Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

FIOREdiSTELLA FIOREdiSTELLA 15/01/2008 ore 22.23.04
segnala

SerenoIl filo "conduttore"


Saranno intorcinate anche le donne, ma negli uomini trovare la via di uscita e' come trovarsi nel labirinto di Minosse. All'apparenza semplici e lineari, nella realta' un groviglio di incroci e sensi unici e quando pensi di aver imboccato il vicolo giusto eccoti un bel cartello di divieto di accesso. E ora???

Si riparte dal punto di inizio con santa pazienza che, non ha caso e' un termine di genere femminile, e avanti tutta per una nuova circumnavigazione intorno al continenente uomo.

Voglio interpellare Piero Angela, se ha delle dritte percorribili, forse la sua esperienza scientifica potra' venire in soccorso: lui e' un esperto di evoluzione e di reazioni umane! Ma non sara' mica la sua una divulgazione impacchettato e preconfezionata alla quattro salti in padella???

Piero Quark aiutaci tu!!

:-)))
opa.bu opa.bu 15/01/2008 ore 22.33.55 Ultimi messaggi
segnala

EuforicoRE: Il filo "conduttore"


:-) Fiorellino ,noi siamo semplicissimi !!!! siete voi che siete troppo arzigogolate nel cercare ,

Ricordi l'uovo di colombo ?????:flower
FIOREdiSTELLA FIOREdiSTELLA 15/01/2008 ore 22.35.28
segnala

(Nessuno)RE: Il filo "conduttore"

chi??? Peter Falk??? :-p
mizio57 mizio57 15/01/2008 ore 22.43.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il filo "conduttore"


fiorellino:flower

nn cercate sempre il centro....

il traffico,a volte, si evita facendo percorsi alternativi.

:flower
opa.bu opa.bu 15/01/2008 ore 22.43.29 Ultimi messaggi
RuthlaMoabita RuthlaMoabita 16/01/2008 ore 09.33.36
segnala

(Nessuno)RE: Il filo "conduttore"


Diogene, simpatico ed eccentrico filosofo diceva: cerco l'uomo; non l'ha mai trovato. :-)))

Le donne cercano, tra una partita di calcio, una mano di poker, una birra con gli amici, una bravata extra moenia, 5 veri minuti di attenzione, quel che resta di un uomo disponibile ad un confronto.

Per le restanti ventiquattr'ore e 55 minuti, restiamo a chiederci dove e se abbiamo sbagliato.

Se tutto si risolvesse in termini matematici, basterebbe tracciare una retta perpendicolare a due rette parallele....

Chissà..... :rosa



Ruth
asterix62 asterix62 16/01/2008 ore 09.47.22
segnala

(Nessuno)RE: Il filo "conduttore"


......ma ...purtroppo nessuno è perfetto,anche voi donne siete delle sole inimmaginabili,belle si ma delle volte anche un pò stronze,magari questo non sarà il tuo caso,ma ce ne sono,ti strappano la gioventù ti trafiggono il cuore e poi ti abbandonano per un altro che subirà a sua volta lo stesso trattamento,fino a quando non troverà colui che la sfrutterà e la farà soffrire8-)
opa.bu opa.bu 16/01/2008 ore 09.48.01 Ultimi messaggi
segnala

EuforicoRE: Il filo "conduttore"

RuthlaMoabita ha scritto:

Diogene, simpatico ed eccentrico filosofo diceva: cerco l'uomo; non l'ha mai trovato. :-)))

Le donne cercano, tra una partita di calcio, una mano di poker, una birra con gli amici, una bravata extra moenia, 5 veri minuti di attenzione, quel che resta di un uomo disponibile ad un confronto.

Per le restanti ventiquattr'ore e 55 minuti, restiamo a chiederci dove e se abbiamo sbagliato.

Se tutto si risolvesse in termini matematici, basterebbe tracciare una retta perpendicolare a due rette parallele....

Chissà..... :rosa



Ruth
Diogene cercava L'"homo " , ma viste le tendenze dell'epoca , e non solo, poteva cercare anche l'uomo !! A parte i punti d'incontro matematici , e le diversità fisiologiche , che non sono secondarie , forse smaltellando qualche barriera culturale assolutamente deleteria , cu si potrebbe capire di piu? Dimenticavo Buona giornata a tutti, Abitanti femminili della Trinacria , in particolare :flower
Jack.Barlow Jack.Barlow 16/01/2008 ore 10.16.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il filo "conduttore"


Se la curiosità e la perseveranza ti assistono, ti consiglio la lettura del libro "Maschi, femmine e code di pavone" Einaudi editore (e un bel pò pesante). Se Piero Angela non risponde al tuo appello, lì troverai una teoria affascinante su ciò che "potrebbe" essere considerato la ragione di certe intorcinature femminili e incomprensibili comportamenti maschili, partendo dalle 2 (ripeto DUE) teorie Darwiniane sull'evoluzione della specie animale (talvolta dimentichiamo che siamo mammiferi e che il nostro DNA è identico al 97% a quello degli scimpanzè).

E poi, ci sono sempre le filosofie orientali che riducendole ad un superconcentrato di principi spiegano che certi comportamenti sono il frutto di quella mancanza di equilibrio che spesso non si cerca nemmeno di colmare, perchè mancando consapevolezza di sé è un'impresa impossibile cercare di capire gli altri non riuscendo a volte a capire se stessi.

Peccato che qui a Firenze la giornata sia così uggiosa........

Forza viola. Questa sera continuate farci sognare.
cyclam cyclam 16/01/2008 ore 11.53.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il filo "conduttore"


poi, ci sono sempre le filosofie orientali che riducendole ad un superconcentrato di principi spiegano che certi comportamenti sono il frutto di quella mancanza di equilibrio che spesso non si cerca nemmeno di colmare, perchè mancando consapevolezza di sé è un'impresa impossibile cercare di capire gli altri non riuscendo a volte a capire se stessi.



:ok
partenopeaDOP partenopeaDOP 16/01/2008 ore 12.21.57
segnala

(Nessuno)RE: Il filo "conduttore"


Non so che cazzo vuol dire tracciare una retta perpendicolare a due rette parallele. Due rette parallele si incontrano solo all'infinito e nn nel piano.

La parola che usi, "pasterebbe",è riduttiva sarebbe un corollario da dimostrare e ripeto, da dimostrare.

E' palese la differenza uomo-donna e nn solo, la differenza c'è ovviamente fra donna-donna e uomo-uomo. Un gioco di parole, lo so, ma le parole si mettono in fila (quasi sempre) per imbrogliare ed è per questo che ci arrovelliamo inutilmente.Se smettessimo di capire e iniziassimo a "sentire"...certe cose si potrebbero solo amare.

Siamo per natura tutti diversi.
FIOREdiSTELLA FIOREdiSTELLA 16/01/2008 ore 14.57.47
segnala

(Nessuno)RE: Il filo "conduttore"


Il re nudo

Secondo me quando le donne ci amano non amano proprio noi... forse una proiezione, un sogno, un'immagine che hanno dentro. Ma siamo proprio noi quelli che un bel giorno non amano più?.

Secondo me all'inizio c'è sempre una donna. Per forza.
Secondo me la donna è stato il secondo errore di Dio. Il primo...
Secondo me una donna è donna da subito. Un uomo è uomo a volte prima, a volte dopo. A volte mai.
Secondo me la donna è coinvolta sessualmente in tutte le vicende della vita. A volte persino nell'amore.
Secondo me una donna quando è innamorata imbellisce. Un uomo... rincoglionisce.
Secondo me quando in un salotto non c'è neanche una donna è come recitare in un teatro vuoto. Se invece non ci sono uomini, tra le donne si crea una complice atmosfera di pace. Appena arriva un uomo è la guerra.
Secondo me un uomo che si gloria di iniziare le donne ai misteri dell'amore è come il turista che mostra alla guida le bellezze della città.
Secondo me quasi tutte le prostitute si lamentano del loro mestiere. Quasi tutte le altre si lamentano di essere oneste.
Secondo me per una donna che non ha fortuna in amore non si può usare il termine sfigata?.
Secondo me un uomo che dice :quella lì la dà via, meriterebbe che a lui le donne non gliela dessero proprio mai.
Secondo me una donna che dice a un uomo con cui sta facendo l'amore .come con te con nessuno, andrebbe comunque arrestata per falsa testimonianza.
Secondo me una donna è una puttana quando fa l'amore per interesse. Quando lo fa perché le piace... non c'è la parola.
Secondo me la donna raggiunge raramente la sua pienezza sessuale. Ma quando questo accade l'uomo si sente... nessuno. Praticamente un omino.
Secondo me gli uomini si occupano del potere sulle cose, le donne del potere sulle persone. Questa è seria.
Secondo me gli uomini amano al servizio di un bisogno, le donne al servizio di un'idea, di un progetto, di un piano. Lei ti guarda e pensa: Gli occhi ce li ho belli io, i denti anche. Il naso, i capelli, il viso? va bene il mio. Ecco, la testa, quella ce la mette lui. Sarà un figlio stupendo?. Dovrebbero pagarla le donne quella scopata lì. È un servizio sociale.
Secondo me da quando le donne usano gli anticoncezionali, agli uomini mancano le regole.
Secondo me la donna è l'unica cosa che ci resta quando si ha la sfortuna di non essere omosessuali.
Secondo me la donna può essere un surrogato utile della masturbazione.
Naturalmente ci vuole più fantasia.
Secondo me qualche volta le donne cercano di conquistare gli uomini più con le loro capacità mentali che non con quelle corporali. E lì ci vuole ancora più fantasia.
Secondo me il primo maschilista è stato Dio che per venire in terra si è fatto uomo?. Comunque io, se fossi stato Dio, dopo aver fatto la donna non so se l'avrei firmata.
Secondo me oggi se una donna fa la madre di famiglia rinunciando a lavorare sbaglia. Se lavora e rinuncia a fare la madre di famiglia sbaglia. Se cerca di lavorare e di fare contemporaneamente la madre di famiglia sbaglia. Sbaglia comunque. L'uomo invece non sbaglia mai. Sono secoli che sa quello che deve fare. È per questo che è sempre più intronato.
Secondo me le donne sono una grande aristocrazia. Non c'è popolo tra di loro. Eh sì. perché le donne tra di loro non riconoscono la gerarchia. Se una schiava fa innamorare il suo re la schiava diventa regina, e la regina chiede gli alimenti.
Secondo me una donna che si offre sessualmente a un uomo ed è respinta rimane sconcertata. Non ci può credere. Il primo pensiero è che l'uomo sia omosessuale, ma questa versione in genere non regge. E allora pensa: E già, lui si difende... ha paura di essere troppo coinvolto emotivamente... oppure si sente bloccato dall'eccessiva eccitazione... Chissà ?...? Il fatto che lei possa non piacere è un'ipotesi che non può assolutamente prendere in considerazione.
Secondo me una donna che non sa essere anche brutta non è bella.
Secondo me quando le donne ci amano non amano proprio noi... forse una proiezione, un sogno, un'immagine che hanno dentro. Ma siamo proprio noi quelli che un bel giorno non amano più.
Donna: L'angelo ingannatore. L'ha detto Baudelaire.
Donna: Il più bel fiore del giardino. L'ha detto Goethe.
Donna: Femmina maliarda. L'ha detto Shakespeare.
Donna: Sei tutta la mia vita. L'ha detto un mio amico ginecologo.
Secondo me gli uomini hanno la vanità di essere il primo amore di ogni donna. Le donne che hanno un istinto più raffinato vogliono essere l'ultimo amore di ogni uomo. È per questo che il mondo è pieno di vedove.

(Gaber 96-97, Stesura originale dello spettacolo)

:-)))





Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.