Mondo diversamente abile

Mondo diversamente abile

Un punto di incontro e di dialogo tra ragazzi diversamente abilii e tra chi vive a loro stretto contatto.

midorin 18/12/2015 ore 11.57.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

Salve a tutti.
Ho 23 anni , e dopo otto mesi di depressione in cui ho perso quasi tutte le amicizie che avevo, il lavoro e svariati desideri suicidi sono arrivata al limite e ho chiesto aiuto a uno psichiatra. Lui mi ha ricoverato in clinica e sottoposto a lamictal e zoloft in attesa che agiscano perché dice che se resto a casa potrei tentare di farmi del male. Sono qui da una settimana e non avverto alcun beneficio, soprattutto per questi miei sbalzi d'umore che le medicine dovrebbero tenere sotto controllo.
La depressione non accenna a migliorare, anzi peggiora, e i medici dicono che deriva semplicemente dal mio modo sbagliato di relazionarmi...
Provo a chiedervi: c'è qualcuno di voi che si è sentito così? qual è stata la vostra diagnosi? come siete riusciti a uscirne?
Io non ho più speranza nemmeno nei medici e ho già progettato di farla finita una volta a casa perché non sento più assolutamente nulla...
8374974
Salve a tutti. Ho 23 anni , e dopo otto mesi di depressione in cui ho perso quasi tutte le amicizie che avevo, il lavoro e...
Discussione
18/12/2015 11.57.24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
TruzzoReload TruzzoReload 21/12/2015 ore 23.28.54
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

Io ho cominciato a sta meglio quando so annato via dar manicomio (adesso lo chiamano "centro d'igiene mentale", ma sempre manicomio è).
Ce credi che te senti più "depressa" (il "belivon" è un antireattivo).
E poi scusa, che t'hanno messo a igiene mentale perchè hai problemi relazionali?
Pure io so border-line ma al "centro" (al manicomio cioè) ce so finito dopo aver tentato di uccidere un infermiere pestandogli la faccia co due bottiglie di flebo da 500cl piene (ed ho firmato il ricovero volontario cosi dichiarato incapace di intendere dietro grave provocazione e me so risparmiato na denuncia per tentato omicidio).
Quando so uscito dal centro ero così "fatto" che non riuscivo manco ad allacciarmi le scarpe senza cadere con la capoccia a terra. Ho cominciato a migliorare solo dopo che ho detto al terapista che mi ero rotto i cojoni di andare a terapia e non ci sarei andato più.
La realtà è che non ci sono terapie o cure contro i disturbi comportamentali di natura border-line e che ogni persona è diversa dalle altre. Quindi prima te convinci di essere uguale a tutti con quelle piccole particolarità che ci rendono diversi gli uni dagli altri, prima ti convinci che nn sei matta ma ti va di fare le cose che ti piace senza dover dar conto e comunque senza danneggiare gli altri, prima comincerai a stare meglio (o a dimenticare di stare peggio, che è la stessa cosa) e potrai cercare nuovi interessi che ti distrarranno da ste brutte cose.
ps.
Se invece sei "bipolare" è n'altro paio di braghe :nono
Allo stesso modo non esistono cure, ma avrai sempre bisogno di controllo costante, semplicemente per il fatto che quando vai in crisi perdi (senza rendertene conto ovviamente) il controllo della realtà e potresti esprimere inavvertitamente un potenziale dannoso verso di te o verso gli altri.
midorin midorin 22/12/2015 ore 11.36.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

Non saprei proprio... Sono passata in mano da uno specializzando all'altro e ho scoperto che tra di loro non si aggiornano su quello che mi chiedono... Con alcuni mi sono trovata bene e uno mi ha detto che appunto potrei avere un disturbo di personalità che, una volta spiegato, mi ci sono un po' ritrovata... Poi però mi hanno messo in mano ad altra gente che per ora mi chiede solo come va e se questa depressione passa o meno...
Continuo a non sentire l'effetto dei farmaci e inoltre mi sento un po' trascurata dai medici che sembrano non volersi interessare più di tanto al problema...
Poi magari mi sbaglierò perché sono parecchio paranoica, ma per ora l'impressione è quella.

Ps. Non so assolutamente cosa siano il disturbo bipolare e quello borderline, ma mi informerò. La mia compagna di stanza dice di esserlo ma non mi ha spiegato cos'è... Vedrò di informarmi.
TruzzoReload TruzzoReload 26/12/2015 ore 15.52.26
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

il Borderline, come dice il termine "linea di confine", sta a delimitare quella linea di mezzo tra la psicosi e la nevrosi ed i soggetti che hanno questo disturbo sono delle persone normalissime ma con la tendenza ad oltrepassare appunto la suddetta linea di confine e precipitare nella mania o nella psicosi. Uno dei tipici aspetti del borderline è quello di manifestare disturbi comportamentali dovuti al fatto di non conoscere le cosiddette "mezze misure" o quello di manifestare in certi casi alcuni aspetti tipici della cosiddetta "sindrome di Peter Pan". Il disturbo Borderline non è indicato nel D.S.M. (statistica dei disturbi mentali) perchè non è considerato un vero "disturbo"
Il Bipolarismo invece (il termine esatto è "Disturbo Bipolare") è un alternanza imprevedibile di stati di umore completamente opposti tendenti verso uno stato depressivo/reattivo che può pericolosamente incidere sia sul soggetto che ne è affetto sia su le persone che gli sono vicine. A sua volta il bibolare può diventare autolesionista o arrecare danno agli altri in maniera pressochè estrema (sconfinante nel suicidio o nell'omicidio). Gli sbalzi di umore nel soggetto bipolare sono imprevedibili ed incontrollabili. A differenza del disturbo borderline (che è di natura comportamentale) il disturbo bipolare (trattato nel D.S.M.) può essere di natura genetica (ereditaria) o congenita.
Non esistono farmaci efficaci per la cura di entrami i disturi, ma solo delle terapie a base di farmaci psicoinibitori. La psicanalisi non produce nessun effetto se non a prevedere (con una blanda ed imprecisa approssimazione) quando potrebbe esserci un eventuale ribaltamento della personalità.
Quindi il Disturbo bipolare non rappresenta a grossi tratti quella che viene comunemente chiamata "doppia personalità" presente invece nei disturbi schizofrenici paranoidi o schizofrenici dissociati (che sono ancora un altra cosa).
Io non sono ne uno psichiatra ne un analista, ma ho scritto una pubblicazione in merito a questi disturbi e l'ho proposta alle ASL di igiene mentale, ma si trattava di una tesi abbastanza estrema che andava a contestare le attuali terapie e che prevedeva l'uso di farmaci omeopatici e non sintetici. La mia tesi, appoggiata e presentata dall'allora primario di una ASL campana non è stata accettata per ovvi motivi ma è stata archiviata nella biblioteca della stessa struttura (quindi ritenuta valida a livello teorico).
Posso solo consigliarti innanzitutto di convincerti che non sei ne malata ne diversa dalla maggior parte delle persone, che probabilmente i tuoi cambi d'umore sono dovuti a qualche sottile reazione inconscia e che prima di metterti nelle mani di un neurologo o di un terapista dovresti concentrarti a lavorare su te stessa.
Auguri e buon lavoro.
midorin midorin 26/12/2015 ore 16.38.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

Tra pochi giorni mi dimettono perché continuano a sostenere che io non abbia nessuna patologia. Subito mi sono tranquillizzata ma io bene non sto e sento ancora questa profonda disperazione... Dopo aver letto la tua risposta, qualche articolo su internet e aver parlato con la mia compagna di stanza che è bipolare penso di essermici riconosciuta un po' in questo disturbo... Infatti prima di questi mesi di improvvisa depressione e esaurimenti nervosi ero invece super attiva e ho fatto cose che mai nella vita, a conti fatti, avrei lontanamente immaginato di poter fare (di alcune mi vergogno anche molto). Non so io ai medici ho raccontato tutto ma non sono mai riuscita a fare un colloquio serio con nessuno di loro, io non sono dottoressa e non posso affermare di avere questo disturbo, ma la sofferenza è tanta :(
TruzzoReload TruzzoReload 26/12/2015 ore 21.55.08
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

Non soffrire, accettalo. Di sicuro ti farà star meglio. Vedi, la patologia bipolare si aggrava quando entri in fase depressiva. Il fatto di cercarti un interesse particolare inoltre fa in modo che quell'interesse sostituisca tutti i pensieri che ti passano per la mente (di norma uno dei disturbi del bipolare è la difficoltà di concentrarsi su un qualsiasi interesse o attività. E' come quando stai per annegare, più ti agiti più vai a fondo, se invece ti calmi e ti rilassi resti a galla e puoi tentare di nuotare. Inoltre non esistono basi di ricovero per una patologia bipolare a meno che il soggetto non sia in stato di piena crisi (allora si predispone lo stato di ricovero coatto per impedirgli di commettere atti lesivi e comunque viene dimesso a crisi passata).
Comunque, anche se registrato nel DSM, chi è affetto dal disturbo bipolare non è "pazzo". Se sei stata al centro d'igiene mentale avrai senz'altro avuto modo di vedere i veri "pazzi" (come i paranoidi e i dissociati) e comunque sia ricorda che un vero disturbato non ammetterà mai di esserlo.
Adesso sta a te lavorare su te stessa per stare meglio o adagiarti all'idea di essere disturbata (e peggiorare), sappi comunque che le droghe e gli psicofarmaci assopiscono ogni forma di volontà, compresa quella di stare meglio quindi ti sconsiglierei di farne uso se intendi veramente migliorare.
ps.
Sono felice per te che ti dimettono. Passare il capodanno in un centro d'igiene mentale deve essere un vero schifo.
:ciao
midorin midorin 27/12/2015 ore 16.34.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

Avevo millemila interessi prima di entrare in depressione, ora sono veramente apatica e nulla mi da sollievo, nulla mi emoziona più... Mi sento completamente vuota e riesco a malapena ad alzarmi dal letto per lavarmi. Vorrei poter reagire come ho sempre fatto, ritrovare i miei interessi e le mie passioni per distrarmi, ma per ora non hanno più la minima importanza, non ho più interesse per nulla.
Credo di non poter riuscire a spiegare bene questo mio stato d'animo e sì, uno dei motivi per cui mi sono anche sforzata di andare dallo psichiatra è che non riesco più a concentrarmi su niente e la mia carriera universitaria stava (e sta tuttora) precipitando.
Sì, i veri malati li ho visti e infatti qui non voglio mai più tornarci, mannaggia allo psichiatra che mi ha convinto a farmi ricoverare...
Comunque grazie per il tuo aiuto, una volta fuori di qui spero davvero di trovare il modo di uscirne, perché da quel che ho potuto vedere nemmeno i medici hanno voglia di aiutarmi.
TruzzoReload TruzzoReload 28/12/2015 ore 22.59.40
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

@midorin scrive:
nemmeno i medici hanno voglia di aiutarmi.

Non è che non ne hanno voglia, o non ne hanno la professionalità, ma semplicemente non possono (nonostante tutti i testi studiati e tutti i farmaci a disposizione). Ci sono molte cose che i farmaci non possono "guarire" (sapevi che per le terapie oncologiche vengono tutt'oggi usati farmaci con molecole sintetizzate di rimedi conosciuti da 200 anni?). Anche se la psicanalisi portasse ad un risultato attendibile (e molto spesso non lo fa) non esistono farmaci che possano indurre qualcuno a fare delle cose di cui non si ha voglia.
Se puà esserti da spunto di riflessione, ti dirò che neanche io ho interessi. Certo, faccio un sacco di cose ma senza averne il minimo interesse. Ad esempio, giro per strada, acquisto una crociera... torno a casa e il fatto (solo l'idea) di dover fare le valigie ed organizzare la partenza mi porta in narcolessia... allora telefono all'agenzia e disdico il viaggio. Vengo invitato ad un party importante.... arrivo sempre in ritardo perchè fino all'ultimo momento vengo preso da una pigrizia narcolettica, lo stesso quando devo andare in palestra o se mi iscrivo ad un raduno di macchine o di moto. Ma la mia non la chiamo "depressione", è semplicemente pigrizia. Il più delle volte riesco a superarla ed alla fine mi diverto. Certo non supero con questo il mio stato di pigrizia perenne ma almeno faccio qualcosa... sempre meglio di stare un intera giornata al pc a chattare a guardare film o a dormire, non ti pare?
Da sintomi che mi hai raccontato non credo si tratti di disturo bipolare. il bipolare non si rende conto di essere depresso, tu si, quindi se si tratta di qualcosa difficilmente potrebbe essere disturbo bipolare. Il tuo stato depressivo potrebbe anche essere motivato da un eccessiva sensibilità e da una cattiva maniera di gestirla ed affrontarla. Ma questo puoi saperlo tu sola, per questo motivo ti ho consigliato di lavorare un po su te stessa (lascia perdere anche lo yoga e le ginnastiche "morbide"), un buon modo di cominciare potrebbe essere una piccola dose di autostima.
E quella non la vendono nelle farmacie.
:ok
ps.
Mi auguro che ti dimettano per capodanno, cosi magari trovi loccasione di partecipare a qualche veglione e ti svaghi un pò.
:ciao
a.ncoraqui a.ncoraqui 14/01/2016 ore 17.43.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

@midorin : il fatto che tu sia qui a chiedere consigli è un buon inizio di rinascita.. continua a chattare magari troverai amici che ti distraggono... in bocca al lupo
santos.Spiritos santos.Spiritos 18/02/2016 ore 16.49.17
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

sei giovane ce la farai :bye
onFreeze onFreeze 14/05/2016 ore 17.00.57
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

Io posso dire di aver fatto uso del Lamictal in passato, ne sò un pò gli effetti. Il fatto che insisti sul da farsi con persone professionali.. a mio vedere.. è la strada più adatta; posso aggiungere che una figura femminile specificatamente psicologa e non psicoanalista o psichiatra e che non di età molto giovanile potrebbe essere adeguata. I medicinali.. a mio parere.. sarebbero da considerarsi solo in casi veramente necessari.. dico questo perchè i medicinali deviano non di poco le possibilità di adeguata ristabilizzazione. Ad ogni modo la comunicazione è da considerarsi positiva.
lacki65 lacki65 29/05/2016 ore 15.55.26
segnala

(Nessuno)RE: Primo ricovero psichiatrico... Sono molto spaventata

@midorin scrive:
Ho 23 anni

vedi sei giovanissima ,ti appresti ora alla vita , sei come un ramoscello che spunta dal terreno ,può essere abbattuto da qualsiasi tempesta calpestato indiscriminatamente, ma la vita non e facile per nessuno ,afferrati a qualsiasi cosa , parla , relazionati con la gente , discuti arrabbiati anche , ma non richiuderti nel tuo guscio come un'ostrica ,ma soprattutto lo devi volere ,non per gli altri ma per te stessa ,anche solo per l'orgoglio di dimostrarti che se vuoi ce la puoi fare , hai diritto alla tua vita ,non te la negare ,se hai bisogno di parlare dimmelo , lo farò volentieri ,tira fuori le unghie la vita va combattuta e credimi merita di essere vissuta comunque vada ,se hai bisogno sono qui

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.