Pausa Caffè

Pausa Caffè

Prenditi una pausa ed entra qua! 5 minuti di chiacchiere in libertà.

beat.le beat.le 01/12/2013 ore 07.37.31
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

trascurate l'effetto catrastofico, ben più dei danni causati dall'uomo,

del battito d'ali di una farfalla
Enantiomere86 Enantiomere86 01/12/2013 ore 10.23.35
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

espresso così non è il principio di indeterminazione, se dici a causa dell'osservazione allora parli dell' "effetto osservatore", in quel caso la perturbazione portata dall'osservazione fu la prima formulazione di H, ma non è quella corretta per la fisica quantistica, il principio di indeterminazione poggia sul dualismo onda-particella.


Beh, la formulazione pura del principio di indeterminazione dice che non è possibile stabilire contemporaneamente la quantità di moto e la posizione di una particella elementare. Che poi ogni oggetto in natura abbia una forma particellare e un'altra ondulatoria è un dato di fatto. Basta pensare che è stata sperimentalmente calcolata la lunghezza d'onda associata alla molecola di fullerene (esperimento Zeilinger). A qualsiasi particella dotata di quantità di moto è associabile a una lunghezza d'onda. Noi stesso siamo rappresentabili da onde, solo che l'onda diventa talmente piccola che è praticamente impossibile misurarla (e già con il fullerene hanno fatto una gran cosa, per le tecnologie che possediamo). Ma è un dato di fatto anche che le nostre misure siano oggettivamente alterate, e in base a come vogliamo misurare otteniamo ora un risultato e ora un altro. Questa alterazione è tanto maggiore quanto più è invasivo lo strumento di misurazione in un senso o in un altro. Basti pensare al radar. Se usiamo una lunghezza d'onda troppo grande, il segnale non torna indietro semplicemente perché l'onda scavalca l'oggetto e quindi non ne possiamo determinare la posizione.

del battito d'ali di una farfalla


Nell'infinitamente piccolo il battito di ali di una farfalla provoca un tornado di proporzioni catastrofiche, con conseguenze altrettanto catastrofiche. Non ci scherzerei così tanto.
beat.le beat.le 01/12/2013 ore 10.44.49
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

Enantiomere86 scrive:
Non ci scherzerei così tanto.


chi ha scherzato? :sbong
Vicarius Vicarius 01/12/2013 ore 11.33.52
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

Johannes.KrauzerII scrive:
La Natura vince sempre

Anche l'amore
picchiasebino01 picchiasebino01 01/12/2013 ore 12.25.34
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

Vicarius scrive:
Anche l'amore

anche la roma...
Enantiomere86 Enantiomere86 01/12/2013 ore 12.41.18
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

chi ha scherzato?


Allora era una metafora per citare la teoria del caos?
FIKUS FIKUS 01/12/2013 ore 12.56.03
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

Tra l'altro.. dov'è Heisenberg? :nono1
Enantiomere86 Enantiomere86 01/12/2013 ore 13.34.33
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

Tra l'altro.. dov'è Heisenberg?


Forse insieme al gatto di Schrodinger.
And7re And7re 01/12/2013 ore 13.41.30
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

Enantiomere86 scrive:
Beh, la formulazione pura del principio di indeterminazione dice che non è possibile stabilire contemporaneamente la quantità di moto e la posizione di una particella elementare

ni, la formulazione è corretta per quella parte, (ci sono però altre coppie come tempo ed energia, non a caso Einstein giocò su tempo ed energia per confutare il princ, fallendo ovviamente); la parte errata è il dire a causa dell'osservazione, l'alterazione dovuta all'osservazione è l'observer effect che viene spesso confuso con il p di indeterminazione che invece non è dovuto all'atto della misurazione ma è dovuto alla natura interinseca della realtà, così non fosse non avremmo ne l'effetto tunnel, ne l'effetto Casimir, non avremmo gli orbitali etc etc..
FIKUS FIKUS 01/12/2013 ore 13.48.24
segnala

(Nessuno)RE: discutiamo seriamente

Enantiomere86 scrive:
Forse insieme al gatto di Schrodinger.


:haha

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.