Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

thanos1961 thanos1961 16/08/2017 ore 12.27.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

Un eventuale ritorno alla valuta nazionale comporta dei rischi.
Rischi a carico di chi ha qualcosa da perdere.
Chi non ha niente da perdere non rischia conseguentemente niente.
Ora, i fautori del ritorno alla valuta nazionale sarebbero disposti ad assumere oneri ed onori di tale scelta a proprio carico?
Legion88x Legion88x 16/08/2017 ore 12.30.46
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

Brexit, Mervyn King sul futuro dell'eurozona: "Senza unione fiscale, finisce l'euro"

Mervyn King, dal 2003 al 2013 governatore della Bank of England, non ha dubbi su che cosa ne sarà dell'economia britannica dopo la Brexit e l'addio al mercato unico europeo: la Grand Bretagna se la caverà. Chi dovrà davvero preoccuparsi sono i Paesi rimasti nell'Unione europea, in particolare nell'Eurozona.
Una volta che la Gran Bretagna avrà chiarito la regole per tutti quei cittadini europei già sull'isola prima del referendum, il governo non dovrà far altro che "discutere un trattato di libero scambio. E scommetto - ha detto King - che la maggior parte dei Paesi Ue sarà contenta di farlo visto il nostro grande deficit commerciale".
Quel che invece deve far temere il peggio sono le tensioni interne all'Eurozona. Secondo King, la posizione di Mario Draghi "impossibile" dimostra quanto sia vicino il punto di rottura, senza una riforma strutturale radicale dell'Ue. Da un lato c'è la Germania che vuole tassi di interesse e un cambio euro/dollaro più alti, dall'altro ci sono Francia e Italia che chiedono l'esatto opposto. Questi attriti possono portare l'Eurozona in una nuova e pericolosa crisi: "senza un dibattito genuino e un reale cambiamento. Qualcuno - dice King - deve convincere la Germania che non ci sono alternativa per salvare l'euro".
Il peccato originale che porta con sé la nascita dell'euro è averlo fatto senza una vera "unione fiscale, un terribile errore". I veri problemi che stanno colpendo l'Ue, a comunciare dalla disoccupazione giovanile, stanno portando all'ascesa "di nuovi partiti politici che incolpano l'unione monetaria. Vengono liquidati come populisti, ma le loro critiche sono basate su fatti economici, che le élite non capiscono".
Il futuro dell'economia europea dipende ancora una volta dalla volontà della Germania che dovrà accettare un'unione fiscale oltre che monetaria. Un passo indietro per Berlino che potrebbe rimetterci almeno: "il 5% del Pil indefinitivamente. Il conto sarà molto alto, ma necessario per permettere ai Paesi del Sud di conservare la piena occupazione. Tra questi - ha chiarito King - metto anche Francia e Italia oltre a Spagna, Portogallo, Grecia e Cipro". In Germania però nessun politico ha la minima intenzione di annunciare ai propri elettori cattive notizie: "Stiamo andando verso il disastro".
Momo.55 Momo.55 16/08/2017 ore 12.38.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

@i4lui scrive:
l'Europa e' stata impostata decisamente male, non si possono piu' guidare i popoli col puggno di ferro.



E dopo aver dimenticato la poliomielite, le pensioni baby, a quanto pare qualcuno ha dimenticato anche che vuole dire governare col pugno di ferro: siamo il paese senza memoria.
Momo.55 Momo.55 16/08/2017 ore 12.40.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

@intermezzo scrive:
Lasciamo perdere la Germania che sull'euro ci mangia a scodellate.



E anche questo è un classico: se qualcuno riesce meglio deve per forza imbrogliare. Ma a dirlo sono partiti e paesi che da sempre fanno pena.

E dimmi, come fa a mangiarci la Germania?
19622624
@intermezzo scrive: Lasciamo perdere la Germania che sull'euro ci mangia a scodellate. E anche questo è un classico: se qualcuno...
Risposta
16/08/2017 12.40.53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Momo.55 Momo.55 16/08/2017 ore 12.42.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

@PRATOAZZURRO scrive:
NEL 2011 KI AVEVA GLI SPREAD ALTI ERANO SOLO QUELLI DELL'EUROZONA


Gli spread alti? Ma che dici? Qui l'ultima volta che abbiamo visto lo spread alto è stato grazie al tuo governo. Lui si incapace di governare con l'euro figurarsi senza.
intermezzo intermezzo 16/08/2017 ore 13.19.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

@thanos1961 scrive:
Un eventuale ritorno alla valuta nazionale comporta dei rischi.


Tutto comporta dei rischi. Anche associarsi alla moneta di un altro paese.

19622657
@thanos1961 scrive: Un eventuale ritorno alla valuta nazionale comporta dei rischi. Tutto comporta dei rischi. Anche associarsi...
Risposta
16/08/2017 13.19.12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
intermezzo intermezzo 16/08/2017 ore 13.21.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

@Momo.55 scrive:
E anche questo è un classico: se qualcuno riesce meglio deve per forza imbrogliare.


Momo, la questione è la seguente: abbiamo tutti la stessa moneta, si dice che con la moneta unita lavoreremo di meno e guadagneremo di più, e poi ci guardiamo in giro: con noi non funziona e con altri sì. Le conclusioni sono ovvie.

19622659
@Momo.55 scrive: E anche questo è un classico: se qualcuno riesce meglio deve per forza imbrogliare. Momo, la questione è la...
Risposta
16/08/2017 13.21.12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
thanos1961 thanos1961 16/08/2017 ore 13.29.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

@intermezzo scrive:
Tutto comporta dei rischi. Anche associarsi alla moneta di un altro paese.


Bene.
Tu sei disposto a correre tale rischio?
Cosa hai da perdere nel caso le tue previsioni dovessero rivelarsi errate?
E per quale motivo dovrei perdere altrettanto anch'io visto che tali previsioni non le condivido?
Facciamo così, torniamo alla Lira o come vuoi chiamarli, se diminuiscono i prezzi ed aumenta il reddito, come da tua previsione, la differenza andrà a tuo favore.
Io continuerò a guadagnare quanto adesso eda pagare benzina, abiti, libri e quant'altro con il prezzo attuale.
La differenza la giro al tuo c/c.
Se invece i prezzi aumentano ed il mio reddito diminuisce la differenza la copri tu.
Così per me, sia nel primo che nel secondo caso, non cambia nulla.
Accetti?
Momo.55 Momo.55 16/08/2017 ore 14.03.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

@intermezzo scrive:
Momo, la questione è la seguente: abbiamo tutti la stessa moneta, si dice che con la moneta unita lavoreremo di meno e guadagneremo di più, e poi ci guardiamo in giro: con noi non funziona e con altri sì. Le conclusioni sono ovvie.



Beh, sono le stesse conclusioni dello stipendificio scuola dell'Italia. Tutte: gli insegnanti non accettano nessuna verifica italiana o straniera che sia. Perchè vedi, le verifiche dimostrano che sono capre.
Anche l'Euro dimostra che noi italiani siamo capre. E allora che famo invece di cambiare sistema? Diamo la colpa a chi capra non è. E$ all'euro che poco centra con i guai italiani vecchi di decenni e decenni.
Anzi, adesso arriviamo pure a rimpiangere le baby pensioni, le assunzioni clientelari e tutto il vecchio sistema democristiano.
Forse qualcuno si era immaginato che l'euro avesse vita propria e appena arrivato .... zac: o miracolo.
intermezzo intermezzo 16/08/2017 ore 14.37.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli stati senza Euro.

@Momo.55 scrive:
Anche l'Euro dimostra che noi italiani siamo capre. E allora che famo invece di cambiare sistema?


Quindi l'euro non serve a niente, ed anzi ci fa diventare la palla al piede dell'europa. Non per nulla all'estero qualcuno ogni tanto dice che conviene farci uscire dall'euro. Conviene. Conviene a chi ne sa approfittare. Approfittare. Perché il primo che ci si butta sopra magna tutto. Si veda la Germania con le esportazioni all'est.


Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.