Pausa Caffè

Pausa Caffè

Prenditi una pausa ed entra qua! 5 minuti di chiacchiere in libertà.

jackettina jackettina 08/01/2011 ore 18.00.10
segnala

(Nessuno)Leggete




1.048 amici, tutti inutili: annuncia il suicidio su Facebook e nessuno l'ascolta



Prima di farla finita Simone Beck, 42 anni, aveva avvisato i suoi contatti aggiornando per l'ultima volta il suo profilo: «Sarò morta presto, addio a tutti». Commenti: pochissimi. E tutti per prenderla in giro: «Vabbè, è una scelta tua...». E poi la chiamano rete sociale...



Aveva annunciato, ma inutilmente, il suicidio su Facebook: poi Simone Beck, 42 anni, inglese si è tolta veramente la vita, proprio il giorno di Natale. Lo ha fatto sapere sul sito di social network ma nessuno dei suoi oltre mille amici online si è preoccupato di correrle in aiuto per salvarla. «Ho preso tutte le pillole, sarò morta presto, addio a tutti», aveva scritto Simone, aggiornando il suo profilo per l'ultima volta.



Nessuno dei suoi 1.048 amici online ha commentato, tranne che qualcuno per prenderla in giro: «Sei una bugiarda...» le ha scritto uno, «è una scelta tua...» ha ironizzato crudelmente un altro. La storia agghiacciante di Simone è stata raccontata dalla madre della donna, Jennifer Landgridge, al «Daily Mail» che pubblica il dialogo on line: «Amico A: è sempre la solita esagerata e racconta bugie. Amico B: spero che menta anche stavolta sennò domani avremo tutti sensi di colpa... Amico C: avete letto di Simone e le pillole? Qualcuno è andato a vedere? Amico A: lo fa sempre. Non è mica più una ragazzina. Amico D: ammazzarsi per una storia d'amore comunque non è una buona ragione». Diciassette ore più tardi la polizia ha fatto irruzione nella casa della Beck a Brighton: Simone era morta.



Non è chiaro se la donna abbia visto i commenti dei suoi contatti sul suo tragico gesto prima di chiudere gli occhi per sempre: «Tutti hanno continuato a chattare come se niente fosse. E dire alcuni di loro abitavano a un passo dalla casa di Simone», ha detto Samantha Pia Owen, un'amica di famiglia.



Non è la prima volta che qualcuno annuncia su Facebook l'intenzione di farla finita. L'anno scorso la Rutgers University, negli Stati Uniti, era rimasta sotto shock per la morte dello studente Tyler Clementi che aveva aggiornato il suo profilo facendo sapere che si sarebbe buttato dal ponte di George Washington a New York: poco dopo il suo cadavere veniva ritrovato nel fiume Hudson. Anche allora nessuno lo fermò. Ma che amici sono quelli di facebook?



Fonte il giornale




Ma cosa si pretende ora dal web? mamma mia leggere certi articoli mi fa innervosire.
FIKUS FIKUS 08/01/2011 ore 18.11.21
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

a me fanno ridere :haha

e considerando che ho il suicidio annunciato di un carissimo amico sul groppone ne ho ben donde :-)
moana.eva moana.eva 08/01/2011 ore 18.15.58
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

:sbong
mattex87 mattex87 08/01/2011 ore 18.20.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

ADSL09 scrive:
dovrebbero togliere sta stronzata degli amici su forum e chicchessia...



non è una stronzata.dipende da come la si usa.se si hanno tra gli amici persone che uno nn ha mai visto,mai gli ha parlato,non ha senso.ha senso se tieni le persone con cui sei in contatto,giornaliero o meno,ma che conosci,non sconosciute.detto questo....con il menefreghismo che c'è in giro,non è che le cose possano andare in maniera diversa.
jackettina jackettina 08/01/2011 ore 18.24.48
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

@ mattex87: si perchè ora è colpa di quelli che non l' hanno creduta. se uno si vuole ammazzare si ammazzi e basta. sviluppare il senso di colpa negli altri è solo una forma di egoismo pura. la vita è tua e te la gestisci.
fottesega fottesega 08/01/2011 ore 18.30.46
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

inoltre gridare troppe volte al lupo al lupo non è sempre consigliabile
BIN.TRUZZEN BIN.TRUZZEN 08/01/2011 ore 18.38.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

BEH, I MATTI STANNO DAPPERTUTTO.
NA VOLTA PRIMA DI SUICIDARSI SI CHIAMAVA IL TELEFONO AMICO, MO SE VA SU FACEBOOK :ok
PROBABILMENTE STA SIMONA HA SIMULATO IL SUICIDIO TANTE DI QUELLE VOLTE CHE ALLA FINE,MAGARI NN VOLEVA MANCO MORI' PER DAVVERO, MA E' SCHIATTATA SUL SERIO (probabilmente nell'attesa che qualcuno la cagasse o corresse a salvarla).

NATURALMENTE NN STO A DESCRIVERE MINUZIOSAMENTE QUELLO CHE CI HANNO INSEGNATO AL CORSO RIGUARDO AL SUICIDIO E A COME MORIRE (cioe' nn e' che ho fatto a scola per impara' come si suicida uno, ma nel corso di istruttore di Krav Maga si e' parlato di suicidio e dei vari modi di come si muore, citandoli come esempio nelle pratiche marziali per uccidere qualcuno...) INSOMMA, L'ASPIRANTE SUICIDA CHE SI SCEGLIE UNA MORTE POCO "VELOCE" OPPURE CONFESSA A MEZZO MONDO IL SUO INSANO PROPONIMENTO, QUASI SEMPRE NN HA NESSUNA INTENZIONE DI PASSARE A MIGLIOR VITA... IN ALTRI TERMINI E' SOLO UN INSANO ED ESTREMO TENTATIVO DI ATTIRARE L'ATTENZIONE O DI FARSI PRENDERE IN CONSIDERAZIONE.

PURTROPPO, NON TANTO RARAMENTE CAPITA CHE TRA IL COMPIERSI DELL'ATTO E IL TENTATIVO DI IMPEDIRLO, PASSI TANTO TEMPO DA FAR PRECIPITARE L'AZIONE IN UNO STATO DI NN RITORNO E PARECCHI RAGAZZI O SPOSTATI DE TESTA MUOIONO IN QUESTA MANIERA.

TORNANDO ORA AL CASO SPECIFICO DI STA SIMONA... CHE COSA PRETENDONO LE TESTATE GIORNALISTICHE? CHE IL PRIMO COJONE CHE MINACCIA DI TOGLIERSI LA VITA IN RETE DOVREBBE SCATENARE UNA CATENA DI SOLIDARIETA' O TIRARE TUTTI GIU IN STRADA PER IMPEDIRE A QUALCUNO CHE HA GIA ROTTO I COGLIONI A TUTTA LA RETE COI SUOI INSANI TENTATIVI O AUTOMINACCE DI MORTE O TIRARE TUTTI IN STRADA NEL TENTATIVO DI FARLO DESISTERE????

MA LO SAPETE QUANTI SITI E QUANTI FORUM CI SONO SUL WEB (anche specifici e finalizzati al macabro gesto) DOVE BRULLICANO SPOSTATI DI OGNI GENERE CHE GIA HANNO TENTATO O SI PROPONGONO DI FARLO AL PIU PRESTO ???

MBEH....A PARER MIO NN CI STAVA MANCO LA NOTIZIA... STA CRETINA HA USATO FACEBOOK ....AVREBBE POTUTO USARE ANCHE CHATTA.IT IL RISULTATO NN SAREBBE CAMBIATO...

Discolo1978 Discolo1978 08/01/2011 ore 19.02.14
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

BIN.TRUZZEN scrive:
....AVREBBE POTUTO USARE ANCHE CHATTA.IT IL RISULTATO NN SAREBBE CAMBIATO..

Vero.
Un paio d'anni fà qualcuno annunciò la morte di un utente di chatta.it(Materialist-Idealist).
Non ho mai capito se era vero.
QueenVee QueenVee 08/01/2011 ore 19.11.45
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

jackettina scrive:
1.048 amici

Molto ma molto spesso, il numero di amici su facebook resta appunto solo un numero ;-)
Sgrusa Sgrusa 08/01/2011 ore 19.17.39
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

jackettina scrive:
annuncia il suicidio su Facebook e nessuno l'ascolta



se lo avesse detto al bar la gente avrebbe reagito diversamente?

cioè non è che mo' dobbiamo stutti a star a guardare le cazzate che uno dice. Il punto è che ad oggi sul web non c'è VERITA' e chiunque può dire qualunque cosa nel limite (forse) dell'altro.

Domani, quando decideranno che ogni parola che si dice sul web dovrà corrispondere a fatti concreti allora sarà la sua morte.

Giusto per... uno che annuncia il suo suicidio forse forse viene cagato quando è sul davanzale e vuole buttarsi giù, ma lì è un grido d'aiuto per far si che gli altri ti fermino, il web aimè serve solo a te stesso, l'altro nel web non c'è, soprattutto quando c'è un problema vero da curare.
Sgrusa Sgrusa 08/01/2011 ore 19.20.30
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

Che poi la cosa curiosa è che se la donna avesse gridato aiuto mentre tentava di buttarsi dal balcone, sarebbero accorsi 30 "amici" che non sono amici a tentare di salvarla.

Lei ha solo sbagliato il posto in cui farlo, non è colpa di nessuno se non sua.
Sgrusa Sgrusa 08/01/2011 ore 19.26.42
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

@ jackettina:


Sai jack poi cosa ti dico? che per me stanno dando troppa importanza a facebook :hoho e la cosa mi fa morire dal ridere.

Si è iscritto pure il mio sindaco e il mio assessore per fare i "raccattacretiniperilpartito" e pure un bar del paese e il mio parrucchiere per fare pubblicità.

Lo sbaglio di facebook per me, è quello di mescolare vero con non vero, privato con commerciale, ciò se da una parte costituisce verità perchè con quella verità ci fanno soldi (vedi i bar/ristoranti/eventi ecc) dall'altra la gente continua ad usarlo come diario, diario di cazzate, diario di verità, tutto mescolato.

E la cosa ancor più cretina e che i media e molte aziende, valutano alcune azioni commerciali e sociali, sulla base di ciò che succede in quel contesto.

mi fa più paura chi lo analizza che non chi lo utilizza :-(
gattolica gattolica 08/01/2011 ore 20.23.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Leggete

Non è colpa di FB ma della gente che crede amici coloro che chiedono 'amicizia' virtuale.
La solitudine non è una bella cosa e può portare a situazioni poco piacevoli.
Lei non ha saputo chiedere aiuto, cosa comunque poco facile da fare, ma mi chiedo com'è arrivata ad esser così, cosa sarà successo nella sua vita per finire in questo triste modo ...
ctz ctz 08/01/2011 ore 20.35.58 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.