Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

big46 big46 16/07/2008 ore 20.35.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dal 2010 impronte per tutti

A robi970 che il 16/07/2008 18.25.23 ha scritto:
A cristian1977 che il 16/07/2008 18.19.10 ha scritto:
in usa optano il fatto della carta d'identità chiedendo la patente per identificarti questo ulisse non lo dice perchè
non lo sa

fa finta di non saperlo

APPUNTO!

ank'io NON HO la carta d'identità....

l'unico documento ke possiedo è la patente!!!.......

volendo potrebbero farti difficoltà, quello è un documento abilitazione guida.
big46 big46 16/07/2008 ore 20.39.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dal 2010 impronte per tutti

A redetoby che il 16/07/2008 18.16.12 ha scritto:
ci manca solo il tatuaggio poi abbiam fatto tredici................ intanto ROMANIA E BULGARIA SI APPRESTANO A PRENDERE LE NOSTRE IMPRONTE giustissimo!!! almeno se il NANO VA LA ABBIAMO X LA PRIMA VOLTA LE SUE IMPRONTE COSA CHE LA GIUSTIZIA ITALIANA NON é RIUSCITA ...SEMINARE ODIO POI LO SI RACCOGLIE:::::::: MA LA STORIA NON LA LEGGE + NESSUNO

mai sentito parlare dell'immunità diplomatica??

se vogliono le impronte possono cominciare con Biancaneve
robi970 robi970 16/07/2008 ore 20.41.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dal 2010 impronte per tutti

A big46 che il 16/07/2008 20.35.00 ha scritto:
A robi970 che il 16/07/2008 18.25.23 ha scritto:
A cristian1977 che il 16/07/2008 18.19.10 ha scritto:
in usa optano il fatto della carta d'identità chiedendo la patente per identificarti questo ulisse non lo dice perchè
non lo sa

fa finta di non saperlo

APPUNTO!

ank'io NON HO la carta d'identità....

l'unico documento ke possiedo è la patente!!!.......

volendo potrebbero farti difficoltà, quello è un documento abilitazione guida.

esattamente da una settimana dopo ke la presi io....... :ok

la mia è qlla 'vekkia', è un documento (valido solo sul territorio italiano) a tutti gli effetti :-)
ulisse.errante ulisse.errante 16/07/2008 ore 20.52.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dal 2010 impronte per tutti


Ripeto, Cristian, e cerco di farlo in parole povere.

Negli Stati Uniti la polizia NON può chiedere i documenti per strada.

Lo possono certo fare gli sceriffi locali, per esempio o la polizia stradale (che comunque negli Usa non esiste...) ma solo DOPO CHE HAI COMMESSO una infrazione.

Ma non è vero, per esempio, che - come scrivi tu - la licenza di guida contiene tutti i dati del possessore. Per esempio non c'è l'indirizzo. Ci sono Stati americani che per avere la patente NON E' NECESSARIO AVERE UN INDIRIZZO LEGALE.

Motivo per cui la patente viene rilasciata, negli Usa, anche agli immigrati clandestini senza alcuna formalità, perché le Motorizzazioni devono solo verificare l'idoneità alla guida e non altro. Patente che poi, ovviamente, è valida in tutti gli States.

E non è affatto vero che "ormai in tutte le patenti rilasciate in usa vengono inserite le foto", come scrivi tu. Al contrario in alcuni casi (religiosi, per esemprio) il guidatore può chiedere che non venga messa alcuna immagine di se stesso.



Cristian, suvvia...





d.
A.Levante A.Levante 17/07/2008 ore 11.31.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dal 2010 impronte per tutti

A ulisse.errante che il 16/07/2008 19.20.42 ha scritto:

Cristian, per cortesia...

Negli Stati Uniti la patente NON E' UN DOCUMENTO DI IDENTITA', ma una semplice licenza di guida.

E in molti Stati Usa la licenza di guida NON HA NEMMENO LA FOTOGRAFIA.

Ripeto: la legge americana PROIBISCE di chiedere i documenti ai cittadini.

Diverso, evidentemente, è chiedere un documento (la patente di guida, in questo caso) a chi commette una infrazione stradale. Documento che può essere chiesto solo SE HAI COMMESSO UNA INFRAZIONE.

Per quanto riguarda i "buttafuori" dei locali o i camerieri dei ristoranti, il discorso è differente. Siccome negli Usa NON POSSONO ASSUMERE ALCOLICI I MINORI DI 21 ANNI, i camerieri chiedono i documenti ai clienti che sospettano essere più giovani per il semplice fatto che l'intero locale rischia l'immediata chiusura per sei mesi.

In questo caso i ragazzi presentano, appunto, la patente, che possono avere a partire dai 16 anni (ma solo per usare l'auto nel percorso "casa-scuola-casa" e solo in ore precisate). Ad eccezione del Montana dove la patente di guida per l'auto si puà avere già a 14 anni. Patente che in alcuni Stati è vincolata alla frequenza scolastica. Troppe assenze a scuola: via la patente.



Cristian, per cortesia...





d.



Rispondo:





vedi, ci sono stata pure io negli stati uniti e prima del 2001 e non mi era parso che fosse come dici tu.

I documenti ci sono stati richiesti in diversi frangenti. Il mio amico, che lavora per una azienda americana, viaggiando in auto è stato fermato dalla polizia, il poliziotto è arrivato con la pistola in mano, il mio amico ha fatto per scendere dall'auto e l'altro gliel'ha puntata alla testa intimandogli di stare fermo e tutto questo solo perchè aveva guidato a velocità leggermente superiore a quella consentita.

L'America che tu vagheggi è quella dei tuoi sogni di adolescente, quella stessa America che uno come te non lo avrebbe mai voluto (per la tua fede politica neh)

Tuttavia, se vuoi, posso aiutarti ad andarci visto che la ami così tanto.
big46 big46 17/07/2008 ore 11.37.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dal 2010 impronte per tutti

A ulisse.errante che il 16/07/2008 17.38.37 ha scritto:

Infatti io parlavo di "cittadini". La foto viene fatta (ma solo dall'11 settembre 2001) agli stranieri che entrano negli Usa, mentre ripeto, il cittadino americano non è obbligato a possedere (né perciò a portarsi dietro) alcun documento identificativo.

E siccome negli Usa le FdO (come le chiama Cristian) NON POSSONO chiedere documenti per strada alla gente, anche lo straniero è implicitamente tutelato da questa norma costituzionale. Mi sembra un po' difficile che la polizia americana chieda, come da noi, documenti ad una persona solo perché ha la pelle nera o di altro colore...

Ciò vale, ovviamente, se non si commettono reati.

Compessivamente, fra i soggiorni per lavoro e vacanza, sono stato negli Usa per quasi due anni. E mai, dico mai, mi è stato chiesto, casualmente o meno, un documento per strada; mai tantomeno sono stato minacciato - pur avendo talvolta assistito a manifestazioni di piazza - con pistole o anche solo con manganelli da poliziotti (che negli Usa, per la verità, sono assai "minacciosi" di per sé, anche quando sono in silenzio ed immobili...).



d.

Non è possibile che le leggi possano variare da stato a stato?? o è una disposizione per tutti gli stati dell'unione??
robi970 robi970 17/07/2008 ore 12.37.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dal 2010 impronte per tutti

A big46 che il 17/07/2008 11.37.06 ha scritto:
A ulisse.errante che il 16/07/2008 17.38.37 ha scritto:

Infatti io parlavo di "cittadini". La foto viene fatta (ma solo dall'11 settembre 2001) agli stranieri che entrano negli Usa, mentre ripeto, il cittadino americano non è obbligato a possedere (né perciò a portarsi dietro) alcun documento identificativo.

E siccome negli Usa le FdO (come le chiama Cristian) NON POSSONO chiedere documenti per strada alla gente, anche lo straniero è implicitamente tutelato da questa norma costituzionale. Mi sembra un po' difficile che la polizia americana chieda, come da noi, documenti ad una persona solo perché ha la pelle nera o di altro colore...

Ciò vale, ovviamente, se non si commettono reati.

Compessivamente, fra i soggiorni per lavoro e vacanza, sono stato negli Usa per quasi due anni. E mai, dico mai, mi è stato chiesto, casualmente o meno, un documento per strada; mai tantomeno sono stato minacciato - pur avendo talvolta assistito a manifestazioni di piazza - con pistole o anche solo con manganelli da poliziotti (che negli Usa, per la verità, sono assai "minacciosi" di per sé, anche quando sono in silenzio ed immobili...).



d.

Non è possibile che le leggi possano variare da stato a stato?? o è una disposizione per tutti gli stati dell'unione??

infatti big....

bisogna anke tener presente ke negli stati uniti, tramite l'informatizzazione ke hanno, possono risalire a qnti peli del :ass hai anke semplicemente dalla tessera della palestra a cui sei iscritto... quindi può essere anke logica la non necessità di un documento....

ma mi kiedo... possibile ke un cittadino statunitense possa aprire un C/C o una azienda o kissakké senza mostrare un documento di riconoscimento?
"si, buonasera... mi kiamo bill... bill gates.... vorrei prelevare dal mio conto un paio di milioni di dollari.. li preferirei in contanti e di piccolo taglio. Grazie, attendo qui.."

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.