Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Arli.Na Arli.Na 17/07/2012 ore 00.08.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: I primi due mesi di governo di Francois Hollande

siamosogni58 scrive:
E la mia rabbia, come cittadino di sinistra, nasce proprio da quell'abbandono.


ma la sinistra non è il PD.
la sinistra esiste ancora.
non è al governo da tempo, ma esiste.

io penso che la tua rabbia contro il PD derivi proprio dal fatto di continuare cmq a convincere un buon numero di elettori, cosa che non riesce più a fare la sinistra.
e ovviamente interrogare se stessi su quello che non va è molto più difficile di sparare addosso al partito che non si riesce cmq a raggiungere.
la solita storia della volpe e dell'uva.
perchè il PD non guarda più a sinistra?? da bertinotti all'esperienza dell'unione sarebbe pazzo a farlo.
perchè il PD non riesce a fare le scelte coraggiose che sta facendo hollande?
perchè non è al governo e se anche lo fosse abbiamo una legge elettorale che ci costringe alle alleanze.
e non per ultimo il sistema politico francese è ben diverso dal sistema politico italiano.
il presidente francese ha molti più poteri del presidente del consiglio italiano.
Zeta.One Zeta.One 17/07/2012 ore 00.12.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: I primi due mesi di governo di Francois Hollande

Arli.Na scrive:
perchè il PD non riesce a fare le scelte coraggiose che sta facendo hollande?
perchè non è al governo e se anche lo fosse abbiamo una legge elettorale che ci costringe alle alleanze.
e non per ultimo il sistema politico francese è ben diverso dal sistema politico italiano.
il presidente francese ha molti più poteri del presidente del consiglio italiano.

finalmente giustifichi silvio..
era ora..
Arli.Na Arli.Na 17/07/2012 ore 00.21.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: I primi due mesi di governo di Francois Hollande

Zeta.One scrive:
finalmente giustifichi silvio..
era ora..


non mi pare..
la maggioranza bulgara di silvio non gli avrebbe impedito di governare se ne fosse stato capace o se solo avesse voluto.
Zeta.One Zeta.One 17/07/2012 ore 00.35.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: I primi due mesi di governo di Francois Hollande

Arli.Na scrive:
non mi pare..
la maggioranza bulgara di silvio non gli avrebbe impedito di governare se ne fosse stato capace o se solo avesse voluto.

perchè il PD non riesce a fare le scelte coraggiose che sta facendo hollande?
perchè non è al governo e se anche lo fosse abbiamo una legge elettorale che ci costringe alle alleanze.
e non per ultimo il sistema politico francese è ben diverso dal sistema politico italiano.
il presidente francese ha molti più poteri del presidente del consiglio italiano.


:amen

anche se ti piace, non puoi dire tutto e il contrario di tutto..
o meglio, lo puoi dire facendo la solita figura barbina :-)
mattex87 mattex87 17/07/2012 ore 09.43.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: I primi due mesi di governo di Francois Hollande

Ampelo scrive:
I primi due mesi di governo di Francois Hollande

1) Abolizione del 100% delle auto blu
"Un dirigente che guadagna 650.000 euro all’anno, se non può permettersi il lusso di acquistare una bella vettura con il proprio guadagno meritato, vuol dire che è troppo avaro, o è stupido, o è disonesto. La nazione non ha bisogno di nessuna di queste tre figure."

2) Con i 345 milioni di euro risparmiati, apertura il 15 agosto 2012 di 175 istituti di ricerca scientifica avanzata ad alta tecnologia, assumendo 2.560 giovani scienziati disoccupati “per aumentare la competitività e la produttività della nazione”.

3) Abolizione dello scudo fiscale (definito “socialmente immorale”) ed emanazione di un urgente decreto presidenziale per un'aliquota del 75% di aumento nella tassazione per tutte le famiglie che, al netto, guadagnano più di 5 milioni di euro all’anno.

4) Assunzione di 59.870 laureati disoccupati, di cui 6.900 dal 1 luglio del 2012, e poi altri 12.500 dal 1 settembre come insegnanti nella pubblica istruzione.

5) Eliminazione di sovvenzioni statali alla Chiesa Cattolica per il valore di 2,3 miliardi di euro che finanziavano licei privati esclusivi, e varo (con quei soldi) un piano per la costruzione di 4.500 asili nido e 3.700 scuole elementari avviando un piano di rilancio degli investimenti nelle infrastrutture nazionali.

6) Istituzione del “bonus cultura” presidenziale, un dispositivo che consente di pagare tasse zero a chiunque si costituisca come cooperativa e apra una libreria indipendente assumendo almeno due laureati disoccupati iscritti alla lista dei disoccupati oppure cassintegrati, in modo tale da far risparmiare parecchi quattrini della spesa pubblica, dare un minimo contributo all’occupazione e rilanciare dei nuovi status sociali.

7) Abolizione di tutti i sussidi governativi a riviste, giornali, fondazioni e case editrici, sostituite da comitati di “imprenditori statali” che finanziano aziende culturali sulla base di presentazione di piani business legati a strategie di mercato avanzate.

8) Agevolazioni fiscali alle banche che offrono crediti agevolati ad aziende che producono merci francesi; tassa supplementare su chi offre strumenti finanziari.

9) Decurtazione del 25% dello stipendio di tutti i funzionari governativi, del 32% di tutti i parlamentari e del 40% di tutti gli alti dirigenti statali che guadagnano più di 800mila euro all’anno.

10) Con quella cifra (circa 4 miliardi di euro) ha istituito un fondo garanzia welfare che attribuisce a “donne mamme single” in condizioni finanziarie disagiate uno stipendio garantito mensile per la durata di cinque anni, finché il bambino non va alle scuole elementari, e per tre anni se il bambino è più grande.

Tutto questo senza toccare il pareggio di bilancio. Lo spread addirittura è sceso, arrivando a 101. L’inflazione non è salita. La competitività e la produttività nazionale è aumentata nel mese di giugno per la prima volta da tre anni a questa parte.

Hollande, Qualcosa di Sinistra.



Spagna: http://www.you-ng.it/index.php?option=com_easyblog&view=entry&id=2192&Itemid=89

Noi siamo sempre l'ultima ruota del carro.
Ampelo Ampelo 17/07/2012 ore 12.11.07
segnala

(Nessuno)RE: I primi due mesi di governo di Francois Hollande

Nirvana2012 scrive:
Non vorrei essere banale , ma una delle ragioni credo stia nel fatto che in Francia si dichiarano ancora socialisti,


in Italia la parola socialista è ormai bandita, io credo che la perdita della storia e della tradizione socialista sia una delle cause della perdita di identità della sinistra italiana.

Nirvana2012 Nirvana2012 17/07/2012 ore 22.32.20
segnala

(Nessuno)RE: I primi due mesi di governo di Francois Hollande

Ampelo scrive:
in Italia la parola socialista è ormai bandita, io credo che la perdita della storia e della tradizione socialista sia una delle cause della perdita di identità della sinistra italiana.


Esattamente

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.