Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Carlitoswai.70 Carlitoswai.70 17/12/2010 ore 11.46.36
segnala

SerenoCome un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

Scritto da Andrea Bellantone
mercoledì 15 dicembre 2010

l'Occidentale - Le penne rosse - giornalisti all'apparenza, militanti in sostanza - continuano a fare faville in questo paese. Si annidano dove meno te lo aspetti. Ieri, durante gli scontri di Roma, un militare della Guardia di Finanza è stato aggredito da un gruppo di studenti che manifestavano (ovviamente in modo pacifico) contro la riforma Gelmini e contro il Governo.

Qualche ora dopo, sul sito internet del Corriere della Sera, appariva una serie di foto, con commento scandalizzato: nelle foto si vedeva il finanziere a terra, impegnato a impugnare la propria pistola, in mezzo a un gruppo di manifestanti che lo cingevano d'assedio. Ovviamente, dalla sequenza scandalistica del Corrierone erano state rimosse una serie di foto, che spiegavano assai bene gli eventi.

Ricapitoliamo.

Il finanziere si trovava, con un gruppo di colleghi, isolato dietro una camionetta. A un certo punto i manifestanti (sempre pacifici, armati di sole spranghe, manganelli e caschi) sono riusciti ad aggredirlo, strattonarlo fino ad isolarlo dai suoi commilitoni e gettarlo a terra.

In quel momento è cominciato il linciaggio: bastonate, pali divelti addosso, calci e pugni. Il casco del finanziere è stato spaccato, lo scudo protettivo rotto: il poveretto era a terra, in mezzo a una folla inferocita di studenti (quelli che lottano per difendere i rettori, che marciano sorridenti per Hamas e che chiamano Carlo Giuliani un eroe).

A quel punto il finanziere si accorge che la sua pistola è uscita dalla fondina e tenta di recuperarla, impugnandola anche a scopo di minaccia contro un'aggressione selvaggia. Ma lo scatto del fotografo lo immortala: ecco il feroce finanziere che prova a minacciare (sganasciato a terra, il poveretto, in mezzo a decine di linciatori) gli studentelli sbarbati...

In un paese serio, qualsiasi esso sia, il finanziere avrebbe dovuto avere il rispetto delle forze politiche, gli onori della stampa e quelli della pubblica opinione.

Perché? Perché, preso nel mezzo da un gruppo di imbecilli votati all'omicidio, non ha usato la sua pistola e ha saputo tenere i nervi saldi.

Perché, se il finanziere avesse usato la pistola per intimidire o proteggere la propria incolumità, questo sarebbe stato nel suo pieno diritto.

O forse anche un suo dovere: quello di proteggere la legalità repubblicana.
E che le penne rosse ci scusino per questo commento così tremendamente sudamericano, golpista e autoritario, ma noi sappiamo scrivere come gli antichi: solo nero su bianco.

da: legnostorto.
cristian1977 cristian1977 17/12/2010 ore 11.49.25
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

analisi perfette

ma lo sai che a sinistra le FdO sono sempre cattive a prescindere ed ogni occasione è buona per attaccarle

solo in italia ci sono politici che odiano le FdO ed applaudono i delinquenti
Carlitoswai.70 Carlitoswai.70 17/12/2010 ore 11.54.31
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

@ cristian1977:

lo so, lo so...ricordo un parlamentare che disse, dopo che in Via Larga ad un agente avevano portato via con la forza l'arma d'ordinanza, che avrebbe dovuto metterla sotto i piedi a mo di sfida. non ricordo il nome, meglio così, una scarica di vaffa li avrei spediti sotto i suoi piedi.
LittleWolf84 LittleWolf84 17/12/2010 ore 12.00.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

cristian1977 scrive:
solo in italia ci sono politici che odiano le FdO ed applaudono i delinquenti


verissimo

pensa a tuti quei mafiosi seduti in parlamento che legiferano per pararsi il culo
Carlitoswai.70 Carlitoswai.70 17/12/2010 ore 12.04.41
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

@ LittleWolf84:


pinch8 pinch8 17/12/2010 ore 12.07.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

Carlitoswai.70 scrive:
In un paese serio, qualsiasi esso sia, il finanziere avrebbe dovuto avere il rispetto delle forze politiche, gli onori della stampa e quelli della pubblica opinione.

Perché? Perché, preso nel mezzo da un gruppo di imbecilli votati all'omicidio, non ha usato la sua pistola e ha saputo tenere i nervi saldi.

Perché, se il finanziere avesse usato la pistola per intimidire o proteggere la propria incolumità, questo sarebbe stato nel suo pieno diritto.



ora non esagerare... lo sai perchè te lo dico? ora te lo spiego...
bbwroma bbwroma 17/12/2010 ore 12.11.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

@ Carlitoswai.70: questo è il problema di chi arriva a fare il giornalista e poi non lo sa fare veramente e non ha abbastanza intelligenza per capire che solo grazie a quel finanziere la situazione non è peggiorata ancora.
Ed hai ragione quando dici che in un altro paese sarebbe stato trattato diversamente.
Non so se l'abbia fatto perché shoccato o perché abbia saputo essere lucido anche in una situazione del genere e sinceramente poco mi interessa visto che il risultato è stato portato a casa.
Ieri pensavo a lui e mi è tornata in mente una poesia di Kipling

Se...
Se riuscirai a non perdere la testa quando tutti la perdono intorno a te, dandone a te la colpa;
SE riuscirai ad aver fede in te quando tutti dubitano, e mettendo in conto anche il loro dubitare; se riuscirai ad attendere senza stancarti nell’attesa,
SE, calunniato, non perderai tempo con le calunnie, o
SE, odiato, non ti farai prendere dall’odio, senza apparir però troppo buono o troppo saggio; se riuscirai a sognare senza che il sogno sia il padrone;
SE riuscirai a pensare senza che pensare sia il tuo scopo,
SE riuscirai ad affrontare il successo e l’insuccesso trattando quei due impostori allo stesso modo
SE riuscirai ad ascoltare la verità da espressa distorta da furfanti per intrappolarvi gli ingenui, o a veder crollare le cose per cui dai la tua vita e a chinarti per rimetterle insieme con mezzi di ripiego
SE riuscirai ad ammucchiare tutte le tue vincite e a giocartele in un sol colpo a testa-e-croce, a perdere e a ricominciar tutto daccapo, senza mai fiatare e dir nulla delle perdite;
SE riuscirai a costringere cuore, nervi e muscoli, benché sfiniti da un pezzo, a servire ai tuoi scopi, e a tener duro quando niente più resta in te tranne la volontà che ingiunge: "tieni duro!";
SE riuscirai a parlare alle folle serbando le tue virtù, o a passeggiar coi Re e non perdere il tuo fare ordinario; se né i nemici o i cari amici riusciranno a colpirti, se tutti contano per te, ma nessuno mai troppo;
SE riuscirai a riempire l’attimo inesorabile e a dar valore ad ognuno dei suoi sessanta secondi,il mondo sarà tuo allora, con quanto contiene, e - quel che è più, tu sarai un Uomo, ragazzo Mio


Ecco, lui è stato un UOMO



Carlitoswai.70 Carlitoswai.70 17/12/2010 ore 12.18.33
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

@ bbwroma:

ti ringrazio, ringrazio anche Kipling, non avevo letto la poesia.
inutile dire che in quelle situazioni non perdere la testa non è da tutti, un esempio.
l'agente della polstrada che da da un autogrill all'altro, distante almento 70 metri sparo' contro il povero Sandri.

i dettagli li conosciamo tutti, lo dico solo per far rilevare come ogni testa reagisce a certi stimoli, a volte anche di sopravvivenza.
Il finanziere andrebbe premiato per il suo unico scopo: difendere senza usarla l'arma in dotazione.

pinch8 pinch8 17/12/2010 ore 12.20.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

...questa è una situazione di un operatore di polizia ancora nel limite della normalità.

Le forze dell'ordine in italia sono messi a dura prova non per gli scontri di ordine pubblico ma quando comunemente si trovano per strada a combattere il vero crimine.
Quando ad un posto di controllo vedono facce di delinquenti probabilmente armati automonati o motomontati che gli sfrecciano d'avanti, forzando il loro posto di controllo o posto di blocco, e loro non possono ne inseguire ne sparare e se lo fanno è a loro responsabilità quindi discapito sotto tutti i punti di vista....
pinch8 pinch8 17/12/2010 ore 12.21.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Come un finanziere diventa un mostro e i mostri diventano vittime

...Quando fermato un auto e di fronte si trovano l'uomo potente di turno che può essere un grosso politico o industriale che benissimamente si sa che è colluso con gente intoccabile e quindi devi lascare correre…
Quando fermano gente che non ha nulla da perdere e vengono minacciati e lasciano correre anche lì perché nessuno lo tutela a cominciare dallo stato, dal sistema e dalle loro superiori gerarchie…

Con questo caro Carlitoswai ti voglio dire che quella situazione è ancora gestibile da parte di un operatore di polizia che sa stare per strada, che ha un minimo di esperienza, che conosce i limiti della folla, che sa riconoscere che oltre qualche ceffone o calcio mal dato e cmq avendo le protezioni di ordine pubblico non senti neanche doloro, ecc., e quindi la reazione di quel finanziere è stata sì ammirabile ma perché il militare ha capito benissimo che non era neanche lontanamente in pericolo di vita...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.