Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

elnick elnick 17/06/2011 ore 22.25.51
segnala

(Nessuno)RE: Lui cambia sesso e il giudice impone il divorzio

jancruel.VA scrive:
perché
per un evento che non lede i diritti di nessuno
e che ci vede consenzienti
ci deve essere imposto il divorzio da un entità esterna?( la chiamo entità, va bene elnick?)


la Legge non è un'entità esterna è frutto del lavoro dei nostri rappresentanti
jancruel.VA jancruel.VA 17/06/2011 ore 23.12.48
segnala

(Nessuno)RE: Lui cambia sesso e il giudice impone il divorzio

elnick scrive:
la Legge non è un'entità esterna è frutto del lavoro dei nostri rappresentanti


e ti pareva!!! :-)))
roys66 roys66 18/06/2011 ore 09.17.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Lui cambia sesso e il giudice impone il divorzio

jancruel.VA scrive:
ti faccio un esempio su me stesso
almeno mi espongo anche alle battutacce

io (61anni)sono sposato da 37 anni con figli adulti
supponiamo che per un miracolo della natura ( per la gioia dei sinistrati)
mi crescesse il seno e perdessi qualche accessorio ingombrante
e cominciassi a ad avere pulsioni tali da sentirmi donna
così da diventare amica di mia moglie
e come tale dichiararmi anche alla società e al comune di residenza
ma ti chiedo ....
perchè mai una coppia che ha vissuto insieme una vita
e ha già compiuto in un certo senso quelle finalità che il matrimonio chiede ad una donna e ad un uomo

perché
per un evento che non lede i diritti di nessuno
e che ci vede consenzienti
ci deve essere imposto il divorzio da un entità esterna?( la chiamo entità, va bene elnick?)
ma per me no ha molto senso...
anche se l'evento è certamente inusuale
e qualche dubbio giuridico potrebbe anche porsi!


Diventi donna, a 61 anni?? E chi ti prende più oramai?? :hoho :hoho
Era una battuta giusto per ridere un po, ma ora torniamo seri.
Probabilmente, le mie parole, sono state interpretate male.
Io sono del parere che ognuno di noi, può e deve vivere secondo le proprie aspirazioni, le proprie idee. L'unica cosa da tener presente, è il non invadere la libertà altrui, e cambiando sesso, non credo che ne tu, e ne il signore/a in questione, abbia leso i diritti e le libertà degli altri.
Ma come suol dirsi, la legge è legge, ed in quanto tale, va rispettata.
Quante leggi ad esempio, non sopportiamo? Le leggi sul divorzio, dove spesso e volentieri, l'uomo si riduce a vivere da larva umana, per dare mantenimento e casa alla ex moglie.
Oppure, dove sta scritto che io in autostrada, non posso superare il limite dei 130Km orari.
Questi sono esempi banali, ma essendo leggi dello stato, siamo tenuti a rispettarle. Cosi come quel giudice, ha fatto rispettare la legge, che al momento in Italia, prevede che ci si possa sposare solo se si è di sesso opposto.
Anche a me dispiace, sapere che quelle due persone, non potranno più ritenersi sposate (meno male che almeno la legge non vieta di vivere insieme da conviventi), e probabilmente, dispiace anche al giudice che ha emesso la sentenza, ma cosa avrebbe dovuto fare, andare contro le leggi vigenti,proprio il giudice che è li, pagato, per farla rispettare??
Non andate a prendervela con il giudice, solo perché ha fatto rispettare le leggi, prendetevela con i legislatori

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.