Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

dante.io dante.io 15/01/2008 ore 15.07.13
segnala

Impressionatole aziende hanno rotto il cazzo


viva gli operai metalmeccanici, che non hanno nessuna agevolazione, stipendi di fame e devono pure , ogni tanto, lasciarci la pelle.

mentre i capi si prendono, si rapinano introiti mostruosi, da doppio capogiro col salto mortale carpiato, all'operai scassano la minchia per qualche euro, che peraltro verranno spesi per compraqre i loro stessi prodotti, chje rende piu' ricche le aziende stesse.

e' un mondo di merda, questo delle aziende.

dove un operaio che denuncia la scarsità di sicurezza viene segnalato per il fuituro licenziamento,

e ve lo dice uno che di sinistra non e'.

maqua non cnetra un cazzo essere di sinistra, di destra o anarchici o monarchici.

questa e', come sempre e come al solito, una questione di logica.

al di la' di ogni considerazione di natura ideologica.

le aziende hanno rotto il cazzo, soprattutto se sono grosse.

so' le peggiori.

Spero, pertanto che l'operai metalmeccanici tengano duro.

:sbong


kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 15.10.47
segnala

(Nessuno)RE: le aziende hanno rotto il cazzo

:sbong minchia! Ti va di venire nel diirettivo della sezione? :-))) A parte gli scherzi... sentito del rapporto della Thyssen?
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 15.16.58
segnala

(Nessuno)RE: le aziende hanno rotto il cazzo


Hanno rialzato la testa, se mai l'avevano abbassata.

Quel rapporto è una vergogna come una vergogna sono state quelle "segnalazioni" sulle manie di protagonismo dei sopravvissuti.

Ma sul piano umano, questa gentaglia, non crede di aver annullato millenni di evoluzione?

Sono disgustata ed anche più.





Ruth
kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 15.28.35
segnala

(Nessuno)RE: le aziende hanno rotto il cazzo

non ci rimane che sperare in "repliche" di Fragola tipo Gremlin! :-)))
dante.io dante.io 15/01/2008 ore 15.37.36
segnala

(Nessuno)RE: le aziende hanno rotto il cazzo


ne usciamo sol ocon una rivoluzione

e stavolta parlo da anarchico, senza cazzi e nemmeno mazzi.

fatta di calci in culo, sol oquelli, perche' c'è un limite sia alla violenza, e sia anche alla non violenza.

eccheccazzo

oggi il vaffabnculo e' circolare, tocca a tutti sti grossi scassacazzi, vecchi rincoglioniti col grasso nel cervello, che pensano di risparmiare ma stanno affondando le loro aziende.

e non l'hanno ancora capito, che il dipendente senza problemi econimici e' una ricchezza di ritorno, alle aziende, molto superiore che lucrare sull'aumenticchio di stipendicchio.

sti 4 stronzi

via,. affanculo a sti pezzi di merda di amministratori delegati, direttori generali e propietari rottinculo.

e pure fessi, toh, a buon peso

:sbong
kipling2 kipling2 15/01/2008 ore 15.44.06
segnala

(Nessuno)RE: le aziende hanno rotto il cazzo

mi ripeto come ieri sera... le fragole vanno via come il pane... due minuti e spariscono! :-)))
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 15/01/2008 ore 16.01.20
segnala

(Nessuno)RE: le aziende hanno rotto il cazzo


Ma si Dante la rivoluzione dei calci in culo.

Se fossimo un popolo serio faremmo qualcosa.

Ruth
geum geum 15/01/2008 ore 19.12.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: le aziende hanno rotto il cazzo


DANTEEE.... nun stai a parlaa

dei seggiolini delle giostre

verooo?

Kiplinghino dici che me so'

sbajata?? :mmm

ps.Cià seriamente ti dico

hai mille volte ragione

altro che pedate suldedrio :-x


biri969 biri969 15/01/2008 ore 20.10.30
segnala

(Nessuno)RE: le aziende hanno rotto il cazzo


è vero dante...non c'entra essere di destra o di sinistra...e lo dice una di sinistra appartenente alla classe impiegatizia della categoria da te citata...e se scrivo è per dirti che non è nemmeno una questione di aziende grandi o piccole...le aziende sono guidate da uomini...a volte senza scrupoli...nemmeno quello di lasciare in mezzo ad una strada gente che non ha alternative...per cui mi sento amaramente di dire che...da brava sognatrice continuerò a sperare in un mondo in cui questi personaggi un giorno svegliandosi ritrovino un cuore e una coscienza...ma che vuoi io sono la regina delle utopie.



Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.