Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

teodora34 teodora34 17/09/2008 ore 21.58.43
segnala

(Nessuno)l'italiano che si vergogna dell'italia

Sono un italiano residente in Germania, e qui abituato da anni ha vedere subito dimettersi i politici dopo essere stati colti con le mani nel sacco. In Italia, patria di tutte le corruzioni, si vedono deputati gia condannati per tutti i reati previsti dal codice penale.
Questi signori che posso chiamare “delinquenti” dato che sono stati condannati, siedono in parlamento, con un capo del governo che in qualsiasi paese democratico sarebbe da un bel pezzo nelle patrie galere. Infatti da un articolo del vostro settimanale, dal titolo “Come ha fatto i soldi Berlusconi”, certo della veridicita dell’articolo, c’erano elementi per la galera garantita, buttando le chiavi a mare.
Ma gli Italiani non impareranno mai? Come ci si puo lamentare quando votano simili persone? Dei pregiudicati che ti governano, che fanno le leggi per salvare il loro degno premier, deputati che prendono lo stipendio da deputati piu una una cospicua somma se fanno parte del governo, che poi e un furto ai danni dei cittadini, poiché in parlamento non ci sono quasi mai. Io se manco dal posto di lavoro non mi pagano, in piu mi sbattono fuori come assenteista fannullone.Ogni popolo ha il governo che si merita, ma questo nostro popolo supera tutti. Qui in Germania il partito nazista non e mai entrato in parlamento, i tedeschi hanno capito la lezione. In Italia un partito come Alleanza nazionale, i cui dirigenti, Fini compreso, provengono dalla scuola di Almirante fascista e squadrista di primo rango, siedono in parlamento e ci stanno avviando verso una dittatura dolce. Vedo sempre in televisione l’on. Gasparri e l’on. La Russa che parlano di democrazia, e viene il voltastomaco ad ascoltarli. Basti dire che dopo le elezioni vinte da Berlusconi, qui sul settimanale “Der Spigel” un articolo era intitolato: “Il Padrino Atto terzo”, riferendosi al film sulla mafia con Marlon Brando E MAIL-FIRMATO
ashar ashar 17/09/2008 ore 22.05.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia

A teodora34 che il 17/09/2008 21.58.43 ha scritto:
Sono un italiano residente in Germania, e qui abituato da anni ha vedere subito dimettersi i politici dopo essere stati colti con le mani nel sacco. In Italia, patria di tutte le corruzioni, si vedono deputati gia condannati per tutti i reati previsti dal codice penale.
Questi signori che posso chiamare “delinquenti” dato che sono stati condannati, siedono in parlamento, con un capo del governo che in qualsiasi paese democratico sarebbe da un bel pezzo nelle patrie galere. Infatti da un articolo del vostro settimanale, dal titolo “Come ha fatto i soldi Berlusconi”, certo della veridicita dell’articolo, c’erano elementi per la galera garantita, buttando le chiavi a mare.
Ma gli Italiani non impareranno mai? Come ci si puo lamentare quando votano simili persone? Dei pregiudicati che ti governano, che fanno le leggi per salvare il loro degno premier, deputati che prendono lo stipendio da deputati piu una una cospicua somma se fanno parte del governo, che poi e un furto ai danni dei cittadini, poiché in parlamento non ci sono quasi mai. Io se manco dal posto di lavoro non mi pagano, in piu mi sbattono fuori come assenteista fannullone.Ogni popolo ha il governo che si merita, ma questo nostro popolo supera tutti. Qui in Germania il partito nazista non e mai entrato in parlamento, i tedeschi hanno capito la lezione. In Italia un partito come Alleanza nazionale, i cui dirigenti, Fini compreso, provengono dalla scuola di Almirante fascista e squadrista di primo rango, siedono in parlamento e ci stanno avviando verso una dittatura dolce. Vedo sempre in televisione l’on. Gasparri e l’on. La Russa che parlano di democrazia, e viene il voltastomaco ad ascoltarli. Basti dire che dopo le elezioni vinte da Berlusconi, qui sul settimanale “Der Spigel” un articolo era intitolato: “Il Padrino Atto terzo”, riferendosi al film sulla mafia con Marlon Brando E MAIL-FIRMATO

Rispondo:

Che dire?...

E' fortunato a vivere in Germania... Che ci rimanga...

Anzi, prendesse la cittadinanza teutonica... In questo modo laverà l'onta del peccato d'origine... Ed i suoi figli li potrà chiamare Fritz o Franz...

Ciao :ok

Ashar
big46 big46 17/09/2008 ore 22.12.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia


non mi sembra proprio che Helmut Koll si sia dimesso per lo scandalo finanziamenti........gli son stati contestati i capi di accusa dopo il suo mandato (13 anni credo), tò c'era anche lì il lodo Alfano, ma molto prima di noi.....persone intelligenti in Germania....poi è stato processato perchè scaduto il suo mandato.

Che il partito nazista non sia mai entrato in Parlamento, non esclude che vi siano entrati i nazisti.......il fatto che lo scrivente della E-MAIL firmata non citi i sinistri italiani condannati e non (per insabbiature processuali o bianchetti vari o spostamento di magistrati) la dice lunga sulla sua appartenenza politica.

Troppo di parte, poteva essere più completo e allora più credibile.
ezio57 ezio57 17/09/2008 ore 22.44.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia

IN EFFETTI NON SOLO IN gERMANIA ......si domandano com'e' possibile che siamo cosi idioti !
Rocker76 Rocker76 18/09/2008 ore 03.04.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia

A ezio57 che il 17/09/2008 22.44.46 ha scritto:
IN EFFETTI NON SOLO IN gERMANIA ......si domandano com'e' possibile che siamo cosi idioti !

Rispondo: In Italia purtroppo va cosi: finchè non prendi personalmente una tremenda botta non capirai mai la realtà dei fatti.


intermezzo intermezzo 18/09/2008 ore 08.12.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia


Dato che la gente insiste ad essere boccalona, e dato che in Italia queste cose non si raccontano, e dato che addirittura i coglioni emigrati (che non esistono, è la solita mitomane teodora che dà di matto, che trovi un buon medico e si curi, per favore) fanno finta di non accorgersene, ve lo racconto io:

in Germania sono sull'orlo di tangentopoli dall'inizio del dopoguerra, vale a dire che i politici eletti dal popolo dei Laender non possono essere messi sotto processo per i casi di corruzione, se non in casi difficilissimi da verificare. E' la famosa (per i tedeschi, ma non per l'onorevole di Pietro o per il signor Travaglio che considera la Germania "un paese normale") questione della Abgeordnetenbestechung (corruzione dei deputati). In parlamento si cerca da sempre di attribuire responsabilità penale a questo reato, senza speranza.

La Germania si è rifiutata di firmare la convenzione delle Nazioni Unite (che l'Italia sotto il governo Berlusconi ha sottoscritto subito) contro la corruzione, e non ha nessuna intenzione, a quanto pare di mettere ordine nella normativa: esistono clausole che permettono di fare regali ai politici alla luce del sole, senza alcuna conseguenza giuridica, e il voto di scambio è più naturale che a Reggio Calabria, perchè nessuno rischia assolutamente nulla.

Esiste un unico caso in cui si è riusciti ad inguaiare un politico (il caso di Kohl è di tutt'altro genere), l'anno scorso, in una cittadina divenuta famosa solo per questo, Neuruppin. Non affannatevi a cercare notizie in italiano, perchè NON ESISTONO. Il signor Grillo non se n'è accorto e giudica senz'altro la Germania un paese da cui prendere esempio.... pure i tedeschi hanno pudore a parlarne;

ebbene, ve le do io le informazioni che vi servono. Se conoscete il tedesco, ecco a voi:

Abgeordnetenbestechung su wikipedia

Stimmenkauf mit Vertrag

Remuneration after the fact, known as a “you’re welcome gift,” is not considered a crime.

Prosecution of German Politicians for Bribery a Difficult Task



Ezio, se conosci il tedesco, non fare il finto tonto. I giornali tedeschi se ci criticano, dimostrano di avere una faccia da culo che Previti gli può sputare in faccia...

E ripeto: se trovate notizie in italiano su questa forma scandalosa di omertà crucca, vi prego di venircelo a dire, perchè vi assicuro che non ci riuscirete.


nullval nullval 18/09/2008 ore 08.24.47
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia

A teodora34 che il 17/09/2008 21.58.43 ha scritto:
Sono un italiano residente in Germania, e qui abituato da anni ha vedere subito dimettersi i politici dopo essere stati colti con le mani nel sacco. In Italia, patria di tutte le corruzioni, si vedono deputati gia condannati per tutti i reati previsti dal codice penale.
Questi signori che posso chiamare “delinquenti” dato che sono stati condannati, siedono in parlamento, con un capo del governo che in qualsiasi paese democratico sarebbe da un bel pezzo nelle patrie galere. Infatti da un articolo del vostro settimanale, dal titolo “Come ha fatto i soldi Berlusconi”, certo della  veridicita dell’articolo, c’erano elementi per la galera garantita, buttando le chiavi a mare.
Ma gli Italiani non impareranno mai? Come ci si puo lamentare quando votano simili persone? Dei pregiudicati che ti governano, che fanno le leggi per salvare il loro degno premier, deputati che prendono lo stipendio da deputati piu una una cospicua somma se fanno parte del governo, che poi e un furto ai danni dei cittadini, poiché in parlamento non ci sono quasi mai. Io se manco dal posto di lavoro non mi pagano, in piu mi sbattono fuori come assenteista fannullone.Ogni popolo ha il governo che si merita, ma questo nostro popolo supera tutti. Qui in Germania il partito nazista non e mai entrato in parlamento, i tedeschi hanno capito la lezione. In Italia un partito come Alleanza nazionale, i cui dirigenti, Fini compreso, provengono dalla scuola di Almirante fascista e squadrista di primo rango, siedono in parlamento e ci  stanno avviando verso una dittatura dolce. Vedo sempre in televisione l’on. Gasparri e l’on. La Russa che parlano di democrazia, e viene il voltastomaco ad ascoltarli.  Basti dire che dopo le elezioni vinte da  Berlusconi, qui sul settimanale “Der Spigel” un articolo era intitolato: “Il Padrino Atto terzo”, riferendosi al film sulla mafia con Marlon Brando  E MAIL-FIRMATO

Rispondo: concordo ogni parola... spero che l'Italia ritorni un paese della comunità europea a piendo titolo. Un giorno chiesi ad un amico tedesco che viveva - è morto qualche anno fa - a Monaco se poteva raccontarmi qualche cosa del nazismo: diventò rosso in viso e mi disse che preferiva non rispondere per la vergogna che ancora provava... qui i fascistelli ce la raccontano ancora... meno male che Fini li ha zittiti per sempre...
intermezzo intermezzo 18/09/2008 ore 08.30.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia

A nullval che il 18/09/2008 8.24.47 ha scritto:
A teodora34 che il 17/09/2008 21.58.43 ha scritto:
Sono un italiano residente in Germania, e qui abituato da anni ha vedere subito dimettersi i politici dopo essere stati colti con le mani nel sacco. In Italia, patria di tutte le corruzioni, si vedono deputati gia condannati per tutti i reati previsti dal codice penale.
Questi signori che posso chiamare “delinquenti” dato che sono stati condannati, siedono in parlamento, con un capo del governo che in qualsiasi paese democratico sarebbe da un bel pezzo nelle patrie galere. Infatti da un articolo del vostro settimanale, dal titolo “Come ha fatto i soldi Berlusconi”, certo della veridicita dell’articolo, c’erano elementi per la galera garantita, buttando le chiavi a mare.
Ma gli Italiani non impareranno mai? Come ci si puo lamentare quando votano simili persone? Dei pregiudicati che ti governano, che fanno le leggi per salvare il loro degno premier, deputati che prendono lo stipendio da deputati piu una una cospicua somma se fanno parte del governo, che poi e un furto ai danni dei cittadini, poiché in parlamento non ci sono quasi mai. Io se manco dal posto di lavoro non mi pagano, in piu mi sbattono fuori come assenteista fannullone.Ogni popolo ha il governo che si merita, ma questo nostro popolo supera tutti. Qui in Germania il partito nazista non e mai entrato in parlamento, i tedeschi hanno capito la lezione. In Italia un partito come Alleanza nazionale, i cui dirigenti, Fini compreso, provengono dalla scuola di Almirante fascista e squadrista di primo rango, siedono in parlamento e ci stanno avviando verso una dittatura dolce. Vedo sempre in televisione l’on. Gasparri e l’on. La Russa che parlano di democrazia, e viene il voltastomaco ad ascoltarli. Basti dire che dopo le elezioni vinte da Berlusconi, qui sul settimanale “Der Spigel” un articolo era intitolato: “Il Padrino Atto terzo”, riferendosi al film sulla mafia con Marlon Brando E MAIL-FIRMATO

Rispondo: concordo ogni parola... spero che l'Italia ritorni un paese della comunità europea a piendo titolo. Un giorno chiesi ad un amico tedesco che viveva - è morto qualche anno fa - a Monaco se poteva raccontarmi qualche cosa del nazismo: diventò rosso in viso e mi disse che preferiva non rispondere per la vergogna che ancora provava... qui i fascistelli ce la raccontano ancora... meno male che Fini li ha zittiti per sempre...

Rispondo:

E lo credo bene. Li hanno massacrati i russi. Più che vergogna è umiliazione.


nullval nullval 18/09/2008 ore 08.33.18
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia

A intermezzo che il 18/09/2008 8.30.43 ha scritto:
A nullval che il 18/09/2008 8.24.47 ha scritto:
A teodora34 che il 17/09/2008 21.58.43 ha scritto:
Sono un italiano residente in Germania, e qui abituato da anni ha vedere subito dimettersi i politici dopo essere stati colti con le mani nel sacco. In Italia, patria di tutte le corruzioni, si vedono deputati gia condannati per tutti i reati previsti dal codice penale.
Questi signori che posso chiamare “delinquenti” dato che sono stati condannati, siedono in parlamento, con un capo del governo che in qualsiasi paese democratico sarebbe da un bel pezzo nelle patrie galere. Infatti da un articolo del vostro settimanale, dal titolo “Come ha fatto i soldi Berlusconi”, certo della  veridicita dell’articolo, c’erano elementi per la galera garantita, buttando le chiavi a mare.
Ma gli Italiani non impareranno mai? Come ci si puo lamentare quando votano simili persone? Dei pregiudicati che ti governano, che fanno le leggi per salvare il loro degno premier, deputati che prendono lo stipendio da deputati piu una una cospicua somma se fanno parte del governo, che poi e un furto ai danni dei cittadini, poiché in parlamento non ci sono quasi mai. Io se manco dal posto di lavoro non mi pagano, in piu mi sbattono fuori come assenteista fannullone.Ogni popolo ha il governo che si merita, ma questo nostro popolo supera tutti. Qui in Germania il partito nazista non e mai entrato in parlamento, i tedeschi hanno capito la lezione. In Italia un partito come Alleanza nazionale, i cui dirigenti, Fini compreso, provengono dalla scuola di Almirante fascista e squadrista di primo rango, siedono in parlamento e ci  stanno avviando verso una dittatura dolce. Vedo sempre in televisione l’on. Gasparri e l’on. La Russa che parlano di democrazia, e viene il voltastomaco ad ascoltarli.  Basti dire che dopo le elezioni vinte da  Berlusconi, qui sul settimanale “Der Spigel” un articolo era intitolato: “Il Padrino Atto terzo”, riferendosi al film sulla mafia con Marlon Brando  E MAIL-FIRMATO

Rispondo: concordo ogni parola... spero che l'Italia ritorni un paese della comunità europea a piendo titolo. Un giorno chiesi ad un amico tedesco che viveva - è morto qualche anno fa - a Monaco se poteva raccontarmi qualche cosa del nazismo: diventò rosso in viso e mi disse che preferiva non rispondere per la vergogna che ancora provava... qui i fascistelli ce la raccontano ancora... meno male che Fini li ha zittiti per sempre...

Rispondo: 

E lo credo bene. Li hanno massacrati i russi. Più che vergogna è umiliazione.

 

Rispondo: risposta arrogante... non rispetti il sentimento del mio amico...
intermezzo intermezzo 18/09/2008 ore 08.41.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: l'italiano che si vergogna dell'italia

A nullval che il 18/09/2008 8.33.18 ha scritto:
A intermezzo che il 18/09/2008 8.30.43 ha scritto:
A nullval che il 18/09/2008 8.24.47 ha scritto:
A teodora34 che il 17/09/2008 21.58.43 ha scritto:
Sono un italiano residente in Germania, e qui abituato da anni ha vedere subito dimettersi i politici dopo essere stati colti con le mani nel sacco. In Italia, patria di tutte le corruzioni, si vedono deputati gia condannati per tutti i reati previsti dal codice penale.
Questi signori che posso chiamare “delinquenti” dato che sono stati condannati, siedono in parlamento, con un capo del governo che in qualsiasi paese democratico sarebbe da un bel pezzo nelle patrie galere. Infatti da un articolo del vostro settimanale, dal titolo “Come ha fatto i soldi Berlusconi”, certo della veridicita dell’articolo, c’erano elementi per la galera garantita, buttando le chiavi a mare.
Ma gli Italiani non impareranno mai? Come ci si puo lamentare quando votano simili persone? Dei pregiudicati che ti governano, che fanno le leggi per salvare il loro degno premier, deputati che prendono lo stipendio da deputati piu una una cospicua somma se fanno parte del governo, che poi e un furto ai danni dei cittadini, poiché in parlamento non ci sono quasi mai. Io se manco dal posto di lavoro non mi pagano, in piu mi sbattono fuori come assenteista fannullone.Ogni popolo ha il governo che si merita, ma questo nostro popolo supera tutti. Qui in Germania il partito nazista non e mai entrato in parlamento, i tedeschi hanno capito la lezione. In Italia un partito come Alleanza nazionale, i cui dirigenti, Fini compreso, provengono dalla scuola di Almirante fascista e squadrista di primo rango, siedono in parlamento e ci stanno avviando verso una dittatura dolce. Vedo sempre in televisione l’on. Gasparri e l’on. La Russa che parlano di democrazia, e viene il voltastomaco ad ascoltarli. Basti dire che dopo le elezioni vinte da Berlusconi, qui sul settimanale “Der Spigel” un articolo era intitolato: “Il Padrino Atto terzo”, riferendosi al film sulla mafia con Marlon Brando E MAIL-FIRMATO

Rispondo: concordo ogni parola... spero che l'Italia ritorni un paese della comunità europea a piendo titolo. Un giorno chiesi ad un amico tedesco che viveva - è morto qualche anno fa - a Monaco se poteva raccontarmi qualche cosa del nazismo: diventò rosso in viso e mi disse che preferiva non rispondere per la vergogna che ancora provava... qui i fascistelli ce la raccontano ancora... meno male che Fini li ha zittiti per sempre...

Rispondo:

E lo credo bene. Li hanno massacrati i russi. Più che vergogna è umiliazione.



Rispondo: risposta arrogante... non rispetti il sentimento del mio amico...

Rispondo:

Che sentimenti sarebbero? La maggior parte dei tedeschi hanno avuto parenti nazisti morti ammazzati in guerra, non hanno avuto un movimento partigiano come il nostro, non sono mai stati dei voltagabbana. Quindi a parer mio sei tu a non avere gran rispetto per il tuo amico e per i tedeschi in generale.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.