Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

cassandra122 cassandra122 14/12/2011 ore 23.22.25
segnala

(Nessuno)C'era una volta un forum...

....su una chatt,
ho iniziato a frequentarlo
perchè sembrava fatto anche per me
che più giovane non sono
ma curiosa e ben disposta
di conoscer gente tosta
e comunque educata,
verbalmente moderata...
mi son forse un po' sbagliata?
Non capisco che succede,
manco sol da poche sere:
leggo acredini e pretese
di assolute verità
e banal volgarità.
Cari amici di un bel dì,
quando giovani eravamo
certo non ci pensavamo
che un giorno su una rete
si lanciasser tante offese
per il gusto di ferire
e l'orgoglio di apparire
i più furbi del reame....
.....ma andate un po a .......!!!

p.s.:
"honi soit qui mal y pense": l'ultima parola che fa rima con "reame" non è quella che avete pensato voi maliziosetti e con la coda di paglia...la parola che manca è
...."girare"!!!
E comunque chi son io per rifarvi la morale?
Sta arrivando col Natale una crisi ormai mondiale
e allora sì, saranno gatte da pelare.
Non ci resta che cantare
per non starci troppo male
ed allora vi saluto
e mi scuso se in poesia
sono il peggio che ci sia!


palmerino1965 palmerino1965 15/12/2011 ore 01.19.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Io sono iscritto da poco però partecipo a alcune stanze senza tanti patemi.
Magari qui nei forum dove non ci sono moderatori (credo) le cose sono più "aperte", però mica ci tocca spazientirci se alcuni/e si divertono a punzecchiarsi?
Fatti loro.
Cassandra, concentrati su quello che tu vuoi dalla vita senza curarti delle persone che poco trovi... convenienti, diciamo così.
Conveniente per la tua crescita.
Concentrati sul dialogo e il confronto costruttivo o proficuo per te.

Oh, io non so scrivere in rima e quindi posso solo darti il mio pensiero in maniera classica. :-)


16282242
Io sono iscritto da poco però partecipo a alcune stanze senza tanti patemi. Magari qui nei forum dove non ci sono moderatori...
Risposta
15/12/2011 1.19.00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
gatta47 gatta47 15/12/2011 ore 07.23.14
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

cassandra122 scrive:
Cari amici di un bel dì,
quando giovani eravamo
certo non ci pensavamo
che un giorno su una rete
si lanciasser tante offese
per il gusto di ferire
e l'orgoglio di apparire
i più furbi del reame....
.....ma andate un po a


Buongiorno...hai perfettamente ragione , ma anche nel virtuale come nel reale c è gente che non sa che farsene della propria vita e cerca di impossessarsi della vita degli altri con offese gratuite e senza senso,se posso permettermi e darti un consiglio FREGATENE E VIENI IN FORUM QUANDO TI VA.. :-)))
:bye :bye :bye :bye
paolodel56 paolodel56 15/12/2011 ore 07.30.22
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ gatta47: Buongiorno SIGNORA!! Todo bien?
cassandra122 cassandra122 15/12/2011 ore 08.44.44
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Non mi sono spazientita,
caso mai un po' stupita
perchè al mondo adesso c'è
chi sta già peggio di me
e la vita che viviamo
solo noi la costruiamo.
Preferisco quindi allora
regalare il tempo mio
solo a chi non ha pretese
di mandarci tante offese.
A chi vuol esser mio amico
lo ringrazio e benedico;
a chi non gli importa niente,
lo saluto ugualmente.
E per chiudere in bellezza
allegata a questa mail
troverete caso mai
una bella canzoncina
del Natal che si avvicina,



paolodel56 paolodel56 15/12/2011 ore 09.00.48
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ cassandra122: UN BUONGIORNO FLOREALE PER LEI, SIGNORA..........................
chily63 chily63 15/12/2011 ore 09.29.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ cassandra122: è come la quando la volpe che nn arrivò all'uva allora disse che era acerba ... sono persone che nn sanno fare un discorso costruttivo, non sanno argomentare le loro opinioni (sempre che ce l'abbiano) allora per poter avere l'ultima parola usano lo sproloquio.
chi più urla più si fa sentire ... secondo loro
buona giornata
paolodel56 paolodel56 15/12/2011 ore 10.05.16
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ chily63: Questa è per lei, SIGNORA...............................
palmerino1965 palmerino1965 15/12/2011 ore 10.13.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

... e la vita che viviamo
solo noi la costruiamo...



Parole sante: così sto imparando a vivere e finalmente mi sento libero e felice! :-)
LoLITa52 LoLITa52 16/12/2011 ore 10.27.51
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ palmerino1965: ....Che bello poter sentirsi liberi e Felici!!! :-))
Anch'io lo sono....però se trovo strada facendo...qualcuno che insulta senza motivo....Divento na Bestia!!! e vedo nero...
Tra tanti diffetti..circa 222.000 ...forse questo è il peggiore...ma non mi importa...non posso cambiare carattere per chi???..poi.....Mi piaccio così...e così...sono e rimango.....Buona Giornata A Lei.....:fiore




.....:mmm
palmerino1965 palmerino1965 16/12/2011 ore 11.00.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Se mi insultano... sorrido: non serve giudicare gli altri perché sto imparando che così facendo giudico solo me stesso.
E credimi, compreso questo mi sento più felice.
Anche perché chi mi giudicasse male o giudicasse male un'altra persona... sta giudicando a sua volta se stesso.
Perché crucciarsi?
La vita è bella: meravigliosa.
16284861
Se mi insultano... sorrido: non serve giudicare gli altri perché sto imparando che così facendo giudico solo me stesso. E...
Risposta
16/12/2011 11.00.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
cassandra122 cassandra122 16/12/2011 ore 13.41.56
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

palmerino1965 scrive:
La vita è bella: meravigliosa.

Vorrei poter con questa frase concordare
ma temo, aimè, di poter sembrar banale
dicendo che la vita
"potrebbe" esser meravigliosa
se ognun facesse il meglio che sa fare
invece che con tenacia coltivare
il lato più egoista e prepotente
di approfittarsi di tutta l'altra gente.
palmerino1965 palmerino1965 16/12/2011 ore 16.57.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Cara Cassandra, se vi fosse un egoista e prepotente ci sarà anche una persona insicura e accondiscendente dall'altra parte.
Non è giusto (?) essere prepotenti come insicuri.
Tutti e due hanno le loro reciproche responsabilità: basta dare la colpa(?) solo a una parte.
La vita è sotto la nostra responsabilità: gli altri non potranno farci nulla se prima di tutto crediamo e amiamo noi stessi.
Poi io non credo nelle parole "giuste" o "sbagliate". (?)
Oppure, altra che va di moda: colpa. (?)
Credo più nelle parola conveniente; mi chiedo sempre: "Mi conviene agire così?" oppure "Mi conviene soffrire, cosa debbo imparare?".

Quando è finito il mio matrimonio mica ho dato la colpa alla mia ex o anche solo a me stesso?
Insieme abbiamo creato questa separazione.

Chi può dire se ho sbagliato nel matrimonio: oggi sono così e magari se non mi fossi sposato oggi sarei un uomo che crede ancora che l'amore dipende solo dal trovare la donna ideale e non nel trovare l'ideale in noi stessi da donare poi senza paura.
Almeno questa è la mia credenza attuale e magari domani cambierò ancora: siamo sempre in trasformazione, mai fermarsi. :-)

pensieri che dico più a me stesso per ricordarmi di essere felice di quello che ho e di vivere il presente, magico momento.




Wakahiru Wakahiru 16/12/2011 ore 17.00.51
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ cassandra122: Prima di tutto vorrei capire chi e' questa cassandra. Forse dopo, rispondo.
cassandra122 cassandra122 16/12/2011 ore 21.57.49
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

palmerino1965 scrive:
Oppure, altra che va di moda: colpa. (?)

io preferisco parlare di "responsabilità"
alpha.ED alpha.ED 16/12/2011 ore 22.17.02
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

il trovare l'ideale in noi stessi è una bella frase
il fatto è occorre una vita terrena e forse molte ultraterrene !
io proporrei
riflettere i buoni ideali
in quanto gli ideali non nascono in noi
ma sono oggetto di un processo di crescita intellettiva dovuta all' eperienza accumulata e ad un percorso volto alla conoscenza (gnossi), la quale non è altro che ascoltare.comprendere,analizzare più pensieri attraverso un ragionamento (logos) in cui prevale un principio etico .
alpha.ED alpha.ED 16/12/2011 ore 22.26.52
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Gatta,digita alla tastiera """"e cerca di impossessarsi della vita degli altri con offese gratuite e senza senso,"""
mah ,non credo vi siano persone in chatta tali da avere una mente così contorta che tra l'altro preclude una forma di intelligenza ed esperienza nel campo psicologico riguardo all' impossesarsi,quindi dominare una vita altrui - ritengo siano solo persone sciocche e/o stupide che sfogano i loro sensi di colpa verso soggetti che reputano apparentemente più deboli di loro stessi ( probabilmente godono nel provocare tramite offese gratuite - non dategli bada !!!)
gatta47 gatta47 16/12/2011 ore 22.37.55
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

alpha.ED scrive:
ritengo siano solo persone sciocche e/o stupide che sfogano i loro sensi di colpa verso soggetti che reputano apparentemente più deboli di loro stessi ( probabilmente godono nel provocare tramite offese gratuite - non dategli bada !!!)




ciao alph eppure in chat c è tanta gente avvelenata da chissà cosa, non è solo stupidità,ma a mio parere è molto più cercano di demolire tutto ciò che è allegria e voglia di relazionarsi

notte alph :bye
:bye
alpha.ED alpha.ED 16/12/2011 ore 23.09.46
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

notte Gatta :-)
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 17/12/2011 ore 23.28.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

palmerino1965 scrive:
Se mi insultano... sorrido: non serve giudicare gli altri perché sto imparando che così facendo giudico solo me stesso.

Anche perché chi mi giudicasse male o giudicasse male un'altra persona... sta giudicando a sua volta se stesso.

:sbong
Me lo spieghi per favore?
:-))
palmerino1965 palmerino1965 18/12/2011 ore 01.15.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

MARIELLONZOLA scrive:
Me lo spieghi per favore?



Tutte le filosofie orientali e comunque i pensieri religiosi ci dicono che giudicare gli altri non serve a nulla.
Gesù, tra gli insegnamenti che la Chiesa ci ha lasciato ci ricorda: "Chi è senza peccato scagli la prima pietra" e il famoso "Ama il prossimo tuo come te stesso".
Non ci dice ama il prossimo tuo più di te stesso (quindi dipendere, essere insicuri, sottomessi... ) o meno di te stesso (egoisti, prepotenti, violenti... ) ma "come te stesso".
Quindi se provassi rancore e odio per una persona sto giudicando solo un mio aspetto interiore che a me da fastidio: posso (altra bella parola) perdonarmi per mandarla via.

Gli orientali sono ancora più diretti e dicono: "Ama il prossimo tuo perché è te stesso".
La sostanza non cambia: gli altri sono solo lo "specchio" della nostra anima o stato vitale per i buddisti.

Partendo da ciò, tutto quello che ci capita nella vita è sotto la nostra responsabilità: tutto.
Quindi se proviamo delle sofferenze possiamo fermarci e comprendere il perché abbiamo questo sentimento; perdonarci e amarci per poi superare un'altra sofferenza.
Se non facessimo così vivremo la stessa sofferenza (esempio trovare sempre amori che ci tradiscono o che ci trattano male, o che si allontanano dopo un periodo più o meno lungo) fino a che noi finalmente cambiamo testolina.

Quindi riprendo quello che ha sottolineato Cassandra: responsabilità.
Bellissima parola perché noi abbiamo il potere di essere felici: noi non il nostro compagno che amiamo.
Significa anche non dare mai la colpa agli altri delle nostre sofferenze.
Partiamo da noi e subito dopo possiamo "perderci" nell'amore più travolgente.
Altrimenti ci perdiamo e basta. :-)

La vita è bella perché siamo qui per imparare. :-)


16288374
MARIELLONZOLA scrive: Me lo spieghi per favore? Tutte le filosofie orientali e comunque i pensieri religiosi ci dicono che...
Risposta
18/12/2011 1.15.07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 18/12/2011 ore 10.15.41 Ultimi messaggi
cassandra122 cassandra122 18/12/2011 ore 10.56.16
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

palmerino1965 scrive:
Tutte le filosofie orientali e comunque i pensieri religiosi ci dicono che giudicare gli altri non serve a nulla.
Gesù, tra gli insegnamenti che la Chiesa ci ha lasciato ci ricorda: "Chi è senza peccato scagli la prima pietra" e il famoso "Ama il prossimo tuo come te stesso".

abbandono la poesia perchè, da un inizio scherzoso, siamo arrivati ad argomenti di un certo spessore...
E' stato detto anche "non giudicare se non vuoi essere giudicato", ciò non toglie che il modo in cui scegliamo di vivere la nostra vita (in relazione alla nostra coscienza ed alle vite degli altri) se è in parte un'azione di "libero arbitrio", dall'altra è condizionata da circostanze che non dipendono da noi più di tanto... e qui si potrebbe aprire un elenco infinito di "condizionamenti" che limitano, circoscrivono o coercizzano le nostre reali potenzialità di amare noi stessi e gli altri.
palmerino1965 palmerino1965 18/12/2011 ore 12.24.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Le circostanze (mi piace pensarlo) le scegliamo noi o la legge del Causa e dell'Effetto (credo degli orientali, in genere) che alla fine è la stessa cosa.
La stessa cosa perché siamo noi che ogni giorno, con i nostri pensieri, parole e azioni (il famoso "karma") poniamo delle cause interne che poi produrranno degli effetti, anche a distanza di anni.

Esempio se Palmerino vi stesse antipatico, magari anche a distanza di mesi, a seguito di una mia risposta quella causa (pensiero) uscirà fuori e vi creerà una risposta magari violenta nei miei confronti.
Se Palmerino fosse abbastanza distaccato (sto imparando, ma non sempre è facile) se ne fregherebbe perché avrebbe compreso da tempo che dipenderà solo e soltanto dalla persona che ha espresso il giudizio... il problema della mia opinione espressa che ha "causato" il duro intervento.

Altresì se io fossi insicuro troverò sempre persone più forti al fine di imparare a cercare dentro di me questa sicurezza.
Non c'entra nulla la persona forte: non ha colpe... io l'ho attirata e ho scelto di vivere con essa il rapporto.
Quello che ci capita ha sempre un suo perché.
Anche il rispondere a voi in questo momento ha e avrà un suo perché.
Fermiamoci ogni tanto a riflettere e poi prenderci noi carico della responsabilità grazie al perdono.
Perdonando veramente la persona che ci ha causato il dolore perdoniamo noi stessi: che liberazione!

Quando siamo pronti a vivere l'amore come un'esperienza spirituale e non solo legata al sesso (una ragazza su una "stanza" di questo portale ha riportato un splendida serie di pensieri di Osho, un illuminato dei nostri tempi) allora finalmente attrarremo persone che cercano la medesima esperienza.
Spero di trovarla presto. :-)

Ecco, conoscere persone siffatte è la mia aspirazione: però anche vedere una persona sofferente perché insicura/superba (esempio gelosa, possessiva o facile a lamentarsi con gli altri... ) mi ricorda che anch'io sono così e posso imparare a vivere meglio la mia vita, ovvero senza questi inutili appesantimenti che abbiamo in precedenza citato.


ps: se volete vi posto la lunga frase di Osho e comunque il tutto rimane solo un mio pensiero: confrontiamoci e soprattutto non voglio convincere nessuno.
Magari tra pochi anni la penserò diversamente: la vita è bellissima anche per questo... ci trasformiamo strada facendo. :-)
cassandra122 cassandra122 18/12/2011 ore 12.52.31
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

palmerino1965 scrive:
Perdonando veramente la persona che ci ha causato il dolore perdoniamo noi stessi: che liberazione!

E' una frase bellissima, illuminante: grazie.
Per quanto riguarda Osho non ho letto nulla di quel che ha scritto lui, ma ho avuto modo di entrare in contatto con i suoi seguaci....mhhhh, io ci andrei coi piedi di piombo.....ad intrupparmici....
doest doest 18/12/2011 ore 13.13.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

In generale ed in particolare -
in generale ottimo- valido e condivisibile

in particolare : persona che vuole ottenere il perdono dell'altro per scelta di comodo - il problema ? non riesce a perdonare se stesso --------indi ? ognuno "lavora" nel senso psicologico (più valido e corretto del termine) sul suo.
felice giornata
doest doest 18/12/2011 ore 13.16.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

NBBBBB!!!! prestare attenzione a coloro che vogliono "verificare" grado di sopportazione altrui --- -- in realtà trattasi di persone che necessitano di "importanti" interventi al fine di ripristinare situazione di squilibrio generalizzato - colgo l'occasione per porgere i migliori saluti _
doest doest 18/12/2011 ore 13.51.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ vecchiobeat: credo nell'amicizia - nell'amore per i figli e per il lavoro - ciao
doest doest 18/12/2011 ore 13.58.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

l'intervento su lavaggio del cervello ---- --- apparente mente frase così - in realtà "densa" - ciao
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 18/12/2011 ore 14.27.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ palmerino1965:
E' un piacere leggere di un uomo che si occupa di spiritualità, non capita spessissimo!
alpha.ED alpha.ED 18/12/2011 ore 14.30.25
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Posso cogliere dei validi pensieri dalle filosofie orientali ma non sono un seguace e non conosco queste filosofie ,se non qualche accenno . Elementi come Osho ,quantunque predicano bene ,producono dipendenze è ciò è causa di altrettanti problemi .
Osho e tutte quelle pseudo religioni della new age ,non mi toccano in quanto sono dominatrici della psiche altrui .
La legge karmica ( causa - effetto )è stata esposta dagli antichi filosofici greci in modo razionale ,scientifico ,prima investigando le origini ed in seguito analizzandone le cause .
Il punto è... la filosofia antica (la base per ogni ulteriore approfondimento)non ha adepti , seguaci o guru ,pone l' essere al centro del cosmo e l' essere stesso è un microcosmo ...leggendo gli antichi pensatori si colgono validissimi concetti riferiti al bene interiore ed universale naturalemte in un percorso etico,di conoscenza e sviluppo dell' intelligenza nel senso buono .
perciò non comprendo il motivo per cui occorre seguire discipline esoteriche .
Ognuno di noi ha una propria spiritualità ed ognuno di noi ha proprie capacità di autoanalisi senza interpellare presunti guru . Per seguire le filosofie orientali occorre staccarsi dal materialismo dominante nella nostra società ; ed è un percorso molto difficile per noi occidentali -
alpha.ED alpha.ED 18/12/2011 ore 14.46.31
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ Palmerino - si evince dai tuoi scritti che sei un po' alla ricerca di un' anima gemella (compagna)
-a livello di spiritualità è più facile trovare la condivisione in una o più amiche rispetto ad una compagna
questo perchè nei rapporti di convivenza tra persone che si amano spesso occorre prendere in considerazione l' aspetto materiale ,il quale volente o non volente concentra una buona parte del tempo vissuto in convivenza. Vi sono degli aspetti della vita quotidiana ,di coppia ,che si basano più sulla razionalità che sulla spiritualità ...quandunque una spiritualità interiore condivisa è significativa nel percorso di coppia ,poichè si entra in armonia , vi è sinapsi .
doest doest 18/12/2011 ore 14.58.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

suvvia comprendiamo le vere colonne portanti del discorso -- l'amore in quanto tale -- per se stessi (finalizzato ad un miglioramento) e per il prossimo (in quanto umanità) --- le storie e relazioni sono destinate a coloro che son più giovani --- se in codesto luogo si segnala una età superiore ai 40 anni -- un senso vi è? --- ciao
palmerino1965 palmerino1965 18/12/2011 ore 15.04.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

A me piacciono i vari autori illuminati: non seguo nessuna setta o religione in particolare.
Almeno attualmente.
Seguivo per 6 mesi la filosofia buddista giapponese molto in voga in Italia (Baggio per intenderci segue questa) però ho compreso che almeno con me, non funziona.
Mi piace la filosofia e continuo a leggere i libri, ma non trovo molto illuminante la pratica che si deve fare.

Osho lascia una grande libertà.
Lui dice di non credere a lui e men che meno a Gesù, a Siddharta (budda), Krisha...
Lui dice di essere come Gesù, Siddharta, Krisha...
In pratica ci sollecita a sperimentare.
A me che Gesù sia il figlio di Dio fatto carne non me ne frega granché.
Interessa essere come lui per comprendere cosa significa amare se stessi e gli altri nello stesso modo.
Proprio ieri ho iniziato a leggere un libro di Paur Ferrini che come sottotitolo recita: "riflessioni della mente di Cristo".



Siamo tutti spiritualisti alla fine.
Anche non scegliere nulla è una scelta spirituale.
Non so se mettendo il link dove stavamo parlando di "amore" voi possiate leggerlo anche senza fare parte della "stanza".
Lo posto, per chi volesse leggerlo:
http://gruppi.chatta.it/il-rifugio-dei-ribelli/forum/principale/954649/l-amore-/tutti.aspx?pcount=7
doest doest 18/12/2011 ore 15.12.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

amore:

filippine
carceri
adozioni internazionali
violenza in paesi "quasi" vicini
un bell'esempio di amore ----------->francesco


............. l'elenco continua .....

(ovviamente nei limiti delle proprie possibilità--- continuo a fare il mio --- poichè pure questo.. è...
palmerino1965 palmerino1965 18/12/2011 ore 15.23.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ alpha.ED:
... perchè nei rapporti di convivenza tra persone che si amano spesso occorre prendere in considerazione l' aspetto materiale ,il quale volente o non volente concentra una buona parte del tempo vissuto in convivenza. Vi sono degli aspetti della vita quotidiana ,di coppia ,che si basano più sulla razionalità che sulla spiritualità ...quandunque una spiritualità interiore condivisa è...


Sì, mi scontro con la convivenza e sul fatto che bisogna per forza costruire (?) qualcosa insieme e tenere così presente il futuro nella vita amorosa... perdendo di vista proprio il presente.
Queste sono le mie poche esperienze in amore.
Fallimenti che però mi rendono più attento nella prossima volta che mi innamorerò: troppo bello questo stato e non mi accontento di vivere con una persona a cui voglia solo bene.
Spero di trovare una donna che ami se stessa, prima di tutto e poi voglia amare senza chiedere, anzi pretendere qualcosa che esuli dall'amore.

Tra l'altro io attualmente ho fatto delle scelte importanti nella mia vita al fine di essere pronto nel fare l'esperienza con la massima liberà e nello stesso donandomi completamente senza paura.
Non è facile perché siamo di fatto sempre condizionati però possiamo provarci.
Altrimenti che viviamo a fare?
Per fare una famiglia?
Per avere uno o più appartamenti?
Andare in pensione e comprendere di non avere più voglia di sognare?
Tanto quando ce ne andremo da questa vita... non ci portiamo nulla.
La vita è bella anche per questo, però: ci indica quali siano gli aspetti veramente importanti e non quelli che ci condizionano sin da quando nasciamo.
doest doest 18/12/2011 ore 15.39.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

nella vita è importante essere di aiuto agli altri



attenzione al termine condizionamenti --- alcuni usano questo stratagemma per confondere le idee ---- per giustificare errori, tradimenti, colpe, voglia di prendersi delle libertà, ed altre licenze poetiche
palmerino1965 palmerino1965 18/12/2011 ore 15.44.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

doest scrive:
....le storie e relazioni sono destinate a coloro che son più giovani --- se in codesto luogo si segnala una età superiore ai 40 anni -- un senso vi è?


Perché dici questo?
Un vecchietto di 40 o 50 anni non si può più innamorare?
Non può perdere la testa per una sua coetanea?
L'anno scorso mi sono perso per una ragazza triestina (49 anni ben portati) e nonostante dopo pochi mesi la relazioni finiva, mi è rimasto una bellissima emozione dentro di me.
E voglio riprovarla: cos'è questo vivere, giorno dopo giorno senza vedere nulla di speciale nella persona amata e in noi stessi, alla fine?
Io non voglio vivere così: mi piace la solitudine, mi piace Palmerino (spesso felice, ottimista... ) però io voglio rivivere l'amore.
Amore che è già in me.

I ragazzini di 20 e 30 anni sicuri che hanno relazioni soddisfacenti?
Cosa ci vieta di amarci alla nostra età?
La paura: siamo così terrorizzati di perdere il nostro controllo (io per prima) che non riusciamo a donarci davvero con l'altra persona.
Paura: fottuta paura.
Il contrario dell'amore non è l'odio (è solo un diverso aspetto) ma proprio la paura di amare.
E questo ci porta a essere violenti, dipendenti... persino avere rapporti strani (dal feticismo alla pedofilia) che poco hanno a che fare con l'amore.
I giovani sono davvero così maturi nel non avere paura di amare?
Io credo che siano solo più aperti a sfruttarsi a vicenda, a accettare compromessi.
Pochi amano veramente.

Credo: altrimenti tutti i giovani sarebbero felici e, sapendo amare, perché non esserlo anche da più grandicelli?
doest doest 18/12/2011 ore 15.50.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

perchè è solo il "momento" / l'inganno che ti porta a perdere la strada corretta -- ma ognuno è libero di fare come crede-- solo mi spiace per coloro che si perdono in questo inganno momentaneo - l'amicizia è anche questo ---> dire presta attenzione -- il sentiero più corretto non è questo è un altro ---
come donna - se credi veramente nel significato dell'amicizia - non puoi assistere alla preparazione di una "torta" e passivamente dire --- > io non mi interesso -- lanci dei messaggi - buon pomeriggio
palmerino1965 palmerino1965 18/12/2011 ore 16.19.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Certamente sbaglieremo spesso però fa parte della vita.
Non sbagliare significa non esporsi.
Una mia amica non ha mai avuto rapporti con altre persone e non ci pensa proprio ancora adesso: sicuramente non soffre l'amore... o forse sì?
In fondo amandoci nell'altro/a amiamo profondamente noi stessi.
Magari per pochi istanti...

Per gli amici non ho una classifica: ho molto amici comunque e spero di trovarne sempre di nuovi.
Una volta la mia ex moglie mi diceva: "Ma se tu non avessi alcuni amici... più amici degli atri non sai cosa significa la vera amicizia".
E dopo era lei che anche con amici e soprattutto amiche del cuore... litigare e non comprendersi.
Sempre con questo voler essere possessivi: "Mio amico, Tuo amico, Mia moglie, Mio fidanzato... "
Ma vogliamo comprenderlo che "abbiamo" solo la nostra vita?
Neanche i figli (per chi ce li ha) ci appartengono veramente.
doest doest 18/12/2011 ore 16.27.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

nella vita vi sono alcuni paletti-regole da non abbandonare ; poi il desiderio di migliorare ci porta a mettere in discussione alcuni passaggi fondamentali della nostra vita

cambiare le cose che si possono cambiare e accettare quelle che non si possono modificare ----

la parola amicizia è una bella parola e si fonda - come l'amore - sul rispetto - regole fondamentali che non vanno superate
alpha.ED alpha.ED 18/12/2011 ore 17.31.48
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Innamorarsi ad oltre 40 anni è possibile ,plausibile ma è più complesso rispetto alla giovane età .
Occorre in primo luogo trovare una persona veramente speciale ed avere un infinita pazienza per continuare il rapporto altrimenti si costruisce solo una relazione (intensa) ma temporanea ,che in pratica ci riporta al tempo precedente l' innamoramento .
Pur essendo una persona che ama guardare al passato ,indice di una vita vissuta intensamente ,occorrre considerare che si vive al presente ; il passato è dunque transitorio per forza di cose ,serve per modellarci e cogliere esperienze positive e negative .
-Spesso chi si separa , trova nell' immediato un compagno/a ma passando il tempo ci si uniforma ad uno stile di vita da single nonostante le ricerche ,per alcuni vere e proprie "fisse", siano infruttuose . Adeguandosi ad un percorso da single ,senza volerlo , si diventa allo stesso tempo esigenti ,si designa un percorso di vita legato alla famiglia,al lavoro , alle passioni e certamente vi è poca disponibilità nel ricominciare una storia d' amore . Occorre dunque , nell' ipotetica compagna, vi sia oltre alla condivisione dei valori ,la volontà di rimettersi in una situazione affettiva ma sopratutto che vi sia un vero coinvolgimento emotivo ,il quale sarà meno passionale rispetto il periodo giovanile ,bensì più razionale .
Infine ,molti over al di la di pensieri filosofici ,cercano un compagno per sfuggire la solitudine ,per sentirsi amati , per condividere un nuovo percorso sentimentale ...il problema è molte volte idealizzano dei modelli di persone che non troveranno mai . ( dal benestante economico , all' iperomantico , al cucciolone ,all' intrapendente ,al passionale ...sono modelli temporanei che non hanno corso lungo ).

doest doest 18/12/2011 ore 17.51.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ alpha.ED: le colonne alpha le colonne ... altrimenti crolla il forum :)
palmerino1965 palmerino1965 18/12/2011 ore 18.05.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

... un percorso di vita legato alla famiglia,al lavoro , alle passioni e certamente vi è poca disponibilità nel ricominciare una storia d' amore . Occorre dunque , nell' ipotetica compagna, vi sia oltre alla condivisione dei valori ,la volontà di rimettersi in una situazione affettiva ma sopratutto che vi sia un vero coinvolgimento emotivo ,il quale sarà meno passionale rispetto il periodo giovanile ,bensì più razionale...


Non avendo avuto figli, la moglie è ex da circa 2 anni, per scelta ho lasciato il lavoro grazie a un paio di entrate fisse, non alte, però più che sufficienti per me... sono libero di esplorare quello che voglio.
Non riesco a adattarmi però nella condivisione dei valori, costruire (?) un progetto comune perché ho notato che questo c'entra poco, anzi nulla con l'amore.
Purtroppo siamo condizionati a dover per forza di cose creare una famiglia altrimenti non avrebbe senso condividere questo sentimento.
Peccato.
Io cerco la passione e la spiritualità: non mi interessano i compromessi.
In passato così vivevo e sinceramente ne ho abbastanza.
Ma rimane solo la mia esperienza e un domani posso pensarla diversamente.
Lo speso: la vita è cambiamento.
alpha.ED alpha.ED 18/12/2011 ore 18.27.42
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

A me piace condividere le mie emozioni ed assorbirne altrui (empatia)
La spiritualità offre una visione più profonda della vita ,indubbiamente è un valido percorso e ciò può essere condividibile ,nel senso può essere espressione non del singolo ,ma vissuta nella coppia .
Per passione non so cosa intendi , se amorosa (erotas) o passione nel mettere "anima e core" in tutte le situazioni .
Osserva che troppa passione può danneggiare ,poichè si potrebbe essere indotti all' eccesso ( non ci si accontenta e si vuole sempre di più)
mentre sarebbe da ricercare l'equilibrio ,per raggiungere quella desiderata armonia interiore.

doest doest 18/12/2011 ore 18.45.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

alpha.ED scrive:
La spiritualità offre una visione più profonda della vita ,indubbiamente è un valido percorso e ciò può essere condividibile ,nel senso può essere espressione non del singolo ,ma vissuta nella coppia .



ahhhhhhhhhhhhhhhhh santissimapace -- e le figure portanti di una vita che (single storici) non lo condividevano in coppia? --- ma santapace --- ma ti prego -- erano esclusi dalla bontà e dalla condivisione di una visione giusta e corretta dell'umanità?
NO - semplicemente non perdevano la tramontana -
alpha.ED alpha.ED 18/12/2011 ore 19.18.45
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Cara Doest , devi però riconoscere che alcuni di quei personaggi , colonne portanti del sapere e di un ideale volto al bene , hanno trasportato nella sfera sentimentale ,i loro pensieri oltre ad estenderli in una dimensione universale .
Riguardo alla spiritualità , mi riferivo al fatto , che apporta molta valenza in una coppia ,quando entrambi i coniugi o gli over compagni ,condividono questo percorso .
doest doest 18/12/2011 ore 19.22.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ alpha.ED: non nego che un discorso comune di condivisione sia validissimo ma non alle spalle di precedenti partners --- non mi si mescoli spiritualità con coda di paglia ed abbandono delle proprie responsabilità -

si coltivano le tre erre e non è semplice mantenere una linea corretta --- così è
paolodel56 paolodel56 18/12/2011 ore 21.16.36
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ vecchiobeat: Se vuoi l' incenso, ce l'ho io.............. :hehe :hehe
doest doest 18/12/2011 ore 21.33.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ vecchiobeat: pensiero tuo - il rispetto implica accettare che il mio non sia da te condiviso
doest doest 18/12/2011 ore 21.54.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ vecchiobeat: io esprimo il mio pensiero e tu non lo condividi -

io accetto che tu non sia in linea con il mio pensiero
tu non accetti che io non sia in linea con il tuo
pazienza ---- cosa ci posso fare? nulla
cassandra122 cassandra122 19/12/2011 ore 08.43.38
segnala

SerenoRE: C'era una volta un forum...

Ma chi l'avrebbe detto mai
che da poche righe
in pessime rime
avrebbe avuto inizio
questa intensa condivisione
sui grandi temi della vita
....e dell'amore.
Ogni esperienza è unica,
ogni pensiero pure:
vi leggo con rispetto,
ascolto le ragioni
che, appassionatamente,
ognuno porta in forum
per questa discussione.
Non ho ricette valide,
nemmeno adatte a me:
a volte si scapuzzola,
e dopo un po' sei un re.
Personalmente,
se vi puo interessare,
il motto mio è:
" Equilibrio ed Armonia"
...che non è così facile
come sembra che sia!!
Per chiudere in bellezza
vi mando una canzone
che ha delle parole
che cantano l'amore,
ma non quello sereno,
appagante e bello,
bensì quello che a volte
abbiamo già incontrato
e con disperazione
abbiamo sopportato.






paolodel56 paolodel56 19/12/2011 ore 09.02.47
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

cassandra122 scrive:
scapuzzola

VOCE DEL VERBO "INCIAMPARE"...... :-))) (per i NON Emiliani) 8-)
cassandra122 cassandra122 19/12/2011 ore 10.27.58
segnala

ImpressionatoRE: C'era una volta un forum...

paolodel56 scrive:
VOCE DEL VERBO "INCIAMPARE"...... smile (per i NON Emiliani) smile

CASPITA!!...SERVIZIO DI TRADUZIONE SIMULTANEA INCLUSO!!!
QUESTO SI', E' UN FORUM DI GENTE IN GAMBA....MICA SI PETTINANO LE BAMBOLE, DAGLI OVER 40...E MEN CHE MENO SI SMACCHIANO I LEOPARDI!!!
GRAZIE, PAOLONE!!! :clap
paolodel56 paolodel56 19/12/2011 ore 11.08.43
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ cassandra122: Sono Emiliano pure io eh........ :-))) Sai come si dice in Reggiolese, inciampare? Strabucà (con la dieresi sulla U)......... :-) in Reggiano, SCAPUSER...........
cassandra122 cassandra122 19/12/2011 ore 11.12.17
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ paolodel56:
il termine reggiolese mi sembra un po' tendente al lombardo....quello reggiano è identico a quello di parma...in definitiva sempre per terra si rischia di trovarsi...
palmerino1965 palmerino1965 19/12/2011 ore 11.40.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Inciampare significa proprio rialzarsi e poi riprovare, riprovare... finché si impara a camminare.
Così abbiamo fatto noi da bambini.
Quindi ben vengano le sofferenze: cambiamo però atteggiamento per non sempre... soffrire.
Questo ci insegna la vita e questa è la nostra unica responsabilità: essere sempre più consapevoli della nostra unicità e felicità e non avere remore nel donarla agli altri.
Tutto il resto creato dalla società (esempio la famiglia, uso e costumi), l'ambiente... c'entra poco, per me.

alpha.ED alpha.ED 19/12/2011 ore 12.53.50
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

inciampare ...in veronese - veneto se dise l'è scapusà ( scapusado) o l' è inciampà ( l'è inciampado)
se dopo no el se alsa più (pi) ( in sengo figurato ,nel senso no el se riciapa più )
alora in veneto -venexian ...el xe (l' è )andà a ramengo !!!
-In generale nel Veneto ,nelle varie città ed in particolare nella provincia, sebbene vi sia una parlata comune ma con leggere differenze per cadenza e struttura lessicale , cmq simili ed intuibili , più che un dialetto viene considerata una lingua ,non solo in quanto il venexian fu lingua ufficiale della Serenissima esportata in tutto il Mediterraneo,ma proprio perchè talmente radicata nella popolazione da considerarla come prima lingua .
paolodel56 paolodel56 19/12/2011 ore 13.10.12
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

cassandra122 scrive:
il termine reggiolese mi sembra un po' tendente al lombardo

Certo! io parlo Rivierasco, e siamo a 4 km dalla Lombardia, quindi......... :-)))
paolodel56 paolodel56 19/12/2011 ore 13.12.02
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ alpha.ED: Alpha, ci sono molte analogie tra i nostri dialetti, in fondo, non siamo lontani, ci separano 40 km di Lombardia........
paolodel56 paolodel56 19/12/2011 ore 13.15.55
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ vecchiobeat: Mangia bev e caga e lassa che la vaga


NON posto il proverbio col verbo Scarligà perchè...........Hai capito!! :hehe :hehe
cassandra122 cassandra122 19/12/2011 ore 13.55.12
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

paolodel56 scrive:
NON posto il proverbio col verbo Scarligà perchè...........Hai capito!

eh no, caro mio : non puoi lanciare il sasso e poi nascondere la mano....ADESSO IL PROVERBIO LO POSTI :mail !!!
alpha.ED alpha.ED 19/12/2011 ore 14.22.41
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

assomiglia un po' al proverbio del Michelasso !!! gran lavoratore ...per modo di dire !
alpha.ED alpha.ED 19/12/2011 ore 14.29.12
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

Si Paolo , però le vicine Mantova (terra di Virgilio) e Brescia sono in termini dialettali, distanti anni luce .
paolodel56 paolodel56 19/12/2011 ore 14.30.09
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ alpha.ED: AL MICHELASSO, A GHE PIASEVA MAGNAR, BEVAR E ANDARE A SPASSO............... :hehe :hehe
paolodel56 paolodel56 19/12/2011 ore 14.33.35
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

@ alpha.ED: Doiv' è nato Virgilio? Tu dovresti saperlo, dai.............Guarda che voglio la località ESATTA (lo sò che vai a vedere in Wikipedia :hehe ), però, ti dico, in provincia di Mantova si parla Veronese e pure Bresciano, se mi parli di Bresciano di Montagna, o Franciacorta, allora ti dò ragione, è peggio del Bergamasco (Orobico)............. :-)))
alpha.ED alpha.ED 19/12/2011 ore 15.16.14
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

nel piccolo Comune di Virgilio ci sono passato varie volte, di ritorno mi sembra da Ostiglia e da Gonzaga ,quando non prendevo l' autobahn . Li è proprio Padanien !
paolodel56 paolodel56 19/12/2011 ore 15.44.57
segnala

(Nessuno)RE: C'era una volta un forum...

alpha.ED scrive:
Gonzaga

Beh, Gonzaga è un pò più giu.........è a 5 km da casa mia, ci vado a fare la spesa!! :-))) Ostiglia è ben più distante, è in riva al PO, sulla sponda sinistra, mentre Revere è sulla sponda destra, ad Ostiglia hanno gia un pò di inflessione veneta..(un pò e basta). Comunque Publio Virgilio Marone è nato a Pietole, frazione del comune di Virgilio. :ok

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.