Pausa Caffè

Pausa Caffè

Prenditi una pausa ed entra qua! 5 minuti di chiacchiere in libertà.

Rred80 Rred80 12/11/2008 ore 22.42.58
segnala

(Nessuno)Provocazioni stimolanti e costruttive

Penso che la provocazione, per antonomasia, sia il mezzo più diretto e funzionale per creare stimoli il più veritieri, reali e diretti, per "costringere" la persona oggetto di provocazione a svelare la sua essenza.

Provocare, significa creare, nell'altro individuo, quella reazione, solitamente schietta e precipitosa, talvolta, che permette al provocatore di trarre, dopo averla paragonata alla sua, una considerazione.
Lo stesso risultato lo si potrebbe avere imbastendo una logica e consueta discussione, seguita dallo scambio di idee più o meno discordanti ma ciò che lo differenzia è il fatto di iniziare la discussione rendendola estremamente pungente, inimmaginabile o incondivisibile, in quanto è propriamente un'assurdità pure per il provocatore.

Peccato che, la maggior parte delle volte, la stessa assurdità può, dopo la provocazione, stimolare gli stessi sentimenti che hanno scosso il provocatore. Insieme, provocatore e provocato, possono costruire un'idea che, nella sua assurdità, solo per il fatto sia condivisa da un'altra persona, possa essere, al momento, considerata un'inequivocabile verità.
jan1980 jan1980 12/11/2008 ore 22.46.29 Ultimi messaggi
jackettina jackettina 12/11/2008 ore 22.46.37
segnala

(Nessuno)RE: Provocazioni stimolanti e costruttive

A Rred80 che il 12/11/2008 22.42.58 ha scritto:
Penso che la provocazione, per antonomasia, sia il mezzo più diretto e funzionale per creare stimoli il più veritieri, reali e diretti, per "costringere" la persona oggetto di provocazione a svelare la sua essenza.

Provocare, significa creare, nell'altro individuo, quella reazione, solitamente schietta e precipitosa, talvolta, che permette al provocatore di trarre, dopo averla paragonata alla sua, una considerazione.
Lo stesso risultato lo si potrebbe avere imbastendo una logica e consueta discussione, seguita dallo scambio di idee più o meno discordanti ma ciò che lo differenzia è il fatto di iniziare la discussione rendendola estremamente pungente, inimmaginabile o incondivisibile, in quanto è propriamente un'assurdità pure per il provocatore.

Peccato che, la maggior parte delle volte, la stessa assurdità può, dopo la provocazione, stimolare gli stessi sentimenti che hanno scosso il provocatore. Insieme, provocatore e provocato, possono costruire un'idea che, nella sua assurdità, solo per il fatto sia condivisa da un'altra persona, possa essere, al momento, considerata un'inequivocabile verità.

Rispondo: quanto mi piace il mio redduccio :love
webberdj webberdj 12/11/2008 ore 23.03.54
segnala

(Nessuno)RE: Provocazioni stimolanti e costruttive

In un certo senso stai legittimando il mio fare provocatorio
Rred80 Rred80 12/11/2008 ore 23.06.47
segnala

(Nessuno)RE: Provocazioni stimolanti e costruttive

A webberdj che il 12/11/2008 23.03.54 ha scritto:
In un certo senso stai legittimando il mio fare provocatorio

Rispondo: e pure il mio e quello di altri....

webberdj webberdj 12/11/2008 ore 23.07.26
segnala

(Nessuno)RE: Provocazioni stimolanti e costruttive

Io aggiungo che secondo me anche il litigio spesso è un'ottima fonte di approfondimento, sopratutto per conoscere più a fondo le persone...
jan1980 jan1980 12/11/2008 ore 23.09.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Provocazioni stimolanti e costruttive

A webberdj che il 12/11/2008 23.07.26 ha scritto:
Io aggiungo che secondo me anche il litigio spesso è un'ottima fonte di approfondimento, sopratutto per conoscere più a fondo le persone... Rispondo: quoto
magister.tetrapak magister.tetrapak 12/11/2008 ore 23.25.33
segnala

(Nessuno)RE: Provocazioni stimolanti e costruttive

A webberdj che il 12/11/2008 23.07.26 ha scritto:
Io aggiungo che secondo me anche il litigio spesso è un'ottima fonte di approfondimento, sopratutto per conoscere più a fondo le persone...

Rispondo: ti va di culo che siamo nel virtuale...se no tu avresti gli occhi perennemente neri :ok
LostForever LostForever 13/11/2008 ore 09.53.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Provocazioni stimolanti e costruttive

A webberdj che il 12/11/2008 23.07.26 ha scritto:
Io aggiungo che secondo me anche il litigio spesso è un'ottima fonte di approfondimento, sopratutto per conoscere più a fondo le persone...

Rispondo: Io non penso che sia necessario provocare per conoscere piu a fondo qualcuno :ok
mauditts mauditts 13/11/2008 ore 10.26.53
segnala

(Nessuno)RE: Provocazioni stimolanti e costruttive

A Rred80 che il 12/11/2008 22.42.58 ha scritto:
Penso che la provocazione, per antonomasia, sia il mezzo più diretto e funzionale per creare stimoli il più veritieri, reali e diretti, per "costringere" la persona oggetto di provocazione a svelare la sua essenza.

Provocare, significa creare, nell'altro individuo, quella reazione, solitamente schietta e precipitosa, talvolta, che permette al provocatore di trarre, dopo averla paragonata alla sua, una considerazione.
Lo stesso risultato lo si potrebbe avere imbastendo una logica e consueta discussione, seguita dallo scambio di idee più o meno discordanti ma ciò che lo differenzia è il fatto di iniziare la discussione rendendola estremamente pungente, inimmaginabile o incondivisibile, in quanto è propriamente un'assurdità pure per il provocatore.

Peccato che, la maggior parte delle volte, la stessa assurdità può, dopo la provocazione, stimolare gli stessi sentimenti che hanno scosso il provocatore. Insieme, provocatore e provocato, possono costruire un'idea che, nella sua assurdità, solo per il fatto sia condivisa da un'altra persona, possa essere, al momento, considerata un'inequivocabile verità.

Rispondo: comunque dipende sempre dalla provocazione....e da chi provoca e da chi e' provocato...




e' solo una questione di intelligenza......




se da una parte c'e n'e' poca o e' latente,la provocazione produce solamente un'incomprensione che si traduce in astio,rabbia e sfanculamentivari.....fino alle volgarita' piu' contorte......





Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.