Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

FaceLikeThe.Kiulo 20/01/2011 ore 13.23.27 Ultimi messaggi
segnala

ImpressionatoTriccia, voglio raccontarti na cosa

anni fa, vivevo bello felice, col mio senso estetico d'ordinanza che mi faceva essere come te.
vedevo un handicappato grave, e volgevo la testa, come se fosse un materiale inquinante
non era pieta', macche'.. era un modo come un altro per mettere una barriera tra la mia vita e quelle malattie.
poi, questo l'ho gia' raccontato qua almeno in un par d'occasioni in questi lunghi anni, un giorno mi capita un flash, na cosuccia durata pochi istanti, che mi ha azzerato quel ... chiamiamolo pudore, o senso estetico, o chiamamolo come mejo te pare.
ero uscito dall'ufficio 5 minuti per comprare le sigarette, giro l'angolo, e vedo una donna che spingeva una carrozzina
sopra c'èera una ragazzina sui 10 anni, non solo mongoloide, ma anche affetta da altro, evidentemente.
mentre li superavo, ho guardato sia la bambina che la mamma, velocissimamente.
la bambina ha sorriso alzando la testa, la mamma ha risposto e negli occhi aveva i cuoricini
mi so' sentito na merda, io, il pudore, gli spettacvoli dovuti e quelli non dovuti, il senso estetico e tuttilresto
dimenticavo un ultimo particolare: se era quello che i due si regalavano, io li ho invidiati
no, meglio dire, io li ho invidiati molto
:sbong
8087604
anni fa, vivevo bello felice, col mio senso estetico d'ordinanza che mi faceva essere come te. vedevo un handicappato grave, e...
Discussione
20/01/2011 13.23.27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
tricia tricia 20/01/2011 ore 14.36.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Triccia, voglio raccontarti na cosa

caro Dante, io ho imparato a convivere con le malattie devastanti fin da bambina, come sai mio padre è morto di SLA a 40 anni e forse hai una minima cognizione di ciò che questo vuole dire. Nessun senso estetico ferito, nemmeno l'ombra, ma senso di dignità e pudore. Non distolgo gli occhi per imbarazzo o perchè mi ferisce, ma per non ferire, e la cosa è assai diversa. Ho frequentato ospedali oncologici, di nuovo come tu sai, dialogando normalmente e serenamente con i malati di cancro, ma trattandoli da persone normali, senza commiserazione. Tutti, chi più chi meno, siamo in contatto con la sofferenza altrui, ma farne uno show no, non ci sto, perchè vuol dire lederne la dignità. Ad un malato fanno piacere gli amici che ti vengono a trovare, ma non gli sguardi morbosi e curiosi degli estranei. Una persona che conosciamo entrambi è malata da anni e ammiro la dignità con cui affronta le difficoltà giornaliere, senza mai cercare pietismi dagli altri.
E' proprio per rispetto della persona che trovo aberrante sbattere la malattia in faccia a milioni di persone, senza alcun fine se non fare spettacolo. Questo non vuol dire non voler vedere le miserie umane, ma avrne rispetto, a mio parere
FaceLikeThe.Kiulo FaceLikeThe.Kiulo 20/01/2011 ore 14.55.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Triccia, voglio raccontarti na cosa

spero che si capisca, da tutti sti discorsi tuoi e miei, che un povero fa simpatia, un brutto e' sfigato due volte
siamo strani, sa?
:ok
Black.Hole67 Black.Hole67 20/01/2011 ore 15.05.16
segnala

(Nessuno)RE: Triccia, voglio raccontarti na cosa

La simpatia appartiene a chi di solito non è bello esteticamente, il brutto può essere simpatico ma non bello. Il bello è bello ma può essere stronzo. Gli sfigati restano invece invariati, tali sono e tali restano, nella maggior parte dei casi. A volte qualche sfigato supera la barriera e passa per fortunato, ma è l'1% dei casi credo.

Gli strani a livello italiano, credo siano l'80% se non oltre, io ci sono in quella percentuale, e non me ne pento ovvio ;-)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.