Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 10.31.12
segnala

(Nessuno)ma de 'sto Papa...

che nun lo vonno alla Sapienza..... non dite nulla... :-( Lui che apre le porte a tutti, che accoglie tutti neri, rossi, ebrei, comunisti... (no, quelli no...) e invece lo lasciano sulle scalinate della facoltà? :-(
kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 10.44.14
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...

Fragolì illuminami tu daje nun fà er ritroso.... dai da bere a sta bocca assetata di sapere, fammi bere alla tua fonte...
Stefania68 Stefania68 15/01/2008 ore 10.47.47
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...

he vergognoso,,,,,,,,,,,,:sbong anche se non ho capito bene il perche ,,,
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 10.49.45
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


A parte il peracottaro che mi ha preceduta, del quale si evidenzia tutta la sua luminosa figura, caro Kip, mi sembra questione di lana caprina.

Gli scienziati o presunti tali della Sapienza, temono che il Papa possa diventare una guida politico-spirituale aprendo una stagione del Komheinismo-cattolico.

E' una cazzata di dimensioni ciclopiche.

Questo Papa lungi dall'essere un Pastore, è soprattutto un politico e, nel panorama sclerotico della politica italiana mancava solo lui.

Gli scienziati, a mio avviso, hanno fatto un clamoroso autogol, poichè alla fine si parlerà molto di questo ed il Papa otterrà un'attenzione che, senza questa ridicola manifestazione, sarebbe stata molto relativa.



Ruth
kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 11.07.19
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...

era un pensiero che mi assillava questo Ruth, probabilmente sarebbe stata toccata e fuga con qualche fischio da parte degli estremisti ( :hihi ) e finiva lì, ora invece ci sarà 'sto girotondo dei politici che per accaparrarsi i voti democristiani faranno i buonisti battendosi il petto! :-(
Overissima Overissima 15/01/2008 ore 11.09.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Anch'io ritengo che Benedetto XVI sia più un politico che un Pastore di Anime (o almeno lo è più dei suoi predecessori) ma è anche un restauratore alquanto arroccato su posizioni rigide e anacronistiche. :amen

Gli scienziati, che in quanto tali sono portati alla ricerca e ad ogni più ampia ed elastica concezione della vita, vedono nella sua posizione una minaccia per il progresso.

Fin qui ok, ma come la mettiamo per tutti gli altri oscurantismi presenti nella nostra società di fronte ai quali i nostri scienziati tacciono?

Farlo soltanto per lui mi sembra discriminante anche se non mi ritengo appartenente ad alcun gregge :angel

Caffè delizioso e anche il cornetto al cioccolato bianco :ok
robur57 robur57 15/01/2008 ore 11.14.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


ma di tutto ciò sicuramente, si prenderanno decisioni importanti,

chiameranno da BRUNO tutte le personalità e sistemeranno il fatto

:ok
geum geum 15/01/2008 ore 13.31.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Strana Storia la Italica Gente

Dicono tutti hanno diritto

di Parola...Invitano un "Professore"

che guarda Caso L'invito è

All'Università La Sapienza Voluta

e costruita da Bonifacio VIII....

Appunto perchè Le Menti si Aprissero...

Bella Intolleranza e Involuzione ....

:-( :-(

ps. è stato invitato per disquisire su

un argomento preciso appunto come

Professore


superfalco superfalco 15/01/2008 ore 13.35.55 Ultimi messaggi
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 13.36.58
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Per l'appunto.

Com'era diversa la sinistra sul finire degli anni 60.

Aperta al dialogo, non chiusa su se stessa, con più anime che pulsavano nelle università, nelle fabbriche, nelle strade.

Oggi quella sinistra è defunta, è arroccata sulle posizioni di un massimalismo lontano da tutto e da tutti, come se difendesse un nucleo che tende ad assottigliarsi sempre di più.

E nel porre questa irragionevole difesa, ha finito con l'essere identica ai suoi antagonisti.





Ruth
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 13.43.37
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Vista?

Non ero neanche nata (neanche in programma).

Ma ho letto molto.





Ruth
superfalco superfalco 15/01/2008 ore 13.44.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...

era più interessante l'argomento di ieri " la  cazzimma " questa non oscura presa per il culo.
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 13.45.43
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


dimmi com'era allora, dal tuo punto di vista





Ruth
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 13.50.51
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Troppo semplicistico Vecchio, mi fido abbastanza di quel che ho letto e gli autori non erano degli imbecilli.

Se Poi Pasolini, Curcio, Biagi, Berlinguer possono esser considerati dei visionari, non so.



Ruth
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 14.01.24
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Capisco, certo e debbo ammettere che in confronto alla vita piatta dei giovani d'oggi....





Ruth
vensolo vensolo 15/01/2008 ore 14.04.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Qualcuno ha letto qualche discorso del Papa ?

O sempre per sentito dire di quarta mano ?
kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 14.04.45
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...

Beat non mi sembri molto ferrato sulla sinistra degli anni sessanta, io neanche... molto di più, ma molto, su quella del '70 e posso asserire che al di là della lotta armata (assolutamente da biasimare) a sinistra c?era dibattito, c?erano collettivi con i quali riunirsi e parlare, c?erano modelli da seguire.... C?erano, ovviamente, anche episodi di violenza: ma c?era anche chi, all?interno del movimento, questa violenza la condannava e lottava per eliminarla dalla lotta politica.
kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 14.17.28
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...

visto il tuo punto di vista... lo credo bene... però...risalgono a quegli anni le migliori leggi garantiste: uno a caso lo statuto dei lavoratori, il nuovo diritto di famiglia (che è ancora oggi una delle normative più avanzate in Europa), la legge sul divorzio e sull?aborto sempre a caso, la rappresentatività scolastica. E sarà sempre un aso che oggi queste leggi sono in pericolo, proprio nel momento in cui avanza la campagna sulla demonificazione degli anni ?70?
cyclam cyclam 15/01/2008 ore 14.48.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


non posso parlare di politica, non e' cosa mia....

ma a ruth vorrei dire che non si puo' giudicare e parlare solo per aver letto o per aver sentito dire......e' una cosa che personalm non tollero, in qualsiasi campo,,,,le cose vanno provate personalmente ...secondo il mio modesto punto di vista......

:-)
kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 14.52.22
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...

Cy non credo che qualcuno di noi abbia conosciuto Stalin, Hitler o Mussolini... e da quel che ho letto, che sono testimonianze, non vorrei provarne nessuno dei menzionati... :ok
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 14.56.41
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Permettete che dica la mia? Da lettrice, ovvio, non avendo vissuto quegli anni.

Era inevitabile, a parer mio, che la presa di coscienza di classe da parte dei giovani, avvenuta negli anni '60 sfociasse nella susseguente demolizione delle icone socio-politiche del periodo post-bellico.

La politica divenne militanza e negli anni '70 la si faceva a tutti i levelli, dalle fabbriche, alle scuole alle università.

Io, che sono una inguaribile romantica, pongo la mia attenzione da un lato sulla lotta armata e dall'altro sui media.

Nel 1970, un uomo che guardava sempre avanti, de Andrè pubblicò la Buona Novella, che lungi dall'essere un disco religioso, rappresentava la scelta pacifica della rivoluzione, rivoluzione con le idee e non con le armi. Non fu compreso.

Ma la lotta armata ha avuto, a mio avviso, una sua logica e ragion d'essere. E se lo Stato le ha contrapposto la strategia della tensione, che tutti conosciamo, deve necessariamente dedursi che quella fu una lotta tra il potere in senso lato ed il desiderio di abbatterlo, che durò finchè il potere se ne impossessò per garantirsi il suo vitalizio (cito Storia di un Impiegato, di de Andrè, che è un disco lucidissimo al riguardo).

Io sto con Kip, c'erano collettivi, riunioni, si pubblicavano fogli, giornali e la comunicazione non era massificata come oggi, non era tendente alla menzogna, alla mistificazione, come oggi.

Quanto ai media, ricordate i vecchi tv bianco/nero? Descrivevano un mondo fatto di colori, di suoni, di voglia di vivere.

Oggi abbiamo tutti un tv a colori, magari lcd, stupendo, ma se lo spengo ed apro la finestra, trovo un mondo irrimediabilmente in bianco e nero.

Ecco, in sntesi, cosa penso di quegli anni, pur non avendoli vissuti.



Ruth
kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 15.01.58
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...

grazie Fragolì, è un sito che non conoscevo... :ok
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 15.05.44
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Veramente un sito interessante.







Ruth
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 15.19.59
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


... e non hanno lo stesso sapore.

:rosa



Ruth
Overissima Overissima 15/01/2008 ore 16.11.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ma de 'sto Papa...


Anche oggi, però, ci sarebbe molto ma molto da lavorare. Con alle spalle gli errori (da non ripetere possibilmente). Degli anni della mia gioventù rimpiango (oltre alla giovinezza sic!) quel coraggio nel prendere coscienza della realtà in cui si viveva che è il fondamento per progettare un mondo migliore.

Oggi, purtroppo, c'è soltanto la fuga da una realtà che non si accetta perchè, depressi, non si crede più alla possibilità di cambiare.

Ci (si, anche a noi Anta che abbiamo creduto in loro) hanno tolto la speranza e questo è grave, che credano o non credano spero che i Loro Dei li possano perdonare. Io no!

Vi abbraccio

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.