I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

gik25 04/06/2010 ore 23.10.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Stanno facendo un documentario sulla Propaganda ai tempi di Mussolini. Vengono spiegate tutte le tecniche che vengono utilizzate pari pari anche dai telegiornali odierni.

è bellissimo vedere come a distanza di anni, una semplice scelta delle notizie a cui dare più risalto, permetta di far ottenere a persone o partiti il favore del popolo. è stupefacente vedere quanto il popolo sia inorganizzato e malleabile, in tutto il mondo.
8031981
Stanno facendo un documentario sulla Propaganda ai tempi di Mussolini. Vengono spiegate tutte le tecniche che vengono utilizzate...
Discussione
04/06/2010 23.10.38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Burian87 Burian87 05/06/2010 ore 09.07.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

@ gik25: Se il "popolo" avesse un minimo di cervello ora non ci sarebbe quella gente in parlamento. Un popolo intelligente pur di togliersi la classe politica che abbiamo avrebbe reso loro la vita impossibile. Lanci di verdure e insulti ovunque e i politici si sarebbero resi conto che governare non vuol dire solo guadagnare un mare di soldi e fare i propri interessi. Ma il popolo, preso in massa, è come una stupida capra
apatic.man apatic.man 05/06/2010 ore 10.19.04
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Stanno facendo un documentario sulla Propaganda ai tempi di Mussolini. Vengono spiegate tutte le tecniche che vengono utilizzate pari pari anche dai telegiornali odierni.

è bellissimo vedere come a distanza di anni, una semplice scelta delle notizie a cui dare più risalto, permetta di far ottenere a persone o partiti il favore del popolo. è stupefacente vedere quanto il popolo sia inorganizzato e malleabile, in tutto il mondo.


Vero. e tu pensa a quanto sono malleabili gli italiani. che fanno ragionamenti del tipo "eh ma...i canali mediaset non si paga un canone. sì ok, ci sarà tanta pubblicità ma non si paga. che bravo b......w b........". cose così. tu immagina quale potenza ha questa cosa a livello elettorale. e rido per non piangere quando sento ragionamenti del genere. poichè, il canone rai, non è affatto oneroso. ma proprio per niente. se si prende la sola raitre, il palinsesto che offre, andrebbe pagata 2euro tutti i giorni. ma l'italiano che si lamenta a fuffa è cosa arcinota. e sono gli stessi che non fiatano e gradiscono il grande fratello e via discorrendo. buttano centinaia di euro in cazzate e si lagnano del canone rai, che è uno sputo per ciò che offre. il b è bravo davvero. ha manipolato nel tempo la fragile mente italica. non sò se hai presente i vecchi spot natalizi anni80-90 in cui era presente lui. vatteli a vedere sul tubo. e poi ha dato lavoro a migliaia di persone......questo è un altro ragionamento del tipo come sopra. che è una realtà, non è falso che ha creato lavoro. ma il fatto di aver creato "benessere" a molti, forse anche a me, inconsapevolmente, non deve essere una sorta di paraocchi sul resto.
Tu menzioni di propaganda di come viene data una notizia in maniera totalmente diversa tra un tg ed un altro. è vero, ripeto. si nota la differenza in alcuni tg. e forse è anche vero che alcuni programmi sono tendenziosi. si può dire di annozero, e di qualche altro. ma lì è, se vogliamo, quasi il tirarsi una zappa sui piedi. intendo dire che, l'informazione che danno certi programmi è vera, ma il fatto a volte di essere così "monocolori", palesemente monocolori, risulta fastidioso a molti. ma sono scelte coraggiose, e paradossalemnte si può dire che esse non creano propaganda. cioè, voglio dire, se amo il nero e quel programma sò che mi fà vedere il bianco quasi sempre, mica lo guardo. non mi fà propaganda. ne a me che amo il nero, ne tantomeno all'indeciso che ciondola nei grigi. questi ultimi, i "grigi", che sono la maggioranza, li assoggetti lavorandoli ai fianchi, sulla distanza. dando loro tanti zuccherini nel tempo. a piccole dosi. è la miglior propaganda.
19m80 19m80 06/06/2010 ore 21.09.45
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Burian87 scrive:
Un popolo intelligente pur di togliersi la classe politica che abbiamo avrebbe reso loro la vita impossibile


non serviva lanciare le verdure - dopo.
basterebbe non votarli, questi qui.
zero % elettorale.
e poi che succede? ma anche niente. quanto meno dovrebbero analizzare il fatto che nessuno li vuole.
19m80 19m80 06/06/2010 ore 21.40.54
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

apatic.man scrive:
cose così. tu immagina quale potenza ha questa cosa a livello elettorale. e rido per non piangere quando sento ragionamenti del genere. poichè, il canone rai, non è affatto oneroso. ma proprio per niente. se si prende la sola raitre, il palinsesto che offre, andrebbe pagata 2euro tutti i giorni. ma l'italiano che si lamenta a fuffa è cosa arcinota. e sono gli stessi che non fiatano e gradiscono il grande fratello e via discorrendo. buttano centinaia di euro in cazzate e si lagnano del canone rai, che è uno sputo per ciò che offre.


non è questa la questione.
se tu pensassi che i tuoi soldi vanno anche agli ospiti dei reality che ci raccontano l'importanza di una relazione nata al suo interno, dei conduttori, a programmi quali l'ultimo di gigi d'alessio, a isole dei famosi e simili, a programmazioni sportive poi coperte solo in parte(e male), a telefilm pazzeschi che il vecchio disco orario sarebbe meglio, a set faraonici e programmi orribili, agli ospiti internazionali del festival di san remo e che magari arrivano per cantare pure in playback e promuovere l'ultimo cd - e che in più c'è anche la pubblicità - non so se daresti ancora i due euro.

non è li il problema. non è un "dimmi ciò che vedi e dirò chi voti e perchè".

i motivi per i quali l'ettorato continua a votare berlusconi sono molto diversi e molto più profondi. in buona parte si basano su quelle questioni che diceva gik(basti vedere come è stata trattata la litigata berlusconi-fini), e in altra buona parte in quelle non cognizioni dell'elettorato che diceva burian.
e poi nel fatto che la controparte politica, non c'è.
19m80 19m80 06/06/2010 ore 21.45.35
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
è stupefacente vedere quanto il popolo sia inorganizzato e malleabile, in tutto il mondo


dici bene - in tutto il mondo.
però è anche vero che non so quanti paesi avrebbero ri-votato e ri-eletto tre (o quattro?) volte uno stesso candidato salito e caduto in tutte queste legislazioni da quasi 20 anni.
pochi. forse nessuno.
credo davvero che nel nostro paese ci sia un qualcosa di patologico.
gik25 gik25 07/06/2010 ore 22.01.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

apatic.man scrive:
ma l'italiano che si lamenta a fuffa è cosa arcinota. e sono gli stessi che non fiatano e gradiscono il grande fratello e via discorrendo. buttano centinaia di euro in cazzate e si lagnano del canone rai, che è uno sputo per ciò che offre. il b è bravo davvero. ha manipolato nel tempo la fragile mente italica


Parafrasando. L'italiano medio è quello che si lamenta dei 100 euro del canone e spende 4 euro al giorno solo di cappucino, cornetto e caffè (800 euro arrotondato per difetto), che compra l'iphone da 700 euro, l'ipad, l'ebook reader, le scarpe da 170 euro, i jeans da 200. Però poi si lamenta e invece di alzare un dito guarda GF e la partita di calcio sparlando di politica al bar e continuando a scegliere la via più pigra e comoda per lui.


19m80 scrive:
basterebbe non votarli, questi qui.
zero % elettorale.


Leggendo Piero Ostellino, un ex direttore del corriere della sera, mi rendo conto che la sinistra non era tanto meglio. Tralasciando le questioni di principio, la sinistra ha reso possibile un lassismo inimmaginabile. Nella pubblica amministrazione lavorano burocrati pagati per spostare scartoffie. Il meccanismo di calcolo delle bollette, le tasse, le leggi, tutto è talmente prolisso da sprecare una quantità enorme di lavoro in niente. Keynes dice che l'importante è che l'economia giri, ed è vero, ma almeno se costruissimo case rimarrebbe qualcosa, la burocrazia non lascia nulla.
19m80 19m80 08/06/2010 ore 10.51.49
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Parafrasando. L'italiano medio è quello che si lamenta dei 100 euro del canone e spende 4 euro al giorno solo di cappucino, cornetto e caffè (800 euro arrotondato per difetto), che compra l'iphone da 700 euro, l'ipad, l'ebook reader, le scarpe da 170 euro, i jeans da 200. Però poi si lamenta e invece di alzare un dito guarda GF e la partita di calcio sparlando di politica al bar e continuando a scegliere la via più pigra e comoda per lui.


avete una visione dell'italiano che è pessima. siete sicuri che anch'essa però non sia in buona parte preconfezionata e data in pasto di comodo?
continuo a non capire perchè confondiate il guardare la partita o il gf, con lo spendere soldi, con poi tutto il discorso politico in sè per sè.
ci sono troppe versioni stereotipate che non hanno senso e non è che c'è un qualcosa da fare e un qualcosa da non fare. non è che se uno si compra l'ebook reader(sono ignorantissimo. cos'è?) poi vota berlusconi.
non è che se uno tifa milan, è di destra o santifica silvio politico.
un sacco di gente va alle manifestazioni, partecipa alla vita pubblica, si oppone per quel che può. da una parte e dall'altra. oltre tutto ciò, cosa dovrebbe fare? non vivere?

criticate molto l'italiano medio, ma qualche alternativa la offrite? qualche idea? qualche azione. ne fate di azioni? ne facciamo? oppure stiamo qui a dire che scegliamo la via più comoda, facendolo però dalle pagine di un forum?
19m80 19m80 08/06/2010 ore 10.58.51
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Leggendo Piero Ostellino, un ex direttore del corriere della sera, mi rendo conto che la sinistra non era tanto meglio. Tralasciando le questioni di principio, la sinistra ha reso possibile un lassismo inimmaginabile. Nella pubblica amministrazione lavorano burocrati pagati per spostare scartoffie. Il meccanismo di calcolo delle bollette, le tasse, le leggi, tutto è talmente prolisso da sprecare una quantità enorme di lavoro in niente. Keynes dice che l'importante è che l'economia giri, ed è vero, ma almeno se costruissimo case rimarrebbe qualcosa, la burocrazia non lascia nulla


ma infatti non c'è destra nè sinistra.
lo zero%elettorale vale a prescindere. queste mummie sono in giro dal 94. qualcuno anche di più, ma è davvero mummificato. gli altri gironzolano, intascano e danno prova da 20 anni, di non saper fare.
che l'economia giri, vero si ma se non risolviamo il problema di come deve girare siamo sempre punto e a capo. proprio da questi schermi quando c'era la crisi, in molti dicemmo che presto, se non avessimo cambiato il sistema, saremmo stati punto e a capo.
ci hanno detto che c'era la crisi, poi ci han detto che stava passando. il silvio ci ha detto: spendete! che tutto passa. ora stiamo vedendo che gracia, spagna, portogallo - e chi sa quanti altri - affondano o affonderanno.
qualcuno aveva detto: il peggio è passato.
ma dove? quando? chi?
con la moneta unica poi, non possiamo far finta che i vicini muoiano e si salvi chi può. muore uno trascina in basso gli altri. eppure sta gente continua a mentire, mentire, mentire...
Burian87 Burian87 08/06/2010 ore 12.11.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

@ 19m80: è per questo che gli italiani illuminati dovrebbero riunirsi e decidersi a ripetuti e grandiosi lanci di uova e verdure in testa ai politici...rendere loro la vita insopportabile, in modo da farli dimettere
19m80 19m80 08/06/2010 ore 13.05.57
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Burian87 scrive:
@ 19m80: è per questo che gli italiani illuminati dovrebbero riunirsi e decidersi a ripetuti e grandiosi lanci di uova e verdure in testa ai politici...rendere loro la vita insopportabile, in modo da farli dimettere


guarda. ti direi: si.
ma purtroppo non solo non si dimetterebbero, ma anzi, come ha fatto berlusca all'ultima cogresso quando cinque o sei hanno osato chiedergli conto di un paio di cose, lui ha detto: ecco la violenza della controparte!
passano per vittime di episodi di grave estremismo.
e alla fine poi, guarda caso, convergono tutti quando si tratta di "dover abbassare i toni politici".
perchè tutti, comunque, hanno strizza. e tutti, comunque, quando sono su, fan le vittime.

bisogna aggirare la questione e trovarne un altro metodo.
gik25 gik25 08/06/2010 ore 22.19.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Ma secondo me si può fare tanto se si ha la consapevolezza della gente e voglia di migliorare, il problema è che sono proprio queste le prime a mancare.

Sai una cosa, io penso che io, te, burian, e metà delle persone che stimo potrebbero, in teoria, portare cambiamenti molto positivi se eletti al governo. Eppure se uno fosse realmente eletto si stancherebbe di combattere contro il sistema, ne verrebbe sopraffatto e si adatterebbe a rubare.

Le cose sono due: o tanti devono volere un miglioramento, oppure serve qualcosa di rivoluzionario. Qualcosa di simile a Obama in politica o ad Apple, Google se parlassimo di aziende.

C'è un'attrito enorme che bisogna comprendere e che non si può ignorare. O si trovano terze vie, oppure occorrono cambiamenti graduali. Il problema è coinvolgere il popolo e sperare che capisca.
apatic.man apatic.man 09/06/2010 ore 00.01.05
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

19m80 scrive:
non è questa la questione.
se tu pensassi che i tuoi soldi vanno anche agli ospiti dei reality che ci raccontano l'importanza di una relazione nata al suo interno, dei conduttori, a programmi quali l'ultimo di gigi d'alessio, a isole dei famosi e simili, a programmazioni sportive poi coperte solo in parte(e male), a telefilm pazzeschi che il vecchio disco orario sarebbe meglio, a set faraonici e programmi orribili, agli ospiti internazionali del festival di san remo e che magari arrivano per cantare pure in playback e promuovere l'ultimo cd - e che in più c'è anche la pubblicità - non so se daresti ancora i due euro.

non è li il problema. non è un "dimmi ciò che vedi e dirò chi voti e perchè".

i motivi per i quali l'ettorato continua a votare berlusconi sono molto diversi e molto più profondi. in buona parte si basano su quelle questioni che diceva gik(basti vedere come è stata trattata la litigata berlusconi-fini), e in altra buona parte in quelle non cognizioni dell'elettorato che diceva burian.
e poi nel fatto che la controparte politica, non c'è.


Avevo tenuto conto di tutto ciò che hai elencato qua nei 2euro quotidiani. :ok
E poi, chi l'ha detto che "la controparte politica non c'è?..". c'è, eccome se c'è. non è un problema di tale controparte se la maggioranza del paese non la vota. nel senso, non ha colpe, nonostante gliene vogliano dare.
antiguoybarbudo antiguoybarbudo 09/06/2010 ore 00.25.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Eppure se uno fosse realmente eletto si stancherebbe di combattere contro il sistema, ne verrebbe sopraffatto e si adatterebbe a rubare.


questo è il problema fondamentale, inutile girarci attorno. forse si potrebbe provare con la democrazia diretta, un telecomando ed ognuno di noi vota su tutto, seguendo casomai delle linee guida dettate dalle varie ideologie, ma completamente liberi di scegliere, sbagliando, risbagliando, chissà che il popolo non cominci davvero a capirci qualcosa. il rischio che si corre così facendo, dirà qualcuno, è quello di far naufragare il paese, ma non è che stiamo messi tanto meglio in questo momento, con politici e tutto.
gik25 gik25 09/06/2010 ore 09.38.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

antiguoybarbudo scrive:
forse si potrebbe provare con la democrazia diretta, un telecomando ed ognuno di noi vota su tutt


No, in italia non funzionerebbe. Il problema è che la mentalità del popolo è già plasmata. è già così che vanno le cose.

La caste ci sono perchè la gente le vuole, così come l'evasione fiscale. Tanti amici dei politici la chiedono, tante lobby la domandano, il popolo chiederebbe solo di tagliare le tasse. è il popolo che sperpera soldi in iphone invece di comprare le case. La cosa peggiore è dare potere a un organismo disorganizzato, disinformato, miope (che non ha una visione a lungo termine) e a digiuno di economia e politica qual'è il popolo.

Anche perchè il popolo ha già il potere, bastano due pomodori per ottenerlo, non siamo mica sotto Hitler.

E poi ogni regime ha l'appoggio popolare. Hitler, Mussolini, Stalin, quello giapponese, la Cina. Popolo e stato sono uno lo specchio dell'altro.

Per far funzionare le cose serve una specie di ingegneria sociale / legislativa. Un approccio in stile google. Ogni mossa calcolata a tavolino (c'era un loro ex manager che si lamentava di questo aspetto, eppure funziona).
Burian87 Burian87 09/06/2010 ore 10.46.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Una volta la gente si indignava. Ora accetta lo schifo e cerca di sguazzarci qaunto possibile
http://www.youtube.com/watch?v=2lOrwLu8sjA&feature=related

apatic.man apatic.man 09/06/2010 ore 11.52.00
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
E poi ogni regime ha l'appoggio popolare. Hitler, Mussolini, Stalin, quello giapponese, la Cina


No, no, un momento.....di regimi che hanno l'appoggio popolare puoi parlare del nostro, attuale. quelli che hai citato hanno avuto appoggio previa repressione e purghe militari. eh....
apatic.man apatic.man 09/06/2010 ore 11.59.50
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Burian87 scrive:
Una volta la gente si indignava. Ora accetta lo schifo e cerca di sguazzarci qaunto possibile
http://www.youtube.com/watch?v=2lOrwLu8sjA&feature=related


Lui però era un politico. vero. la gente si fidava ciecamente. aveva fatto buone cose. l'odio successivo è stato proporzionale alla fiducia in lui riposta. e, non trascurabile il fatto che lui ammise sue responsabilità,pur cercando di difendersi dicendo che "tutti facevano così...era il sistema ad essere così..".
Oggi c'è qualcuno invece che riesce a convincere la massa che è tutto un complotto contro di lui....
antiguoybarbudo antiguoybarbudo 09/06/2010 ore 13.00.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

@ gik25:

parti dal presupposto errato che la situazione è quella che è perchè la gente l'ha voluta. in realtà la gente si è semplicemente fidata di promesse non mantenute dal tipo "un milione di posti di lavoro". o di quelle mantenute tipo "leverò l'ICI", che non mi sembra diversa da un'eventuale possibile decisione popolare di abbassare le tasse, nel caso di una democrazia diretta.

per quel che riguarda le lobby, le caste, direi proprio che no, la gente non le vuole. queste stanno in piedi solo grazie al beneplacido del governo, qualunque esso sia. non mi pare che mantenere lo status quo di questi ricchi signori sia mai apparso in un qualsivoglia programma elettorale.

mettiamo il caso che i conti pubblici portassero ad un certo punto il paese alla rovina, questo può accadere allo stato attuale delle cose e accadrebbe probabilmente nel caso della democrezia diretta, provando ad analizzare le conseguenze alla luce dei due diversi tipi di governo:
- nel caso attuale, le tv di stato comincerebbero a strombazzare falsità a cui la gente crederebbe. oppure no e la colpa sarebbe a quel punto del governo, che verrebbe destituito in favore di un'altra classe politica non molto differente. il problema così non trova soluzione.
- nel caso della democrazia diretta, essendo le tv di stato al servizio del popolo, ne scaturirebbe un'analisi più oggettiva che riconoscerebbe le colpe in una gestione errata dei beni pubblici da parte del popolo stesso. cioè, è colpa nostra, abbiamo tirato troppo la corda. a quel punto non hai con chi pigliartela se non con te stesso, ti rimbocchi le maniche e cominci a decidere in maniera più oculata.

è vero che di economia e politica nessuno ne capisce, ma è proprio per questo che poi un governo fa quello che gli pare. quindi starsi a lamentare dell'ignoranza del popolo senza tentare di svegliarlo - e il governo si guarda bene dal farlo - è un non volersi tirar fuori dal cul de sac che ben conosciamo e che è così articolato: preposti che rubano e popolo che abbocca.
1000.risorse 1000.risorse 09/06/2010 ore 18.54.42
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

tralasciando ciò che avete detto, che non ho letto, io credo che passato e presente sono differenti: mussolini era meglio del nano. almeno non privatizzava mezzo mondo e si curava delle scuole....lui creò l'acquedotto pugliese. ora il nano l'ha tolto. è qualcosa che sui giornali non appare, ma stranamente qui da me quelle fontane che un tempo sorgevano quasi ogni angolo, ora se ne trova una ogni paese, semmai il comune abbia lasciato aperto il rubinetto.l'unica cosa che mussolini tolse agli italiani furono le fedine ma per fare armi poichè vi era la guerra, giusta o ingiusta che fosse. qui fra parcheggi a pagamento, spiagge private e cultura gay e trasgressiva non si capisce più nulla. tutto ciò mussolini (e lo dico da non fascista e non destro) l'avrebbe senz'altro eliminato. all'epoca vi era rispetto e rigore, oggi pressappochismo e menefreghismo ovunque.

si lo sò è un paragone un po' fuori luogo. il rigore era più che altro imposto e dettato da ferree leggi di regime.preferisco tuttavia ciò che non il proliferare della meschinità e della truffa sotto false spoglie liberali. io sono della filosofia di totò (noto anti-fascista) ossia "si stava meglio quando si stava peggio"
19m80 19m80 09/06/2010 ore 20.43.06
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

apatic.man scrive:
E poi, chi l'ha detto che "la controparte politica non c'è?..". c'è, eccome se c'è. non è un problema di tale controparte se la maggioranza del paese non la vota. nel senso, non ha colpe, nonostante gliene vogliano dare.


e qual è?
chi è?
dal 94 sono stati: di striscio - occhetto. poi: d'alema. prodi. d'alema. prodi. prodi. veltroni. franceschetti e ora bersani e di pietro.
aiuti diretti e/o indiretti: bertinotti - mastella - bossi quando uscì dall'alleanza - bertinotti di pietro(agli inizi)- casini e nel futuro (forse) fini(e dico tutto)

nel mezzo inoltre, la gente ha votato comunque almeno due volte la controparte che per due volte si è dissolta per dissidi interni. per la serie: non hanno colpe. quando ci fu da votare per guerra si guerra no, solo alcuni movimenti di sinistra radicale si mossero. quelli al si e no 4% dell'epoca(oggi per altro, percentuale passata quasi tutta alla lega). ma quando gente che ha votato per anni e anni, passa da riforndazione comunista a lega nord - beh sarà anche ora che ci sia un'analisi seria, forte, dura, sui motivi di tutto ciò o no? o è solo perchè guardan tutti italia uno?
quando ci furono i governi di centro-sinistra non passò niente sul conflitto di interessi o altro che potesse in qualche modo inibire berlusconi. anzi.

dov'è la controparte in italia? dov'è un vero personaggio che sia anche politico(preferirei un politico che sia anche personaggio, ma chiedo troppo temo) che possa vincere? dov'è un programma politico veramente alternativo? persino i sindacati litigano fra loro appoggiando il più delle volte idee diametralmente opposte.
dove sono dei politici in italia, oggi, che possano reggere uno scontro pubblico con berlusconi?
è inutile che si continui a dire: colpa degli italiani che guardano il gf e mediaset... cosi si finisce solo per mettere la testa sotto la sabbia e trattare superficialmente un reale problema politico italiano, che è quello dell'assoluta mancanza di controparti credibili e soprattutto, forti, che capiscano i mezzi moderni e li sappiano perchè no, anche sfruttare.




19m80 19m80 09/06/2010 ore 20.47.56
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

antiguoybarbudo scrive:
quindi starsi a lamentare dell'ignoranza del popolo senza tentare di svegliarlo - e il governo si guarda bene dal farlo


sono d'accordo su tutto quello che hai detto.
a questa frase aggiungerei solo che nessun governo lo vuole. mai. di qualsiasi parte sia. mai.
non c'è mai stato un governo che una volta salito abbia detto: adesso ragazzi, vi sveliamo un pò di cosine...

mai.
antiguoybarbudo antiguoybarbudo 09/06/2010 ore 21.56.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

19m80 scrive:
a questa frase aggiungerei solo che nessun governo lo vuole. mai. di qualsiasi parte sia. mai.


proprio così, caro emme. sono lieto che in ciò che resta di questo forum si possa ancora contare sulla sua lucidità.
gik25 gik25 09/06/2010 ore 23.06.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

antiguoybarbudo scrive:
è vero che di economia e politica nessuno ne capisce, ma è proprio per questo che poi un governo fa quello che gli pare. quindi starsi a lamentare dell'ignoranza del popolo senza tentare di svegliarlo - e il governo si guarda bene dal farlo


Ma il punto è proprio questo. Nessun potere forte ha interesse a svegliare il popolo, nessuna lobby ha tale interesse, meno di tutti il governo. Non si deve aspettare la panacea, ci si deve rimboccare le maniche. Ognuno ha una testa, la gente sceglie di essere ignorante, e il governo l'asseconda.

Il popolo ha interesse a svegliarsi? Dipende. In Italia sembra di no, perchè i sindacati che dovrebbero rappresentarlo hanno cercato di ottenere privilegi per i propri rappresentati piuttosto che ottenere meritocrazia, pretendere programmi tv e telegiornali informativi o qualsiasi altra cosa si possa definire equa.

L'Italia è il paese dei furbi. La gente si meraviglia che un ingegnere prenda più di un operaio, tutti vorrebbero evadere il fisco, chiedere favori ai potenti, avere conoscenze altolocate, ecc. La gente non sa neppure cosa significa economia, come pure psicologia, la scuola fa nozionismo puro. Non è una polemica, rimane comunque una bellissima nazione, però potrebbe migliorarsi se la gente smettesse di voler vivere di rendita. Negli states i problemi sono diversi, ma rimane sempre il punto che alla base di tutto c'è disinformazione da cui deriva la mancanza di regole.
apatic.man apatic.man 10/06/2010 ore 08.06.22
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

19m80 scrive:
e qual è?
chi è?
dal 94 sono stati: di striscio - occhetto. poi: d'alema. prodi. d'alema. prodi. prodi. veltroni. franceschetti e ora bersani e di pietro.
aiuti diretti e/o indiretti: bertinotti - mastella - bossi quando uscì dall'alleanza - bertinotti di pietro(agli inizi)- casini e nel futuro (forse) fini(e dico tutto


Eh....e dici poco? d'alema, prodi, veltroni, ma anche bersani, non sono dei buoni politici? sì sì, i berlinguer mica nascono ogni giorno, d' accordo, ma è una buona controparte. prodi non stava governando bene? se è caduto il suo governo è colpa di pappone mastella che (poverino....) si è sentito tradito, non difeso (???) da prodi,da quel governo. vabbè che in effetti tu parli di "personaggio-politico"....hai detto tutto. si capiscono tante cose. io sono per il politico puro. quello che ha fatto la trafila politica, la gavetta politica. ora dimmi, cosa dovrebbe offrire la controparte summenzionata per essere "arrapante", per farsi votare. fica gratis per tutti? un milione di euro per tutti? (molto meglio del milione dei posti di lavoro,in effetti...). la controparte c'è. se la gente non la vuol vedere è un altro discorso. e d'altro canto c'è poco da stupirsi che non la si vede. se si considera che molti non ci sono arrivati al fatto che il nano è entrato in politica per salvaguardare le proprie chiappe, e solo per quello, il resto viene da sè. no dico.....non bisogna avere un q.i. elevato per vedere certe cose. e nemmeno essere esperti di economia o politica come dice gik. quindi, che si vuole? di che vai parlando? qual è il problema? tutta la politica è corrotta? son tutti ladri? andrebbero cacciati tutti a calci in culo? bene, la storia insegna che non ci sono molte alternative al di fuori della lotta armata. prego.....o non va bene nemmeno quella? allora che si vuole? boh....
apatic.man apatic.man 10/06/2010 ore 08.16.54
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
L'Italia è il paese dei furbi

Io mi chiamo fuori. non chiedo favori, non voglio evadere, e non mi stupisco di un ingengere che prende più di un operaio. ammesso che sappia fare l'ingegnere. poichè spesso il pezzo di carta non coincide con l'effettiva capacità della persona. in tal caso il pezzo di carta è perfetto......
:-)
1000.risorse 1000.risorse 10/06/2010 ore 08.28.31
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

totò è un grande. peccato che ora sia considerato un mero comico alla stregua di stanlio ed olio o di charlie chaplin. che poi anche lui non scherzava:

19m80 19m80 10/06/2010 ore 11.32.03
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

apatic.man scrive:
Eh....e dici poco? d'alema, prodi, veltroni, ma anche bersani, non sono dei buoni politici? sì sì, i berlinguer mica nascono ogni giorno, d' accordo, ma è una buona controparte. prodi non stava governando bene? se è caduto il suo governo è colpa di pappone mastella che (poverino....) si è sentito tradito, non difeso (???) da prodi,da quel governo. vabbè che in effetti tu parli di "personaggio-politico"....hai detto tutto. si capiscono tante cose. io sono per il politico puro. quello che ha fatto la trafila politica, la gavetta politica. ora dimmi, cosa dovrebbe offrire la controparte summenzionata per essere "arrapante", per farsi votare. fica gratis per tutti? un milione di euro per tutti? (molto meglio del milione dei posti di lavoro,in effetti...). la controparte c'è. se la gente non la vuol vedere è un altro discorso. e d'altro canto c'è poco da stupirsi che non la si vede. se si considera che molti non ci sono arrivati al fatto che il nano è entrato in politica per salvaguardare le proprie chiappe, e solo per quello, il resto viene da sè. no dico.....non bisogna avere un q.i. elevato per vedere certe cose. e nemmeno essere esperti di economia o politica come dice gik. quindi, che si vuole? di che vai parlando? qual è il problema? tutta la politica è corrotta? son tutti ladri? andrebbero cacciati tutti a calci in culo? bene, la storia insegna che non ci sono molte alternative al di fuori della lotta armata. prego.....o non va bene nemmeno quella? allora che si vuole? boh....


continuo a credere che non (vi)(ti) sia ben chiara l'anomalia sistemica rappresentata da berlusconi. lo reputi ancora troppo e solo una specie di macchia o macchietta nazionale ignorando tutti i sistemi anche psicosociali della propaganda dei quali è maestro.
parli di politici come se fossero la soluzione, ma non capisci che di politico non c'è nulla? i tempi cambiano, i politici devono a loro volta stare al passo, per parlare alla gente.
non si può fare, come capita a me ogni tanto, che mi vengano a suonare alla porta per darmi il giornale marxista. con tutto l'amore che potrei averne, io, che pure non mi ritengo proprio l'ultimo dei scemi, leggo tre righe e dico: ma che cazzo c'è scritto? come si può pensare che con una vecchia politica (beh questo esempio è limite ovviamente) si possa vincere un sistema politico moderno?
mi citi dei politici. ma hanno perso tutti. tutti per colpa della gente? dici di mastella. ma chi si è preso mastella quando c'erano le votazioni? chi ha inserito nelle ultime, casini, ex pappa e ciccia con il berlusca? cosa c'entrava il programma politico di casini con quello che so, dei gruppi rimasti di sinistra radicale? niente. chi ha messo insieme sinistra radicale e centrosinistra alle passate? e quando poi c'è stato da dire si o no al conflitto, si è spaccato tutto. allora: queste cose la gente le vede. e si scoccia pure. e la gente sa che quando ci sarà da votare su alcune questioni importanti, alcuni gruppi, per ideologie, non voteranno in modo uguale, o non voteranno proprio, e non votando in modo uguale cadranno e cadendo si dovrà rivotare e la gente si rompe le palle di avere teatrini di sorrisi quando sa che poi, alla prima votazione, si spacca tutto. perchè si perde tempo. e la gente non ha tempo come invece hanno i politicanti che più tempo perdono, più intascano. e quindi le colpe sono della controparte eccome. specie perchè ha avuto due occasioni per attuare un proprio programma e ha fallito e almeno un altro paio di volte, con coesione e unità di intenti, avrebbe potuto far cadere il governo di centro.destra.

la lotta armata: non è fattibile per ovvie ragioni. io sono anni che sono per lo 0% elettorale. e fra l'altro, i politici continuano a sorvolare sul "partito degli astenuti", terzo in italia, pensando che siano persone che non usano il voto per e bla bla. la verità è che in questo "partito" ci sono un sacco di persone che non votano per scelta. scelta di non sentirsi rappresentati da questi.e siccome oggi ormai nemmeno più il referendum è un' "arma" per il cittadino, non rimane che questo.

in ultimo. sbagli secondo me quando parli con sufficienza di economia in politica. ha ragione gik invece. oggi la politica degli ideali non esiste più. oggi la politica è solo ed esclusivamente economica. i governi cadono e nascono quasi solo per questo motivo. i politici futuri saranno economisti che parleranno alle persone solo di soldi. i programmi saranno tendenti a una fazione politica, ma non avranno colori se non quelli dei soldi.
i tempi cambiano. oggi berlinguer riuscirebbe a farcela perchè di personalità, ma ovviamente non coi temi ideologici del suo partito, ma quella conta sempre. altri politici, oggi, che possano battere berlusconi sul piano politico ce ne sono una marea, forse tutti, solo che oggi la politica non è più quella di venti anni fa. o trenta o di più. e prima lo capiscono anche in italia, meglio è.
19m80 19m80 10/06/2010 ore 11.34.39
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

antiguoybarbudo scrive:
proprio così, caro emme. sono lieto che in ciò che resta di questo forum si possa ancora contare sulla sua lucidità.


uhe ciao. e grazie. avevo la sensazione che quel nick - o quasi - non fosse proprio del tutto sconosciuto ma non ne ero certissimo. non passo spesso ormai. vado a momenti. mi fa piacere rileggerti antiguo. davvero molto.
quando leggo che mi si chiama "emme" quasi mi commuovo. è roba proprio d'altri tempi qui a chatta ormai...
gik25 gik25 10/06/2010 ore 20.54.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

apatic.man scrive:
e nemmeno essere esperti di economia o politica come dice gik


Beh, io credo che non sia banale capire se un politico è bravo o meno, anzi, io fatico ancora oggi. Ed ho persino sostenuto qualche esame di economia, ho quasi trent'anni, sto lavorando da due anni e ho la fortuna di avere genitori e amici piuttosto preparati.

Quando prodi diceva che avrebbe alzato le tasse, non era banale capire che era l'affermazione di una persona seria.

Inoltre all'italia serve una forte virata a "destra". Serve. Perchè non è possibile che chi studia per 10 anni guadagni quanto un operaio, non è possibile che la gente campi sull'assistenzialismo, non è possibile che le tasse siano altissime, che nessuno le paghi. Una virata oculata (io sono anche a favore del socialismo) che non ci avvicini al modello americano, ma al contempo riequilibri un po' la pigrizia. Il modello non può essere quello proposto da maria de filippi, perchè la società, l'economia non lo regge.
fantino.85 fantino.85 10/06/2010 ore 22.11.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Ma è stancante vedere sempre persone, che dicono che viviamo in un regime fascista, mi dite dove lo vedete questo tanto discusso fascismo ? in berlusconi ? un "politico" filoamericano,capitalista,mezzo mafioso, che si fa le leggi per i cazzi suoi ? praticamente questo signore è il riassunto dei nemici del fascismo, nonchè una persona furba che si fa votare per farsi gli affari propi.
Quando lo capirete che l'equazione destra=fascismo=violenza è falsa e sostenuta da persone che col fascismo non hanno mai avuto niente a che fare, qui in italia sono tutti antifascisti a modo loro, il vero fascismo è morto il 28 aprile del 1945 e nessun pseudopartito che si definisce di "estrema destra" o di destra, ha mai proposto e/o continuato sull'ideologia del fascismo reppublicano, ormai vivo solo nei reduci che hanno combattuto piu di 60 anni fa e che sanno il fatto loro.
Se volete fare critiche a tutta la classe dirigente politica va bene mi aggrego pure io, visto che sono tutti una massa di mummie incompetenti che non hanno mai affrontato nè tanto meno risolto alcun problema,del popolo, hanno tutti bramato solo per prendersi la poltrona e farsi i cavoli propi e avete ragione a dire di non andare a votare ci vorrebbe propio lo 0% elettorale , ma vi prego non trasformate queste critiche che posso anche essere costruttive e serie, in una "vulgata resistenziale" definendo la destra e i suoi esponenti "fascisti" dite solo quello che sono e lasciate stare il fascismo che ormai è un capitolo chiuso, su cui troppa gente e spesso ignorante ha dato le definizioni piu stupide ,che abbia mai letto, insieme a vari "storici di regime" e qualche vecchio partigiano.Sta gente ha rotto le balle.
gik25 gik25 13/06/2010 ore 13.57.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

fantino.85 scrive:
qui in italia sono tutti antifascisti


Mah, se ti riferisci a me, ti sbagli. Per me il fascismo / nazismo è descritto bene dall'ultimo film di tarantino, soprattutto in legame ai suoi lati negativi meno pubblicizzati. Tuttavia aveva anche un certo rigore morale, che il modello repressivo americano, ricalca esclusivamente in senso negativo.

Berlusconi ricalca per lo più la parte seminegativa del modello americano. Ma detto così è solo qualunquismo e non mi va di scriverci un trattato sopra, anche perchè non ne ho le competenze. Tutto questo per dire che non giudico in maniera netta nè monolitica nè il fascismo, nè il nazismo, nè berlusconi. Ne condanno i danni, ne apprezzo i pregi. Mi dispiace vedere che c'è scarsa volontà di miglioramento.
fantino.85 fantino.85 13/06/2010 ore 19.50.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Con quella frase non volevo certo dare etichette a nessuno, parlavo in generale, il popolo italiano al giorno d'oggi è convinto che i fascisti siano quei 4 skinheand che girano per strada a pestare il diverso oppure l'oppositore di sinistra,mentre altri vedono il fascismo in qualunque politico che in un certo modo "censuri" quello che ha lui non piace,come si vede fare negli ambienti del centro destra, quando invece la realtà è diversa,perchè penso che il fascismo non sia un modo di comportarsi o di ripetere ottusamente vecchi slogan degli anni 20, ma una politica con un preciso intento, che nessun partito di oggi persegue e che non è quello di aprire campi di sterminio per fare un massacro di ebrei.

Riguardo ai lati negativi di tale politica in passato, credo che siano tutti molto ben documentati e conosciuti,al punto che le persone sanno solo quello quando si parla di fascismo altri lo confondono col nazismo, ma questa è solo una mia constatazione personale.

violet.mind violet.mind 14/06/2010 ore 15.02.51
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Stanno facendo un documentario sulla Propaganda ai tempi di Mussolini. Vengono spiegate tutte le tecniche che vengono utilizzate pari pari anche dai telegiornali odierni.

è bellissimo vedere come a distanza di anni, una semplice scelta delle notizie a cui dare più risalto, permetta di far ottenere a persone o partiti il favore del popolo. è stupefacente vedere quanto il popolo sia inorganizzato e malleabile, in tutto il mondo.


Oggi va peggio perchè l'imposizione di pensiero, molto meno evidente, usa tecniche sempre più fini e pertanto sempre più pericolose perchè facilmente influenzabili il nostro inconscio.
Oggi crediamo di essere liberi e nel giusto perchè ci pilotano durante la vita proponendoci (o non proponendo) idee e punti di vista che portano a contrastare il meno possibile con le idee e le intenzioni dei Capi.
E' un vero e proprio lavaggio del cervello.
gik25 gik25 14/06/2010 ore 22.51.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

violet.mind scrive:
Oggi va peggio perchè l'imposizione di pensiero, molto meno evidente, usa tecniche sempre più fini e pertanto sempre più pericolose perchè facilmente influenzabili il nostro inconscio.
Oggi crediamo di essere liberi e nel giusto perchè ci pilotano durante la vita proponendoci (o non proponendo) idee e punti di vista che portano a contrastare il meno possibile con le idee e le intenzioni dei Capi.
E' un vero e proprio lavaggio del cervello.


Io credo invece, che il mondo stia migliorando col passare del tempo. Chiaramente il popolo leggermente più colto costringe chi governa ad essere più scaltro, ma alla fine non è nulla di eccezionale.

Si cerca il potere per stare meglio, ma il progresso aumentando sempre più il benessere riduce la folle corsa alla ricerca di star bene.
violet.mind violet.mind 15/06/2010 ore 01.02.29
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

Io non parlo di benessere fisico, parlo di libertà d'espressione, di caratterizzazioni personali, di diversi punti di vista che l'omologazione intellettuale causata dai mass-media tende ad emarginare, a vedere il diverso come cose strano , pericoloso (non sto parlando di razzismo,il mio è un discorso più profondo).
Certo la qualità di vita (aspetto materiale) è certamente aumentata ma sei sicuro che essa sia direttamente proporzionata alle nostre potenzialità?
Non credi che con i mezzi a nostra disposizione potremmo ottenere molto di più (e non mi riferisco solo all'aspetto materiale)?

gik25 scrive:
Si cerca il potere per stare meglio, ma il progresso aumentando sempre più il benessere riduce la folle corsa alla ricerca di star bene.


Io parlerei più che altro di una sempre maggiore affluenza di beni materiali (che mi permetto di dire che forse confondi con benessere)che tende ad annebbiare,a distogliere costantmente l'uomo dall'intento di realizzazione interiore,intelletiva,spirituale ,chiamala come vuoi.
19m80 19m80 15/06/2010 ore 10.40.05
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Il problema è coinvolgere il popolo e sperare che capisca


no il problema è capire che ne facciamo tutti parte e prenderci le responsabilità.
non è che noi che siamo qui davanti a un pc - capiamo, e la sciura che è davanti alla de filippi dopo aver ritirato pensione da fame, cucinato per tre, lavato, stirato e pagato le bollette, non capisce. è che lei si prende una pausa e magari ha già fatto una guerra e noi siamo qui a pontificare senza poterlo fare.
questo errore del "noi sappiamo e capiamo" lo fecero già le società carbonare. mazzini diceva: pensiero e azione. poi fecero solo pensiero. loro quanto meno avevano qualche scusante visti i tempi e le difficoltà.
19m80 19m80 15/06/2010 ore 10.41.45
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

violet.mind scrive:

Io parlerei più che altro di una sempre maggiore affluenza di beni materiali (che mi permetto di dire che forse confondi con benessere)che tende ad annebbiare,a distogliere costantmente l'uomo dall'intento di realizzazione interiore,intelletiva,spirituale ,chiamala come vuoi


sono d'accordo.
gik25 gik25 15/06/2010 ore 10.46.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

violet.mind scrive:
Non credi che con i mezzi a nostra disposizione potremmo ottenere molto di più (e non mi riferisco solo all'aspetto materiale)?


Certo e spero che presto l'umanità arrivi a capirlo, perchè è veramente da fessi creare disparità sociale per ottenere benessere a scapito degli altri, quando investendo si potrebbe star bene tutti.
19m80 19m80 15/06/2010 ore 11.02.56
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Certo e spero che presto l'umanità arrivi a capirlo, perchè è veramente da fessi creare disparità sociale per ottenere benessere a scapito degli altri, quando investendo si potrebbe star bene tutti


l'umanità lo capisce. sono i governi che con la scemenza della svalutazione della carta moneta non voglio distribuirne di più o eliminare debiti antichi e ormai marci. fra l'altro fatti per lo più da governi prima schiacciati, amministrati malissimo durante le colonizzazioni, e poi mollati allo sfascio. per di più, assecondando questi paesi poi, con la vendita di armi a credito, a stermini interni vari.

e tutto questo per avere paesi ricchissimi di materie prime veramente svalutabili da soggiogare e rapinare con soldi in carta moneta che essendo inventati, non sono veramente svalutabili.
prova ne sia che quando con un'opera ridicola e pia, si sono tolti debiti ingentissimi all'africa, "stracciando" un simbolico assegno di non so quanti zeri, non se ne è accorto nessuno. perchè quei soldi derivanti in verità dal signoraggio, non esistevano nemmeno.

gik25 gik25 15/06/2010 ore 11.11.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

19m80 scrive:
questo errore del "noi sappiamo e capiamo" lo fecero già le società carbonare. mazzini diceva: pensiero e azione. poi fecero solo pensiero. loro quanto meno avevano qualche scusante visti i tempi e le difficoltà.


Sì, ma il problema è la mancanza di unità ed organizzazione, se uno propone A e tutti gli altri B o se si litiga per delle piccolezze non si potrà mai arrivare a qualcosa di realmente utile per tutti. Non si può fare qualcosa assieme se ciascuno insegne esclusivamente il proprio benessere personale coltivando unicamente il proprio orticello.
19m80 19m80 15/06/2010 ore 11.56.16
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Sì, ma il problema è la mancanza di unità ed organizzazione, se uno propone A e tutti gli altri B o se si litiga per delle piccolezze non si potrà mai arrivare a qualcosa di realmente utile per tutti. Non si può fare qualcosa assieme se ciascuno insegne esclusivamente il proprio benessere personale coltivando unicamente il proprio orticello


ma questo non puoi eliminarlo.
prima devi stabilire un fine ultimo che sia tanto "alto" da poter star sopra le teste di tutti e se non di tutti, della maggioranza ampia.
è che forse, diciamocela tutta in sincerità, questo fine ultimo tanto alto, per il quale la maggioranza sarebbe disposta a rimetterci del proprio, non c'è.
gik25 gik25 15/06/2010 ore 22.22.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

19m80 scrive:
ma questo non puoi eliminarlo.
prima devi stabilire un fine ultimo che sia tanto "alto" da poter star sopra le teste di tutti e se non di tutti, della maggioranza ampia.
è che forse, diciamocela tutta in sincerità, questo fine ultimo tanto alto, per il quale la maggioranza sarebbe disposta a rimetterci del proprio, non c'è.


Ci sono comunque delle differenze tra i governi di sinistra e quelli di destra che hanno caratterizzato l'Italia degli ultimi decenni. A sinistra non si cerca il compromesso, in particolare il governo prodi ha dimostrato la totale inettitudine a giungere ad un accordo e governare, che deriva da un'esasperazione degli ideali.

Berlusconi, Fini, Tremonti non condividono le stesse idee, eppure riescono ad arrivare a compromessi realizzabili e accettabili per tutti, stanno coi piedi per terra.

Il popolo, ma anche chi si ritiene più informato, è incapace di organizzarsi perchè bada a sottigliezze senza trovare un punto d'accordo.
apatic.man apatic.man 16/06/2010 ore 00.10.24
segnala

(Nessuno)RE: Mussolini su raitre, storia e presente sono identici

gik25 scrive:
Berlusconi, Fini, Tremonti non condividono le stesse idee, eppure riescono ad arrivare a compromessi realizzabili e accettabili per tutti, stanno coi piedi per terra.

Diciamo pure che berlusconi ha ottime risorse personali con le quali "ungere" a dovere i propri cavalli pazzi che si presentano di volta in volta. vedi bossi, ecc ecc.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.