Motociclismo

Motociclismo

Campionati ufficiali 125, 250, MotoGP, SuperBike... per gli amanti dell'adrenalina pura!

JackFloyd87 JackFloyd87 07/07/2008 ore 15.56.21
segnala

(Nessuno)Wow:2 meridionali vincono nelle 2 categorie della Coppa Italia.

Per una volta, finalmente, la palma della vittoria spetta a due piloti del Meridione. E ci auguriamo che ben presto altri seguano le orme di Iannuzzo, Boscotrecase, Pacione di Bello ed altri (li cito a caso ed a memoria, non me ne vogliano gli assenti). Nicola Morrentino (Aprilia) nella classe 125 Sport e Alessio Palumbo (Kawasaki) nella 600 Stock, sono i vincitori della quarta prova di Coppa Italia, svoltasi il 6 luglio al Mugello. Le gare, entrambe molto combattute e ricche di colpi di scena, hanno dato una fisionomia molto diversa alle rispettive classifiche. Infatti nella ottavo di litro Christian Zaganelli è ormai a un passo dalla conquista del titolo, mentre ben tre piloti (e nel corto spazio di soli sei punti) si contendono la vittoria nella classe di cilindrata più elevata. Ancora una volta nella ottavo di litro sono state le verifiche tecniche fatte a fine gara, a disegnare una classifica diversa da quella offerta dal responso ufficiale dei cronometristi e sancita dalla bandiera a scacchi della direzione gara (privo di sbavature, sotto ogni aspetto, il lavoro di entrambe). Il vincitore Niccolò Lagiongada, è stato poi penalizzato di un minuto perché la sua moto non ha superato le verifiche fonometriche. Il lombardo è scivolato in fondo alla classifica, mentre sul gradino più alto del podio è salito un altro protagonista della Junior G.P Aprilia, Nicola Morrentino, quattordicenne di Ariano Irpino, alla prima vittoria nel campionato cadetto. L’avellinese ha preceduto il leader del torneo Christian Zaganelli e il suo compagno di team Michel Zonca. I due hanno regolato altri quattro piloti che sono giunti nello spazio di poche frazioni di secondo. Come già da noi ricordato in altra occasione, la federazione dovrebbe prendere anche provvedimenti complementari, anziché limitarsi a squalificare reprobi e rei. Se nella 125 Sport la differenza l’hanno fatta le squalifiche, nella 600 Stock sono state le scivolate, fortunatamente tutte senza conseguenze (in ogni caso impeccabile il servizio medico dell’organizzazione), ad eliminare diversi dei sicuri protagonisti della corsa e fra questi due degli uomini di alta classifica; Ugo Michelagnoli e Nico Morelli. Meritata comunque la vittoria di Palumbo al suo secondo successo consecutivo. Il ventiduenne di Paternò ha preso il largo al terzo giro dopo la caduta di Fabio Menghi e si è poi limitato a controllare la gara senza prendere inutili rischi. Alle sue spalle la gara ha visto una lotta serrata fra diversi concorrenti, conclusasi con una volatona finale che ha premiato Andrea Boscoscuro e Cristiano Erbacci, entrambi su Yamaha, rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio. Fatale l’ultima curva a al poleman Fabio Massei passato dalla seconda alla quinta posizione. Giornata nera anche per il suo compagno di team Federico Biaggi, terminato ottavo che ha perso la leadership della classifica a favore di Palumbo. Prossima prova della Coppa Italia il 7 settembre a Valleunga. Così il campionato: 125 Sport 1. Zaganelli p. 90, 2. Mauriello p.51, 3. Pontone p. 44 600 Stock 1. Palumbo p. 59, 2. Federico Biaggi p. 58, 3. Erbacci p. 53
JackFloyd87 JackFloyd87 08/07/2008 ore 15.14.32
segnala

(Nessuno)RE: Wow:2 meridionali vincono nelle 2 categorie della Coppa Italia.


è inutile :nono

qua si deve parlare solo di rossi,stoner e pedrosa :nono
maurino1 maurino1 09/07/2008 ore 13.25.29
segnala

(Nessuno)RE: Wow:2 meridionali vincono nelle 2 categorie della Coppa Italia.

sono contento che si facciANO AVANTI RAGAZZI DI TUTTA ITALIA....SENNO SEMPRE E SOLO STI ROMAGNOLI....SIMPATICONI
LoCAr LoCAr 13/07/2008 ore 03.11.43
segnala

(Nessuno)RE: Wow:2 meridionali vincono nelle 2 categorie della Coppa Italia.

A JackFloyd87 che il 08/07/2008 15.14.32 ha scritto:

è inutile :nono

qua si deve parlare solo di rossi,stoner e pedrosa :nono

Rispondo: anche altre categorie vengono lasciate indietro e marche come guzzi e aprilia sembrano dimenticate:nono

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.