Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

doest doest 07/03/2011 ore 09.49.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

2010peppo scrive:
la mia formazione risente sicuramente degli studi effettuati


avere una mente sicura è una buona cosa --- riposata e tranquilla --poi è necessario mettersi in discussione sempre --- flessibili e non rigidi (solo su alcuni aspetti particolari della vita è giusto essere inflessibili)
doest doest 07/03/2011 ore 09.53.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

se sei quello che sei - è solo il frutto del tuo vissuto -- ad iniziare dall'educazione impartita da piccolo -- per continuare con tutta la formazione - per arrivare ad oggi e continuare a modellarsi per domani -- ma io non ho la laurea in sociologia :bye
2010peppo 2010peppo 07/03/2011 ore 10.16.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

avere la laurea in sociologia non è un merito, anche perchè non offre molti vantaggi. Chi scrive non ha mai fatto il sociologo, professione che avevo sognato e desiderato in gioventù, ma un altro bellissimo lavoro che con la sociologia aveva poco in comune
paolodel56 paolodel56 07/03/2011 ore 10.18.42
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

@ 2010peppo: Te la posso fare io una domanda? Visto che chiedi cosa significa essere di Sinistra nel 2011, io ti chiedo, in un paese come il nostro, fondato sul lavoro (dipendente, per la maggiore), dove operai e pensionati sono quelli che tengono in piedi la baracca, cosa vuol dire essere di destra? Anche alla luce dei recenti provvedimenti che il governo ha adottato nei confronti delle pensioni (credo tu ne sia al corrente....io sì, purtroppo).
alpha.61 alpha.61 07/03/2011 ore 10.26.35
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

complimenti per la laurea
non sono un laureato ma visto i tuoi studi dovresti essere tu ad illuminarci un po' di più sugli aspetti della società ed i mutamenti in atto in quest' ultimi anni dove sembrerebbero scorrere molto più velocemente rispetto al passato.
Un passato che spesso tormenta la condizione dell' uomo
in veste politica è spesso legato ad antiche ideologie che non hanno saputo rinnovarsi o riscuotere interesse per una piena comprensione e riadattabilità al presente
in veste umana poichè l' indagine psicologica si rivolge a stati comportamentali sempre del passato per meglio individuare una nuova via del presente
mentre in filosofia più che l' uomo ed il suo passato è l' essere ad essere idenfificato inteso come presente , come azioni , come percorso almeno secondo gli antichi filosofi greci ; ciò che è avvenuto in seguito riguardo al pensiero umano sono solo critiche o rivalutazioni di concetti esposti con chiarezza nell' antichità ma ciò non costituisce passato poichè non sono riconducibili a fenomeni legati al tempo bensì proprio alla sfera dell' essere .
2010peppo 2010peppo 07/03/2011 ore 10.41.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

sono stato in gioventù un militante politico, diciamo di sinistra. Essere di destra o di sinistra oggi, secondo me, non significa niente o se volete poco.Per la questione pensioni riviste da governo con le ultime modifiche, ovviamente,penso che come sempre fanno pagare a quelli che hanno meno potere " contrattuale " Ormai le scelte politiche sono sempre più effettuate dagli economisti sono loro che analizzano i dati economici e decidono. Chi ha più forza condiziona la scelta. Anche gli interventi sui gradoni, in precedenza, ha creato un enorme buco nelle finanze. L'allungamento dell'età pensionabile a 65 anni,per le donne è discutibile, ma le donne rivendicano parità in tutto e hanno dato i presupposti ai nostri politici di operare senza troppi contrasti.
etruscainfiore 07/03/2011 ore 10.43.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

Nel 2011, essere di sinistra, significa non essere di destra.
Come amo la sintesi io! :-p
Buondi' Pagnoncelli! :-)))
antioco1 antioco1 07/03/2011 ore 10.43.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

molto interessante quello che dici, dost io mi dichiaro un cattocomunista credo sono quello che sia i partiti di sinistra che la chiesa reputa i più pericolosi ideologicamente perche diconi e partiti e la chiasa che abbiamo due fedi nell essere comunisti e nel credere non nell istituzione chiesa ma in Dio ciao @ doest:
alpha.61 alpha.61 07/03/2011 ore 10.54.24
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

come ben tu sai in sociologia si studiano gli effetti dei cambiamenti nella società rispetto ad eventi che si verificano o eventi indipendenti dalla società ma che influiscono o ne condizionano il suo percorso.
Oggi essere di sinistra significa investirsi di una nuova rivoluzione sociale in cui l' etica sia coniugata alla politica, allontanando forme del malaffare purtroppo presenti sistematicamente nel panorama politico mondiale .
Partendo da questa base si può tentare di avvicinarsi ad un percorso globale , universale, in cui vi sia rispetto per i diritti , doveri divisi in parti uguali e che vi sia una seria consapevolezza nel modo di agire per apportare bene ssere e nuova linfa alle società ma amvhe per investire società più deboli ecomnomicamente della nostra verso una giusta crescita ristabilendo in principio il fattore umano e non il fattore capitale che domina in questo momento il mondo .
Occorre slegarsi dalle dipendenze come occorre slegarsi dai baroni del capitale che con operazioni finanziarie determinoano crescita economica o crolli di sistemi .
Il sistema mondiale odierno è un sistema che garantisce facili ed onerosi guadagni a pochi ( sfruttando molti ) dominando le masse con false ideologie le quali non potranno crescere ...per fortuna il pensiero è ancora libero e sono in molti ad agire per un cambiamento non personale ma che investe ogni popolo .
mynameiselvis mynameiselvis 07/03/2011 ore 11.06.29
segnala

(Nessuno)RE: parliamo di politica: cosa significa nel 2011 essere di sinistra

destra e sinistra hanno nel loro dna più o meno le stesse motivazioni e gli stessi dogmi, la famiglia, la società, il lavoro, (parlo della destra non di quella accozzaglia di egoisti che si sono rimberlusconiti) diverso magari è il significato che destra e sinistra danno a queste tre parole. Io sono di sinistra e per me significa che la famiglia non è composta solo da uomo donna e figli, lo sono perchè credo in una società dove la stessa viene prima di ogni individualismo, lo sono perchè penso che il lavoro sia diritto di ogni uomo e non un mezzo con il quale si cerca di togliergli la dignità.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.