Pausa Caffè

Pausa Caffè

Prenditi una pausa ed entra qua! 5 minuti di chiacchiere in libertà.

Sgrusa Sgrusa 11/01/2011 ore 13.53.52
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

MrsF.Benjamin scrive:
Certo che posta così è meno "agghiacciante", la differenza è che le scuole pubbliche sono statali, quindi essendo il sesso non paragonabile alla droga (lo so che il tuo era un esempio ) ed essendo la chiesa TEORICAMENTE fuori dallo stato la cosa, come sempre mi fa girare le scatole.



La cosa che a me non torna quando leggo i forum di chatta (perchè solo qui trovo tanto "odio" nei confronti della Chiesa cattolica) è il fatto proprio chi odia, trova le parole del Papa non come suggerimento dato ad uno Stato (indi alle persone) del tutto non vincolante, ma come Legge.

Ora mi chiedo, se pure sto tedesco dice che non è favorevole all'educazione sessuale nelle scuole, cosa vieta alle scuole di non fare educazione sessuale? Cos'è? tutte le presidi e gli insegnanti sono timorati di Dio? non riescono a creare un progetto (come quelli che fanno sul teatro, decoupage, giardinaggio e quant'altro) che porti avanti questa scelta? Pensate che questo tedesco limiti i politicizzanti? quindi i politicizzanti che scopano con Escort a destra e a manca sono timorati di DIo? :cosaaa decidono di non portare avanti l'educazione sessuale a scuola perchè la parola del Papa andrebbe contro i loro elettori (al che allora sarebbe anche un discorso logico)? o forse fanno finta di ascoltare questo tedesco per passare da timorati di Dio, ma la cosa gli torna comoda perchè così non investono soldi nelle scuole e lo fanno in altre beghe finanziarie?


E' curioso proprio il fatto (e non parlo di te nello specifico) che tutto questa attenzione a ciò che dice il Papa ce l'abbiano giusto le persone che di fatto dovrebbero essere più libere di non cagarlo. Perchè a me le sue cazzate sul profilattico non mi cambiano l'esistenza? perchè me ne fotto se nella prima enciclica ha sparato merda su gli operatori laici(come me) dicendo che era meglio che fossero fuori dalla Chiesa se non possedevano alcune caratteristiche?

Sono ipocrita? o forse sentono più gli altri di me la presenza di questo braccio Divino?
MrsF.Benjamin MrsF.Benjamin 11/01/2011 ore 14.20.43
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

Sgrusa scrive:
La cosa che a me non torna quando leggo i forum di chatta (perchè solo qui trovo tanto "odio" nei confronti della Chiesa cattolica) è il fatto proprio chi odia, trova le parole del Papa non come suggerimento dato ad uno Stato (indi alle persone) del tutto non vincolante, ma come Legge.


Se il papa parlasse SOLO ai credenti sarebbe una cosa. Ma i suoi suggerimenti spesso non sono solo per la comunità, ma ESPRESSAMENTE diretti allo stato. Che siano seguiti/ascoltati o meno, la questione è un'altra. Dal momento che proponi o ti lamenti di qcs con uno stato intervieni nella politica governativa ponendoti come capo di stato (il Vaticano in questo caso). Sarebbe ugualmente fastidioso se Obama, Sarkozy o chi per essi volessero direttamente intromettersi nelle politiche statali perché che ne so- ci sono degli americani, francesi..in Italia.


Sgrusa scrive:
E' curioso proprio il fatto (e non parlo di te nello specifico) che tutto questa attenzione a ciò che dice il Papa ce l'abbiano giusto le persone che di fatto dovrebbero essere più libere di non cagarlo. Perchè a me le sue cazzate sul profilattico non mi cambiano l'esistenza? perchè me ne fotto se nella prima enciclica ha sparato merda su gli operatori laici(come me) dicendo che era meglio che fossero fuori dalla Chiesa se non possedevano alcune caratteristiche?

Sono ipocrita? o forse sentono più gli altri di me la presenza di questo braccio Divino?


Il cattolicesimo riconosce nel Papa il diretto rappresentante di Dio. Quindi ciò che lui dice è parola di Dio, e quindi TEORICAMENTE insindacabile. Se poi la si mette in termini di "ma lo si sa, lui è solo un uomo in fondo" si entra in contraddizione, e se non si segue ciò che lui dice in ipocrisia. E se Dio ha fatto in modo che al pontificato sia salito un pirla, allora significa che nonè poi cosi infallibile..and so on..
Nessun accanimento, mi pare solo un dato di fatto.


picchiasebino picchiasebino 11/01/2011 ore 14.24.03
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

il sesso e la sessualità al giorno d'oggi sono solo un mezzo per ottenere dei vantaggi...un vera educazione all'affettività renderebbe tutta la società migliore e ridurrebbe sia gli aborti che le malattie...banalizzare il sesso è la vera cosa agghiacciante...
Sgrusa Sgrusa 11/01/2011 ore 14.26.10
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

MrsF.Benjamin scrive:
Se il papa parlasse SOLO ai credenti sarebbe una cosa. Ma i suoi suggerimenti spesso non sono solo per la comunità, ma ESPRESSAMENTE diretti allo stato. Che siano seguiti/ascoltati o meno, la questione è un'altra. Dal momento che proponi o ti lamenti di qcs con uno stato intervieni nella politica governativa ponendoti come capo di stato (il Vaticano in questo caso). Sarebbe ugualmente fastidioso se Obama, Sarkozy o chi per essi volessero direttamente intromettersi nelle politiche statali perché che ne so- ci sono degli americani, francesi..in Italia.



La domanda che mi faccio è: cosa è cambiato rispetto a 3 anni fa negli interventi papali? cosa c'è di diverso rispetto a quello che TUTTI i Papa hanno sempre fatto?


Che siano seguiti/ascoltati o meno, la questione è un'altra


la questione è aimè questa. Di pazzi per la strada ce ne sono, ma mica tutti vengono ascoltati
Dael Dael 11/01/2011 ore 14.26.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

Io pero' ci andrei piano a minimizzare i discorsi ecclesiastici (Papa, Ruini o pinco pallo che siano)
Ci sono tanti bei vincoli nella nostra sanita' grazie ai loro dettami
Ci sono tanti vincoli nel diritto della nostra societa' grazie al loro dettame
E potrei continuare
Negare l'ingerenza del potere ecclesiastico e le sue "opere" (opus dei ma non solo) sul nostro stato e' voler minimizzare, un po come fanno le associazioni criminali quando cercano di non apparire per quelle che sono.
Sul discorso identita' culturale condivido quanto scritto da Diavoletto
Il problema a livello mondiale e' che mentre la nostra religione fa un po di ingerenza nel nostro piccolo stato (neanche nella cattolicissima Spagna riesce a fare altrettanto), nel mondo un'altra religione e' un autentica mina vagante per l'equilibrio mondiale.
Probabilmente piu' che insistere con le religioni bisogna insegnare che esiste un modo equilibrato e corretto di vivere anche in assenza di esse.
Oggi quando un individuo o una societa' si allontana dalle religioni entra in piena abberrazione totale (e il caso escort del premier e' solo l'apice dell'abberrazione che viviamo) invece quando si prendono le distanze da una religione dovrebbe rimanere un senso etico e morale che travalica il concetto religioso.
Ma credo siamo lontani anni luce da un discorso del genere.
15308286
Io pero' ci andrei piano a minimizzare i discorsi ecclesiastici (Papa, Ruini o pinco pallo che siano) Ci sono tanti bei vincoli...
Risposta
11/01/2011 14.26.13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
charliedts charliedts 11/01/2011 ore 14.27.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

@ MrsF.Benjamin: mi piace il tuo modo di discutere. merce rara di questi tempi.
charliedts charliedts 11/01/2011 ore 14.29.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

Dael scrive:
Ma credo siamo lontani anni luce da un discorso del genere.


credo pure io. ci si allontana dalla religione per perdere completamente la morale. o peggio non ci si allontana da essa proprio per nascondercisi dietro e continuare a fare i propri porci comodi.
MrsF.Benjamin MrsF.Benjamin 11/01/2011 ore 14.36.38
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

charliedts scrive:
mi piace il tuo modo di discutere. merce rara di questi tempi

:shy grazie :-)

charliedts scrive:
credo pure io. ci si allontana dalla religione per perdere completamente la morale. o peggio non ci si allontana da essa proprio per nascondercisi dietro e continuare a fare i propri porci comodi.


Si, anche perché troppo spesso si dimentica che religione non è obbligatoriamente sinonimo di moralità. Il cervello, l'istinto, il senso e la percezione che qualcosa sia "buono o cattivo" l'animale uomo ce li ha. Sono purtroppo seppelliti da concetti,regole,presunti modi di vita giusti o sbagliati ecc ecc.
Guarda caso c'è il non-religioso amorale, come c'è il fervente credente amorale.. E lo si sa.

Sgrusa scrive:
la questione è aimè questa. Di pazzi per la strada ce ne sono, ma mica tutti vengono ascoltati

Evidentemente non mi sono spiegata. Un capo di stato non è tenuto a sindacare in modo invadente sull'operato di un altro stato. Il fatto che venga ascoltato o no è ALTRA QUESTIONE. La problematica sta nel fatto che lui lo faccia (scusate l'ingarbugliamento terminologico)!!
Se io pazzo vado in giro nudo per le strade gridando "voglio uccidere Berlusconi" mi arrestano comunque, anche se poi non lo voglio fare e magari mai lo farò. La questione è che io abbia detto quella cosa!

Più chiaro?
Sgrusa Sgrusa 11/01/2011 ore 15.15.29
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

MrsF.Benjamin scrive:
Evidentemente non mi sono spiegata. Un capo di stato non è tenuto a sindacare in modo invadente sull'operato di un altro stato.



evidentemente non mi sono spiegata. Il Papa non è un capo di stato, ma tu nel tuo ateismo lo vedi tale.
MrsF.Benjamin MrsF.Benjamin 11/01/2011 ore 15.16.35
segnala

(Nessuno)RE: Io lo trovo agghiacciante..

Sgrusa scrive:
evidentemente non mi sono spiegata. Il Papa non è un capo di stato, ma tu nel tuo ateismo lo vedi tale.

Primo non sono atea.
Secondo il papa è a capo dello stato pontificio. Poi chiamalo come vuoi..

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.