Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

LeMilleBolleBlu 14/08/2006 ore 16.53.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Arlina

FISCO: CGIA, GRANDI IMPRESE EVADONO IL DOPPIO DEGLI AUTONOMI
(AGI) - Roma, 14 ago. - Le grandi imprese evadono il fisco quasi il doppio degli autonomi. La denuncia arriva dalla Cgia di Mestre che, dopo la presentazione dei dati del Ministero dell'Economia, replica alle accuse che sono state rivolte al mondo del lavoro autonomo. "A carico delle grandi societa'- sottolinea il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi - l'imponibile evaso od eluso all'erario e' di 7 miliardi di euro l'anno contro i 4 miliardi nascosti al fisco dai lavoratori autonomi e dalle piccole imprese". Insomma, per Bortolussi "non c'e' ombra di dubbio: la patente di evasore non puo' essere affibiata agli autonomi, bensi' ad altri".
Ma, in base ai calcoli degli artigiani di Mestre, "nemmeno coloro che sono a reddito fisso possono chiamarsi fuori da queste responsabilita'. Secondo l'Istat ci sono 2.600.000 dipendenti che svolgono il secondo o il terzo lavoro in nero facendo una vera e propria concorrenza sleale soprattutto nei confronti dei lavoratori autonomi. Senza contare le attivita' irregolari svolte da larghe fette di pensionati o di disoccupati". Per la Cgia "non c'e' nulla di scandaloso se il 25% degli autonomi dichiara meno di 6.000 euro all'anno" e a spiegarlo sono diversi fattori. Intanto che il 70% degli artigiani e dei commercianti lavora da solo ed e' probabile che queste categorie abbiano subito la crisi con il calo dei consumi degli ultimi anni. Inoltre puo' aver inciso la differenziazione reddituale esistente a livello geografico che abbassa il dato medio nazionale."Se nel 2003 - sottolinea la Cgia - i lavoratori autonomi della Lombardia hanno versato un'Irpef media netta di 9,13 mila euro (il Trentino A.A. 8,07, il Friuli 7,43, il Veneto 7,19, etc.) al Sud gli autonomi della Campania, ad esempio, hanno denunciato un'Irpef media annua di 5,87 mila euro, in Sicilia il 5,72 e in Puglia il 5,29. Si tenga presente - continua l'associazione - che la Campania (con 320.061 titolari ) e la Sicilia (310.436) hanno un numero di partite Iva superiore, ad esempio, al Piemonte (291.635) e all'Emilia Romagna (307.384). Appare evidente che questa situazione abbassa notevolmente il dato medio nazionale e molto probabilmente include, viste le peculiarita' del Sud, molti autonomi indigenti". E poi, secondo la Cgia, bisogna considerare anche l'alta mortalita' delle imprese e la possibilita', per quelle individuali, di spalmare il reddito con i familiari che fungono da collaboratori, anche se, ricordano gli artigiani, il titolare della ditta individuale non puo' denunciare una quota di reddito inferiore al 51% del totale.
"Infine non va dimenticata - conclude Giuseppe Bortolussi - la situazione dell'agricoltura al Sud e nelle zone di montagna che per molti autonomi sono forme di integrazione al reddito e la situazione di quasi un milione di giovani che si sono aperti la partita Iva ma in realta' svolgono un lavoro subordinato visto che hanno solo un 'mono' committente e si trovano in una situazione di vera e propria indigenza reddituale". (AGI) -
141201 AGO 06

6126435
FISCO: CGIA, GRANDI IMPRESE EVADONO IL DOPPIO DEGLI AUTONOMI (AGI) - Roma, 14 ago. - Le grandi imprese evadono il fisco quasi il...
Discussione
14/08/2006 16.53.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
LeMilleBolleBlu LeMilleBolleBlu 14/08/2006 ore 16.56.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE:Arlina

E ripeto , lo stato non è efficiente nello scovare gli evasori più che inefficente , diciamo che chiude due occhi , d'altronde basta guardare qualche bilancio di quotate per chiedersi come fanno ad ottenere dei tax-rate (percentuale di tasse sugli utili) così bassi.
:ok
Buon ferragosto amore mio non ti conosco
;-)
arlina arlina 14/08/2006 ore 17.00.08
segnala

(Nessuno)RE:Arlina

grazie dei dati :-)))

se tutti questi pagassero le tasse regolarmente, saremmo la prima potenza mondiale :ok

invece siamo il paese dei telefonini e delle veline ;-(
LeMilleBolleBlu LeMilleBolleBlu 14/08/2006 ore 17.04.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE:Arlina

Ma non è lo stato che si dovrebbe imporre e farle pagare, o anche quà vale sempre la legge del più forte
:ok
LeMilleBolleBlu LeMilleBolleBlu 14/08/2006 ore 17.05.58 Ultimi messaggi
arlina arlina 14/08/2006 ore 17.06.01
segnala

(Nessuno)RE:Arlina

certo è lo stato che deve farle pagare, magari non promovuendo il falso in bilancio o non promuovendo condoni vari ;-)
arlina arlina 14/08/2006 ore 17.06.19
segnala

(Nessuno)RE:Arlina

:hihi:hihi
LeMilleBolleBlu LeMilleBolleBlu 14/08/2006 ore 17.07.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE:Arlina

Chissa perchè al condono e alla sucessione ha aderito anche la Signora Flavia cioè la Famiglia Prodi
:-)))
arlina arlina 14/08/2006 ore 17.19.13
segnala

(Nessuno)RE:Arlina

:mmm

VoloDelleAquile VoloDelleAquile 14/08/2006 ore 17.19.15 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.