Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

cristian1977 cristian1977 01/04/2008 ore 19.23.24
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

Sinda ha scritto:
Il mio ragionamento è diverso Cristian. Facciamo un esempio pratico: io annuncio che: "In un paese dell'Africa si muore di sete perché mancano gli impianti idrici" - questa è una notizia, asettica, concisa, indiscutibilmente. Oppure dico: "In un paese dell'Africa si muore di sete perché il governo non ha provveduto a far realizzare le infrastrutture per l'approvvigionamento idrico" - la notizia è la stessa, l'informazione anche, non c'è nulla di falso, ma è evidente che io giornalista o redattore ho voluto farti capire, in modo nemmeno troppo velato, che la colpa è del governo.
su questo hai ragione sinda ma peccato che santoro non dia le notizie come i tuoi due esempi.
santoro per dire la notizia come tu l'hai data direbbe che:
in un paese dell'africa si muore di sete perchè mancano gli impianti idrici in quanto si ipotizza che il ministro dell'acqua avrebbe intascato tangenti da non meglio precisate persone i quali riferirebbero di averlo pagato affinchè non si costruissero dette condotte per far si che vengano costruite dall'azienda imparentata con il cugino del fratello dell'amico del nonno ecc ecc
Qualcuno potrà ribattere che sì, in quel paese si muore di fame, ma la colpa non è solo dell'attuale governo, perché il precedente ha mal governato è non ha lasciato i fondi all'attuale per fare i lavori... e così via. Ogni testata, ogni giornalista, ogni opinionista dirà la sua, liberamente, in base alle notizie che conosce ed anche in base alle proprie simpatie. Non c'è nulla di male in questo, purché vi sia la libertà di ribattere, di dire la propria.
vero l'importate è che l'opinione sia opinione e non venga passata come cronaca vera in quanto l'opinione è un'idea persona che ognuno di noi si di un singolo fatto ma che non è la cronaca reale di quel fatto
sulla possibilità di ribattere santoro è il classico esempio che non da queste possibilità

Santoro invita solo chi vuole, Santoro tiene sponda alla sinistra, Santoro non lascia parlare... nella sua trasmissione. Ma esistono altre trasmissioni, altri giornali dove si potrà sentire dell'altro.
ma lui fa un servizio pubblico non privato. lui i soldi li prende da me, da te, da tutti gli italiani non può quindi invitare chi vuole, far parlare o far tacere chi vuole lui.
allora io che lavoro come soccorritore del 118 siccome sono juventino tutti coloro che sono di altre squadre non li soccorro in caso stessero male o avessero degli incidenti
l'importante che salvi bene gli juventini, per tutti gli altri ci penerà qualcun'altro se stessi a seguire il tuo ragionamento che dice se santoro è fazioso lo si controbilancia con un'altro fazioso
NO in rai essendo una TV pubblica non deve esistere (almeno palesemente) un programma fazioso come quelli che fa santoro, ne tantomeno deve essercene un altro che lo controbilanci a faziosità verso l'altra "sponda"
E per questo dico che proprio nella tv pubblica tante voci devono essere libere di esprimere anche le loro faziosità. L'obiettività non è degli uomini, sono solo le tante voci che possono rendere l'uomo libero di scegliere. Per questo non condanno nemmeno Fede. Sebbene non sia assolutamente d'accordo sul fatto che, come già detto sopra, le tre reti Fininvest siano gratis. La differenza vera sta proprio nel fatto che da una tv privata tante voci non ce le possiamo aspettare, e se ciò avviene, è solo per merito della qualità del giornalista.
Chiedere una non faziosità alla tv pubblica, significa assoggettarla ancora di più agli umori della politica... chi decide che un'informazione è faziosa? Tu, io, qualche controllore? E chi controlla il controllore?
lo decide la cronaca ed i fatti. tutto quello che non è cronaca ma viene spacciato come tale è faziosità
tutto quello che è cronaca ma viene omesso di esser detto è faziosità
Pensa alla Gabanelli, pensa alla Fallaci. Due grandi donne, due grandi giornaliste, mai schierate, sempre odiate, se la televisione pubblica venisse assoggettata al controllo della "non faziosità", credo che persone come loro si troverebbero col bavaglio sulla bocca.
infatti essendo persone non schierate non è (la gabanelli) non era (la fallaci) simpatiche ai potenti che non hanno potuto corromperle ma sono vere giornaliste
AasYazin AasYazin 01/04/2008 ore 20.04.10
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

come spesso si è dibattuto su questo tipo di argomento torno a ripetere gli stessi concetti ovvero 1) nessun filo-berlusconi si metterebbe a dire che fede è l'esempio massimo di giornalista imparziale ( fede non è fazioso, non sostiene una parte politica ma tiene il moccolo solo al diversamente alto) anzi tutti loro ammettono che si tratta di un giornalista schierato a differenza invece dei filo-sinistra che mai hanno ammesso e mai ammetteranno che santoro fa parte di quella schiera di giornalisti faziosi pro sinistra o ambienti di sinistra (lo ha ammesso lo stesso santoro) 2) la differenza tra fede e santoro (che dovrebbe far riflettere tutti, soprattutto chi vorrebbe censurare fede per la sua faziosità) è che fede lavora su una Tv privata ( che però è illegittima in quanto ha fregato il posto ad un'altra rete ) quindi può fare e dire quello che vuole, a me non interessa (ad altri potrebbe interessare) , non lo pago io (tu non lo paghi, tu paghi la tassa di possesso della televisione)santoro invece lavora nella Tv di stato quindi lo pago io e, pagare una persona faziosa (di dx o di sx che sia) onestamente mi da fastidio perchè vorrei un servizio pubblico efficiente e non schierato che dia informazione corretta a 360° e non a 180° come fa santoro (questa è un opinone personale)3) fede dirige in TG quindi per fazioso che sia lancia dei servizi televisi che possono essere contraddetti da tutti gli altri TG nella stessa giornata se fosse (non dire cazzate non succede mai e comunque fede non fa altro che l'eco del padrone). santoro fa trasmissioni dove non c'è la possibilità di contraddittorio soprattutto per chi è "sotto processo" da parte di santoro (non dire stronzate, nella serie di puntate, ora sospese chissà come mai, è sempre stato possibile intervenire telefonicamente come ha fatto, per esempio il governatore della Basilicata, cuffaro invece non è voluto andare) infatti per questo l'AgCom più volte ha sanzionato e ripreso santoro per aver fatto trasmissioni senza contradditorio attaccando le persone senza che queste fossero presenti o senza che queste potessero difedersi (a torto o a ragione) dalle accuse loro mosse da santoro (La redazione di annozero ha risposto alle lamentele, basta che vai, sul loro sito)4) il famoso discorso di berlusconi pronunciato su santoro biagi e luttazzi se vai a rileggertelo non è nulla di scandaloso perchè ha semplicemente detto che le persone che lavorano per un servizio pubblico (non privato) non possono usare detto servizio per fini personali come hanno fatto codeste persone (qui casca l'asino e tutti i filistei)RIPETO: mentre tutti sono concordi nel dire che fede e fazioso (sia a destra che a sinistra), per santoro invece la sinistra e molti suoi "seguaci" non ammettono e non vogliono ammettere che sia detto che anche santoro è un giornalista fazioso con l'aggravante di lavorare nel servizio pubblico, quindi pagato con i soldi di tutti gli italiani di centro, di dx o di sx o più semplicemente di italiani che pagano per avere un servizio pubblico imparziale e si ritrovano un programma fazioso (chissà come si misura la faziosità?)
cristian1977 cristian1977 01/04/2008 ore 20.22.44
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

AasYazin ha scritto:
come spesso si è dibattuto su questo tipo di argomento torno a ripetere gli stessi concetti ovvero

1) nessun filo-berlusconi si metterebbe a dire che fede è l'esempio massimo di giornalista imparziale ( fede non è fazioso, non sostiene una parte politica ma tiene il moccolo solo al diversamente alto) anzi tutti loro ammettono che si tratta di un giornalista schierato a differenza invece dei filo-sinistra che mai hanno ammesso e mai ammetteranno che santoro fa parte di quella schiera di giornalisti faziosi pro sinistra o ambienti di sinistra (lo ha ammesso lo stesso santoro)

2) la differenza tra fede e santoro (che dovrebbe far riflettere tutti, soprattutto chi vorrebbe censurare fede per la sua faziosità) è che

fede lavora su una Tv privata ( che però è illegittima in quanto ha fregato il posto ad un'altra rete ) quindi può fare e dire quello che vuole, a me non interessa (ad altri potrebbe interessare) , non lo pago io (tu non lo paghi, tu paghi la tassa di possesso della televisione)santoro invece lavora nella Tv di stato quindi lo pago io e, pagare una persona faziosa (di dx o di sx che sia) onestamente mi da fastidio perchè vorrei un servizio pubblico efficiente e non schierato che dia informazione corretta a 360° e non a 180° come fa santoro (questa è un opinone personale)
alle tue aggiunte in giallo rispondo che
il problema se rete4 è legale o meno non cambia, fede potrebbero metterlo su italia1 quindi la tua argomentazione in merito non regge
alle persone che interessa vedere fede fanno bene nessuno gli vieta di guardarlo. a me non interessa vederlo e non lo vedo. fastidio non me ne da perchè il suo stipendio non lo pago io quindi può dire tutto e l'esatto contrario di tutto che non mi interessa se spara cazzate o se dice cose giuste
la tassa che pago sul possesso del televisore non finisce in casa mediaset (che da lavoro a fede) ma finisce alla RAI che da lavoro a santoro quindi lo stipendio di santoro lo pago io e visto che pago il suo stipendio, visto che pago un servizio esigo che sia efficiente serio e imparziale cosa che lui non è
le informazioni di santoro sono tutte contro una parte indipendentemente che questa sia al governo o all'opposizione salvo rari casi come nel caso mastella
3) fede dirige in TG quindi per fazioso che sia lancia dei servizi televisi che possono essere contraddetti da tutti gli altri TG nella stessa giornata se fosse (non dire cazzate non succede mai e comunque fede non fa altro che l'eco del padrone).
hai ragione dice cazzate ma per il concetto sopra esposto non pago io il suo stipendio quindi non mi interessa cosa dice o cosa fa. non lo guardo e non ci rimetto soldi mentre con santoro ci rimetto soldi visto che anzichè offrirmi un programma di informazione politica a 360° lo fa a 180°
santoro fa trasmissioni dove non c'è la possibilità di contraddittorio soprattutto per chi è "sotto processo" da parte di santoro (non dire stronzate, nella serie di puntate, ora sospese chissà come mai, è sempre stato possibile intervenire telefonicamente come ha fatto, per esempio il governatore della Basilicata, cuffaro invece non è voluto andare)

si ma fa presto a toglierti la linea quando inizi a parlare di cose che a lui non stanno bene tipica di chi non vuole un contraddittorio
infatti per questo l'AgCom più volte ha sanzionato e ripreso santoro per aver fatto trasmissioni senza contradditorio attaccando le persone senza che queste fossero presenti o senza che queste potessero difedersi (a torto o a ragione) dalle accuse loro mosse da santoro (La redazione di annozero ha risposto alle lamentele, basta che vai, sul loro sito)
ho visto l'introduzione della puntata dopo che AgCom li ha richiamati, proprio per vedere cosa avrebbero detto in loro difesa, erano penosi e lagnosi lui e travaglio non mi interessa andare sul loro sito
4) il famoso discorso di berlusconi pronunciato su santoro biagi e luttazzi se vai a rileggertelo non è nulla di scandaloso perchè ha semplicemente detto che le persone che lavorano per un servizio pubblico (non privato) non possono usare detto servizio per fini personali come hanno fatto codeste persone (qui casca l'asino e tutti i filistei)
RIPETO:
mentre tutti sono concordi nel dire che fede e fazioso (sia a destra che a sinistra), per santoro invece la sinistra e molti suoi "seguaci" non ammettono e non vogliono ammettere che sia detto che anche santoro è un giornalista fazioso con l'aggravante di lavorare nel servizio pubblico, quindi pagato con i soldi di tutti gli italiani di centro, di dx o di sx o più semplicemente di italiani che pagano per avere un servizio pubblico imparziale e si ritrovano un programma fazioso (chissà come si misura la faziosità?)

come misuri fede? per fede mi sembra che sei la prima a dire che è fazioso
ebbene usa lo stesso metro di misura per santoro solo che
fede è fazioso pro silvio
santoro è fazioso pro sx
o la tua domanda si riferisce solamente che fede è fazioso a prescindere stop. per santoro invece bisogna spiegare e misurare la faziosità in termini scientifici altrimenti non vale chiamarlo fazioso?
LittleWolf84 LittleWolf84 01/04/2008 ore 20.34.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

cristian1977 ha scritto:

fede lavora su una Tv privata quindi può fare e dire quello che vuole, a me non interessa, non lo pago io

errore... LA tv privata (a differenza della pubblica) vienei pagato in modo indiretto...tramite le pubblicità pagata dalle aziende alle quali da bravi consumatori portiamo risore finanziarie ( provate a gauradare i bilanci delle aziendi principali)

LA Tv pubblica è scandalosa perchè oltre al canone c bombardano di spot..nn dico asoslutamente che sia migliore (ma guarda un po il garante repsonsabile fa lo gnorri)

In ongi caso di re che la tv privata sia gratis è un errore....e più in generale tutti i mezzi d informazione fanno schifo, sono la linfa vitale, il santo graal e le cellule stamianli che mantengono in piedi la classe politica...
LittleWolf84 LittleWolf84 01/04/2008 ore 20.36.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

Io nn dico che Santoro nn sia di parte...cmq nei suoi programmi quando c'era da criticare il Csx non si è tirato indietro...a differenza di fede dove per lui qualsiasi cosa che fa berlusconi va benissimo a prescindere !!! 
Sinda Sinda 01/04/2008 ore 20.38.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

Mi spiace Cristian, ma proprio non riesco a farmi capire: fare servizio pubblico, come lo intendi tu, significa semplicemente leggere il meteo ed aggiornare l'ora. Non esiste modo di togliere la "faziosità" dal giornalismo. Tu hai allungato il mio esempio sulla notizia aggiungendo il "modo", per te scorreto, in cui la potrebbe annunciare Santoro. Ma non è assolutamente detto che Santoro menta. Semplicemente in una notizia si può omettere un particolare oppure calcare il peso su un elemento che potrebbe apparire secondario... che il suo modo di fare notizia sia fazioso lo stabilisci tu con la tua intelligenza e capacità di analisi. Una capacità che si può formare proprio grazie alla non semplificazione della notizia. Preferisco districarmi tra i "non detto", fare io, personalmente, l'analisi dei fatti informandomi da altre fonti, piuttosto che accettare che dall'alto qualcuno si prenda l'onere di decidere quale sia "la verità e solo la verità" di un fatto. Non intendo farmi lobotomizzare in nome del servizio pubblico. Detto questo, esistono i giornali, i libri, gli archivi, internet (perché no), talvolta la tv si potrebbe pure spegnere ;-)
cristian1977 cristian1977 01/04/2008 ore 20.38.39
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

LittleWolf84 ha scritto:
Io nn dico che Santoro nn sia di parte...cmq nei suoi programmi quando c'era da criticare il Csx non si è tirato indietro...a differenza di fede dove per lui qualsiasi cosa che fa berlusconi va benissimo a prescindere !!!
con mastella è stata l'unica volta che ha criticato il csx. perfino sui rifiuti napoletani ha fatto una trasmissione come se il colpevole fosse berlusconi e non bassolino wolf
LittleWolf84 LittleWolf84 01/04/2008 ore 20.44.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

cristian1977 ha scritto:
con mastella è stata l'unica volta che ha criticato il csx. perfino sui rifiuti napoletani ha fatto una trasmissione come se il colpevole fosse berlusconi e non bassolino wolf
Adesso sinceramente non ricordo tutte le trasmissione....ma critiche spesso la sx ne ha ricevute. !!!
LittleWolf84 LittleWolf84 01/04/2008 ore 20.45.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione

Sinda ha scritto:
Mi spiace Cristian, ma proprio non riesco a farmi capire: fare servizio pubblico, come lo intendi tu, significa semplicemente leggere il meteo ed aggiornare l'ora. Non esiste modo di togliere la "faziosità" dal giornalismo. Tu hai allungato il mio esempio sulla notizia aggiungendo il "modo", per te scorreto, in cui la potrebbe annunciare Santoro. Ma non è assolutamente detto che Santoro menta. Semplicemente in una notizia si può omettere un particolare oppure calcare il peso su un elemento che potrebbe apparire secondario... che il suo modo di fare notizia sia fazioso lo stabilisci tu con la tua intelligenza e capacità di analisi. Una capacità che si può formare proprio grazie alla non semplificazione della notizia. Preferisco districarmi tra i "non detto", fare io, personalmente, l'analisi dei fatti informandomi da altre fonti, piuttosto che accettare che dall'alto qualcuno si prenda l'onere di decidere quale sia "la verità e solo la verità" di un fatto. Non intendo farmi lobotomizzare in nome del servizio pubblico. Detto questo, esistono i giornali, i libri, gli archivi, internet (perché no), talvolta la tv si potrebbe pure spegnere ;-)
Quoto tutto !!!
giorgio60 giorgio60 01/04/2008 ore 23.33.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'uso criminoso della televisione


secondo me l'equivoco e' nel volere confondere la figura dell'opinionista con quella di giornalista.

io guardo la fox e so a priori che e' sfacciatamente repubblicana mentre la cnn o msnc sono palesemente democratiche,non c'e' confusione perche' ognuno sa che ogni notizia puo' essere vista e data dalla propria prospettiva.la confusione con fede e' che la sua trasmissione tutto e' tranne che un telegiornale e lui e' un opinionista che finge di leggere la notizia come un giornalista.questo andrebbe corretto...

santoro,come tanti altri e' un'opinionista che analizza la notizia dalla sua prospettiva e con la sua sensibilita' e non puo' rifilarcela come giornalismo allo stato puro per questo dovrebbe trovare spazio in reti che lo approvano invece di usare la rete nazionale.

i veri giornalisti sono quei ragazzi e ragazze che rischiano e spesso ci lasciano la pelle per essere al posto giusto nel momento giusto e quelli che la notizia la danno e non la inventano.

un saluto particolare a chris.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.