Pausa Caffè

Pausa Caffè

Prenditi una pausa ed entra qua! 5 minuti di chiacchiere in libertà.

Sgrusa Sgrusa 09/09/2008 ore 13.12.36
segnala

(Nessuno)L'invidia


Chi più infelice di costoro, che la vista della felicità altrui rattrista d’una pena che li rende più colpevoli? Se amassero quel bene che vedono negli altri e non possono avere, in certo modo l’amore glielo farebbe possedere", così esortava già nel primo Millennio Gregorio Magno, con parole difficili da vivere nella vita quotidiana, in un mondo che esalta la ricchezza e lo splendore del potere. Come non comprendere il patire della donna brutta, alla vista della raccolta interiorità della bellezza? Un moto d’invidia nasce istintivo ed aspro. Se la ragione non lo disciplina e domina, si inasprisce la pena lancinante. Si irrigidiscono i lineamenti del viso, si intristisce e incattivisce lo sguardo, si illividisce il corpo di luttuosa magrezza come tralcio sterile. Si nasconde l’Invidia con un velo nero e forse trama nell’ombra. Vorrebbe anche oscurare l’altra donna, quella a destra, serena e consapevole della propria bellezza, immersa in una luce chiara e distesa su un candido drappo. Nero e bianco. Il tema è prosciugato d’ogni scoria drammatica o patetica.

Mario Donizetti


Voi come vivete questo sentimento?



e quando l'invidia diventa una copertura della gelosia?

leggiilprofilo leggiilprofilo 09/09/2008 ore 13.14.07
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

ti è già arrivato il marchese.........:cosaaa :hihi
webberjd webberjd 09/09/2008 ore 13.16.38
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

L'invidia fa parte della natura umana. Chi dice di non aver mai provato invidia è solo un fottuto ipocrita.
Sgrusa Sgrusa 09/09/2008 ore 13.19.25
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A webberjd che il 09/09/2008 13.16.38 ha scritto:
L'invidia fa parte della natura umana. Chi dice di non aver mai provato invidia è solo un fottuto ipocrita.

o forse un sentimento che non definisce come tale.
Sgrusa Sgrusa 09/09/2008 ore 13.20.06
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A leggiilprofilo che il 09/09/2008 13.14.07 ha scritto:
ti è già arrivato il marchese.........:cosaaa :hihi

questo mese mi è virtualmente saltato... e il Signore ha pensato bene di dare il mio a Webber :hehe
crazyboom75 crazyboom75 09/09/2008 ore 13.39.49
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia


webberjd
E' VERO CHI NON HA MAI PROVATO INVIDIA PER QUALCOSA O QUALCUNO

NON RICORDO QUANDO E SE SONO STATA INVIDIOSA DI QUALCOSA O DI QULACUNO

RESTA IL FATTO CHE L'INVIDIA E' UNA BRUTTA BESTIA
Rred80 Rred80 09/09/2008 ore 15.15.46
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

Io lo sono; terribilmente invidioso. Non so da cosa esso nasca nel profondo ma tendenzialmente ipotizzo sia dovuto al fatto di cui si parlava prima con Falso. Stupidi ed intelligenti. Sì, perché mi accorgo che generalmente coloro per cui provo invidia sono gli stessi stupidi che hanno, appaiono e riescono meglio di me. Quante volte si sente parlare dei "figli di papà" che hanno tutto, con la puzza sotto il naso, agiati ed accomodati in tutto, senza profondi pensieri propri tanto quanti problemi...
Ecco, provo invidia per questi tizi per i quali, razionalmente, non dovrei dar retta e pormi alcun inquietante senso di inferiorità. Eppure l'irrazionalità prevale, in alcuni casi, a scapito dell'intelligenza per antonomasia.
Dantes.Edmond Dantes.Edmond 09/09/2008 ore 15.19.12
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A Sgrusa che il 09/09/2008 13.12.36 ha scritto:

Chi più infelice di costoro, che la vista della felicità altrui rattrista d’una pena che li rende più colpevoli? Se amassero quel bene che vedono negli altri e non possono avere, in certo modo l’amore glielo farebbe possedere", così esortava già nel primo Millennio Gregorio Magno, con parole difficili da vivere nella vita quotidiana, in un mondo che esalta la ricchezza e lo splendore del potere. Come non comprendere il patire della donna brutta, alla vista della raccolta interiorità della bellezza? Un moto d’invidia nasce istintivo ed aspro. Se la ragione non lo disciplina e domina, si inasprisce la pena lancinante. Si irrigidiscono i lineamenti del viso, si intristisce e incattivisce lo sguardo, si illividisce il corpo di luttuosa magrezza come tralcio sterile. Si nasconde l’Invidia con un velo nero e forse trama nell’ombra. Vorrebbe anche oscurare l’altra donna, quella a destra, serena e consapevole della propria bellezza, immersa in una luce chiara e distesa su un candido drappo. Nero e bianco. Il tema è prosciugato d’ogni scoria drammatica o patetica.

Mario Donizetti


Voi come vivete questo sentimento?



e quando l'invidia diventa una copertura della gelosia?


io non ho mai invidiato nessuno...

molti purtroppo invidiano me...................

la prova?

le decine di sfregi sulla carrozzeria della mia auto......

e non sono vendette perchè io non ho mai fatto male a nessuno..

non la riparo neppure piu, ogni sfregio è una tacca di vita vissuta ....

per la mia macchina naturalmente...

cicatrici del male che la circonda hihihihi
Dantes.Edmond Dantes.Edmond 09/09/2008 ore 15.19.53
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A webberjd che il 09/09/2008 13.16.38 ha scritto:
L'invidia fa parte della natura umana. Chi dice di non aver mai provato invidia è solo un fottuto ipocrita.

allora io sono un ipocrita...

I.P.O.C.R.I.T.A.
webberjd webberjd 09/09/2008 ore 15.38.27
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A Dantes.Edmond che il 09/09/2008 15.19.53 ha scritto:
A webberjd che il 09/09/2008 13.16.38 ha scritto:
L'invidia fa parte della natura umana. Chi dice di non aver mai provato invidia è solo un fottuto ipocrita.

allora io sono un ipocrita...

I.P.O.C.R.I.T.A.

Rispondo: tu sei psicopatico, è diverso :-)
crazyboom75 crazyboom75 09/09/2008 ore 15.41.33
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

:many
Sgrusa Sgrusa 09/09/2008 ore 15.50.39
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A Dantes.Edmond che il 09/09/2008 15.19.53 ha scritto:


allora io sono un ipocrita...

I.P.O.C.R.I.T.A.

neppure io non ho mai invidiato nessuno... non so se è perchè non lo riconosco... o perchè poche cose mi toccano.

Solitamente se provo un inizio di invidia nelle persone.... sfocia in tristezza mia per l'impossibilità di ... con certo in aggressività o cattiveria.
webberjd webberjd 09/09/2008 ore 15.58.27
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A Sgrusa che il 09/09/2008 15.50.39 ha scritto:
A Dantes.Edmond che il 09/09/2008 15.19.53 ha scritto:


allora io sono un ipocrita...

I.P.O.C.R.I.T.A.

neppure io non ho mai invidiato nessuno... non so se è perchè non lo riconosco... o perchè poche cose mi toccano.

Solitamente se provo un inizio di invidia nelle persone.... sfocia in tristezza mia per l'impossibilità di ... con certo in aggressività o cattiveria.

Rispondo: ma che cazzo stai dicendo?! Quindi secondo te si può parlare di invidia solo se si tramuta in aggressività?! MA COSA DICI?!?!?! L'invidia è quel sentimento che ti fa stare male per qualcosa che gli altri hanno e tu non hai! La forma con la quale poi viene manifestato questo sentimento non c'entra assolutamente niente! Se io sono invidioso di una coppia felice, per esempio, questo mi rende triste di certo ma non cerco di sgozzarli o prenderli a insulti. Li invidio e mi limito a pensare malinconicamente tra me e me che loro sono fortunati e io no! PUNTO.
FalsoStorico FalsoStorico 09/09/2008 ore 16.03.38
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia




L'invidia può essere correttamente definita come "la tendenza a zero della capacità di condivisione".

Non c'è tuttavia invidia cattiva, o brutta; c'è invidia e basta. E' solo un modo come un altro per consumarsi un po' (o del tutto).


Rred80 Rred80 09/09/2008 ore 20.50.29
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

ecco, quell'avverbio potevi pure eliderlo e tenertelo per te...

diciamo, ke sulla base di ciò ke dici, sei invidiosa.

Rispondendo affermativamente o negativamente, senza procrastinare od eludendo la domanda, pensi di avere questa capacità di condivisione tu?

Io credo di sì, quindi, non dovrei essere invidioso. Invece lo sono.
Ghiri70 Ghiri70 09/09/2008 ore 21.44.41
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A FalsoStorico che il 09/09/2008 16.03.38 ha scritto:



L'invidia può essere correttamente definita come "la tendenza a zero della capacità di condivisione". questa è più gelosia


Non c'è tuttavia invidia cattiva, o brutta; c'è invidia e basta. E' solo un modo come un altro per consumarsi un po' (o del tutto). l'invidia è caratterizzata dal desiderio che l'oggetto della propria invidia,generalmente il benessere altrui,si trasformi in malessere...altrui.






FalsoStorico FalsoStorico 10/09/2008 ore 15.23.13
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A Ghiri70 che il 09/09/2008 21.44.41 ha scritto:
A FalsoStorico che il 09/09/2008 16.03.38 ha scritto:



L'invidia può essere correttamente definita come "la tendenza a zero della capacità di condivisione". questa è più gelosia


Non c'è tuttavia invidia cattiva, o brutta; c'è invidia e basta. E' solo un modo come un altro per consumarsi un po' (o del tutto). l'invidia è caratterizzata dal desiderio che l'oggetto della propria invidia,generalmente il benessere altrui,si trasformi in malessere...altrui.







Rispondo:

La capacità di condivisione è il riuscire a "godere" del benessere altrui. L'invidia, quindi, è il contrario. La mia definizione è pertanto perfettamente corretta.
Ghiri70 Ghiri70 10/09/2008 ore 21.57.46
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A FalsoStorico che il 10/09/2008 15.23.13 ha scritto:
A Ghiri70 che il 09/09/2008 21.44.41 ha scritto:
A FalsoStorico che il 09/09/2008 16.03.38 ha scritto:



L'invidia può essere correttamente definita come "la tendenza a zero della capacità di condivisione". questa è più gelosia


Non c'è tuttavia invidia cattiva, o brutta; c'è invidia e basta. E' solo un modo come un altro per consumarsi un po' (o del tutto). l'invidia è caratterizzata dal desiderio che l'oggetto della propria invidia,generalmente il benessere altrui,si trasformi in malessere...altrui.







Rispondo:

La capacità di condivisione è il riuscire a "godere" del benessere altrui. L'invidia, quindi, è il contrario. La mia definizione è pertanto perfettamente corretta.

Rispondo: :haha e grazie!Se condividi ciò che è d'altri certo che godi del benessere altrui :haha


Il condividere ciò che è tuo si chiama generosità;

la tendenza a zero della capacità di condivisione(del proprio) è gelosia o tutt'al più egoismo,non invidia!

Dì la verità che scrivi perchè ti piace tanto il rumore dei tastini,eh?



FalsoStorico FalsoStorico 11/09/2008 ore 12.43.27
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A Ghiri70 che il 10/09/2008 21.57.46 ha scritto:
A FalsoStorico che il 10/09/2008 15.23.13 ha scritto:
A Ghiri70 che il 09/09/2008 21.44.41 ha scritto:
A FalsoStorico che il 09/09/2008 16.03.38 ha scritto:



L'invidia può essere correttamente definita come "la tendenza a zero della capacità di condivisione". questa è più gelosia


Non c'è tuttavia invidia cattiva, o brutta; c'è invidia e basta. E' solo un modo come un altro per consumarsi un po' (o del tutto). l'invidia è caratterizzata dal desiderio che l'oggetto della propria invidia,generalmente il benessere altrui,si trasformi in malessere...altrui.







Rispondo:

La capacità di condivisione è il riuscire a "godere" del benessere altrui. L'invidia, quindi, è il contrario. La mia definizione è pertanto perfettamente corretta.

Rispondo: :haha e grazie!Se condividi ciò che è d'altri certo che godi del benessere altrui :haha


Il condividere ciò che è tuo si chiama generosità;

la tendenza a zero della capacità di condivisione(del proprio) è gelosia o tutt'al più egoismo,non invidia!

Dì la verità che scrivi perchè ti piace tanto il rumore dei tastini,eh?




Rispondo:

No. Non essere inutilmente empatico.
DIVINAGIRL DIVINAGIRL 11/09/2008 ore 14.59.44
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

sgrusa uffaaaaaaaaa sei paticaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Ghiri70 Ghiri70 11/09/2008 ore 19.21.55
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia

A FalsoStorico che il 11/09/2008 12.43.27 ha scritto:
A Ghiri70 che il 10/09/2008 21.57.46 ha scritto:
A FalsoStorico che il 10/09/2008 15.23.13 ha scritto:
A Ghiri70 che il 09/09/2008 21.44.41 ha scritto:
A FalsoStorico che il 09/09/2008 16.03.38 ha scritto:



L'invidia può essere correttamente definita come "la tendenza a zero della capacità di condivisione". questa è più gelosia


Non c'è tuttavia invidia cattiva, o brutta; c'è invidia e basta. E' solo un modo come un altro per consumarsi un po' (o del tutto). l'invidia è caratterizzata dal desiderio che l'oggetto della propria invidia,generalmente il benessere altrui,si trasformi in malessere...altrui.







Rispondo:

La capacità di condivisione è il riuscire a "godere" del benessere altrui. L'invidia, quindi, è il contrario. La mia definizione è pertanto perfettamente corretta.

Rispondo: :haha e grazie!Se condividi ciò che è d'altri certo che godi del benessere altrui :haha


Il condividere ciò che è tuo si chiama generosità;

la tendenza a zero della capacità di condivisione(del proprio) è gelosia o tutt'al più egoismo,non invidia!

Dì la verità che scrivi perchè ti piace tanto il rumore dei tastini,eh?




Rispondo:

No. Non essere inutilmente empatico.

Rispondo: Ma quale empatico.Semplicemente ti trovo cordialmente anti-patica

DIVINAGIRL DIVINAGIRL 11/09/2008 ore 19.59.58
segnala

(Nessuno)RE: L'invidia


ipocritiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii dantes tu sei un grande ma la vedi a quella che ti lecca il cu.................lo

sgrusa madonna mia che ipocritaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.