Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

BruttoE.fesso BruttoE.fesso 26/01/2010 ore 21.41.01
segnala

Impressionatoshakespeare, amleto

Essere o sembrare, questo è il problema: se sia più nobile d'animo sopportare gli oltraggi, i sassi e i dardi dell'iniqua fortuna, occupandosi dei culi delle une, o prender l'armi contro un mare di triboli e combattendo disperderli, occupandosi dei cazzi dell'altri?.

:-)))
alpha061 alpha061 26/01/2010 ore 21.58.46
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

Prima nel post di Zagor era apparsa la parola essere e riflettevo
ora vedo il tuo post
fondamentale è l' essere
ciò consente di avere, (non inteso nel senso materiale )ovvero di ricercare quella conoscenza che ci permette di valorizzare in meglio la vita (filosoficamente parlando , sebbene non è mia materia) e acquisire un certo grado di intelligenza.
Io sono, penso e quindi ho , possiedo il pensiero per sviluppare un senso alla vita.
Il sembrare può essere inteso come inganno , genera dubbi e insicurezze
perchè sembrare a tutti i costi ?
meglio essere e vivere secondo le proprie possibilità
:bye
BruttoE.fesso BruttoE.fesso 26/01/2010 ore 22.03.08
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

e dunque?
sii conseguente e finisci il discorso che l'hai cominciato benino
forza..
:-)))
alpha061 alpha061 26/01/2010 ore 22.08.47
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

Dante ,
come lo intendo io significa porsi con correttezza verso gli altri , con coerenza
ma per fare questo bisogna amare se stessi ed accettare i propri limiti .
:bye
BruttoE.fesso BruttoE.fesso 26/01/2010 ore 22.12.36
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

ecco.
hai iniziato bene e finisci in modo incolore
peccato
:-)))
allora, ti chiedo una sola cosa: il rispetto si manifesta solo non usando parole forti?
:-)))
alpha061 alpha061 26/01/2010 ore 22.27.36
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

Ogni tanto pur nei limiti
occorre anche una certa severità
e un certo rigore
per rientrare in una giusta misura :ok
BruttoE.fesso BruttoE.fesso 26/01/2010 ore 22.30.41
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

e chii la stabilisce la giusta misura?
quale ente?
:-)))
alpha061 alpha061 26/01/2010 ore 22.39.37
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

Dante , mi sa che te la ridi sotto i baffi :-)))
la giusta misura sta nel credere e seguire sani principi e valori (specifico di natura generale poichè mi chiederai chi sancisce questi principi e colorono che li sanciscono sono altrettanto coerenti ?)
E così torniamo al discorso iniziale dell' essere e del sembrare
ma io non penso a chi sancisce questi principi , quindi allontano "il sembrare"
perchè li riconosco come universali ( e ritorno nell' essere)
:bye
BruttoE.fesso BruttoE.fesso 26/01/2010 ore 22.57.20
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

vedo che pure tu, ignori di consocere tutto di protagora di abdera, eppure intuisci che e' esistito
questo turbinio di giri tra pubblico e privato, riporta inevitabilmente le cose nel suo giusto alveo: tutto e' relativo.
ti invito a studiartelo.
protagora per chi sa leggere, e non scambia fischi per fiaschi, credendo di laver aperto un libro di shakespeare, e' veramente assai illuminante
:hehe
vecchiobeat vecchiobeat 26/01/2010 ore 22.58.36
segnala

(Nessuno)RE: shakespeare, amleto

le sapevo le tabelline di protagora :-)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.