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Burian87 scrive:
Se siamo in democrazia e voglio girare nudo liberamente per strada senza andare nelle aree apposite perchè non posso farlo se non ledo diritti altrui...

Le regole sono fatte pensando alla collettività...e non è certo il massimo per dei bambini magari vedere girare la gente nuda per strada, non trovi? ;-)

anche perchè se si concedesse questo non vedo perchè poi non si debba concedere di fare sesso in pubblico..in fondo è una cosa naturale no? come l'essere nudi appunto..

Per vivere in società ognuno deve fare delle minime rinunce, non si può pretendere che DEMOCRAZIA sia sinonimo di EGOCENTRISMO, dove ognuno si senta LIBERO DI FARE QUELLO CHE VUOLE

Io sono cristiano non praticante, ma non mi dà fastidio sentire la gente che bestemmia (anche perchè sono veneto e qui li usano come intercalari :hoho ), non mi sento offeso nella mia fede..alcune mie amiche non la pensano così..

Questi sono solo due esempi a caso che mi sono venuti in mente, due delle mille sfacettature di cui si compone una società complessa come è la nostra al giono d'oggi

Il paragone con il passato non l'ho capito, non vedo come si possa tornare ad una simile situazione..che come dici tu stesso è assurda appunto..cmq il concetto che stò cercando di esprimere è sempre lo stesso: DEMOCRAZIA non significa totale libertà individuale

se vuoi fare come ti pare e piace, girare nudo, pulirti il culo con le foglie di banana e defecare sulle radici degli alberi devi andare a fare l'eremita :ok

anche perchè quello che tu consideri LIBERTA' PERSONALE (esempi citati mangiare con le mani) sono ancora in fondo accettabili..ma come te qualcuno potrebbe sentirsi libero di fare ben altro..e diventa un'anarchia appunto
ziodiviki.7 ziodiviki.7 20/03/2010 ore 13.06.02
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

OmbreLuminose scrive:
nella frase di cui critichi la mancanza di italiano.

è deficitario, sghembo e asimmetrico...
OmbreLuminose OmbreLuminose 20/03/2010 ore 13.15.29
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ ziodiviki.7:
ahhhhhhhhhhhhh ok

Bye
NewY0rk NewY0rk 20/03/2010 ore 16.43.27
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Burian87 scrive:
Secondo voi è sempre giusta la libertà di espressione, o in certi casi si può affermare che esistono gruppi vasti di persone incapaci di pensare correttamente al bene della collettività per i propri limiti di intelligenza o addirittura per i propri fini personali la cui libertà di espressione va limitata perchè produce messaggi e comportamenti pericolosi che rischiano di far degenerare una situazione di pace sociale in una situazione di conflitto o anarchia?

Insomma secondo voi la democrazia deve avere delle regole ferree e forti che la limitino o deve essere assoluta.



La democrazia non và mai arginata, perchè qualsiasi contrazione di questa porta a dittature o oligarchie che difficilmente potranno esprimersi per il bene collettivo.
Secondo me finchè nella libertà d'espressione viene mantenuto un sistema pluralistico in cui ognuno può dare il proprio contributo in positivo o in negativo, la 'voce democratica' di un paese è rispettata e in essa ognuno può attingervi gli elementi che più lo interessano e lo rappresentano in uno scambio arricchente con gli altri. Ma quando il potere informativo si accentra nelle mani di pochi individui o di uno solo, allora l'atmosfera si deforma e si impoverisce per divenire sempre più istanza e visione unilaterale, portando rapidamente ad un declino civile e democratico com'è quello che stiamo vivendo da noi e che non ha eguali al mondo.


antiguoybarbudo antiguoybarbudo 20/03/2010 ore 22.02.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Burian87 scrive:
...Per assurdo si potrebbe incorrere in una situazione in cui queste masse sono troppo rozze e incolte e incivili per garantire con la democrazia un buon governo...


... per poi eleggere presidente del consiglio un idiota assetato di potere e il gioco è fatto. sarebbe terribile, meno male che siamo in italia.





p.s. un chiarimento per il rozzo, incolto, incivile di turno: il tono è smaccatamente ironico.
DisorderedGeometries DisorderedGeometries 21/03/2010 ore 11.12.01
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Burian87 scrive:
Basta guardare indietro nella storia


Ti riferisci al lontano 1994?
Child.InTime Child.InTime 21/03/2010 ore 12.44.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Burian87 scrive:
Secondo voi è sempre giusta la libertà di espressione, o in certi casi si può affermare che esistono gruppi vasti di persone incapaci di pensare correttamente al bene della collettività per i propri limiti di intelligenza o addirittura per i propri fini personali la cui libertà di espressione va limitata perchè produce messaggi e comportamenti pericolosi che rischiano di far degenerare una situazione di pace sociale in una situazione di conflitto o anarchia?

Insomma secondo voi la democrazia deve avere delle regole ferree e forti che la limitino o deve essere assoluta.



"Nelle discussioni sulla libertà di parola, non ci sono assolutisti della libertà di espressione. Magari c'è chi finge di esserlo, ma non è così. Per esempio, non ho mai sentito qualcuno dire che avete il diritto di entrare in casa mia ed appendere un poster nazista. D'accordo: fermandovi infrango il vostro diritto di parola, ma proteggo il mio diritto alla privacy".

(...)

"I diritti non sono un sistema assiomatico, quindi entrano in conflitto tra di loro e le persone devono elaborare un giudizio"


Noam Chomsky
Burian87 Burian87 21/03/2010 ore 19.03.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ DisorderedGeometries:

Nel 1994 io con tutta la mia famiglia eravamo accaniti Berlusconiani. C'era solo il nonno comunistone che diceva: "questa persona mi sembra un buffone, che prende in giro la gente con la demagogia". Noi ovviamente lo prendavamo in giro. Berlusconi ci appariva positivo e volitivo, simpatico come un clown miliardario capace di fare il miracolo. Per fortuna ero piccolo e non potevo votare (altrimenti non me lo sarei mai perdonato e ora mi sarei tagliato la mano con cui ho votato (come dice la Bibbia: se il tuo arto superiore si è reso responsabile di peccato, taglialo, affinchè non vada tutto il tuo corpo nell'inferno). Ma le cose sono rapidamente cambiate e molti se ne sono resi conto di che individuo si trattasse. Purtroppo la demagogia e il controllo delle televisioni fa presa sulle masse, non dotate degli strumenti critici per poter comprendere i sottili meccanismi di inculamento a cui siamo tutti sottoposti. Oggi sono del parere che Berlusconi soffra di sindrome istrionica della personalità (vedere wiki), e gli italiani che lo votano si dividono in ignoranti e ingenui. Gli ignoranti ignorano perchè non capiscono, gli ingenui sono quelli che credono di avere un vantaggio personale dal votare berlusconi, che saggiamente si rivolge a entrambi prendendoli in giro.
DisorderedGeometries DisorderedGeometries 21/03/2010 ore 21.54.18
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Penso che un atto democratico sarebbe vietare a questo partito di esistere. E non sto scherzando.
LoCAr LoCAr 22/03/2010 ore 01.38.36
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ OmbreLuminose: sai articolare un po' di parole o ripeti bimbo all'infinito? sei in loop?
OmbreLuminose OmbreLuminose 22/03/2010 ore 09.30.00
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ LoCAr:
Con te ogni articolazione sarebbe spreco di tempo, ripeto semplicemente ciò che sei, fino a quando non mi stancherò anche di quello e ti ignorerò come si fa con le persone sciocche e infantili della tua risma.
ziodiviki.7 ziodiviki.7 22/03/2010 ore 10.48.18
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

OmbreLuminose scrive:
ripeto semplicemente ciò che sei, fino a quando non mi stancherò anche di quello

calcolando la densità della tua vita sociale..ciò accadra 45 anni dopo l invasione degli alieni...
OmbreLuminose OmbreLuminose 22/03/2010 ore 10.52.38
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

ziodiviki.7 ziodiviki.7 22/03/2010 ore 10.55.43
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

ora che ci penso..46..tiavevo sopravvalutato...
LoCAr LoCAr 22/03/2010 ore 23.00.53
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ ziodiviki.7: hahahhahaahahahah GRANDE ZIO HAHHAHAHAHAHHAHA
LoCAr LoCAr 22/03/2010 ore 23.05.45
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ OmbreLuminose: ma possibile che mi sembri un disco rotto? cambia frase e figure,sai almeno che cosa e' il trolling? gente della mia risma? ordunque baldo giovinotto,forse con cotanta espressione allampanata,non soggiungi al mio fare e dire! sono per te troppo ardito e temerario! SVEGLIAAAAAAAAAAAAA DISINCANTATI LOOP AGAIN!!!!


OmbreLuminose OmbreLuminose 22/03/2010 ore 23.42.27
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ LoCAr:
Ma non hai una vita da vivere o semplicemente ci provi gusto a trollare?
No problem, sei patetico in entrambi i casi.
Continuo a ripetere le stesse cose perchè tu continui a mostrarti infantile sempre allo stesso modo.
Sei anche ritardato forse, che non ci arrivi?


Ps: si ti sto rispondendo per noia
LoCAr LoCAr 23/03/2010 ore 22.13.33
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

OmbreLuminose scrive:
Ps: si ti sto rispondendo per noia



mi rispondi perche' essendo pesante e triste,sei solo e nessuno ha la compiacenza di cagarti:ok
OmbreLuminose OmbreLuminose 23/03/2010 ore 23.27.56
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ LoCAr:
No, per noia ^^
LoCAr LoCAr 24/03/2010 ore 01.12.59
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

OmbreLuminose scrive:
No, per gioia ^^


hhahahahaha lo sapevo sei confuso parecchio hahahahhahah sei un elemento!!!
OmbreLuminose OmbreLuminose 24/03/2010 ore 11.28.16
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

@ LoCAr:
Aahahahah si ma guarda che nel mio c'è scritto noia :)
Però e ti basta così poco per divertirti fai pure eh!
nomorelies.MI nomorelies.MI 24/03/2010 ore 12.34.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

la libertà d'espressione è essenziale.ma andrebbe limitata.
Cichero87 Cichero87 25/03/2010 ore 20.20.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenzialmente come la pensate?

Sempre favorevole alla libertà di manifestazione del pensiero a 360°.
Magari andrebbero un attimo "Limati" i modi in cui un pensiero viene espresso; La schiettezza può spesso ferire le persone sensibili, pertanto qualsiasi tipo di comunicazione dovrebbe tener conto anche della vulnerabilità del suo destinatario. Molto spesso bisognerebbe essere anche un pò empatici; per carità è difficile eh, ma spesso un pizzico di cortesia e bon ton risolverebbero o spegnerebbero sul nascere litigi e dibattiti accesi.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.