Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.38.35
segnala

(Nessuno)in fondo è l'avere che ci fotte

:-)))
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.39.45
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

dobbiamo consumare per lavorare
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.40.15
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

dobbiamo lavorare per consumare
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.40.39
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

è proprio una catena
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.41.23
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

ed a quella catena ci han legati ed a quella catena siam prigionieri
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.43.40
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

che poi sarà anche una partita di giro, ma nn e che gira tutto bene.........


facciamo un esempio, se io compero un kg di zucchine e le pago 3 euro, emmica vero che c'è la famosa partita di giro, perchè 15 centesimi vanno al contadino, altri 15 vanno al trasportatore e quindi diciamo che ritornano sul mercato, ma gli altri prendon la via della Svizzera e quindi il giro si interrompe.
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.44.53
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

mo ho fatto l'esempio dello zucchino e 3 euro rendon poco l'idea, ma pensate ad un kg di pelo di figa e vedrete come tira di +
y0y0 y0y0 01/02/2012 ore 09.47.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

si perchè l'essere ce l'han già fottuto gli altri!


buongiono Fragola ;-)
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.48.03
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

:-))) @ y0y0:
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 09.50.18
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

ci potremmo sempre rifugiare dietro i camaleonti: ma che colpa abbiamo noi.


Troppo comodo, xkè se è vero che noi siam il prodotto di questa società è anche verò che questa società è formata da noi stessi.


In fondo, ponti d'oro a chi parla di decrescita e nn di crescita sostenibile, che già in se sarebbe una chimera.
y0y0 y0y0 01/02/2012 ore 09.58.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

kalos.51 scrive:
camaleonti

tutti siam o un pò camalenonti nel nostro essere, purtroppo in certi limiti, in certe condizioni o situazioni all'uomo conviente mimetizzarsi, prova a pensarci un attimo e vedrai che mi dai ragione :-)
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 10.02.26
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

@ y0y0: è ovvio che nn si salva nessuno diciamo dalla mia "critica" (eccetto chi scrive o esclusi i presenti ehehhehe)...è il sistema che ci facogita ovviamente, solo che detta cosi il "sistema " appare una figura astratta.......in realtà è meno astratta di quel che sembra, e cioè è il potere che si rigenera continuamente e condiziona le nostre scelte alla bisogna sua, spesso facendoci diventare dei mostri insopportabili, perche mostri lo siamo comunque, anche aòll'interno o verso i luoghi a noi piu cari.



palmerino1965 palmerino1965 01/02/2012 ore 11.33.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

y0y0 scrive:
si perchè l'essere ce l'han già fottuto gli altri!


No, ce lo siamo fottuti noi.
Noi abbiamo la responsabilità della nostra vita.
Possiamo anche uscire dal sistema e vivere in maniera diversa da come ci hanno insegnato... fin da quando eravamo piccoli.
Possiamo imparare a essere.
Intanto io mi sono relativamente sganciato: vedrò di spezzare questa catena entro pochi anni.
Spero di fare in tempo visto che le cose andranno sempre peggio in Occidente e in Oriente.
Da noi per la crisi economica finanziaria creata a arte per sottometterci di più e in Oriente per probabile una crisi politica che potrebbe scatenare una guerra che diventerà mondiale: l'Iran sarebbe la vittima sacrificale e la Cina come la Russia non aspettano altro per uscire allo scoperto.
Però siamo ancora in tempo e non abbiamo tante scuse per lasciare a altri il nostro destino.
16393079
y0y0 scrive: si perchè l'essere ce l'han già fottuto gli altri! No, ce lo siamo fottuti noi. Noi abbiamo la responsabilità della...
Risposta
01/02/2012 11.33.34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
y0y0 y0y0 01/02/2012 ore 12.37.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

@ palmerino1965:

Se per noi intendi la società di cui tutti noi siam parte integrante concordo con te , noi siamo dei microscopi ingranaggi di questa socetà costruita su regole e preconcetti, a volte giusti a volte sbaglaiti e noi facciamo parte di questo meccanismo e ne subiamo le conseguenze. Ed è un sistema che ci assorbe a 360°.
Ma io mi riferivo all’essere come persone spogliate del proprio io di un certo potere personale di una certa libertà di agire vuoi anche di pensare che si voglia o no siamo condizionati dall’altro.
Nessuno è veramente libero di essere perché dal momento in cui tu nasci hai già bisogno di qualcuno che ti aiuti, e più cresci e più vai avanti con gli anni ti rendi conto che le nostre decisiono sono condizionate dagli altri, che è difficile impadronirti del tuo io saperlo governare e condurlo dove vorresti tu è impresa ardua purtroppo siamo influenzati dall’ambiente e dalle emozioni che lo avvolgono.

Buon pranzo :-)
16393309
@ palmerino1965: Se per noi intendi la società di cui tutti noi siam parte integrante concordo con te , noi siamo dei microscopi...
Risposta
01/02/2012 12.37.26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
kalos.51 kalos.51 01/02/2012 ore 14.48.53
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

@ y0y0: aggiungerei che ce la potremmo anche fare a costruire un nuovo ordine mondiale, solo che per farlo, nn solo devi calpestarne molti, ma nn saprai mai nelle mani di chi ti metti. Siamo condannati a vivere cosi, con i corsi e i ricorsi. Alcuni giorni fa guardavo un film cazzoso, girato negli anni 70, il protagonista diceva certe cose di condanna nei confronti di quella societa che sono attualissime anche ora.
palmerino1965 palmerino1965 01/02/2012 ore 17.31.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: in fondo è l'avere che ci fotte

y0y0 scrive:
... purtroppo siamo influenzati dall’ambiente


Niente purtroppo: abbiamo scelto noi di incarnarci in questa ben precisa società e in questo periodo.
Possiamo comprendere che siamo una somma di tanti condizionamenti e... cambiare.
Io sono consapevole di essere "italiano" e non posso cambiarlo.
Però posso essere consapevole di essere prima di tutto "cittadino del mondo" e poi anche italiano con i pregi e difetti di questo Popolo.
Sono felice di essere italiano perché potevo nascere in Africa in uno sperduto villaggio preso di mira della Multinazionali.
Quindi costretto a subire vaccini e aiuti umanitari poco felici, soffrire la fame, sete, guerra di etnia... ma anche chi è nato lì può fuggire e cambiare la sua vita.
Come io posso cambiare la mia.

Intanto ho deciso di non lavorare più e vivere come un pensionato (mi sono creato poche entrate fisse e ho ridotto le mie spese personali) e la mia priorità è godermi la vita per qualche anno (viaggiare, innamorarmi... ) per trovare un Paese caldo tutto l'anno che sia sufficientemente lontano da tutti questi Potenti (Banche, Case Farmaceutiche, Petrolieri, Fabbricanti di Armi... ) cosa non facile.
Però non impossibile.
Però inutile dire che siamo condizionati e intrappolati: possiamo uscire dalla "gabbia" che noi stessi ci siamo faticosamente costruiti (idea della Nazione, famiglia, lavoro... ) per aspirare a altro.
Noi possiamo scegliere il nostro destino.
Il film Matrix è una splendida metafora di quello che realmente da secoli sta succedendo: siamo allevati al solo scopo di produrre ricchezza per pochi gruppi sempre più potenti.
E' stato così e sempre sarà così.
Però possiamo prendere la pillola rossa e cambiare il nostro destino.
Giusto?

frasi tratte dal film:
Morpheus (Laurence Fishburne)
È la tua ultima occasione, se rinunci non ne avrai altre. Pillola azzurra, fine della storia: domani ti sveglierai in camera tua, e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio. Ti sto offrendo solo la verità, ricordalo. Niente di più.

La televisione condiziona la vita della gente. La televisione è Matrix.

Morpheus:
Matrix è ovunque, è intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L'avverti quando vai al lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità.
Neo:
Quale verità?
Morpheus
Che tu sei uno schiavo, Neo. Come tutti gli altri sei nato in catene. Sei nato in una prigione che non ha sbarre, che non ha muri, che non ha odore. Una prigione, per la tua mente.



Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.