Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

cristian1977 cristian1977 01/04/2008 ore 08.56.38
segnala

ImportanteBOSELLI:"Berlusconi ha già vinto ed è solo colpa di Walter" (intervista)


da la stampa

Erano tanto amici, Enrico e Walter, il segretario del Pds che teorizzò l'unione di tutti i riformismi italiani. Oggi, invece, Veltroni guida la corazzata del Pd, predicando il «voto utile», e Boselli si presenta da solo, esile candidato premier. E accusa che ai socialisti, soci fondatori dell'Ulivo «sono state chiuse le porte del Partito Democratico». Ieri, all'ennesima uscita del segretario del Ps, Veltroni è sbottato, «il perché chiedetelo a Boselli». E Boselli è andato giù duro, anche più del solito, «Veltroni mente sapendo di mentire».

Per voi il Pd e Veltroni sono diventati il male assoluto, li accusate persino di aver contaminato le mozzarelle. Eppure siete di sinistra, il nemico vostro non dovrebbe essere Berlusconi?
«Noi arriveremo in Parlamento, sono sicuro che supereremo lo sbarramento del 4 per cento. E lì, valuteremo provvedimento per provvedimento per chi votare. Di certo, se Veltroni busserà alla mia porta non sarò io ad aprirgliela. E se Berlusconi presenterà provvedimenti condivisibili, li condivideremo. Certo, per quel che va dicendo Berlusconi in questi giorni non c'è da sperare in bene per l'Italia. Ma entrambi, se sono leader di due grandi schieramenti, dovrebbero condurre una campagna elettorale da uomini di Stato e non da venditori di tappeti che propongono programmi mirabolanti, per entrambi senza copertura finanziaria. E ricordandosi che nella Costituzione italiana c'è la democrazia parlamentare, anche se violata negli ultimi 14 anni, non un presidenzialismo bipartitico che scimmiotta male, molto male, quello americano».

Gli ultimi sondaggi la davano però al 2-2 e mezzo per cento...
«Non credo ai sondaggi, e questa è una campagna elettorale molto aperta. Sto facendo il giro dell'Italia col nostro Tir rosso, e vedo che le buone ragioni dei socialisti ci sono. Stavolta noi socialisti siamo tutti assieme sotto lo stesso simbolo, e questa è una grande novità. Ma per la tv siamo dei clandestini. Non ho mai avuto l'onore di essere invitato alla trasmissione di Lucia Annunziata o da Santoro, a «Ballarò» 2 volte in 8 anni, e per costringere Mentana ad aprirmi le porte di «Matrix» è dovuta intervenire l'autorità per le Comunicazioni. Alla quale abbiamo fatto un nuovo esposto contro Rai e Mediaset, che è stato accolto».

Com'è stato mancato l'accordo tra i socialisti e il Pd?
«E' una storia stupefacente. Veltroni vuole che noi scompariamo, perchè la nostra esistenza gli ricorda l'ambiguità del Pd, che non può dirsi né socialista, né socialdemocratico. Quando invece la sinistra al potere in Europa è socialista. Lui a noi ha preferito Di Pietro, che gli consente di cavalcare l'antipolitica e di polemizzare contro la casta, dimenticandosi che la casta lui ce l'ha in casa, a cominciare dai Bassolino e dalle Jervolino. Infine, il punto è che lui un prezzo a Di Pietro lo doveva pagare».

E siamo al teorema delle toghe rosse, la cattiveria più cattiva contro Veltroni.
«Purtroppo è anche la cosa più vera. Lasciamo stare le toghe rosse. Ma ai socialisti si dice: vi dovete sciogliere. E a Di Pietro no. C'è un'anima giustizialista ben radicata nel Pd. Hanno mai contraddetto in questi giorni Di Pietro? Mai. Carezzano il pelo all'antipolitica e al giustizialismo».

Se prenderete il 4 per cento, come lo userete?
«Scuola pubblica, e più investimenti. Laicità e diritti individuali come in Spagna, in Francia, in Inghilterra: la morale religiosa non può dettar legge. E applicare fino in fondo la flexsecurity della legge Biagi. Chi farà questa politica avrà i nostri voti in Parlamento».

Meglio che vinca Berlusconi o Veltroni?
«Temo che Berlusconi abbia già vinto. Per colpa di Veltroni, sin dal giorno in cui a Orvieto disse "io corro da solo", provocando la caduta di Prodi. Poi si è scoperto che invece andava con Di Pietro e la Bonino. Ma intanto, è svanita la possibile ripresa dopo il risanamento».

COSA PENSATE?

tante carne al fuoco

1) boselli è furente con il PD e con veltroni. non è la prima volta che si scaglia così pesantemente contro di loro

2) boselli, forse per ripicca,sembrerebbe più propenso a tendere una mano a berlusconi che non a veltroni visto che ha dichiarato di non voler aprire la porta a veltroni mentre sui provvedimenti che attuerà il PdL li valuterà volta per volta e se condivisi li voterà

3) anche lui si lamenta come tutti i piccoli la scarsa presenza in video ed alle partecipazioni televisive

4) interessanti le teorie di boselli riguardo il fatto che il PD non li abbia voluti perchè ricorderebbe l'ambiguità del PD stesso che non è socialista ne socialdemocratico

5) interessanti anche le teorie sulle toghe rosse che sosterrebbero il PD e del giustizialismo corteggiando quindi di pietro mentre a loro gli è stato chiesto di sciogliersi se volevano entrare nel PD

dopo berlusconi quindi anche boselli si è accorto che esistono "toghe rosse"

6) boselli crede alla vittoria scontata di berlusconi e da la colpa a veltroni della caduta di prodi per via delle sue dichiarazioni e comportamenti tenuti fin dalla sua proclamazione a leader del PD
xpescatore xpescatore 01/04/2008 ore 10.29.56
segnala

(Nessuno)RE: BOSELLI:"Berlusconi ha già vinto ed è solo colpa di Walter" (intervista)

Sembra quasi lo sfogo di una moglie tradita e lasciata per l'amante. L'amante ovviamente è Di Pietro che qualche scheletro degli ex comunisti lo costudisce scrupolosamente in un forziere.
Molte delle cose che dice Boselli sono vere e condivisibili, ma il suo grande errore è stato quello di schierarsi con i derivati del vecchio PCI che ha voluto la distruzione vecchio PSI ed in particolare di Craxi. Non si blandisce il proprio carnefice ci si schiera con il suo nemico e Stefania Craxi lo ha fatto insieme ad altri. La figuraccia di Bobo non la commento nemmeno, suo padre altro che rivoltarsi nella tomba. Quindi Boselli paga lo scotto di essersi asservito passivamente e viene ripagato con una amara moneta.

cristian1977 cristian1977 01/04/2008 ore 11.06.48
segnala

(Nessuno)RE: BOSELLI:"Berlusconi ha già vinto ed è solo colpa di Walter" (intervista)

xpescatore ha scritto:
Sembra quasi lo sfogo di una moglie tradita e lasciata per l'amante. L'amante ovviamente è Di Pietro che qualche scheletro degli ex comunisti lo costudisce scrupolosamente in un forziere.
Molte delle cose che dice Boselli sono vere e condivisibili, ma il suo grande errore è stato quello di schierarsi con i derivati del vecchio PCI che ha voluto la distruzione vecchio PSI ed in particolare di Craxi. Non si blandisce il proprio carnefice ci si schiera con il suo nemico e Stefania Craxi lo ha fatto insieme ad altri. La figuraccia di Bobo non la commento nemmeno, suo padre altro che rivoltarsi nella tomba. Quindi Boselli paga lo scotto di essersi asservito passivamente e viene ripagato con una amara moneta.

bella la similitudine della moglie tradita per l'amante con di pietro nella figura appunto dell'amante. comunque hai ragione nel scrivere che forse di pietro, tanto corteggiato da veltroni potrebbe avere qualche scheletro nell'armadio che potrebbe compromettere il PD. quindi x pescatore quoto il tuo intervento
maistancodi maistancodi 01/04/2008 ore 12.13.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: BOSELLI:"Berlusconi ha già vinto ed è solo colpa di Walter" (intervista)

xpescatore ha scritto:
Sembra quasi lo sfogo di una moglie tradita e lasciata per l'amante. L'amante ovviamente è Di Pietro che qualche scheletro degli ex comunisti lo costudisce scrupolosamente in un forziere.
Molte delle cose che dice Boselli sono vere e condivisibili, ma il suo grande errore è stato quello di schierarsi con i derivati del vecchio PCI che ha voluto la distruzione vecchio PSI ed in particolare di Craxi. Non si blandisce il proprio carnefice ci si schiera con il suo nemico e Stefania Craxi lo ha fatto insieme ad altri. La figuraccia di Bobo non la commento nemmeno, suo padre altro che rivoltarsi nella tomba. Quindi Boselli paga lo scotto di essersi asservito passivamente e viene ripagato con una amara moneta.

quoto

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.