Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Valchiria03 13/03/2018 ore 20.20.26 Ultimi messaggi
segnala

SarcasmoChe cavolo di paese ,stiamo diventando

Migranti, eritreo 22enne muore di fame dopo lo sbarco. Il sindaco di Pozzallo: “Scene come quelle degli ebrei nei lagerSecondo il racconto dell'ong il giovane, che si è spento all'ospedale, si chiamava Segen ed era rimasto imprigionato in Libia per 19 mesi. Il primo cittadino del porto dell'accoglienza: "Arrivano persone malnutrite, morte di fame e di sete o per stenti fisici. Ci vuole una strategia europea, un Paese civile non può tirarsi indietro"Un migrante di 22 anni è morto per malnutrizione e problemi respiratori subito dopo essere sbarcato a Pozzallo dalla nave dell’ong spagnola Proactiva Open Arms. Il giovane, eritreo, era in un gruppo di 91 persone recuperate domenica. Appena sceso dalla nave è stato trasferito in ospedale a Modica; dopo qualche ora le sue condizioni sono peggiorate e il giovane è morto per fame e per la malnutrizione che da mesi ha contribuito a peggiorare il suo già precario quadro clinico. Secondo il racconto del fondatore di ProActiva, Oscar Camps i. DA NON CREDERE, MA DAVVERO NEL 2018 SUCCEDONO QUESTE COSE MA COSA ABBIAMO CHE CAVOLI DI ACCORDI ABBIAMO PRESO LI IN LIBIA
8534975
Migranti, eritreo 22enne muore di fame dopo lo sbarco. Il sindaco di Pozzallo: “Scene come quelle degli ebrei nei lagerSecondo il...
Discussione
13/03/2018 20.20.26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Valchiria03 Valchiria03 13/03/2018 ore 20.53.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Che cavolo di paese ,stiamo diventando

Scene come quelle degli ebrei nei lagerSecondo il racconto dell'ong il giovane, che si è spento all'ospedale, si chiamava Segen ed era rimasto imprigionato in Libia per 19 mesi. Il primo cittadino del porto dell'accoglienza: "Arrivano persone malnutrite, morte di fame e di sete o per stenti fisici. Ci vuole una strategia europea, un Paese civile non può tirarsi indietro"Un migrante di 22 anni è morto per malnutrizione e problemi respiratori subito dopo essere sbarcato a Pozzallo dalla nave dell’ong spagnola Proactiva Open ArmsMi domando ma quando l'hanno preso a bordo di questa nave non avevano cibo da dargli .
paolowill paolowill 14/03/2018 ore 13.21.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Che cavolo di paese ,stiamo diventando

Nei prossimi anni avremo in Italia 6 milioni di italiani in completa povertà i bambini italiani che sono nelle famiglie povere stanno crescendo mal nutriti con carenze alimentari ..guardiamo in casa nostra prima ...chi ha votato Salvini darà una speranza ai poveri ...guardiamo sempre cosa succede nel mondo ..i bambini mal nutriti ci sono anche in Italia ..
19787162
Nei prossimi anni avremo in Italia 6 milioni di italiani in completa povertà i bambini italiani che sono nelle famiglie povere...
Risposta
14/03/2018 13.21.44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
excristian1977 excristian1977 14/03/2018 ore 15.51.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Che cavolo di paese ,stiamo diventando

@paolowill scrive:
Nei prossimi anni avremo in Italia 6 milioni di italiani in completa povertà i bambini italiani che sono nelle famiglie povere stanno crescendo mal nutriti con carenze alimentari ..guardiamo in casa nostra prima ...chi ha votato Salvini darà una speranza ai poveri ...guardiamo sempre cosa succede nel mondo ..i bambini mal nutriti ci sono anche in Italia ..


alla sx non interessano
mery1981 mery1981 14/03/2018 ore 15.53.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Che cavolo di paese ,stiamo diventando

@Valchiria03 [/bi grullotti annassero in africa a fermare gli sbarchi cosi' non ci saranno piu' problemi gravi e meno gravi
b.irossI b.irossI 14/03/2018 ore 15.54.33
segnala

(Nessuno)RE: Che cavolo di paese ,stiamo diventando

@excristian1977 scrive:
alla sx non interessano

Dai che Salvini con il garante nano e la zoccoletta non ci metteranno tanto! stavolta il defoult e` assicurato !! :ok

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.