Pausa Caffè

Pausa Caffè

Prenditi una pausa ed entra qua! 5 minuti di chiacchiere in libertà.

BANnerdj BANnerdj 17/04/2012 ore 19.58.21
segnala

(Nessuno)Gravissimo

http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-b/2012/04/17/news/defibrillatore-33451880/

Nessuno utilizzò defibrillatore per tentare di salvare Morosini
Ce n'erano tre, ma non sono stati utilizzati né in campo né sull'autombulanza.
I medici presenti confermano: "Non sapevamo neanche se ci fosse"
missribellina.88 missribellina.88 17/04/2012 ore 20.22.44
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

Il fatto piu' grave e' che un uomo ha perso la vita....spero che vengamo accertate le giuste responsabilita' tenendo conto di questo....e che il Pubblico Ministero che fara' luce sul caso non si faccia carico dei se e dei ma facendo diversamente....Un uomo e' morto e come tale se ci stava la possibilita' che non succedesse non ci sono ne se ne ma che tengano...il tutto per tutto doveva essere usato perche' Morosini restasse accanto alla sua sorellina che aveva tanto bisogno del suo Angelo Custode in terra e non certo in cielo dove Morosini adesso sta per dei se e dei ma, e perche' ad oggi in un unita' dio soccorso un dottore a questa professione dedito non si fa domanda se ci sia un defibrillatore cosa per legge dovuta in una unita' di soccorso...La mia stima al vigile,chi non ha fatto il massimo nell'operazione di soccorso segua il suo esempio fino a quando chiarezza non sia fatta....
XxPEPEAZZURRAxX XxPEPEAZZURRAxX 17/04/2012 ore 20.24.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

BANnerdj scrive:
Ce n'erano tre, ma non sono stati utilizzati né in campo né sull'autombulanza.


In tutte le ambulanze del 118 esiste e ci deve stare il defribillatore,è per legge..
:sbong

Su altri siti,invece si era detto che era stato usato,e in qualche video si è visto
qualcuno che accorreva con la valigetta di colore gialla..e con l'ambu,quindi oso pensare che abbiano usato anche il defibrillatore(lo spero..)

Il dott. Paloscia, responsabile dell’Unità Coronarica dell’Ospedale di Pescara:
«Quando sono sceso in campo Morosini era in arresto cardiaco e respiratorio, abbiamo praticato il massaggio cardiaco per un’ora e mezza prima solo manualmente e poi con diversi strumenti, ma non c’è stato nulla da fare. Non si può dire se la causa sia cerebrale o cardiaca, questo può stabilirlo solo una eventuale autopsia».

Questo l'ho estrapolato da qui
picchia.sebino picchia.sebino 17/04/2012 ore 20.40.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

post che darà da mangiare alle barbare d'urso del forum...
Waydland Waydland 17/04/2012 ore 21.00.54
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

Si puo affermare qualsiasi cosa in questi momenti, cose dettate dall'emozione,dalla rabbia,dalla commozione, molte di queste prive di fondamento solo perchè male informati. Ma qualsiasi cosa noi si dica si rischia di parlare a vanvera, attendiamo la fine delle indagini, sia quelle mediche che quelle della giustizia.
Poi parleremo!!!!!
XxPEPEAZZURRAxX XxPEPEAZZURRAxX 17/04/2012 ore 21.08.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

Waydland scrive:
Si puo affermare qualsiasi cosa in questi momenti, cose dettate dall'emozione,dalla rabbia,dalla commozione, molte di queste prive di fondamento solo perchè male informati. Ma qualsiasi cosa noi si dica si rischia di parlare a vanvera, attendiamo la fine delle indagini, sia quelle mediche che quelle della giustizia.
Poi parleremo!!!!!


Eh..hai ragione su questo,lo so bene anche io..

Più che parlare è un continuo leggere di notizie da giornali,tv e siti web,dove ognuno dice la sua..e non si sa da che parte propendere,quindi come asserisci te,meglio attendere l'esito finale sia sotto il profilo giudiziale che autoptico..

Però cmq sia..se pure sembra che si parli a "vanvera"..la cosa può destare rabbia e dolore all'unisono
e certe cose non possono non toccare l'animo delle persone,tutte..


Ciao:ciao way
16597411
Waydland scrive: Si puo affermare qualsiasi cosa in questi momenti, cose dettate dall'emozione,dalla rabbia,dalla commozione,...
Risposta
17/04/2012 21.08.09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
picchia.sebino picchia.sebino 17/04/2012 ore 21.19.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

Waydland scrive:
si rischia di parlare a vanvera,

troppo tardi...
Waydland Waydland 17/04/2012 ore 21.26.35
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

picchia.sebino scrive:
troppo tardi...


Sacrosanto!!!!!! :ok
BANnerdj BANnerdj 17/04/2012 ore 21.53.04
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

XxPEPEAZZURRAxX scrive:


In tutte le ambulanze del 118 esiste e ci deve stare il defribillatore,è per legge..


E infatti l'articolo dice che c'era... ma non l'hanno usato


e in qualche video si è visto


L'hai visto solo tu
picchia.sebino picchia.sebino 17/04/2012 ore 22.03.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

BANnerdj scrive:
L'hai visto solo tu

guarda che dopo la d'urso è la massima esperta di catastrofi...
XxPEPEAZZURRAxX XxPEPEAZZURRAxX 17/04/2012 ore 22.33.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

BANnerdj scrive:
L'hai visto solo tu


Beh perchè dovrei dirti una balla?

L'ho intravisto nel web,e il video di certo non l'ho fatto io,
e ce ne sono tantissimi..se vai alla ricerca forse lo trovi.

Non voglio andarli a ripescare per il rispetto della famiglia e degli amici di Moro,
anche perchè ho letto che non vogliono x ovvi motivi,farli circolare..

Scusa è una mia impressione o tu rispondi sempre con una punta di acidità..??:sbong
XxPEPEAZZURRAxX XxPEPEAZZURRAxX 17/04/2012 ore 22.35.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

picchia.sebino scrive:
post che darà da mangiare alle barbare d'urso del forum...

picchia.sebino scrive:
troppo tardi...


picchia.sebino scrive:
guarda che dopo la d'urso è la massima esperta di catastrofi...


Quindi a te in primis,visto che senti tanto la mancanza dell'essere mod,
io di certo no..mai fatto tv,non sono una giornalista nè tantomeno produco o mi faccio
soldi sui video..e come sempre la tua "ironia spicciola"è sempre fuori luogo!
nelinho nelinho 17/04/2012 ore 22.36.22
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

il defribillatore non sarebbe servito a niente,il cuore non betteva piu'
BANnerdj BANnerdj 17/04/2012 ore 22.40.28
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

nelinho scrive:
il cuore non betteva piu'


Questo lo dici tu
picchia.sebino picchia.sebino 17/04/2012 ore 22.41.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

XxPEPEAZZURRAxX scrive:
.mai fatto tv,

sono sorpreso...
picchia.sebino picchia.sebino 17/04/2012 ore 22.42.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

BANnerdj scrive:
Questo lo dici tu

vabbe web bisogna fidarsi dei medici...
BANnerdj BANnerdj 17/04/2012 ore 22.45.49
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

Sono ingegnere biomedico e la mia azienda produce/vende anche defibrillatori. Io sono specializzato in monitor che fanno analisi ECG come quella che c'è nei defibrillatori... quindi mi reputo piuttosto "ferrato in materia".
Ma lasciamo parlare gli esperti:

Si poteva fare di più? Di certo si poteva fare meglio. Lo conferma Mirco Jurinovich, da oltre venti anni in servizio sulle ambulanze come soccorritore e fondatore del Comitato “Sessantamilavitedasalvare”, che si batte per la liberalizzazione dell’uso dei defibrillatori nei luoghi pubblici in Italia. «Noi chiamiamo questi arresti cardiaci “cecchini invisibili” - spiega Jurinovich -forse è stato questo a uccidere Morosini. Anche i soccorsi mi hanno lasciato molto perplesso».

Si può parlare allora di negligenza? «Più che altro anomalie. Premetto che valuto il tutto attraverso immagini tv e non voglio incolpare nessuno, solo far sì che se ci sono stati degli errori si lavori per non ripeterli. Ma mi sono visto e rivisto i filmati su internet e credo che si poteva fare qualcosa di diverso». Anche salvare il ragazzo? «La letteratura medica e le esperienze di altri Paesi ci dicono che, in caso di arresto cardiaco, moltissime vite potrebbero essere salvate intervenendo entro 5 minuti con un defibrillatore semi-automatico. Ecco, io non ho visto traccia dell’utilizzo del defibrillatore».

Eppure sembra che ce ne fossero due pronti a entrare in azione. Secondo il dottor Leonardo Paloscia, sceso dalle tribune, «il defibrillatore era sull’ambulanza, ma non l’abbiamo usato. Non potevano usarlo perché avremmo dovuto fare prima una diagnosi di fibrillazione ventricolare... ». «Che non sembra stata fatta: da nessuna parte si vede il monitor per effettuare l’esame - ribatte Jurinovich -. Ma andiamo per ordine. Primo, in queste situazioni bisogna scoprire il torace del paziente, sia per poter applicare gli elettrodi, sia per poter praticare il massaggio cardiaco nel punto giusto, altrimenti è inutile». E almeno finché non è stato caricato in ambulanza il Moro aveva perfettamente indosso la maglia. «Esatto. Poi il giocatore non viene intubato prima del trasporto e il presidio utilizzato per la ventilazione, il pallone di ambu, non è collegato alla bombola dell’ossigeno. In più c’è la testimonianza di Marco Di Francesco della Misericordia di Pescara. Dice di aver introdotto la cannula e aver iniziato la ventilazione, poi Piermario l’avrebbe risputata: a quel punto è stato ritenuto cosciente e quindi il defibrillatore non sarebbe stato usato per scelta. Invece poteva trattarsi di gasping, respiro agonico, un’auto-rianimazione presente nei momenti successivi all’arresto, quando però la ventilazione è del tutto inefficace. E quindi ci voleva il defibrillatore. Ora, in questi apparecchi è presente una memoria interna che registra l’utilizzo, gli orari e il tracciato cardiaco della vittima: penso che il magistrato vorrà acquisire gli eventuali dati».

In questi casi spesso vengono effettuate iniezioni di farmaci stimolanti, che permettano al cuore di tornare a battere. In ospedale hanno usato 11 fiale di adrenalina, in campo invece non si è vista nessuna siringa. «Ed è strano. Nessuno accenna a cercare una vena per praticare un’iniezione. Di solito è una delle prime cose da fare. E in più c’è la questione ambulanza, che non è soltanto il ritardo dovuto all’auto dei vigili. «Per quanto scandaloso non credo sia stato decisivo, c’è altro. Nella fretta di portare il Moro in ospedale, la prima barella che viene portata è sbagliata, non entrava nell’ambulanza del 118 perché è probabilmente quella del mezzo della Croce Rossa anch’esso presente allo stadio. Quindi le difficoltose operazioni di carico durano circa un minuto, durante il quale nessuno fa manovre di rianimazione sul giocatore. Per ogni minuto trascorso dopo un infarto se ne vanno il 10% delle chance di sopravvivenza, e dopo 5 minuti insorgono i danni cerebrali. E lì eravamo esattamente nel quinto minuto, quando si stavano giocando le residue possibilità di sopravvivenza. A meno che l’autopsia non ci dica altre verità».
XxPEPEAZZURRAxX XxPEPEAZZURRAxX 17/04/2012 ore 22.46.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

picchia.sebino scrive:
sono sorpreso...


Te andresti benissimo come controfigura(scena muta però)
QueenVee QueenVee 17/04/2012 ore 23.40.40
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

BANnerdj scrive:
Sono ingegnere biomedico

:sbav
Zeta.SuperStar Zeta.SuperStar 17/04/2012 ore 23.46.15
segnala

(Nessuno)RE: Gravissimo

mi sembrate le donnine sotto il casco dalla parru-cchiera....
io giocavo fuori e ogni tanto entravo a controllare lo stato di avanzamento del cotonamento di mia madre...

ricordi (luce)
..............

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.