Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

gastone6 14/06/2015 ore 20.23.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)"grexit"

«Chi pensa che la crisi della Grecia rappresenti un fenomeno circoscritto si sbaglia: non si tratta di una mela marcia in un sistema altrimenti sano, è il sistema che non funziona. Come può reggere, d’altronde, un’unione monetaria in cui il paese egemone, la Germania, per oltre un decennio fa concorrenza sui salari allo scopo di guadagnare competitività e accumulare surplus verso l’estero? È un meccanismo che trascina tutti nella deflazione e nella crisi, a cominciare dai paesi più deboli del Sud Europa, inclusa l’Italia».
Però la Spagna sta andando bene e in Italia l’occupazione tra marzo e aprile è ripartita. È il vanto di Renzi.
«Esaltarsi per un picco mensile dell’occupazione è semplicemente grottesco. Se prendiamo le proiezioni annuali della Commissione europea, notiamo che alla fine del 2015 l’occupazione in Italia dovrebbe crescere di circa centotrentamila unità rispetto all’anno precedente. È una previsione ottimistica, ma se anche fosse confermata ci troveremmo comunque con un milione di posti di lavoro in meno in confronto al 2008. Anche la celebrata ripresa spagnola è modesta: alla fine dell’anno avranno due milioni e mezzo di occupati in meno rispetto al 2008. Nel Sud Europa la crisi è stata devastante: negli ultimi sette anni le insolvenze delle imprese sono esplose, con aumenti del 148 percento in Italia e del 153 percento in Spagna. Questi numeri segnalano il rischio di nuove crisi bancarie nell’eurozona. Una crisi che le istituzioni europee, per i loro conflitti interni, non sapranno gestire. Draghi, che pure ha annunciato un aumento di liquidità per le banche greche, è come un pistolero davanti alle belve della speculazione: da tre anni agita la sua arma per impaurirle, ma quando capiranno che è stato dotato di pochi colpi in canna saranno guai». :vomitino
8304867
«Chi pensa che la crisi della Grecia rappresenti un fenomeno circoscritto si sbaglia: non si tratta di una mela marcia in un...
Discussione
14/06/2015 20.23.01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
gastone6 gastone6 14/06/2015 ore 20.57.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: "grexit"

Da ieri i simpatici amiconi del Gruppo Bilderberg sono riuniti vicino a Innsbruck, in Austria. Discuteranno di cybersicurezza, di strategia europea, di globalizzazione, della situazione economica mondiale e di terrorismo. Sono gli stessi, l’esercito dei non-eletti (Monti direbbe: quelli al riparo dal processo elettorale), che poi si ritrovano a prendere decisioni sulla nostra pelle.
Per esempio c’è Benoît Cœuré, membro del board della Bce, che solo pochi giorni fa si è ritrovato in una riunione a porte chiuse della BCE, a Francoforte, insieme ai rappresentanti degli Hedge Funds. Draghi ha detto che “gli incontri a porte chiuse favoriscono la comunicazione e aiutano la BCE a lavorare meglio“. Favoriranno la loro, di comunicazione, ma non certo la comunicazione con i cittadini che, tra crisi, tasse e conseguenze fatali sui loro conti in banca, gli pagano lo stipendio, senza contare che sulle nostre tasche gravano direttamente le spese per la sicurezza (per il meeting Bilderberg del 2013 il governo inglese spese quasi 2 milioni di sterline).
C’è quel Jeroen Djisselbloem presidente dell’Eurogruppo dove si decidono le sorti del popolo greco. C’è il nostro immancabile beniamino, Mario Monti, che non se ne perde uno. C’è il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, così, tanto per ribadire le strategie sull’Ucraina. E se vi venisse la tentazione di pensare che si tratta di un circolo culturale fine a se stesso, sappiate che a presiedere c’è tale Henri de Castries, patron del Gruppo assicurativo e bancario francese AXA, nientemeno che il numero 4 del nucleo centrale di 147 aziende che hanno in pugno il 40% della ricchezza globale (non lo dico io, ma lo studio “La rete del controllo globale corporativo“, pubblicato su New Scientist).
Discuteranno certamente di come rendere l’euro irreversibile, come caldeggia il sottosegretario alla presidenza del consiglio per gli affari europei, Sandro Gozi. Discuteranno di come continuare a smantellare la struttura sociale europea creando manodopera a basso costo e proletarizzando la classe media. Discuteranno di TTIP, il libero accordo di scambio commerciale tra il Nord America e l’Europa che prevede la clausola ISDS, quella che conferisce alle multinazionali il potere di fare causa allo Stato se si azzarda a legiferare contro i loro interessi commerciali. Decideranno un po’ quel cazzo che vogliono, insomma, senza che nessuno delle centinaia di milioni di cittadini europei possa sapere chi ha detto cosa (vige la regola Chatham House Rule: si dice il peccato – forse – ma non il peccatore). E senza che a giornalisti come Lilli Gruber, da tempo ospite regolare delle riunioni del Bilderberg, salti in testa di fare il loro lavoro e di fare uno speciale “Otto e Mezzo” per riportare per filo e per segno quello che è successo.
Jovanotti, recentemente, parlando ai ragazzi di un’università ha detto che ormai la politica non conta più niente e che tutte le decisioni vengono prese al di fuori. Questo era evidente da un bel pezzo. La nuova aristocrazia internazionale (Gioele Magaldi le chiama UR-Lodges) decide presidenti della Repubblica, primi ministri, strategie geopolitiche, globalizzazioni, svendite, deindustrializzazioni…
Ma la colpa non è loro: la colpa è di chi glielo lascia fare. E chi glielo lascia fare siamo noi. Se un popolo ha bisogno di discutere se sia giusto o no che uomini posti nei ruoli chiave del potere possano o meno decidere a porte chiuse dei suoi destini, significa che quel popolo si merita di non contare nulla.
18760072
Da ieri i simpatici amiconi del Gruppo Bilderberg sono riuniti vicino a Innsbruck, in Austria. Discuteranno di cybersicurezza, di...
Risposta
14/06/2015 20.57.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
Max.Robespierre Max.Robespierre 14/06/2015 ore 23.57.52
segnala

(Nessuno)RE: "grexit"

@gastone6 scrive:
Da ieri i simpatici amiconi del Gruppo Bilderberg



Sono dieci anni che si parla di una europa LOW COST, funzionale all'attuale inquadramento mondiale.

Prendendo atto che i brokers di materie alimentari sono 5 nel mondo, ( gruppo Dreifuss in europa) , rappresentati d a aziende familiari, ( quindi praticamente non tracciabili), che i brokers che gestiscono le materie prime non alimentari , ( dall'acqua allo zinco), sono 4 sul pianeta, ( in realtà ne gestiscono solo il 90% , perché alcune riserve sono strategiche), non vedo la ragione di tale mescolamento di acque torbide.

Pensi che ci sia rimedio? No, non c'è rimedio, tutto è stato previsto, comprese le guerre , che sono fonte di ricchezza, e per quanto riguarda quei pezzenti imbroglioni dei greci, sono almeno tre anni che sono il bersaglio di un esperimento di ingegneria sociale, riguardante la demolizione di una nazione moderna. Quindi, nulla e nessuno li potrà salvare, sono solo cavie da esperimento.

per quanto riguarda l'europa LOW COST, cioè quella dei poveri, la forbice in esame varia da uno stipendio medio di 600 euro ad uno di 400.
Faccio notare che oggi, in Portogallo , è in vigore uno stipendio base di 485 euro,senza 14° e senza TFR, e nessuno muore di fame, anzi la disoccupazione è molto più bassa che in italia.

Ora , mi chiarisci la ragione della tua lenzuolata di irrazionali querimonie?
gastone6 gastone6 15/06/2015 ore 19.53.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: "grexit"

@Max.Robespierre scrive:
Ora , mi chiarisci la ragione della tua lenzuolata di irrazionali querimonie?

sicuramente te sei uno di quelli che vivono agiatamente senza problemi,io no,sono precario con contratto a termine. venire a conoscenza che un gruppo ristretto di merdeburocrate decidono vita e morte di uno o più stati beh a me fa girare i coglioni e mi va di sputtanarli ai 4 venti e me ne frego dei loro trombettieri lecchini
18761483
@Max.Robespierre scrive: Ora , mi chiarisci la ragione della tua lenzuolata di irrazionali querimonie? sicuramente te sei uno di...
Risposta
15/06/2015 19.53.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Arli.Na Arli.Na 15/06/2015 ore 19.55.44 Ultimi messaggi
Max.Robespierre Max.Robespierre 15/06/2015 ore 20.50.17
segnala

(Nessuno)RE: "grexit"

@gastone6 scrive:
,io no,sono precario con contratto a termine.



Questa è colpa della tua mancanza di specializzazione ,
ed impossibilità di negoziare nel mondo del lavoro.

Quanto il fatto che il mondo sia comandato da diciamo cinque, forse dieci persone,
è una storia tanto antica, che dovresti riscrivere la storia dei faraoni per cambiarla.

Se pensi che taluno di coloro si trovi in una posizione di comando,
possa ritenersi sputtanato da ciò che scrive un popolano qualsiasi,
sei fuori strada,
loro ti lasciano scrivere per poter capire cosa gira per la testa dei sudditi.

Del resto, trovo giusto che siano dieci persone a gestire le leve del potere, se così non fosse, saremmo ancora nel medioevo, per quanto riguarda le caste inferiori del mondo.


Mettici una pezza, spalmati di doctor Jelly, che il peggio deve ancora iniziare.

Oppure prenditi tre anni e studia fittamente e proficuamente ,
un argomento che ti consenta un posto di lavoro migliore.
datemetempo datemetempo 16/06/2015 ore 07.06.58
segnala

(Nessuno)RE: "grexit"

La ripresa finta della spsgna dipende più dal deficit pil che dalle fantomatiche riforme.
insomma si sta preparando un altra bolla finanziaria
datemetempo datemetempo 16/06/2015 ore 07.08.43
segnala

(Nessuno)RE: "grexit"

@Arli.Na : non si parla di assistenzialismo...ma di concetti che tu non puoi capire.
ti consiglio di partecipare ai post di nera serva quelli sono più adatti al tuo livello
datemetempo datemetempo 16/06/2015 ore 07.12.30
segnala

(Nessuno)RE: "grexit"

@Max.Robespierre : la disoccupazione in portogallo e' in crescita al 14% negli ultimi dati.
debito pil fuori controllo nonostante le fantomatiche riforme deflazionistiche.
prenderlo ad esempio di successo mi sembra eccessivo
Max.Robespierre Max.Robespierre 16/06/2015 ore 10.41.56
segnala

(Nessuno)RE: "grexit"

@datemetempo scrive:
esempio di successo mi sembra eccessivo



Io l'ho preso ad esempio di stipendio medio europeo 480 euro al mese , senza TFR.

E mi pare una proposta valida, al momento, visto che può solo peggiorare.

Al TFR hanno rinunciato i portoghesi spontaneamente.

Quanto alla disoccupazione, se le scuole non cambiano struttura , è prevista attorno al 40%
in tutti i paesi che non prenderanno le adeguate misure, selezionando le classi,
e mandando avanti solo chi veramente merita.
Ed in ogni caso, la disoccupazione dei ceti bassi , per la prossima generazione è prevista in salita, qualsiasi cosa si finga di fare.
In fondo, un robot è un investimento deducibile, una risorsa umana un costo indeducibile ed un indice di ricchezza.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.