Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Gio.1947 15/06/2018 ore 17.30.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Nessuno ha

Alcun merito essere nati bianchi e in Italia
Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
Se fossimo nati neri ed Africani, oggi ad essere sui gommoni saremmo noi
Verità scomoda da accettare
8539976
Alcun merito essere nati bianchi e in Italia Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia Se fossimo nati neri ed...
Discussione
15/06/2018 17.30.45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
FaceLikeThe.Kiulo FaceLikeThe.Kiulo 15/06/2018 ore 17.31.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

appunto.
mo sta a vede' che ci dobbiamo dispiacere per forza che i negri sono negri e africani.
cazzi loro.
mica tutti fanno 6 a superenalotto, eppure nessuno protesta
:-)))
19848909
appunto. mo sta a vede' che ci dobbiamo dispiacere per forza che i negri sono negri e africani. cazzi loro. mica tutti fanno 6 a...
Risposta
15/06/2018 17.31.54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
Dasein1960 15/06/2018 ore 17.34.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 : Fagli domande piu semplici
altrimenti si confonde
Gio.1947 Gio.1947 15/06/2018 ore 17.37.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Dasein1960 scrive:
Fagli domande piu semplici
altrimenti si confonde

Più semplici di così si muore.
19848916
@Dasein1960 scrive: Fagli domande piu semplici altrimenti si confonde Più semplici di così si muore.
Risposta
15/06/2018 17.37.00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
FaceLikeThe.Kiulo FaceLikeThe.Kiulo 15/06/2018 ore 17.39.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

io credo che due che scambiano affermazioni per domande sono due che hanno forti problemi.
dov'è la domanda nell'apertura del post?
tel disi mi: non c'è.
dunque, siete esattamente di sinsitra.
e manco questo e' grave.
dal mio punto di vista, cazzi vostri
:-)))
come i negri africani
:-)))
19848920
io credo che due che scambiano affermazioni per domande sono due che hanno forti problemi. dov'è la domanda nell'apertura del...
Risposta
15/06/2018 17.39.44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
c.hicca44 c.hicca44 15/06/2018 ore 17.42.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 : hai ricevuto risponte molto "umane"
Gio.1947 Gio.1947 15/06/2018 ore 17.45.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.hicca44 scrive:
hai ricevuto risponte molto "umane"

Purtroppo, molti dicono che questo è il miglior mondo possibile, per fortuna, è se fosse stato il peggiore cosa avremmo visto?
c.hicca44 c.hicca44 15/06/2018 ore 17.46.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 : mala tempora currunt!!!!che poi non è una sfortuna nascere neri. il discorso sarebbe complesso
19848931
@Gio.1947 : mala tempora currunt!!!!che poi non è una sfortuna nascere neri. il discorso sarebbe complesso
Risposta
15/06/2018 17.46.50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
DuPalle DuPalle 15/06/2018 ore 17.46.50 Ultimi messaggi
segnala

ImpressionatoRE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Una frase del genere si diceva anche non troppi anni or sono, e recitava:
tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
Se fossimo nati ebrei, oggi ad essere nei forni saremmo noi
19848930
@Gio.1947 scrive: Una frase del genere si diceva anche non troppi anni or sono, e recitava: tutti abbiamo avuto gran culo a...
Risposta
15/06/2018 17.46.50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
FaceLikeThe.Kiulo FaceLikeThe.Kiulo 15/06/2018 ore 17.49.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

quando voialtri avrete gli stessi sentimenti concretamente di supporto per i poveri italiani, allora forse prendero' in considerazione che la situazione e' equilibrata.
nel frattempo, lo ripeto: cazzi loro.
tante volte non si fosse capito, sa?
:-)))
19848934
quando voialtri avrete gli stessi sentimenti concretamente di supporto per i poveri italiani, allora forse prendero' in...
Risposta
15/06/2018 17.49.10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 15/06/2018 ore 17.49.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.hicca44 scrive:
mala tempora currunt!!!!che poi non è una sfortuna nascere neri. il discorso sarebbe complesso


Per molti lo è
c.hicca44 c.hicca44 15/06/2018 ore 17.52.11 Ultimi messaggi
Gio.1947 Gio.1947 15/06/2018 ore 17.56.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.hicca44 scrive:
per me lo è. ma siccome vedo volare troppi insulti....

E' possibile vincere una guerra contro un altro popolo, ma è impossibile vincerla contro l'ignoranza
19848943
@c.hicca44 scrive: per me lo è. ma siccome vedo volare troppi insulti.... E' possibile vincere una guerra contro un altro popolo,...
Risposta
15/06/2018 17.56.02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
FaceLikeThe.Kiulo FaceLikeThe.Kiulo 15/06/2018 ore 17.56.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

mio dio, mi ero dimenticato quanto sono lamentosi e piagnini ste persone di sinistra.
qua l'unico ad essere insultato sono stato io.
in almeno due interventi di piagnoni diversi.
umpf… che noia siete.
bye… tengo di meglio da fare
cantatevela e contatevela tra di voi
cuntent?
:-)))
19848945
mio dio, mi ero dimenticato quanto sono lamentosi e piagnini ste persone di sinistra. qua l'unico ad essere insultato sono stato...
Risposta
15/06/2018 17.56.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
c.hicca44 c.hicca44 15/06/2018 ore 17.58.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 : su questo non c'è dubbio. però , ripeto , il discorso bianchi negri gialli o bicolori è un pochino più ampio
19848946
@Gio.1947 : su questo non c'è dubbio. però , ripeto , il discorso bianchi negri gialli o bicolori è un pochino più ampio
Risposta
15/06/2018 17.58.47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
c.hicca44 c.hicca44 15/06/2018 ore 18.06.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 : per Denzel Washington non credo :-) :fu una fortuna per mia suocera (non bonanima pessima anima) nascere bianca? no. il colore non ha importanza , anche se qui vedo che parecchi , orrendi tra l'altro si divertono a parlare dello "sporco negro"
19848949
@Gio.1947 : per Denzel Washington non credo :-) :fu una fortuna per mia suocera (non bonanima pessima anima) nascere bianca? no....
Risposta
15/06/2018 18.06.32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 00.15.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@FaceLikeThe.Kiulo scrive:
gli stessi sentimenti

Dai su non essere ridicolo, in bocca a te questa parola stona
amicotuo913 amicotuo913 16/06/2018 ore 01.14.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@FaceLikeThe.Kiulo :
In questi giorni mi sono imposto di non scrivere nè partecipare alle discussioni, visto che sono scese a livello di battute, insulti reciproci, frasi trite e ritrite e quanto altro.
Le tue affermazioni però sono talmente superficiali e di comodo che non possono essere passate sotto silenzio. Tu e noi siamo qui a parlare, anzi scrivere, abbiamo un pc, una vettura, forse siamo appena usciti da un bar o dal cinema o da ballare, abbiamo abiti, forse una casa, la mutua, la cassa disoccupazione e l'assistenza medica. Loro sono in mutande e muoiono di fame o di malattie.
A te nulla importa...e va bene così, sei libero di avere le tue idee...ma abbi almeno il buon gusto di non sbandierarle e fartene vanto, che se noi dei paesi centrali siamo quello che siamo e abbiamo quello che abbiamo è anche grazie al fatto che "godiamo" dello sfruttamento fatto a carico loro e dei loro paesi negli ultimi due o tre secoli.
19849153
@FaceLikeThe.Kiulo : In questi giorni mi sono imposto di non scrivere nè partecipare alle discussioni, visto che sono scese a...
Risposta
16/06/2018 1.14.01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
hostimmaginist hostimmaginist 16/06/2018 ore 01.14.13
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

avrei preferito nascere nero balotelli che non bianco in italia...
comunque continui a menarla con questa storia ma non si può fare, qua c'è un video che può farti capire la questione.
giorgio60 16/06/2018 ore 01.19.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Alcun merito essere nati bianchi e in Italia


secondo me i meriti e i demeriti dipendono da molti fattori tra i quali la storia di un paese,la sua cultura...

sono cose che si costruiscono nel tempo...
voglio dire...io personalmente non avrei alcun merito perche' non ho fatto nulla di veramente importante per il mio paese come combattere una guerra o cose del genere ma il mio bisnonno siciliano e' andato a combattere nel piave e mio nonno,siciliano anche lui ha combattuto al nord contro i nazifascisti ed e' stato prigioniero in un campo di concentramento...voglio dire...
non dovremmo guardare agli italiani di questa generazione ma all'insieme e ovviamente non sono solo rose e fiori...ma e' la storia...

il punto direi che e' diverso...

il giappone e' uscito da una guerra mondiale praticamente dilaniato dalle bombe atomiche.
e' stato costretto alla resa e al disarmo eppure piano piano e' diventato una potenza economica di prima importanza mondiale...

la germania fino a qualche decennio fa era divisa da un muro e controllata dalla due superpotenze america e russia eppure la germania e' la germania...

se in certe aree della terra non riescono ad uscire da un sistema tribale,se non riescono ad imporre un sistema economico di sostentamento e di sviluppo,se non riescono ad avere nessuna apertura a livello di diritti umani,se non riescono a rendersi indipendenti dal potere teocratico,se sono migliaia di anni indietro rispetto alle altre economie in giro per il mondo la colpa non puo' essere necessariamente sempre di altri...

si...c'e' stata la colonizzazione...va bene...ma minchia...facciano qualcosa per loro stessi per cambiare.
19849155
@Gio.1947 scrive: Alcun merito essere nati bianchi e in Italia secondo me i meriti e i demeriti dipendono da molti fattori tra i...
Risposta
16/06/2018 1.19.54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 02.08.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@giorgio60 scrive:
il giappone e' uscito da una guerra mondiale praticamente dilaniato dalle bombe atomiche.
e' stato costretto alla resa e al disarmo eppure piano piano e' diventato una potenza economica di prima importanza mondiale...

Il Giappone prima della seconda guerra mondiale aveva già una storia millennaria. Africa invece no,sono secoli che è stata sfruttata prima con la schiavitù poi con le colonizzazioni che hanno sfruttato le loro risorse e continuano a farlo. Conosci la storia di ENRICO MATTEI.

Non sono ne a favore dell’immigrazione ne contrario.
Tutti i fenomeni che accadono hanno delle cause che le determinano.
Ecco cosa accade all’Italia nel 1962

Ecco come, le 7 sorelle, compagnie multinazionali petrolifere Americane, lo hanno messo in culo all’Italia.

Enrico Mattei fu assassinato, il suo caso insabbiato, i testimoni messi a tacere. Ma una cosa è certa: l’aereo su cui viaggiava il presidente dell’ENI e che cadde la sera del 27 ottobre 1962 a Bascapé, alle porte di Milano, fu sabotato. Era un uomo che dava molto fastidio. La strategia di Mattei era volta a spezzare il monopolio delle “sette sorelle”, non soltanto per il tornaconto del nostro ente petrolifero, ma anche per stabilire rapporti nuovi tra i paesi industrializzati e i fornitori di materie prime.
Una strategia semplicemente inaccettabile per le grandi compagnie petrolifere che si spartiscono le ricchezze del mondo.

Dall’inchiesta della Procura di Pavia, riaperta a metà degli anni ‘90, risulta inoltre evidente che l’insabbiamento di quel crimine fu diretto dai vertici dei servizi. Per il sostituto procuratore di Pavia Vincenzo Calia il fondatore dell’ENI fu “inequivocabilmente” vittima di un attentato. Vincenzo Calia giunge vicino alla soluzione del caso e formula l’ipotesi dell’attentato, ma non può provarla. Scrive Calia: “L’esecuzione dell’attentato venne pianificata quando fu certo che Enrico Mattei non avrebbe lasciato spontaneamente la presidenza dell’ente petrolifero di Stato”. Calia ha dimostrato che l’esplosione che abbatté il bimotore Morane-Saulnier su cui viaggiavano il presidente dell’ENI, il pilota Irnerio Bertuzzi e il giornalista americano William McHale fu causata da una bomba collocata nel carrello d’atterraggio del velivolo. Le prove contenute nelle 208 pagine del fascicolo dimostrano anche che l’inchiesta del 1962, presieduta dal generale dell’Aeronautica Ercole Savi, conclusasi dichiarando l’impossibilità di “accertare la causa” del disastro, fu in realtà un mostruoso insabbiamento.

Finora davanti alla sbarra è finito soltanto un contadino di Bascapé, Mario Ronchi, accusato di “favoreggiamento personale aggravato”. Secondo l’accusa vide l’aereo di Mattei esplodere in volo, rilasciò alcune interviste in questo senso a diversi organi di stampa e alla Rai e poi… si rimangiò tutto. Chi ha sabotato l’aereo? Chi sono i mandanti? Il pubblico ministero Calia non riesce ad accertarlo, ma è probabile che vi siano responsabilità di uomini inseriti nell’Eni e negli organi di sicurezza dello Stato. E ancora depistaggi, manipolazioni, soppressioni di prove e di documenti, pressioni che impediscono l’accertamento della verità.
Il 27 luglio 1993 dal “pentito” di mafia Gaetano Iannì giungono dichiarazioni importanti.

Secondo Iannì per l’eliminazione di Mattei ci fu un accordo tra non meglio identificati “americani” e Cosa nostra siciliana. A mettere una bomba sull’aereo di Mattei fuono alcuni uomini della famiglia mafiosa capeggiata da Giuseppe Di Cristina. Anche Tommaso Buscetta rivela che la mafia americana chiese a Cosa nostra il favore di eliminare Enrico Mattei “nell’interesse sostanziale delle maggiori compagnie petrolifere americane”. In Italia, poi, Mattei era un finanziatore della politica, nemico dei circoli economici e politici legati ai grandi interessi.
La certezza è che il presidente dell’ENI Enrico Mattei, il più potente manager di stato italiano viene uccisola sera del 27 ottobre 1962 insieme al pilota Irnerio Bertuzzi e al giornalista americano William Mc Hale. Parallelamente all’inchiesta amministrativa condotta dall’Aeronautica Militare, la Procura di Pavia apre un’inchiesta per i reati di omicidio pluriaggravato e disastro aviatorio. L’inchiesta militare si chiude rapidamente, nel marzo 1963, senza avere sostanzialmente accertato la causa dell’incidente; Pavia chiude le indagini penali il 7 febbraio 1966, accogliendo le richieste della procura e pronunciando sentenza “di non luogo a procedere perché i fatti non sussistono”. A ridare fiato alla vicenda sul finire degli anni Settanta sono un libro e un film. Il libro, scritto da Fulvio Bellini e Alessandro Previdi, è intitolato “L’assassinio di Enrico Mattei”. Il film è “Il caso Mattei” di Francesco Rosi.Contemporaneamente Italo Mattei, fratello di Enrico, chiede che venga istituita una commissione parlamentare di inchiesta. Sono troppi i dubbi sull’incidente e inoltre la scomparsa di Mattei ha fatto comodo a troppe persone, in Italia e all’estero, dal momento che i suoi rapporti con i paesi del terzo mondo produttori di petrolio avevano urtato il cartello petrolifero delle sette sorelle. La riapertura delle indagini viene chiesta anche da una campagna stampa del settimanale “Le ore della settimana” e da una serie di interrogazioni parlamentari. L’interesse attorno alla misteriosa fine del “re del petrolio italiano” riceve nuovo impulso dalle indagini sulla scomparsa del giornalista dell’ “Ora” di Palermo Mauro De Mauro, il 16 settembre 1970. Una delle piste seguita dall’inchiesta sulla fine di De Mauro ipotizza infatti che il giornalista palermitano sia stato sequestrato e ucciso per aver scoperto qualcosa di molto importante circa la morte del presidente dell’E.N.I.: De Mauro aveva infatti ricevuto dal regista Rosi l’incarico di collaborare alla preparazione della sceneggiatura del film “Il caso Mattei”, ricostruendo gli ultimi due giorni di vita trascorsi dal presidente dell’E.N.I. in Sicilia.L’indagine sulla scomparsa di De Mauro si conclude in un nulla di fatto, nonostante la richiesta di ulteriori investigazioni formulata dal GIP di Palermo ancora nel 1991. Il procedimento viene archiviato il 18 agosto 1992: De Mauro non poteva aver scoperto nulla di particolare intorno alla morte di Enrico Mattei, dal momento che la magistratura di Pavia aveva ritenuto del tutto accidentale la natura del disastro di Bascapè. Il 20 settembre 1994 il gip di Pavia autorizza la riapertura delle indagini nei confronti di ignoti. La riapertura era stata chiesta dalla procura pavese che, per competenza, aveva ricevuto dalla procura di Caltanisetta l’estratto delle dichiarazioni rese da un pentito di mafia. Il 5 novembre 1997 il pubblico ministero di Pavia Vincenzo Calia giunge a questa conclusione: “l’aereo, a bordo del quale viaggiavano Enrico Mattei, William Mc Hale e Inrneio Bertuzzi, venne dolosamente abbattuto nel cielo di Bascapè la sera del 27 ottobre 1962. Il mezzo utilizzato fu una limitata carica esplosiva, probabilmente innescata dal comando che abbassava il carrello e apriva i portelloni di chiusura dei loro alloggiamenti”. Di più non si riesce a scoprire e le domande rimangono. Enrico Mattei stava per spezzare la morsa costruita attorno a lui dal cartello petrolifero che escluse l’ENI dal mercato petrolifero internazionale, negandogli concessioni nei paesi produttori alla pari con le altre compagnie petrolifere. Mattei allora dichiarò guerra al sistema neocoloniale delle concessioni, offrendo ai paesi produttori un accordo rivoluzionario, il 75% dei profitti contro il 50% finora offerto dalle compagnie, e la qualificazione della forza lavoro locale. Il cartello reagì furiosamente, giungendo a rovesciare governi, come quello libico, che avevano accettato l’offerta e aperto all’ENI prospettive di grandi forniture. Nel 1962, quando si andava prospettando la soluzione della questione algerina, Mattei era riuscito ad aggirare il blocco.

Sostenendo il Fronte di Liberazione Nazionale (FLN), Mattei aveva ipotecato un trattamento preferenziale verso l’ENI dal futuro governo. Si pensava allora che l’Algeria possedesse, al confine con la Libia , le più vaste riserve di petrolio inesplorate del mondo. Parallelamente a Mattei si mosse De Gaulle, che decise di riconoscere l’indipendenza algerina. Come contropartita, la compagnia petrolifera francese ottenne gli stessi privilegi dell’ENI. L’ingresso trionfale dell’ENI sul mercato petrolifero era quindi quasi assicurato.
Non solo, l’Executive Intelligence Review, attraverso una ricostruzione minuziosa del caso Mattei, afferma che il presidente dell’Eni, alla fine, era riuscito ad aprire un dialogo con la Casa Bianca , nonostante la stampa internazionale avesse dipinto Mattei come un pericoloso sovversivo anti-americano. Mattei, per l’Eir, era riuscito a far capire alla nuova amministrazione Kennedy che tutto ciò che desiderava era essere trattato alla pari, che egli non ce l’aveva con l’America ma con i metodi coloniali applicati dalle “sette sorelle” del petrolio. L’amministrazione Kennedy accettò il dialogo e fece pressioni su una compagnia petrolifera, la Exxon , per concedere all’Eni dei diritti di sfruttamento. L’accordo sarebbe stato celebrato con la visita di Mattei a Washington, dove avrebbe incontrato il Presidente Usa e ottenuto il conferimento di una laurea honoris causa da parte di una prestigiosa università statunitense
Alla vigilia di quel viaggio, il 27 ottobre 1962, Mattei fu assassinato. Un anno dopo, fu ucciso Kennedy. In un rapporto confidenziale del Foreign Office del 19 luglio 1962, si leggeva che “il Matteismo” era “potenzialmente molto pericoloso per tutte le compagnie petrolifere che operano nell’ambito della libera concorrenza (…). Non è un’esagerazione asserire che il successo della politica ‘Matteista’ rappresenta la distruzione del sistema libero petrolifero in tutto il mondo”. E quindi Mattei andava eliminato, in un modo o nell’altro.


Credo che L'Italia, essendo a soli 70 km. dall'Africa, sia la VITTIMA di quello che hanno fatto tutte le nazioni al mondo. Hanno sfruttato l'africa privandola delle sue ricchezze senza in cambio portare sviluppo. Oggi purtroppo subbiamo l'invasione da parte degli Africani. Oggi tutte le forze politiche dicono che bisogna aiutarli in Africa per evitare che vengano in Italia. Ma mi chiedo non potevano pensarci 50 anni fa

Qual è l'aiuto che oggi vogliamo portare in Africa?
Aprire campi profughi in Africa
E' questo l'aiuto che vogliamo portare in Africa?
Semplicemente ridicolo


Caro giorgio.

La soluzione ottimale sarebbe un piano Marshall (ufficialmente chiamato piano per la ripresa europea ("European Recovery Program") a seguito della sua attuazione, fu uno dei piani politico-economici statunitensi per la ricostruzione dell'Europa dopo la seconda guerra mondiale.) Cosi come gli stati uniti hanno aiutato l'Europa a RINASCERE, tutti i popoli del mondo dovrebbero contribuire alla NASCITA dell'Africa, se ciò non avverrà saranno cazzi acidi per le generazioni future. Oggi sono centomila domani saranno milioni e li fermerai solo con una bomba atomica
19849156
@giorgio60 scrive: il giappone e' uscito da una guerra mondiale praticamente dilaniato dalle bombe atomiche. e' stato costretto...
Risposta
16/06/2018 2.08.13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 02.20.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@hostimmaginist scrive:
avrei preferito nascere nero balotelli che non bianco in italia...
comunque continui a menarla con questa storia ma non si può fare, qua c'è un video che può farti capire la questione.

Guardato il video e concordo in toto con quanto asserisce

La soluzione ottimale sarebbe un piano Marshall (ufficialmente chiamato piano per la ripresa europea ("European Recovery Program") a seguito della sua attuazione, fu uno dei piani politico-economici statunitensi per la ricostruzione dell'Europa dopo la seconda guerra mondiale.) Cosi come gli stati uniti hanno aiutato l'Europa a RINASCERE, tutti i popoli del mondo dovrebbero contribuire alla NASCITA dell'Africa, se ciò non avverrà saranno cazzi acidi per le generazioni future. Oggi sono centomila domani saranno milioni e li fermerai solo con una bomba atomica
giorgio60 16/06/2018 ore 02.39.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:

La soluzione ottimale sarebbe un piano Marshall (


non credo perche' il problema non sono i soldi.
il problema sono le condizioni politiche,religiose e culturali che non permettono loro di evolversi nella direzione dello sviluppo economico tipico di quello capitalistico...la loro e' una scelta al vertice del potere che immobilizza qualsiasi forma di progresso,almeno per il popolo.


la soluzione ottimale sarebbe trovare il modo di introdurre l'idea che per vivere bene in molti servono leggi e professioni che aiutino la comunita' e allora si dovrebbe investire in scuole e in presenze professionali quali medici,ingegneri...la soluzione ottimale sarebbe una collaborazione bilaterale economica che li aiuti ad arrivare a camminare da soli solo che' c'e' la questione di fondo che rimane prioritaria e cioe'...

questi paesi come possono evolversi se non si muovono di un centimetro dal loro status politico,religioso e culturale?

questi paesi vogliono evolversi?
alla fine saremo costretti ad affrontarli purtropo a muso duro?
o dobbiamo arrenderci all'esodo di disperazione?
sono questioni importanti...
questi paesi devono capire che se non si evolvono diventeranno preda delle potenze in cerca di materie prime e allora dovranno scegliere se contrattare da soggetti indipendenti o sottomettersi alla legge del piu' forte perche' non sono solo l'europa,l'america e la cina a diventare grandi potenze in cerca di materie prime...ce ne sono ormai tante altre e l'africa potrebbe rifare acquolina in bocca di nuovo a molti...oggi sono in condizioni di decidere il loro destino domani non lo so e l'alternativa no e' delle piu' esaltanti...
19849158
@Gio.1947 scrive: La soluzione ottimale sarebbe un piano Marshall ( non credo perche' il problema non sono i soldi. il problema...
Risposta
16/06/2018 2.39.25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 02.51.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@giorgio60 scrive:
non credo perche' il problema non sono i soldi.
il problema sono le condizioni politiche,religiose e culturali che non permettono loro di evolversi nella direzione dello sviluppo economico tipico di quello capitalistico...la loro e' una scelta al vertice del potere che immobilizza qualsiasi forma di progresso,almeno per il popolo.

E' l'occidente, che con le lobby per fare affari corrompe i politici Africani per sottrarre risorse a basso costo, e per fare questo creano caos armandoli e continuano a sfruttarli.
hostimmaginist hostimmaginist 16/06/2018 ore 07.06.10
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Guardato il video e concordo in toto con quanto asserisce

La soluzione ottimale sarebbe un piano Marshall (ufficialmente chiamato piano per la ripresa europea ("European Recovery Program") a seguito della sua attuazione, fu uno dei piani politico-economici statunitensi per la ricostruzione dell'Europa dopo la seconda guerra mondiale.) Cosi come gli stati uniti hanno aiutato l'Europa a RINASCERE, tutti i popoli del mondo dovrebbero contribuire alla NASCITA dell'Africa, se ciò non avverrà saranno cazzi acidi per le generazioni future. Oggi sono centomila domani saranno milioni e li fermerai solo con una bomba atomica


no, per me non è questa la strada giusta. per me è la cina la strada da seguire e non quella americana, se pensi che la cina era una terra contadina fino agli anni 80 e oggi è la prima economia del mondo con tecnologia e soldi a non finire è lampante che è quella la vera soluzione per risolvere la questione africana e non la strategia americana del dopoguerra.
ma.nnaggia ma.nnaggia 16/06/2018 ore 07.15.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

Concetto sbagliato; parlate di schiavismo americano ma dimenticate che chi ammazzava donne e bambini e vendeva gli uomini robusti a chi li comprava, erano gli africani del nord, quelli che stanno facendo adesso la stessa cosa, con l'ausilio di irresponsabili ignoranti (nel senso che ignorano...) di sinistra che sputano fandonie.
Il fatto che il cosiddetto "colonialismo" ha salvato miliodi di africani dalla cattiveria di se stessi,in effetti dopo la partenza degli europei le guerre intestine in quei posti sono decuplicate, e questa è una delle causa di questi esodi pilotati dalla Cina...che non è colonialista, è imperialista.
Dalla padella nella brace...
ma.nnaggia ma.nnaggia 16/06/2018 ore 07.18.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

Questi negri sono armi, lo capite?
Armi di destabilizzazione di interi stati, economie, ideologie,morali, religioni e quant'altro.
Dasein1960 16/06/2018 ore 07.44.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

è innegabile che l'occidente forte della "civiltà" in essa sviluppatasi che ebbe la culla in grecia ,ma pure in parte in mediooriente e nord africa
ha fatto di tutto in secoli di nefandezze per tenere nel sottosviluppo funzionale alla rapina di uomini e risorse di detti popoli
L'odierna immigrazione/invasione destabilizzatrice dei delicati equilibri di cui vivono le democrazie è figlia della nostra civiltà usata in modo miope da forze oscurantiste contro tutto cio che nn si poteva autonomamente difendere
Libera volpe in libero pollaio
19849174
è innegabile che l'occidente forte della "civiltà" in essa sviluppatasi che ebbe la culla in grecia ,ma pure in parte in...
Risposta
16/06/2018 7.44.41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Dasein1960 16/06/2018 ore 07.54.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Più semplici di così si muore.

Hai ragione
quello è morto da un pezzo
ma ancora nn qlielo hanno detto
19849176
@Gio.1947 scrive: Più semplici di così si muore. Hai ragione quello è morto da un pezzo ma ancora nn qlielo hanno detto
Risposta
16/06/2018 7.54.44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ma.nnaggia ma.nnaggia 16/06/2018 ore 08.40.16 Ultimi messaggi
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 12.35.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@ma.nnaggia scrive:
Questi negri sono armi, lo capite?
Armi di destabilizzazione di interi stati, economie, ideologie,morali, religioni e quant'altro.

E chi li ha armati se non L'occidente
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 12.42.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@hostimmaginist scrive:
la cina era una terra contadina fino agli anni 80

La cina ha storia millenaria ed ai tempi di marco Polo era molto sviluppata nel commercio delle sete da loro inventate
FaceLikeThe.Kiulo FaceLikeThe.Kiulo 16/06/2018 ore 12.43.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

basta non comprare angurie.
lo so che e' un grosso dolore per dupalle, ma io risponderei: e ti pare etico pagare 20 euro al giorno il negro che lavora 12 ore?
quindi, per spirito umanitario, non mangiare angurie
:hehe
Valchiria03 Valchiria03 16/06/2018 ore 12.48.36
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 :Quando non avete argomenti per pietosire le persone chi difende la sinistra pidiota si da hai sensi di colpa , basta, lo sappiamo che ci vuole pure fortuna dovè si nasce, ADESSO COLPA NOSTRA CHI NASCE IN AFRICA,PENSA TUTTI QUEI BAMBINI ITALIANI CHè SONO NATI DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE, QUANTA FAME HANNO PATITO ." SE SI POTEVA SCEGLIERE DOVE POTER NASCERE, ERAVAMO TUTTE FIGLIE DEL PUTTANIERE D'ARCORE",,,, %-) :many :many
Valchiria03 Valchiria03 16/06/2018 ore 12.50.40
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

MAGARI LE ANGURIE COSTAVANO 10 EURO AL KG PERO SICURAMENTE TUTTI GLI STIPENDI, ED PENSIONI ERANO ADEGUATI NEL POTERSI COMPRARE QUELLA ANGURIA %-)
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 12.50.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Valchiria03 scrive:
:Quando non avete argomenti per pietosire le persone chi difende la sinistra pidiota si da hai sensi di colpa , basta, lo sappiamo che ci vuole pure fortuna dovè si nasce, ADESSO COLPA NOSTRA CHI NASCE IN AFRICA,PENSA TUTTI QUEI BAMBINI ITALIANI CHè SONO NATI DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE, QUANTA FAME HANNO PATITO ." SE SI POTEVA SCEGLIERE DOVE POTER NASCERE, ERAVAMO TUTTE FIGLIE DEL PUTTANIERE D'ARCORE",,,,

Ma al mattino quando ti alzi lo metti in funzione il cervello? sempre che ci sia
19849284
@Valchiria03 scrive: :Quando non avete argomenti per pietosire le persone chi difende la sinistra pidiota si da hai sensi di...
Risposta
16/06/2018 12.50.52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Valchiria03 Valchiria03 16/06/2018 ore 12.52.02
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

DIMENTICHIAMO NEL DIRE CHE STIPENDI ED PENSIONI IN FRANCIA , GERMANIA , OLANDA SVEZIA INSOMMA IN QUASI TUTTI I PAESI DELL'EUROZONA SONO I DOPPI DEI NOSTRI, Sè NO IL TRIPLO %-) :many :many
Valchiria03 Valchiria03 16/06/2018 ore 12.53.49
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Ma al mattino quando ti alzi lo metti in funzione il cervello? sempre che ci sia

SEMPRE ATTIVO , :hehe SOLO CHE QUANDO LEGGO PERSONE COME TE IN QUESTO FORUM, MI VA IN TILT PER TUTTE LE STUPIDAGGINE CHE ANDATE SCRIVENDO VOI PIDIOTI %-) :many :many
FaceLikeThe.Kiulo FaceLikeThe.Kiulo 16/06/2018 ore 12.53.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

l'importazione di manodopera a costo di lavoro basso danneggia i lavoratori italiani.
quindi, sentamme', fai a meno delle angurie raccolte dai negri.
fai un favore alla nazione.
:-)))
19849288
l'importazione di manodopera a costo di lavoro basso danneggia i lavoratori italiani. quindi, sentamme', fai a meno delle angurie...
Risposta
16/06/2018 12.53.53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 12.54.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Valchiria03 scrive:
DIMENTICHIAMO NEL DIRE CHE STIPENDI ED PENSIONI IN FRANCIA , GERMANIA , OLANDA SVEZIA INSOMMA IN QUASI TUTTI I PAESI DELL'EUROZONA SONO I DOPPI DEI NOSTRI, Sè NO IL TRIPLO

Ma tutto quello che dice che centra con il post
Valchiria03 Valchiria03 16/06/2018 ore 12.56.31
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Ma tutto quello che dice che centra con il post

DAVVERO RISPONDEVO :hehe AL COSTO DELL ANGURIE, MA TU LEGGI COSA VANNO SCRIVENDO GLI ALTRI INTERLOCUTORI OPPURE APPENA LEGGI IL MIO NIK TI ACCENDONO TUTTE LE LAMPADINE... %-) :many :many
Valchiria03 Valchiria03 16/06/2018 ore 12.59.14
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

MA COME LE PERSONE BIANCHE IN ESTATE SPENDONO UN SACCO DI SOLDI PER AVERE LA PELLE NERA, ED QUI VOGLIAMO FARNE UN DRAMMA CHI NASCE NERA %-) :many :many :many
Valchiria03 Valchiria03 16/06/2018 ore 13.00.55
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

%-)
FaceLikeThe.Kiulo FaceLikeThe.Kiulo 16/06/2018 ore 13.09.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

bene.
vedi che non e' un problema procurarsi le angurie?
pure senza negri schiavizzati
:-)))
Hanserat Hanserat 16/06/2018 ore 13.11.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

Nessuno ha Alcun merito essere nati bianchi e in Italia.
Ma chi è nato bianco e in Italia ha una colpa ... Non è musulmano.
Valchiria03 Valchiria03 16/06/2018 ore 13.20.11
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Agatapiu : I PIDIOTI , NON PER NULLA APPARTENGONO ALLA VECCHIA MONNEZZA POLITICA :hehe , QUESTI Sò RIMASTI ALLA FALCE ED IL MARTELLO %-) :many
JJSlide JJSlide 16/06/2018 ore 13.49.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 :

Guarda che il nostro "culo" ce lo siamo guadagnati con centinaia di anni di guerra e milioni di morti. I negri trovino la loro strada se ci riescono, troppo facile venire qui con la (poca) pappa pronta
19849350
@Gio.1947 : Guarda che il nostro "culo" ce lo siamo guadagnati con centinaia di anni di guerra e milioni di morti. I negri...
Risposta
16/06/2018 13.49.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 14.04.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@JJSlide scrive:
Guarda che il nostro "culo" ce lo siamo guadagnati con centinaia di anni di guerra e milioni di morti. I negri trovino la loro strada se ci riescono, troppo facile venire qui con la (poca) pappa pronta

Certo con la guerra che Mussolini fece in Africa
JJSlide JJSlide 16/06/2018 ore 14.22.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 : studia un po', la storia italiana non dura 50 anni... Lo so che leggere è difficile, ma provaci.
Attilio60 Attilio60 16/06/2018 ore 14.35.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Certo con la guerra che Mussolini fece in Africa


Guardi che in Eritrea e Abissinia (Etiopia) la popolazione ancora GODE dei benefici del ventennio....
amicotuo913 amicotuo913 16/06/2018 ore 14.40.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@hostimmaginist :
Premesso che non si comprende a chi ti rivolgi, ho visto il filmato e lo considero semplicemente come una ragionevole fotografia della situazione.
La soluzione, come ho scritto altre volte, stà nell'iniziare e proporre una ridistribuzione del reddito, non in senso puramente economico, ma sotto forma di restituzione e sviluppo di tecnologie, opere, azioni, cultura da promuovere in quei luoghi.
Se loro stessero appena bene, probabilmente non rischierebbero la vita per attraversare l'Africa ed il mare, attratti dal paradiso terrestre rappresentato dalle nazioni occidentali.
19849408
@hostimmaginist : Premesso che non si comprende a chi ti rivolgi, ho visto il filmato e lo considero semplicemente come una...
Risposta
16/06/2018 14.40.41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 17.14.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
Premesso che non si comprende a chi ti rivolgi, ho visto il filmato e lo considero semplicemente come una ragionevole fotografia della situazione.
La soluzione, come ho scritto altre volte, stà nell'iniziare e proporre una ridistribuzione del reddito, non in senso puramente economico, ma sotto forma di restituzione e sviluppo di tecnologie, opere, azioni, cultura da promuovere in quei luoghi.
Se loro stessero appena bene, probabilmente non rischierebbero la vita per attraversare l'Africa ed il mare, attratti dal paradiso terrestre rappresentato dalle nazioni occidentali.

Caro amicoto913 combattere contro l'ignoranza è guerra persa in partenza, hai voglia a parlagli dei massacri che l'occidente ha fatto e continua a fare (anche se glielo dimostri, lo negheranno). per loro non esiste un occidente sanguinario.
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 17.15.43 Ultimi messaggi
c.hicca44 c.hicca44 16/06/2018 ore 17.27.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@giorgio60 : finalmente l'hai detto. la penso così anch'io
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 17.36.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Alfan.noo scrive:
nessuno ha fatto 6 al suoperenalotto. il benessere che abbiamo è frutto delle fatiche, dell'impegno e dell'ingegno nostro e dei nostri avi.

Balle hai avuto culo a nascere in Italia, nessun merito ti è dovuto
Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 18.02.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Alfan.noo scrive:
esser nato intelligente non è un merito

Ecco bravo hai finalmente capito, ora se ti ritieni di essere intelligente cerca di farne buon uso, non come hai dimostrato finora.
hostimmaginist hostimmaginist 16/06/2018 ore 20.08.39
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
Premesso che non si comprende a chi ti rivolgi, ho visto il filmato e lo considero semplicemente come una ragionevole fotografia della situazione.
La soluzione, come ho scritto altre volte, stà nell'iniziare e proporre una ridistribuzione del reddito, non in senso puramente economico, ma sotto forma di restituzione e sviluppo di tecnologie, opere, azioni, cultura da promuovere in quei luoghi.
Se loro stessero appena bene, probabilmente non rischierebbero la vita per attraversare l'Africa ed il mare, attratti dal paradiso terrestre rappresentato dalle nazioni occidentali.


per me no, questo modello lo hanno già provato ( in zimbabwe con la ridistribuzione delle terre ad esempio, una fottutissima tragedia) e sono andati peggio di prima perchè la società non è in grado di competere con le altre nazioni più sviluppate. anche se sembra un'idea da super comunista per me oggi è l'unica strada quella del comunismo, servono 15 anni di super nazionalismo alla kim jong hun per capirci in modo da creare l'ossatura della società industriale per poi aprire progressivamente all'estero e al mercato libero.
la cina ha fatto così dal 78 al 92 e i risultati sono quelli che sono, anche oggi non si vota ma non gliene frega un cazzo a nessuno visto che il partito ha sempre fatto gli interessi della collettività con risultati strabilianti. secondo me è quello che sta succedendo anche in corea del nord nonostante le fantasiose narrazioni del giornalismo, da comunisti hanno innalzato di molto il livello tecnologico del paese e adesso che sono pronti aprono all'estero perchè sono in grado di affrontarlo.

Gio.1947 Gio.1947 16/06/2018 ore 21.28.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@hostimmaginist scrive:
per me no, questo modello lo hanno già provato ( in zimbabwe con la ridistribuzione delle terre ad esempio, una fottutissima tragedia) e sono andati peggio di prima perchè la società non è in grado di competere con le altre nazioni più sviluppate. anche se sembra un'idea da super comunista per me oggi è l'unica strada quella del comunismo, servono 15 anni di super nazionalismo alla kim jong hun per capirci in modo da creare l'ossatura della società industriale per poi aprire progressivamente all'estero e al mercato libero.
la cina ha fatto così dal 78 al 92 e i risultati sono quelli che sono, anche oggi non si vota ma non gliene frega un cazzo a nessuno visto che il partito ha sempre fatto gli interessi della collettività con risultati strabilianti. secondo me è quello che sta succedendo anche in corea del nord nonostante le fantasiose narrazioni del giornalismo, da comunisti hanno innalzato di molto il livello tecnologico del paese e adesso che sono pronti aprono all'estero perchè sono in grado di affrontarlo.


L'unica speranza è:

La soluzione ottimale sarebbe un piano Marshall (ufficialmente chiamato piano per la ripresa europea ("European Recovery Program") a seguito della sua attuazione, fu uno dei piani politico-economici statunitensi per la ricostruzione dell'Europa dopo la seconda guerra mondiale.) Cosi come gli stati uniti hanno aiutato l'Europa a RINASCERE, tutti i popoli del mondo dovrebbero contribuire alla NASCITA dell'Africa, se ciò non avverrà saranno cazzi acidi per le generazioni future. Oggi sono centomila domani saranno milioni e li fermerai solo con una bomba atomica

NON CI SONO ALTRE SOLUZIONI O LI AIUTIAMO A SVILUPPARSI O SUBIREMO UN INVASIONE SENZA PRECEDENTI
hostimmaginist hostimmaginist 16/06/2018 ore 22.23.35
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 : lo sanno anche i sassi cos'è il piano marshall, non serve che continui a scriverlo, comunque secondo me non può funzionare oggi, il mondo è molto diverso da quello del 50.
non si può sperare che l'africa possa competere in un mercato di libero scambio anche buttandogli tonnellate di soldi dentro, la società non è pronta e sarebbe solo l'ennesimo spreco che per di più disintegrerebbe l'economia interna. bisogna unirla e isolarla in modo che non debba competere con nessuno, rafforzare le istituzioni e farla crescere industrialmente e solo poi aprirla.
amicotuo913 amicotuo913 17/06/2018 ore 01.52.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@hostimmaginist :
Non condivido.
Il comunismo od il capitalismo se applicati in paesi ora come ora dissanguati, non possono portare benefici. Ci sono ampi studi e ricerche in merito alla possibilità di sviluppo dei paesi periferici e tutte sfociano in una unica soluzione. i paesi devono essere aiutati a fondo perso, almeno come fase iniziale. Vediamo due situazioni estreme (per dire opposte):
-Paese periferico povero, essenzialmente agricolo: Questo paese non potrà mai, con l'esportazione, crescere, perchè i guadagni derivanti da tale attività saranno vanificati dal costo dei macchinari necessari per incrementarla e che lui è costretto ad importare. (questo detto come "succo", per spiegarlo bene ci vorrebbe troppo)
-Paese potenzialmente ricco (petrolio): è noto che il mercato dell'energia sia in mano a poche multinazionali e che il prezzo del greggio NON E' DETTATO dall'OPEC o dalla scarsità od abbondanza della materia prima, ma bensì da tre fattori; il primo è l'allineamento del prezzo ai costi di estrazione del greggio più "difficile", attualmente l'estrazione mediante frantumazione, che è pari ai 100 dollari a barile, contro i pozzi del medio oriente dove si estrae a massimo 8-10 dollari/barile. Ovviamente le multinazionali (le 7 sorelle + una) si adeguano al costo più alto (in breve, comprano quello da 8 e lo vendono come se fosse quello da 100...mica sono sceme). Il secondo è che il prezzo spot, ovvero quello immediato di transazione reale sulla quantità non fà testo, mentre il prezzo determinante è quello a termine, ovvero basato sulle "previsioni" di costo, del tutto emozionali ed arbitrarie. Il terzo è che i due poli di trattazione del costo sono nei paesi centrali, (USA e GB), infatti l'OPEC non ha mai avuto un effettivo potere di governance in tali costi ed il suo listino è semplicemente non preso in considerazione. Peraltro i paesi produttori, che vivono di percentuali sull'estrazione, sono ben contenti del fatto (ovvero che comprino principalmente il loro petrolio); si "accontentano" (per così dire)di questo perchè intanto nessun paese produttore potrebbe gestire in proprio le tre fasi della catena: ricerca/estrazione - trasporti - raffinazione/commercializzazione.
Per arrivare al punto, gli enormi guadagni derivati dall'estrazione (petroldollari) sono finiti in mano a pochi, che non li hanno usati ritornandoli ai propri popoli, ma bensì investendoli nei mercati azionari stranieri, tant'è che attualmente notevole parte del debito USA è in mano ai paesi mediorientali.
(Anche qui...queste sono brevissime note..)
Sussistono poi almeno altri due fatti essenziali: uno è che l'Africa è il paese che negli ultimi 40 anni ha avuto una grande e selvaggia urbanizzazione,(incremento stimato 43%) il che ha portato una migrazione interna dalle campagne alle città, creando suburbi urbani paurosi e l'impoverimento delle campagne stesse, l'altro sono le mutate condizioni climatiche che stanno progressivamente incrementando condizioni di desertificazione notevoli.
In altri termini: se non si decide in fretta di andare in quei paesi ed insegnare loro...e per "loro" intendo la popolazione, implementando sì le autorità, ma senza renderle unico corrispondente,....sembra che dobbiamo aspettarci nei prossimi decenni esodi dell'ordine di 750 Ml di persone; se ne stimano 500 dal continente africano e 250 dal medio oriente...e spero che siano stime pessimistiche).
bl.oodytheripper bl.oodytheripper 17/06/2018 ore 02.24.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha


se in certe aree della terra non riescono ad uscire da un sistema tribale,se non riescono ad imporre un sistema economico di sostentamento e di sviluppo,se non riescono ad avere nessuna apertura a livello di diritti umani,se non riescono a rendersi indipendenti dal potere teocratico,se sono migliaia di anni indietro rispetto alle altre economie in giro per il mondo la colpa non puo' essere necessariamente sempre di altri...

si...c'e' stata la colonizzazione...va bene...ma minchia...facciano qualcosa per loro stessi per cambiare.


Non mi voglio arrabbiare prima di dormire.

Cominciamo dall'inizio. Quante nazioni ci sono in Africa? Nazioni africane, non quelle fatte con la squadra per spartire i giacimenti tra nazioni europee.

Gli Stati dell'Africa generalmente riconosciuti sono 54; ad essi si possono aggiungere il Sahara Occidentale e il Somaliland, solo parzialmente riconosciuti
In realtà, le nazioni africane sono oltre un milione seicentomila ( alcune oggi estinte) , la maggior parte in guerra con le vicine ed incorporate nelle nazioni artificiali create dai colonizzatori. Questo è il primo problema grave.

A causa del primo problema se ne sviluppava un secondo, delle guerre interne, che i colono domavano eliminando l'intellighentia dei contendenti. Ripetuto per generazioni, ha privato tutte le nazioni africane di una classe dirigente, tranne alcune di cui le altre avevano palese paura, tipo Masai e Zulu, pensa ai tempi della prima guerra mondiale discuteva lo stato maggiore inglese su armare o meno i Masai per usarli contro i tedeschi. la mozione non passo, perché il capo di stato maggiore
disse: Io non ho alcun motivo che mi impedisca di dare le armi ai Masai. Ma una volta finita la guerra , chi va a riprenderle??? Le armi non furono date.Anche se la cosa costò anni di guerra in Africa su di un terreno favorevole ai tedeschi.


Ora risanare questo vorrebbe dire dilaniare la struttura politica e sociale precariamente messe in piedi. Lasciarla così , significa continuare a far nascere centinaia di guerre interne , di cui, il popolo europeo e salvini, non hanno notizia perché non conoscono il primo dei problemi.

Poi c'è il secondo problema. Ogni nascita dimezza il terreno di proprietà della famiglia. con otto o 10 figli, è chiaro che non resta terreno neanche per la casa. Dove va questo surplus di abitanti?
Non è dato sapere.

Poi c'è il terzo problema, noi vendiamo loro armi, per combattere le guerre e , chi vince, ci paga in materie prime. Che non vanno a beneficio del contesto.

Il quarto problema sono i nostri progetti da rapina , il Sudan, a cui sono stati venduti trattori da risaia. In Sudan, dove piove, forse ogni tre anni.

Poi ci sono il lago vittoria ed i persici del Nilo ( sono le cernie che mangiate al ristorante, se non sono i persici , siete inguaiati, è il pesce vietnamita ancora imbevuto di agente arancio.)e c'è il lago Tana, distrutto da un impianto di congelamento del pesce studiato per funzionare in Finlandia.


Insomma, le nostre colpe ci sono e manca la voglia di mettere rimedio.
fate quello che volete, quelli verranno in europa. Quanti milioni ne potete uccidere senza perdere la faccia? fa nulla ,ce ne sono di più. Ed il tempo è dalla loro , tra trenta anni saranno sei miliardi, cinque volte più dei cinesi ed un milione di volte più incazzati. Come li vorreste fermare, come Bisanzio, negoziando???? O quanti ne potete uccidere senza diventare la gestapo moderna???
In nessun caso, li fermerete.Ditelo a salvini dopo che ha mangiato.
19849610
se in certe aree della terra non riescono ad uscire da un sistema tribale,se non riescono ad imporre un sistema economico di sost...
Risposta
17/06/2018 2.24.30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
hostimmaginist hostimmaginist 17/06/2018 ore 08.34.35
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
Non condivido.
Il comunismo od il capitalismo se applicati in paesi ora come ora dissanguati, non possono portare benefici. Ci sono ampi studi e ricerche in merito alla possibilità di sviluppo dei paesi periferici e tutte sfociano in una unica soluzione. i paesi devono essere aiutati a fondo perso, almeno come fase iniziale. Vediamo due situazioni estreme (per dire opposte):
-Paese periferico povero, essenzialmente agricolo: Questo paese non potrà mai, con l'esportazione, crescere, perchè i guadagni derivanti da tale attività saranno vanificati dal costo dei macchinari necessari per incrementarla e che lui è costretto ad importare. (questo detto come "succo", per spiegarlo bene ci vorrebbe troppo)
-Paese potenzialmente ricco (petrolio): è noto che il mercato dell'energia sia in mano a poche multinazionali e che il prezzo del greggio NON E' DETTATO dall'OPEC o dalla scarsità od abbondanza della materia prima, ma bensì da tre fattori;

...

(Anche qui...queste sono brevissime note..)
Sussistono poi almeno altri due fatti essenziali: uno è che l'Africa è il paese che negli ultimi 40 anni ha avuto una grande e selvaggia urbanizzazione,(incremento stimato 43%) il che ha portato una migrazione interna dalle campagne alle città, creando suburbi urbani paurosi e l'impoverimento delle campagne stesse, l'altro sono le mutate condizioni climatiche che stanno progressivamente incrementando condizioni di desertificazione notevoli.
In altri termini: se non si decide in fretta di andare in quei paesi ed insegnare loro...e per "loro" intendo la popolazione, implementando sì le autorità, ma senza renderle unico corrispondente,....sembra che dobbiamo aspettarci nei prossimi decenni esodi dell'ordine di 750 Ml di persone; se ne stimano 500 dal continente africano e 250 dal medio oriente...e spero che siano stime pessimistiche).


non ha manco un filo logico questo pippone e non c'entra nulla con quanto dicevo.
loro secondo me non dovrebbero esportare proprio nulla se non un minimo di materie prime a loro inutili, come oro diamanti e puttanate varie giusto per avere un minimo di liquidità per le operazioni di stato ma l'ideale per la massa sarebbe creare un mercato chiuso interno. c'è una miliardata di persone in africa, non è che siano poche per fare un'economia non credi? a cosa serve lavorare con l'estero?
se loro facessero solo un mercato interno come stati uniti d'africa la loro moneta potrebbe valere quello che si vuole e cioè poco/niente al cambio con le valute straniere ( anche oggi la cina ha un cambio ridicolo considerando il paese) ma all'interno del paese avrebbe il suo normale valore, la gente commercerebbe e lavorerebbe e si creerebbe un'economia che sulla carta varrebbe poco ma che comunque permetterebbe a tutti di vivere. solo poi, quando il sistema diventa ben strutturato si può iniziare a lavorare di scambio con l'estero, la stessa cina prima del 92 esportava zero.
se si danno soldi o merce a fondo perduto si ottiene paradossalmente l'effetto opposto, aumenta l'inflazione e allo stesso tempo si uccide l'economia generando ancor più miseria. se gli mandi i trattori quello che vende trattori chiude, il meccanico che li ripara pure, se gli mandi cibo la gente non va più al mercato etc etc etc.
non sono io che lo dico ma famosi economisti, ce n'è una che gira il mondo ripetendolo in continuazione e ha scritto pure un libro ( la carità che uccide ) sostenendo che con più gli mandiamo soldi e con più diventano poveri, solo dal mondo con le collette di beneficenza gli arrivano 50 miliardi l'anno di fondi privati e il tasso di povertà cresce incessantemente.

amicotuo913 amicotuo913 17/06/2018 ore 09.53.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@hostimmaginist scrive:
se si danno soldi o merce a fondo perduto si ottiene paradossalmente l'effetto opposto, aumenta l'inflazione e allo stesso tempo si uccide l'economia generando ancor più miseria


Forse non mi sono spiegato.
Verissimo quello che dici tu, infatti è quello che NON BISOGNA FARE. Se ho detto che bisogna intervenire mandando loro soldi od aiuti vari, fini a se stessi, me ne scuso...ma credo di avere scritto che bisogna aiutarli trovando la maniera di farli "crescere", con scuole, organizzazione agricola, industriale e quanto altro.
In pari, anche noi dovremmo cercare di capire la situazione e premere sui nostri governi affinchè si attivino in tal senso e forse questa è cosa più difficile ancora, perchè tutto quello che abbiamo è da noi considerato "diritto acquisito" e credo che per nulla al mondo qualcuno di noi sia risposto a rinunciare a qualcosa.
Che poi loro (la popolazione) riescano da soli e partendo da sottozero a costruire in tempi non biblici una ragionevole e pagante economia, è semplicemente un sogno; se vuoi crederci e così lavarti le mani del problema, fallo pure.
Noi, forti di tutta la nostra cultura, di secoli di storia scritta e verificabile, del nostro sistema giudiziario e legale, delle nostre consapevolezze e quanto altro, neppure riusciamo a toglierci di torno od eliminare i politici corrotti, gli sfruttamenti nel lavoro, una scuola che non funziona o creare una base economica europea valida per tutti....nemmeno la spazzatura riusciamo a raccogliere e gestire!
E tu vorresti che loro, da soli, senza aiuti economici, senza tradizioni industriali, senza niente di niente, chiudendosi nei loro confini, passassero dalla condizione di stato pre-agricolo, magari devastato da guerre di potere, ad una di stato autonomo,autosufficiente ed industrializzato?
(ehmm...chiedo scusa per questo mio secondo "pippone" ed ancora di più per la sua probabile mancanza di un filo logico))
hostimmaginist hostimmaginist 17/06/2018 ore 10.30.14
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
e economica europea valida per tutti....nemmeno la spazzatura riusciamo a raccogliere e gestire!
E tu vorresti che loro, da soli, senza aiuti economici, senza tradizioni industriali, senza niente di niente, chiudendosi nei loro confini, passassero dalla condizione di stato pre-agricolo, magari devastato da guerre di potere, ad una di stato autonomo,autosufficiente ed industrializzato?
(ehmm...chiedo scusa per questo mio secondo "pippone" ed ancora di più per la sua probabile mancanza di un filo logico))

beh, gli servirebbe un sostegno politico e dirigenziale ma non è una questione di soldi, i soldi sono solo carta se non commerci con altri paesi e la loro popolazione ha una massa critica adatta a fare quello che ha fatto la cina.
non ti sto proponendo qualche strana e mirabolante teoria utopica, ti dico di fotocopiare sputato quello che hanno già fatto nel 78 là, nel giro di 14 anni (78-92) da contadini alla fame erano già alla fase 2 e cioè all'apertura, poi nel giro di 21 anni (2013) sono diventati la prima economia del mondo, tra altri 20 anni non oso immaginare dove saranno, ci stanno asfaltando senza manco darci il tempo di rendercene conto.

shenzhen 1978-2014

amicotuo913 amicotuo913 17/06/2018 ore 15.02.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@hostimmaginist :
Non è per alimentare una sterile diatriba....ma non credo che sia possibile paragonare la Cina con un insieme di stati e staterelli allo sbando.
1) per quanto statiche, la Cina ha tradizioni storiche molto solide ed univoche.
2) La cina ha goduto di indipendenza e pochissimo sfruttamento esterno per secoli, contrariamente all'Africa ed al Medio Oriente
3) La cina ha goduto di capi che, nel bene o nel male, hanno potuto dare un'indirizzo socio economico univoco e preciso, anche perchè basato ed agevolato dall'unità del paese.
4) Il processo di evoluzione che tu citi è iniziato ben prima del 78, affondando le sue radici nella situazione ante Mao, per passare attraverso il suddetto Mao e la sua "rivoluzione culturale" ed ancora dopo alla valorizzazione dell'industria ed alla trasformazione (volontaria) di contadini in operai; tutte cose attuate grazie ad almeno 3 condizioni: la presenza di un partito unico e dei suoi indirizzi socio-politici, l'esistenza di un radicato sentimento nazionale, il carattere intrinseco dei cinesi.
La "rivoluzione culturale", giusta o sbagliata che sia, per il popolo è stata il motore del cambiamento, ed è costata un prezzo altissimo in milioni di morti, prezzo che è stato possibile pagare grazie alla fede cieca in una ideologia univoca, cosa del tutto inesistente nella pluralità di stati africani, per cui è impensabile (e ti cito) "fotocopiare sputato quello che hanno già fatto nel 78 là".
Per il futuro della Cina..staremo a vedere; anche lì si avvertono già adesso i primi problemi dell'industrializzazione selvaggia; finito od in esaurimento il drenaggio di mano d'opera a basso costo dalle campagne, iniziano anche da loro i noti problemi: inquinamento, esigenze dei lavoratori, confronti col resto del mondo, diritto al benessere etc.etc. Certamente godranno ancora per molti anni dell'impulso dato/avuto ed avranno molti ritorni dalla "via della seta", dove stanno investendo cifre enormi prese dal surplus economico del loro reddito (nota: investimenti alternativi al riversarlo subito sul popolo).
In architettura si dice che ogni cambiamento negli stili passi attraverso una fase di rigetto completo di quello precedente: si combatte uno stile troppo ornato promuovendo l'esatto opposto, ovvero edifici come scatole da imballaggio, per poi trovare un compromesso tra l'uno e l'altro. Anche i capi cinesi dovranno mediare tra le varie esigenze interne, esterne, economiche ed industriali...staremo a vedere.
amicotuo913 amicotuo913 17/06/2018 ore 15.13.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@bl.oodytheripper :
Cito: "se in certe aree della terra non riescono....."
Condivido pienamente la tua esposizione....ma mi sorprende come dal quarto capoverso in poi contesti i tuoi primi due, con motivazioni peraltro più che giuste.
Alla tua domanda in chiusura del post, risponderei che l'unica soluzione è fare in modo che non abbiano interesse a venire qui; vero che sarebbe una soluzione con tempistiche generazionali, ma vero anche che se avessimo iniziato 40 anni addietro...
hostimmaginist hostimmaginist 18/06/2018 ore 08.30.45
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 : ma basta disegnare scatole da scarpe, il razionalismo è uno stile di 100 anni fa... :nonono
comunque la cina non è così coesa come dici, parlano svariate lingue al suo interno e anche il giappone fino al 45 ne aveva dei pezzi. il 78 che ho messo è stato l'anno in cui hanno dato inizio a questo progetto economico, quello che è successo prima ha prodotto le condizioni per attuarlo e ovviamente in africa bisognerebbe crearle, ma oggi penso che sia molto più semplice e rapido farlo adesso che non ai tempi pre mass media. anche la comunità europea così com'è oggi ( sì, lo so che è un derivato della ceca ma adesso siamo in 20) è stata fatta sostanzialmente in un battito di ciglia e senza conflitti proprio grazie lle comunicazioni, sono convinto che in africa se ci si mettesse mezzo mondo sarebbe velocissimo da attuare.
il problema di tutto questo è che soprattutto agli stati uniti questo modello non piace, si andrebbe incontro a un mondo diviso in 2 e cioè usa+eu+australia+giappone vs tutti gli altri che alla lunga ci travolgerebbero, ma è un dato di fatto che il capitalismo privato e la democrazia liberale non sta reggendo il confronto contro il loro socialismo avanzato, qui o si corre ai ripari subito oppure faremo la fame tra non molti anni.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 18/06/2018 ore 17.03.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Alcun merito essere nati bianchi e in Italia
Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
Se fossimo nati neri ed Africani, oggi ad essere sui gommoni saremmo noi
Verità scomoda da accettare


Non insultare i nostri morti !

Poniti altre domande sempre se non sono troppo difficili da comprendere.
Mi pare di capire che non capiate l'evoluzione, il rinnovamento, i cambiamenti, i diritti ottenuti fatti da lotte e manifestazioni, ma anche tramite le rivoluzioni e le guerre fate dai nostri nonni, padri e madri.
Chi non possiede abbastanza levatura per concepire qualche riflessione, ripete come un pappagallo ciò che altri dicono o ripetono.

Leggete e ascoltate soltanto i giornali su cui intervengono leader untuosi e falsi e delle vera solidarietà se ne fregano.
Vi fermate soltanto sullo sfruttamento fatto dagli occidentali (stra-ripetuto dai vostri leader) fin da quando andarono a possedere terre in Africa... ma non dite o scrivete mai una frase, una sola parola, verso i nuovi "marpioni" (tipo i cinesi, ma non sono i soli, persino gli ungheresi stanno acquistando terre del continente nero) i quali stanno comprando a suon di dolloroni distese immense di terreni africani.

Siete incapaci di dire o scrivere qualche frase compiuta verso quei dittatori negri che ancora oggi schiavizzano i loro simili.
Dittatori pagati da chi ? Lo sapete? quali verità conoscete? Quelle raccontate da altri.

Se noi bianchi, oggi, stiamo come stiamo, (bene o male) è proprio grazie alle generazioni passate che si sono fatte un culone grande come il nostro Paese e sono morte per farci vivere con dignità.
Noi, invece, quei diritti acquisiti con lotte e manifestazioni pacifiche, ce li siamo fatti rubare e le generazioni future ci "ringrazieranno" sicuramente !
In ogni epoca, in un modo o nell'altro, gli italiani prima e dopo l'unità d'Italia, hanno cercato di ribellarsi dall'invasore, gli africani cosa hanno fatto da più secoli ??

Non una parola spendete sulle mutilazioni di bambini albini fatti da pazzoidi negri perstiziosi e ignorantissimi. Neri, non bianchi.
Ancora non avete compreso che essi posseggono un'altra mentalità, diversissima dalla nostra... che su 100 immigrati, forse una ventina riusciranno ad integrarsi, ad accettare le nostre regole, le nostri leggi. La loro religione, qualunque essa sia, non la mollano di certo come stanno facendo invece molti italiani ma soprattutto gli antitaliani.

In Angola, gli uomini non fanno una mazza, girano in bici o in motorino tutto il giorno mentre le donne, sfacchinano e sfornano figli fino ad esaurirsi.... fino a morirne.
E questo succede in moltissimi altri paesi africani e pakistani... tanto, morta una, se ne fanno un'altra. A 40 anni, molte donne, possedute da vecchi che erano ancora fanciulle, sono già vecchie e rinsecchite. Ma questi fatti, non fanno molta notizia come non fanno notizia le numerosissime donne africane e quelle dei paesi dell'est, accolte nei centri di violenza perchè maltrattate e pestate senza pietà proprio da coloro che volete accogliere a braccia aperte.

Mi sovvien il pezier che, le donne di chatta.it, quelle che si lanciano ferocemente contro Salvini, inconsciamente o cosciamente difendono questa antichissima mentalità. A quanto pare, se ne fregano delle donne africane, dell'infibulazione, delle violenze perpetrate dai negri sulle proprie donne e bambini... violenze fatte soprattutto dai marocchini !!

Non sento né le vedo lanciarsi in una campagna contro i dittatori africani ad esempio... oppure, contro chi finanzia questi dittatori ! O contro chi finanzia il rastrellamento e la reclusione di giovani facendoli lavorare a basso costo, oppure, buttandoli nelle braccia della malavita.

Lo sai, vero, che veri profughi si sono feramati al misero 2,3% ?? tutti gli altri, chi sono? Da dove vengono? Perchè mentono quando si chiede loro le proprie generalità?
Perchè mentono sull'età? Molti non erano minorenni e lo si è scoperto molto dopo.
Perchè i miliardi di euro spesi nel nostro Paese, non vengono spesi in quei paesi dove la povertà è oltre ogni limite immaginabile???
Ti pare che muoiano tutti di fame o di caldo?
Ti pare siano tutti scheletrici, emaciati, feriti da pallottole vaganti coloro che scendono dalle barchette ??

Ripeto: non insultare i nostri morti.
Ciò che abbiamo, ce li siamo guadagnati con il lavoro e con il sangue e il sudore dei nostri morti.


19850408
@Gio.1947 scrive: Alcun merito essere nati bianchi e in Italia Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia Se...
Risposta
18/06/2018 17.03.32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 18/06/2018 ore 18.03.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.ioccolatino111 scrive:
Ciò che abbiamo, ce li siamo guadagnati con il lavoro e con il sangue e il sudore dei nostri morti.



BALLE BALLE BALLE

Ciò che l'occidente ha se le guadagnato sulla pelle dei popoli che ha massacrato per appropriarsi delle loro ricchezze. noi facciamo guerre per le risorse energetiche che non abbiamo e facciamo di tutto per averle per consentirci di vivere bene a dispetto di altri che vivono male
Le immigrazioni avvengono sempre in modo pacifico
Mentre invece le colonizzazioni sono sempre armate. America, India e Africa sono state tutte delle colonie dell'occidente
Gli Italiani, del nord, del centro delle isole e del sud, sono a milioni che per fame sono immigrati in tutto il mondo, se vogliamo continuiamo ad ignorare questo significa negare le storia
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 18/06/2018 ore 18.28.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Gli Italiani, del nord, del centro delle isole e del sud, sono a milioni che per fame sono immigrati in tutto il mondo


BALLE UN CORNACCHIONE !
Guarda in faccia la realtà ogni tanto... grazie !
Gli italiani della passata generazione, si sono guadagnati a suon di duro lavoro e bocconi amari, tutto ciò che si sono guadagnati.
Mica sono stati alloggiati negli hotel, tuttavia, riconosco che non furono neppure create certe cooperative a finalità speculative. ;-)

Da adesso allora, non acquisterai più un anellino con brillanti, né scorrazzerai con l'auto su e giù per la Valcamonica, (è una canzone bresana) arrivato l'inverno, taglierai la legna per riscaldarti ... insomma, se ti senti responsabile del marciume che gli occidentali fecro e continuano a fare (io NON mi sento responsabile di cosa hanno fatto i francesi, gli inglesi, gli irlandesi, gli scozzesi, gli spagnoli in Africa o nelle Americhe)... inizia una nuova vita: non acquistare prodotti dalle multinazionali e datti da fare per far cessare lo sfruttamento dei negri, soprattutto, datevi da fare per far sì che le multinazionali, i governi che hanno la bocca di rana, NON ACQUISTINO IL CONTINENTE NERO da poter fare i propri porci comodi.


19850437
@Gio.1947 scrive: Gli Italiani, del nord, del centro delle isole e del sud, sono a milioni che per fame sono immigrati in tutto...
Risposta
18/06/2018 18.28.47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 18/06/2018 ore 18.38.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.ioccolatino111 scrive:
io NON mi sento responsabile di cosa hanno fatto i francesi, gli inglesi, gli irlandesi, gli scozzesi, gli spagnoli in Africa o nelle Americhe)


Hai dimenticato quello che hanno fatto gli Italiani con Mussolini in Africa
c.hicca44 c.hicca44 18/06/2018 ore 18.49.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.ioccolatino111 : ecco, quando ho scritto che il discorso è un tantino più ampio.....eccolo qui il discorso. grazie per aver avuto la voglia di farlo
19850442
@c.ioccolatino111 : ecco, quando ho scritto che il discorso è un tantino più ampio.....eccolo qui il discorso. grazie per aver...
Risposta
18/06/2018 18.49.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 18/06/2018 ore 18.54.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Hai dimenticato quello che hanno fatto gli Italiani con Mussolini in Africa


Ti riferisci alla Campagna dell'Africa Italiana del 1936?

All'epoca io ancora non ero nata, mio padre aveva 2 anni e mia madre un anno.
Non hanno fatto alcun male agli africani ;-)
19850443
@Gio.1947 scrive: Hai dimenticato quello che hanno fatto gli Italiani con Mussolini in Africa Ti riferisci alla Campagna...
Risposta
18/06/2018 18.54.58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
66lauretta 18/06/2018 ore 19.21.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.ioccolatino111 :
Il concetto di questo 3D è un po' diverso
Estremizzando ti faccio un esempio, è un mio pensiero
La sera in cui Papa Francesco è arrivato a Rio, a Londra, è nato il principe ereditario della corona inglese, era il 22/07/13.
la trasmissione che raccontava l'arrivo di Francesco, fu interrotta per dar conto dei natali del pargolo reale.
Io ho pensato, guarda il papa è a Rio, nelle cui favelas oggi saranno nati diversi bimbi pensa la differenza.
Bene la domanda è:
Che meriti ha il principino per aver avuto la fortuna di nascere in una famiglia reale e che colpe hanno i bimbi nati più o meno nello stesso tempo in favelas?

Certo uno può dire ma chi se ne frega!
Ok se questo è quel che pensi va benissimo, ma la domanda resta
19850462
@c.ioccolatino111 : Il concetto di questo 3D è un po' diverso Estremizzando ti faccio un esempio, è un mio pensiero La sera in...
Risposta
18/06/2018 19.21.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
c.hicca44 c.hicca44 18/06/2018 ore 19.43.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 : questo personaggio in effetti usa un linguaggio tremendo e illeggibile . però insomma è anche vero che son secoli che per far mangiare i bambini le mamme dicono "ehhhh se i bambini dell'africa avessero quello che non vuoi mangiare!!!" . ok mamme date ai bambini dell'africa quello che io da bimba non volevo mangiare ma pensiamo al fatto che nel frattempo ci siamo "leggermente" evoluti. i bambini verso cui io dovevo sentirmi tanto in colpa sono diventati già bisnonni . perchè sono poveri ma quanto a riprodursi non li batte nessuno .
19850509
@amicotuo913 : questo personaggio in effetti usa un linguaggio tremendo e illeggibile . però insomma è anche vero che son secoli...
Risposta
18/06/2018 19.43.23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 18/06/2018 ore 19.51.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.ioccolatino111 :

Alcun merito essere nati bianchi e in Italia
elencami quali sono i tuoi meriti di essere nata in Italia
Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
é stata una tua scelta di voler nascere in Italia oppure hai avuto culo a nascere in Italia
Se fossimo nati neri ed Africani, oggi ad essere sui gommoni saremmo noi
Sei sicura al 100% che se fossi nata in Africa non saresti anche tu su quei barconi per sfuggire alle guerre o alla fame
Verità scomoda da accettare

Molti ammirano Trump per come sta governando l'immigrazione chi gli è contro è Melania Trump La quale ha detto queste testuali parole
"Non si governa solo con le leggi, ma anche con il cuore"

http://www.repubblica.it/esteri/2018/06/18/news/usa_melania_contesta_linea_dura_di_trump_su_migranti_odioso_vedere_bimbi_separati_dai_genitori_-199274851/

Usa, Melania su migranti: "Odioso vedere bimbi separati dai genitori"
Intervento sul caso di duemila minori bloccati al confine con il Messico. Ma l'obiettivo è premere sui democratici perché accettino la riforma repubblicana delle leggi sull'immigrazione

La first lady, Melania Trump, per la prima volta interviene su una questione politica e commenta la situazione di tensione al confine col Messico. Melania "odia vedere bambini separati dalle loro famiglie e spera che entrambi gli schieramenti possano alla fine unirsi per ottenere una riforma migratoria di successo", ha dichiarato alla Cnn la sua portavoce Stephanie Grisham. Un intervento che riguarda la vicenda di duemila bimbi separati alla frontiera col Messico dai genitori entrati in modo illegale. Quello che suona come un intervento "umanitario" da parte della first lady è in realtà nel pieno solco della politica del marito, che tenta di mettere i democratici nell'angolo per costringerli ad accettare la riforma dell'immigrazione repubblicana.

Il presidente Donald Trump continua a scaricare la colpa sui democratici, richiamandoli su Twitter a impegnarsi con i repubblicani per la nuova legge per l'immigrazione. Nella prossima settimana uno dei due progetti di legge sarà messo al voto alla Camera e al Senato. E in quest'ultimo passaggio la maggioranza è appesa al filo di un solo voto di scarto).

Sulla vicenda interviene con inusuale fermezza anche un'altra first lady, Laura Bush, che sul Washington Post scrive: "Vivo in uno Stato di confine e capisco la necessità di proteggere i nostri confini internazionali, ma questa politica di tolleranza zero è crudele. È immorale. E mi spezza il cuore".

Il pugno di ferro contro i clandestini che fuggono dalle violenze dell'America centrale voluto dall'Amministrazione Trump ha suscitato riserve tra gli stessi repubblicani, indignazione tra i democratici e i leader religiosi, nonché la dura condanna dall'Alto Commissariato per i diritti umani dell'Onu, che ha denunciato la violazione dei diritti dei bambini. "Se non vogliono essere separati dai loro figli, non dovrebbero portarli", aveva ammonito cinicamente il ministro della giustizia Jeff Sessions, che recentemente ha anche escluso la violenza domestica e quella provocata dalle gang criminali come base per le richieste di asilo.

L'attorney general ha inoltre scomodato la Bibbia per giustificare la necessità di rispettare rigorosamente la legge, assecondato dalla portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders, messa all'angolo dai reporter nel briefing quotidiano come una madre di famiglia insensibile. "E' una politica immorale, atroce", ha tuonato su Twitter l'influente senatrice dem Dianne Feinstein.
amicotuo913 amicotuo913 19/06/2018 ore 00.14.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.ioccolatino111 :
Cioccolatino...diverse volte hai scritto che non ti senti e non sei responsabile di sfruttamento alcuno avverso i paesi periferici, perchè quello che hai (abbiamo) è discendente dai sacrifici dei tuoi (nostri) antenati. Penso sia necessario ed utile fare chiarezza in merito, perchè
abbiamo due livelli su cui discutere: uno personale diretto ed uno personale indiretto.
-Per quello personale diretto è apparentemente sostenibile che nessuno di noi ha responsabilità sullo sfruttamento dei paesi periferici...almeno ad una prima analisi, perchè se andiamo a ben vedere, tutte le volte che noi acquistiamo, perchè costa meno o perchè ci piace di più o per qualunque altro motivo, un oggetto prodotto in quei paesi, di fatto accettiamo e promuoviamo lo sfruttamento che magari lo ha originato.
-Per quello personale indiretto, credo che sia innegabile ammettere che molte nazioni: Francia Spagna, USA, inghilterra etc. siano diventate potenze commerciali, economiche, industriali attingendo alle risorse dei paesi conquistati e/o sfruttati; credo inutile citare i singoli casi.
Resta il fatto che i vari galeoni carichi di oro arrivati (a suo tempo) in spagna, i vari carichi di thè, di sete, di metalli, di spezie, nonchè di uomini(schiavi) pervenute nelle varie nazioni di volta in volta "potenti", hanno contribuito alla loro ricchezza ed al benessere dei loro sudditi. A noi con l'Africa è andata male, ma lo spirito che ha mosso la nostra azione di conquista non credo fosse quello di portare là benessere, bensì di portare quà ricchezze e beni che altrimenti avremmo dovuto acquistare...e quindi meglio andare là e prenderseli.
Che poi anche all'interno di queste nazioni "ricche" ci siano state e ci siano sperequazioni economiche tali da generare anche guerre interne non invalida il concetto di sfruttamento ed indebito (scusa se uso questo termine) arricchimento; indiscutibile che la gran parte di tali ricchezze siano andate magari a vantaggio di pochi, ma altrettanto indiscutibile che lo sfruttamento ci sia stato e continui ad esserci.
Neppure io mi sento personalmente responsabile di avere sfruttato nessuno...ma non posso negare che tutti i paesi ora definiti "centrali" abbiano e continuino a sfruttare i paesi periferici...e che io sono uno degli abitanti di un paese centrale.
Peraltro nel tuo post citi problemi di educazione, cultura, abitudini, usanze...tutte cose che invalidano ed impediscono un razionale sviluppo di quei paesi....e quindi sarebbero le prime da rimuovere, traguardo sicuramente NON raggiungibile mandando loro del semplice denaro, che andrebbe nelle mmani di pochi; bisogna mandare là ben altro.
Ritornando però al nostro sfruttamento personale diretto, il discorso apre ad alcune considerazioni:
ognuno di noi è giornalmente coinvolto nel dover cercare di ottenere il massimo utile con la minima spesa, ai fini dei bilanci famigliari, quindi siamo in parte giustificati nel cercare di ottenere quanto ci serve spendendo il minimo, senza chiederci da dove venga e come sia stato prodotto. Dico in parte perchè sostanzialmente è un comportamento egoistico, che privilegia la nostra necessità rispetto a quella altrui. Altra considerazione è riferita a quel "quanto ci serve" prima citato; quante cose inutili sono diventate per noi "indispensabili"? Quante cose inutili ci possiamo permettere, perchè facenti parti di società "ricche"? Ti segnalo che durante la crisi greca, l'Europa (genericamente parlando) ha sospeso le forniture di plasma sanguigno perchè la Grecia non poteva pagare..il che ha causato migliaia di morti, mentre noi (sempre genericamente parlando), o poco o tanto sguazzavamo nei telefonini, nei caffè con cornetto al mattino, nei programmi tv etc.etc....ti sembra etico?
....E comunque sia, sono ben contento di essere nato bianco.
19850710
@c.ioccolatino111 : Cioccolatino...diverse volte hai scritto che non ti senti e non sei responsabile di sfruttamento alcuno...
Risposta
19/06/2018 0.14.03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 19/06/2018 ore 00.24.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
comunque sia, sono ben contento di essere nato bianco.

anch'io sono nato bianco, ma non per questo abbiamo dei meriti
amicotuo913 amicotuo913 19/06/2018 ore 00.26.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 :
Eheheh...meriti nò, ma fortuna sicuramente tanta
amicotuo913 amicotuo913 19/06/2018 ore 12.11.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@c.hicca44 scrive:
@amicotuo913 : questo personaggio in effetti usa un linguaggio tremendo e illeggibile.......

Ehmm...in effetti non ho capito a chi ti riferisci e lasciami aggiungere che non ho neppure compreso bene lo spirito del tuo post, su due punti del quale consentimi queste precisazioni:
In merito al cibo...ancora una volta scrivo e sostengo che questo tipo di elargizioni NON SERVE A NULLA, è valido solo come intervento di tamponamento.....perchè il cibo loro devono imparare a produrselo. Se non sono capaci o non hanno le attrezzature o non sanno usarle...bisogna fornirgliele ed insegnargli ad usarle. Questo richiede personale, macchinari, trasporti, assistenza, istruzione...tutte cose che a noi costeranno ma, viste in una ottica futura, molto meno che L'assistenza a fondo perso o le spese per la gestione dell'immigrazione etc.(*)
In merito alla prolificità di quai popoli: comprendi bene che anche per questo si tratta di un fatto culturale, o di ignoranza...o di non avere altro da fare. Il problema lo si è visto anche da noi, in certe regioni ed in certi periodi...eppure eravamo enormemente più avanti di loro.
(*) In effetti il costo presunto darebbe già un ritorno immediato: i macchinari dovranno essere costruiti e prodotti nei paesi centralizzati e questo è lavoro; inoltre i governi dei paesi di produzione, quando acquisteranno tali macchinari per mandarli all'estero, pagheranno tali ditte e quindi il corrispettivo economico di tali attrezzature resterà in patria; parimenti i tecnici saranno stipendiati dai governi promotori, ma la loro retribuzione resterà in gran parte in tali paesi, meno i soldi che materialmente i tecnici spenderanno all'estero, costituendo alla fin fine una partita di giro "indolore". Ci sono poi altre considerazioni che trascuro ma è chiaro che non si tratterebbe di una pura perdita, bensì di un investimento.
Purtroppo però è tutto estremamente difficile: un governo dovrebbe spiegare alla popolazione che ha destinato un x% del PIL a tale capitolo...e qui nasce il problema: Quanti sarebbero disposti a capirne la necessità? Quanto sarebbero disposti a rinunciare, in % del proprio reddito, per finanziare tali iniziative? E poi, quante aziende, faccendieri e "mani in pasta" si arricchirebbero su queste attività? Ed ancora: con chi bisognerebbe trattare in quei paesi? E chi tutelerà i nostri tecnici? E per garantire la loro sicurezza, dovremo mandare là anche l'esercito?
....se vuoi continuo
19850874
@c.hicca44 scrive: @amicotuo913 : questo personaggio in effetti usa un linguaggio tremendo e illeggibile....... Ehmm...in effetti...
Risposta
19/06/2018 12.11.32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sanjura Sanjura 19/06/2018 ore 12.28.35
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 :

Sai che trovo la tua visione pazzescamente razzista?
Non te ne accordi perché sei intriso di cattolicesimo missionario, ma l'Africa il continente africano - ha avuto civiltà in passato , la più famosa il commercio nel corno d'africa.
Tu invece fondamentalmente pensi che siano etnie inferiori all'occidente e abbisognano del nostro pietismo. Che loro debbano crescere grazie alle nostre briciole da impastare perché diventino panini
Io no, perché l'africa è proprietaria di enormi riserve naturali e turistiche e pretendere che tutti quelli che scappano sia accolti altrove è come lasciare l'italia in balia di madia e piddini e scappare.
E' un assurdo.
La cooperazione che si auspica è cosa ben diversa dal piano marshal, e potrà essere realizzata solo con accordi forti no con l'assistenzialismo europeo o americano atto a lavar coscienze
Gio.1947 Gio.1947 19/06/2018 ore 12.58.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Sanjura scrive:
con l'assistenzialismo europeo o americano atto a lavar coscienze

Ma di quale assistenzialismo parli, il piano marchall ha consentito lo sviluppo dell'europa non è stato fatto alcun assistenzialismo come tu dici, ma almeno prima di parlare lo hai letto. A quel epoca molti europei andarono in America per studiare come creare sviluppo ed economia. Non sono cattolico e non capisco dove trovi razzismo nelle domande che ho posto.

Nessuno Alcun merito essere nati bianchi e in Italia
elencami quali sono i tuoi meriti di essere nata in Italia

Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
é stata una tua scelta di voler nascere in Italia oppure hai avuto culo a nascere in Italia

Se fossimo nati neri ed Africani, oggi ad essere sui gommoni saremmo noi
Sei sicura al 100% che se fossi nata in Africa non saresti anche tu su quei barconi per sfuggire alle guerre o alla fame

Frase per frase spiegami dove ci vedi razzismo.
Sanjura Sanjura 19/06/2018 ore 13.34.13
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
razzismo


TUO razzismo
Nel cuore del tuo ragionamento, che chi è nero è necessariamente da assistere in questo modo indegno, da portargli il missionario o le coop italiane per lo sviluppo.
Il tuo ragionamento è sentimentalmente pregnante di senso di superiorità perfettamente da te descritto e così visceralmente incompatibile con la tua etica cattolica da essere gestito con un senso di colpa.
Che vuoi APPIOPPARE alla società.
Come se ogni ogni stato potesse improvvisamente in forza di qualsiasi narrazione, affibbiasrsi colpe pregresse eterne.
Un razzismo che si manifesta pensando che i poveretti arriveranno tutti e allora bisogna Distribuire in mare poco a poco i quantitativi (Q.E.) concordati con le cooperative et simili, in concorrenza e quindi esubero rispetto alle prefetture (cerca in bandi comuni e pref :D).
Raccogliendo i più, Lasciandoli poi nei recinti a sognare altro che 3 pasti al giorno +2,5 euro e la domenica in oratorio
Rispedendo al paese o iscrivendo nella disoccupazione i virgulti venduti dalle famiglie alle tribù pagate anche dalla u.e. per intrattenerli torturati nelle carceri del deserto o periferie libiche

http://www.meltingpot.org/Libia-MSF-decine-di-rifugiati-e-migranti-feriti-nel.html#.WyjmEqf7TIV


In Libia violazioni, violenze e soprusi con il beneplacito del governo italiano e dell’UE
Ad un anno dall’accordo Italia-Libia, il nuovo rapporto di Oxfam e Borderline Sicilia raccoglie testimonianze di morte e torture

http://www.sinistra.ch/?p=7459
Quando la politica dall’accoglienza genera tensioni sociali
Pubblicato il 13 giugno 2018 in Editoriali/Europa/Internazionale/

Non sopporto l'ipocrisia della sinistra italiana.
Tutte le correnti di sinistra europee - compreso ppe che sta con lega e PD - sono imbarazzate da ciò che è emerso dalla gestione della immigrazione delegata alle amministrazioni locali piddine e di fi.
Cose che continuano, appunto pretendendo da parte della boldrini che i budget stanziati siano finalizzati.
Io invece credo che l'Africa abbia ciucciato alla grande negli ultimi 100 anni.
Ho personalmente conosciuto un imprenditore che ha lavorato con la russia e la GB in africa. Ho visto carte e documenti per cose trasportate a africanissimi perfettamente in grado di intendere e volere.
Sono scelte.
Ci sono popolazioni stupide, sottomesse ai loro dittatori che gestiscono cifre pari a PIL di stati europei, con l'aiuto delle benedizioni papali durante le visite decennali.
Come direbbe Giorgio BOCCA: E LA COLPA E' MIA ?
Sanjura Sanjura 19/06/2018 ore 13.37.43
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
In merito al cibo...ancora una volta scrivo e sostengo che questo tipo di elargizioni NON SERVE A NULLA, è valido solo come intervento di tamponamento.....perchè il cibo loro devono imparare a produrselo. Se non sono capaci o non hanno le attrezzature o non sanno usarle...bisogna fornirgliele ed insegnargli ad usarle.


IL PATERNALISMO RAZZISTA...
Sono perfettamente in grado di produrre, se vai tu ad assisterli dovrai entrare in contatto col potere locale pagando.
L'Europa deve fare accordi commerciali tarsparenti, con vincoli etici, come fa con tutti, e cosi l'ONU deve fare accordi finanziari (non di imprenditori comaschi) ma di aziende locali.
E il mercimonio di migranti deve terminare
Sanjura Sanjura 19/06/2018 ore 13.38.01
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

:bye :bye :bye
Gio.1947 Gio.1947 19/06/2018 ore 13.50.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Sanjura scrive:
TUO razzismo
Nel cuore del tuo ragionamento, che chi è nero è necessariamente da assistere in questo modo indegno, da portargli il missionario o le coop italiane per lo sviluppo.
Il tuo ragionamento è sentimentalmente pregnante di senso di superiorità perfettamente da te descritto e così visceralmente incompatibile con la tua etica cattolica da essere gestito con un senso di colpa.
Che vuoi APPIOPPARE alla società.
Come se ogni ogni stato potesse improvvisamente in forza di qualsiasi narrazione, affibbiasrsi colpe pregresse eterne.
Un razzismo che si manifesta pensando che i poveretti arriveranno tutti e allora bisogna Distribuire in mare poco a poco i quantitativi (Q.E.) concordati con le cooperative et simili, in concorrenza e quindi esubero rispetto alle prefetture (cerca in bandi comuni e pref :D).
Raccogliendo i più, Lasciandoli poi nei recinti a sognare altro che 3 pasti al giorno +2,5 euro e la domenica in oratorio
Rispedendo al paese o iscrivendo nella disoccupazione i virgulti venduti dalle famiglie alle tribù pagate anche dalla u.e. per intrattenerli torturati nelle carceri del deserto o periferie libiche

http://www.meltingpot.org/Libia-MSF-decine-di-rifugiati-e-migranti-feriti-nel.html#.WyjmEqf7TIV


In Libia violazioni, violenze e soprusi con il beneplacito del governo italiano e dell’UE
Ad un anno dall’accordo Italia-Libia, il nuovo rapporto di Oxfam e Borderline Sicilia raccoglie testimonianze di morte e torture

http://www.sinistra.ch/?p=7459
Quando la politica dall’accoglienza genera tensioni sociali
Pubblicato il 13 giugno 2018 in Editoriali/Europa/Internazionale/

Non sopporto l'ipocrisia della sinistra italiana.
Tutte le correnti di sinistra europee - compreso ppe che sta con lega e PD - sono imbarazzate da ciò che è emerso dalla gestione della immigrazione delegata alle amministrazioni locali piddine e di fi.
Cose che continuano, appunto pretendendo da parte della boldrini che i budget stanziati siano finalizzati.
Io invece credo che l'Africa abbia ciucciato alla grande negli ultimi 100 anni.
Ho personalmente conosciuto un imprenditore che ha lavorato con la russia e la GB in africa. Ho visto carte e documenti per cose trasportate a africanissimi perfettamente in grado di intendere e volere.
Sono scelte.
Ci sono popolazioni stupide, sottomesse ai loro dittatori che gestiscono cifre pari a PIL di stati europei, con l'aiuto delle benedizioni papali durante le visite decennali.
Come direbbe Giorgio BOCCA: E LA COLPA E' MIA ?

Tutto quello che dici non centra una mazza con le domande che ho fatto e che tu oltre a non averle capite ancora non hai dato una risposta.

Nessuno Alcun merito essere nati bianchi e in Italia
elencami quali sono i tuoi meriti di essere nata in Italia

Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
é stata una tua scelta di voler nascere in Italia oppure hai avuto culo a nascere in Italia

Se fossimo nati neri ed Africani, oggi ad essere sui gommoni saremmo noi
Sei sicura al 100% che se fossi nata in Africa non saresti anche tu su quei barconi per sfuggire alle guerre o alla fame

Frase per frase spiegami dove ci vedi razzismo.
c.hicca44 c.hicca44 19/06/2018 ore 18.17.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 : ecco! ammettiamo che è un'utopia. mi piace ciò che dici ma è un'utopia
1994Enrico 1994Enrico 19/06/2018 ore 19.12.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Nessuno ha
Alcun merito essere nati bianchi e in Italia
Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
Se fossimo nati neri ed Africani, oggi ad essere sui gommoni saremmo noi

E nessuno vuole rinunciare al proprio benessere, anche se "immeritato".
19851302
@Gio.1947 scrive: Nessuno ha Alcun merito essere nati bianchi e in Italia Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in...
Risposta
19/06/2018 19.12.05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 19/06/2018 ore 19.53.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@1994Enrico scrive:
E nessuno vuole rinunciare al proprio benessere, anche se "immeritato".

Quindi è giusto uccidere tutti quelli che desiderano lo stesso benessere che noi abbiamo
ma.nnaggia ma.nnaggia 19/06/2018 ore 20.02.22 Ultimi messaggi
ma.nnaggia ma.nnaggia 19/06/2018 ore 20.03.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

Riguardo il piano Marshall ( si scrive così) gio, rileggi wikipedia.
Dove non sarebbe stato assistenzialismo?
Gio.1947 Gio.1947 19/06/2018 ore 20.37.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@ma.nnaggia scrive:
Che noi abbiamo grazie al lavoro dei nostri nonni.

Sei fuori tema non sono queste le domande che ho posto

Nessuno Alcun merito essere nati bianchi e in Italia
elencami quali sono i tuoi meriti di essere nato in Italia

Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
é stata una tua scelta di voler nascere in Italia oppure hai avuto culo a nascere in Italia

Se fossimo nati neri ed Africani, oggi ad essere sui gommoni saremmo noi
Sei sicuro al 100% che se fossi nato in Africa non saresti anche tu su quei barconi per sfuggire alle guerre o alla fame
ma.nnaggia ma.nnaggia 19/06/2018 ore 20.46.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

Ma chevvuoi, la vita a volte è anche culo.
Io invidio Briatore ma non per questo invado casa sua e pretendo di essere mantenuto.
Le tue domande sono impertinenti.
Spiegami però come mai, per fare un pozzo in un villaggio africano quelli aspettano sempre che arrivino gli occidentali.
19851436
Ma chevvuoi, la vita a volte è anche culo. Io invidio Briatore ma non per questo invado casa sua e pretendo di essere mantenuto....
Risposta
19/06/2018 20.46.38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
amicotuo913 amicotuo913 19/06/2018 ore 23.23.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Sanjura scrive:
IL PATERNALISMO RAZZISTA...
Sono perfettamente in grado di produrre, se vai tu ad assisterli dovrai entrare in contatto col potere locale pagando.


Per la prima parte...stai scherzando vero?
Sai perchè in certe regioni italiane si riescono ad effettuare tre raccolti di grano, con sorprendenti produzioni in ql/ettaro?...Perchè usano attrezzature da aratura profonda, con trattori da 300 CV e attrezzi multivomeri, seminando ceppi particolari, il tutto integrato ed assistito da irrigazioni e tecniche di alternanza nelle colture. L'Africa è grande, certamente in alcune zone "Sono perfettamente in grado di produrre", come dici tu...ma non credo che nella generalità delle campagne e dei villaggi sia così, anzi, credo che in molti luoghi siano ancora intenti ad arare con bastoni sagomati, trainati da animali o persone.
Il problema del'acqua, che da noi si risolve aprendo un rubinetto od una chiusa, per la maggior parte di quei villaggi sottintende un impianto di trivellazione, con cui scavare un bel buco profondo, poi sistemare una pompa immersa multistadio (non è terreno da pozzi artesiani), il che richiede energia elettrica od un generatore... tutte cose che metterebbero in difficoltà molti dei nostri contadini...figuriamoci i loro!.

Per la seconda parte: Ovviamente è successo così, nel caso di aiuti vari e soprattutto in denaro ...il problema è studiare e trovare un modo per aiutare la popolazione a "crescere" senza che succeda sempre così...e questo nel nostro interesse, che se coincide col loro, mi va anche bene.

Permettimi poi di risponderti più genericamente, perchè le tue obiezioni a Gio mi coinvolgono un pochetto: Non comprendo perchè queste questioni debbano sempre andare a parare nelle varie ideologie politiche, nei vari partiti e nei soggetti che li rappresentano. A me personalmente i neri non piacciono più di tanto, li sento estranei, non gradisco i loro tratti somatici e tante altre cose; proprio per questo vorrei che restassero a casa loro, ma non posso chiudere gli occhi su quello che è stato e sui motivi del loro arretramento tecnico e sociale. Comunque sia la situazione, ora come ora, è quella che è ed abbiamo solo due strade: o spendiamo un sacco di soldi a fondo perso solo per gestire e contenere "provvisoriamente" i flussi migratori, senza nessuna soluzione nel prossimo futuro, oppure investiamo una piccola parte del nostro PIL (scusami...dovrei dire "restituiamo loro una piccola parte del nostro PIL"), in modo che in tempi futuri il problema non si ponga più.
Purtroppo a mio modesto avviso molte delle cause che tu stessa porti come motivo della loro stagnazione, non sono altro che la logica conseguenza dei comportamenti dei paesi centralizzati (vendita di armi, promozione di guerre interne, sfruttamento commerciale etc.etc.), che trovano terreno fertile negli stati africani. Lasciami anche dire che un piano Marshall, applicato pari pari nel continente africano, a mio avviso non può funzionare, semplicemente perchè in Africa c'è poco o nulla da "ricostruire", a differenza dell'Europa post bellica (ed anche in questo caso, la sottocommissione incaricata di individuare, indirizzare ed autorizzare gli aiuti economici destinandoli ad opere con ritorni futuri si è scontrata più che sovente con la richiesta dei vari governi di avere erogazioni per la copertura di esigenze "immediate"). Se invece intendiamo un piano comprendente un insieme di interventi, non obbligatoriamente intesi come derrate alimentari o denaro, ma bensì comprendenti istruzione tecnica, formazione umanistica, attrezzature, macchinari etc.....può darsi che in qualche generazione si riesca a migliorare la faccenda....ma sarà comunque un lavoro immane, perchè qui si tratta di un CONTINENTE...mica di uno staterello! Insomma, prima ci muoviamo, meglio è.
Invece di razzismo indiretto, potresti però tacciare i fautori degli aiuti all'Africa (o meglio al vecchio terzo mondo) di presunzione ed incapacità...questo sì; è dal 1943 che si costituiscono continuamente organizzazioni internazionali mirate al miglioramento sociale ed economico dei paesi periferici. Le prime prevedevano addirittura un solo quinquennio o poco più (vado a memoria) per risolvere la situazione...in effetti sono passati quasi 80 anni e le cose vanno sempre peggio, semplicemente perchè di fatto non si è mai smesso di sfruttare quei paesi; molto indicativa la storia del Congo belga, che a quanto ne sò è stato l'unico territorio (grande peraltro come tutto l'europa centro occidentale) ad essere assegnato ufficialmente, dalle nazioni ricche, ad una persona sola (Leopoldo II), che ne fece suo possedimento personale e che lo sfruttò per la produzione di caucciù, causando qualcosa come 10 MLN di morti. Si tratta di storia durata dal 1850 al 1960...roba vecchia, come tante altre vicende, dirai tu...ma sono le radici dei problemi attuali, dico io.
19851617
@Sanjura scrive: IL PATERNALISMO RAZZISTA... Sono perfettamente in grado di produrre, se vai tu ad assisterli dovrai entrare in...
Risposta
19/06/2018 23.23.33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
RW2602 RW2602 20/06/2018 ore 00.19.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Nessuno ha
Alcun merito essere nati bianchi e in Italia
Tutti abbiamo avuto gran culo a nascere bianchi ed in Italia
Se fossimo nati neri ed Africani, oggi ad essere sui gommoni saremmo noi
Verità scomoda da accettare

sia noi che gli africani siamo frutto della nostra cultura. se fossi nato nero e in africa sarei nero africano e forse su un barcone, con il piccolo insignificante particolare che non sarei io ma tutt'altra persona
comunque la cultura italiana ho prodotto a suo tempo l'equivalente dei barconi
https://www.youtube.com/watch?v=zVp0u-dSZTw
quando facevamo figli a sproposito confidando in dio che poi in qualche modo avremmo trovato modo di dagli da mangiare
naturalmente c'è il particolare che al tempo l'umanità era composta da qualche miliardo in meno di individui, e vi erano interi continenti vuoti (o vuotati) bisognosi di manodopera.
Sanjura Sanjura 20/06/2018 ore 09.14.49
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

Amico tuo perdona ma non riesco a leggerti , sei più lungo di un articolo di giornale di Sofri. Potresti cercare di fare sintesi .
Circa il discorso arretratezza : l'occidente ha apportato negli ultimi decenni anche investimenti sanitari e sociali di altissimo livello. Scuole e pozzi. Ma il sistema di sostegno per lo sviluppo - ribadisco - non puo passare da un senso di superiorità e di colpa bensì da accordi commerciali e sanitari. Come facciamo con qualunque paese straniero. Quando in Cile si è insediato Pinochet il popolo si è ribellato e l'occidente ha sostenuto la ribellione, per esempio. Quando vengono nominati i nuovi dittatori in africa il silenzio cala e le Ong attendono i corpi ?
Ma che stiano Dove sono a combattere democraticamente. Oppure è più comodo scatenate guerre tra tribù per il commercio delle armi del bresciano? Perché sai c'è anche questo aspetto.

Gio.1947 Gio.1947 20/06/2018 ore 12.47.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@RW2602 scrive:
sia noi che gli africani siamo frutto della nostra cultura. se fossi nato nero e in africa sarei nero africano e forse su un barcone, con il piccolo insignificante particolare che non sarei io ma tutt'altra persona
comunque la cultura italiana ho prodotto a suo tempo l'equivalente dei barconi
https://www.youtube.com/watch?v=zVp0u-dSZTw
quando facevamo figli a sproposito confidando in dio che poi in qualche modo avremmo trovato modo di dagli da mangiare
naturalmente c'è il particolare che al tempo l'umanità era composta da qualche miliardo in meno di individui, e vi erano interi continenti vuoti (o vuotati) bisognosi di manodopera.

Il problema della immigrazione si risolve solo se ci sarà sviluppo dell'Africa, senza sviluppo e con l'aumento della natalità aumenterà la povertà che li spingerà a lasciare l'Africa e li puoi fermare solo bombardandoli
Gio.1947 Gio.1947 20/06/2018 ore 12.49.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@ma.nnaggia scrive:
Dove non sarebbe stato assistenzialismo?

Lo riletto e non c'è stato alcun assistenzialismo ma un aiuto alla ricostruzione e industrializzazione
Gio.1947 Gio.1947 20/06/2018 ore 12.52.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@ma.nnaggia scrive:
Che noi abbiamo grazie al lavoro dei nostri nonni.

Che son dovuti immigrare perchè in Italia non c'erano guerre ma fame, noi avevamo per fame diritto ad immigrare, oggi per fame altri non hanno lo stesso diritto che abbiamo avuto noi
1994Enrico 1994Enrico 20/06/2018 ore 13.10.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
@1994Enrico scrive:
E nessuno vuole rinunciare al proprio benessere, anche se "immeritato".

Quindi è giusto uccidere tutti quelli che desiderano lo stesso benessere che noi abbiamo

Rilancio: nessuno vuole rinunciare nemmeno al superfluo, altro che benessere. Non basta bere acqua potabile, mangiare ogni qual volta si ha fame e avere assistenza sanitaria.

La prossima volta, prima di acquistare un nuovo dispositivo per scrivere le sue belle cose su Chatta, si legga questo articolo:

http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2016/01/27/news/miniere_di_cobalto-132142114/?refresh_ce
Gio.1947 Gio.1947 20/06/2018 ore 14.19.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@1994Enrico scrive:
Rilancio: nessuno vuole rinunciare nemmeno al superfluo, altro che benessere. Non basta bere acqua potabile, mangiare ogni qual volta si ha fame e avere assistenza sanitaria.

La prossima volta, prima di acquistare un nuovo dispositivo per scrivere le sue belle cose su Chatta, si legga questo articolo:

http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2016/01/27/news/miniere_di_cobalto-132142114/?refresh_ce

Ma non ho capito se sei dalla mia parte oppure no
Io sto sostenendo che l'accidente ha sfruttato e continua a sfruttare l'Africa, se ho capito bene tu sei d'accordo su quello che sostengo

Ecco anche un altro modo di come sfruttiamo l'africa

RW2602 RW2602 20/06/2018 ore 14.25.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Che son dovuti immigrare perchè in Italia non c'erano guerre ma fame, noi avevamo per fame diritto ad immigrare, oggi per fame altri non hanno lo stesso diritto che abbiamo avuto noi

in una società libera esiste il diritto di emigrare, cioè di andarsene, il diritto di immigrazione cioè di venire non invitato, e occupare un determinato territorio in concorrenza o addirittua conflitto con gli idigeni, non esiste oggi, non è mai esistito nel passato e non vedo come potrà esistere in futuro.
in alcuni casi si è tollerato il diritto di alcune popolazioni a praticare una vita nomade, in qualche modo sganciata dagli stati che rivendicavano la sovranità del territorio, ma a condizione che queste popolazioni non si insediassero e non entrassero in conflitto con la popolazione residente.
se hai qualche esempio storico che contraddica quanto ho detto, fammelo presente, sono sempre felice di integrare la mia cultura.
1994Enrico 1994Enrico 20/06/2018 ore 14.27.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
@1994Enrico scrive:
Rilancio: nessuno vuole rinunciare nemmeno al superfluo, altro che benessere. Non basta bere acqua potabile, mangiare ogni qual volta si ha fame e avere assistenza sanitaria.

La prossima volta, prima di acquistare un nuovo dispositivo per scrivere le sue belle cose su Chatta, si legga questo articolo:

http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2016/01/27/news/miniere_di_cobalto-132142114/?refresh_ce

Ma non ho capito se sei dalla mia parte oppure no
Io sto sostenendo che l'accidente ha sfruttato e continua a sfruttare l'Africa, se ho capito bene tu sei d'accordo su quello che sostengo

Prima di ergersi a difensori dell'umanità bisognerebbe capire se si è disposti a rinunciare alla maggior parte del proprio benessere affinché ne godano anche i cosiddetti "dannati della terra". Io non sono disposto a farlo.
19851953
@Gio.1947 scrive: @1994Enrico scrive: Rilancio: nessuno vuole rinunciare nemmeno al superfluo, altro che benessere. Non basta...
Risposta
20/06/2018 14.27.10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 20/06/2018 ore 16.30.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@1994Enrico scrive:
maggior parte del proprio benessere affinché ne godano anche i cosiddetti "dannati della terra". Io non sono disposto a farlo.

OK, allora armiamoci e uccidiamo tutti i dannati della terra. Non c'è bisogno che noi "rinunziamo" al nostro benessere, ma si potrebbe fare in modo che anche loro l'avessero

Nessuno ti chiede di "rinunziare a niente"
Gio.1947 Gio.1947 20/06/2018 ore 17.09.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@RW2602 scrive:
in una società libera esiste il diritto di emigrare, cioè di andarsene, il diritto di immigrazione cioè di venire non invitato, e occupare un determinato territorio in concorrenza o addirittua conflitto con gli idigeni, non esiste oggi, non è mai esistito nel passato e non vedo come potrà esistere in futuro.
in alcuni casi si è tollerato il diritto di alcune popolazioni a praticare una vita nomade, in qualche modo sganciata dagli stati che rivendicavano la sovranità del territorio, ma a condizione che queste popolazioni non si insediassero e non entrassero in conflitto con la popolazione residente.
se hai qualche esempio storico che contraddica quanto ho detto, fammelo presente, sono sempre felice di integrare la mia cultura.


Cazzate

Da quando esistono gli animali (uomini compresi) se in un territorio le risorse per vivere scarseggiavano, questi sono sempre emigrati in territori dove era possibile la sopravvivenza. Perchè oggi dovrebbe essere diverso?
L'occidente ha depretato e continua ha farlo tutte le risorse dell'Africa, affamando intere popolazioni. Oggi ci lamentiamo della loro invasione.
Non illudetevi, l'immigrazione è sempre esistita e continuerà ad esistere. Fare la distinzione tra rifugiati politici e immigranti economici è una grande cazzata, Morire sotto le bombe perchè c'è una guerra o morire per fame non vedo dove sta la differenza, L'unica soluzione è come affrontare il problema e non come eliminarlo perchè a mio parere è impossibile. Solo portando sviluppo e benessere è possibile fermare l'immigrazione.
RW2602 RW2602 20/06/2018 ore 18.49.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Cazzate

Da quando esistono gli animali (uomini compresi) se in un territorio le risorse per vivere scarseggiavano, questi sono sempre emigrati in territori dove era possibile la sopravvivenza.

che gli uomini siano sempre migrati, è un fatto.
certo che è un fatto.
i sapiens sapiens sono migrati dall'africa e hanno sterminato tutte le specie cugine e concorrenti, poi hanno cominciato a contendersi a mazzate il territorio e risorse tra loro.
è questo che tu chiami DIRITTO?
in questo caso gli europei avevano il diritto di invadere l'africa e depredarla, quindi perchè protesti?
Gio.1947 Gio.1947 20/06/2018 ore 19.29.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@RW2602 scrive:
n questo caso gli europei avevano il diritto di invadere l'africa e depredarla, quindi perchè protesti?

Ok uccidiamoli tutti è il problema è risolto, ma se non sei un vigliacco devi essere in prima linea
amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 00.07.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Sanjura :
Eddai, fai uno sforzo...perchè vedi, quel poco che ho cercato di scrivere è già una tentata sintesi della sintesi della sintesi della sintesi, in merito ad un problema enorme come quello del continente africano e della sua storia.
Se però vuoi qualcosa di ancora più stringato...che alla fin fine è l'essenza del problema, lasciami scrivere queste poche righe:
1) tutto è originato, in quei luoghi, da una mancanza di cultura.
2) quindi sembrerebbe opportuno che gli stati "avanzati ed acculturati" insegnino loro.
3) ma quale "cultura" possiamo esportare noi, paesi "avanzati ed acculturati", impregnati come siamo di egoismo economico, ricerca del benessere personale, indifferenza, superficialità, etc.etc.? (sia detto ovviamente in senso generale, perchè di singoli soggetti "positivi" ce ne sono tanti)
amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 01.54.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@RW2602 :
@Gio.1947:
Interessanti le vostre disquisizioni...che potrebbero integrarsi.
Forse non è mai esistito il "diritto" di migrare....è però sempre esistita la "necessità" di migrare e gli uomini, dagli albori della storia, lo hanno sempre fatto. Senza andare a cercare tomi troppo corposi, Calzolaio e Pievani hanno scritto un volumetto intitolato "Libertà di migrare" ed. Einaudi, Vele., che riepiloga con molta semplicità il fatto.
Comunque, se ammettiamo che sussista il diritto e/o la necessità di migrare, dobbiamo ammettere che esista anche il "diritto di restare".
Però, cosa succede quando paesi terzi , per loro interessi o giochi di potere od influenza economica creano le condizioni perchè "io" me ne debba andare?
Alcuni esempi:
-Il presidente degli USA J.Carter nel 1980 dichiarò che, se necessario, il suo paese avrebbe usato la forza militare per difendere i propri interessi nazionali nel Golfo Persico. Non so se presidenti di altri stati abbiano detto le stesse cose, ma sicuramente le avranno pensate e se possibile, attivate.
-La prima stesura della Costituzione Americana prevedeva la schiavitù come scontata, citando anche (nel testo stesso della Costituzione!)le punizioni del caso per i fuggitivi.
-Per la spartizione dei mercati petroliferi, ricordo che la sola EXXON nel 2008 ha dichiarato un utile di 45.200 milioni di dollari (il più alto a livello mondiale). Figuriamoci quali pressioni e/o giochi politici si sono generati nei paesi oggetto di concessioni estrattive o di commercializzazione, come il Nord Africa ed il Medio Oriente.
-A fine 800 la Società delle Nazioni si permise di assegnare ad una sola persona fisica (Leopoldo II°) un territorio, il Congo, grande come l'europa e lui lo potè usare e sfruttare per anni come proprietà privata.
Dall'applicazione di questo modo di intendere le cose, attivo anche ai giorni nostri, deriva la situazione attuale, che ci porta a scontrarci con il problema migrazioni.
Ora, ammesso che nel passato siano stati fatti degli errori, è il caso di cercare di porvi rimedio, oppure dobbiamo continuare sulla stessa strada?
amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 09.51.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

Comunque, se andate a digitare su Google "Kinshasa" vedrete alcune foto che dicono tutto, specialmente sulla sua "periferia"... e si tratta di una "capitale", una città con 17 MLN di abitanti.....
RW2602 RW2602 21/06/2018 ore 10.10.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
Comunque, se ammettiamo che sussista il diritto e/o la necessità di migrare, dobbiamo ammettere anche il diritto di restare.
Però, cosa succede quando paesi terzi , per loro interessi o giochi di potere od influenza economica creano le condizioni perchè "io" me ne debba andare?

L’emigrazione di massa, non è una soluzione, è un crimine.

Fai una visita veloce a questo link
http://www.benettongroup.com/it/media-press/comunicati-statements/united-colors-of-benetton-celebra-la-giornata-mondiale-contro-il-razzismo/
leggiti bene l’articolo al link seguente
http://www.antimafiaduemila.com/rubriche/giorgio-bongiovanni/67449-benetton-e-la-dittatura-fascista-contro-i-mapuche.html
e magari fai un giro alla voce monocultura di wiki….

Poi dimmi, i mapuche, hanno in diritto a imigrare come vogliono gli “antirazzisti” benetton e oliviero toscani, oppure hanno il diritto a mandare a fan culo chi gli antirazzisti benetton e oliviero toscani?

Fai anche un giro al supermercato, e prova a chiederti come mai banane e ananas costano meno di pere e mele.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 21/06/2018 ore 11.24.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@66lauretta scrive:
Il concetto di questo 3D è un po' diverso


Il concetto di questo 3D, è una opinione personale di un uomo bianco il quale - probabilmente - si sente in colpa per tutte le schifezze perpetrate nei secoli e secoli da uomini bianchi ma anche neri.
Moltissime belle opinioni personali sono state espresse su sto Pianeta, ma non hanno mai cambiate le vecchie e nuove situazioni che continuano comunque ad esistere... opinioni sono e opinioni restano.

Credimi, con i se, i ma, i forse ... non si è mai combinato un tubo.

Le belle frasi ad effetto, le infinite parole ripetute, si sperdono nel vento e su pagine bianche che con il tempo sbiadiscono e nel frattempo, cosa succede? in Africa, in Asia, in America Latina, ecc., i poveri continueranno la loro vita da poveri perchè questi ultimi, servono ai ricchi e ai benpensanti, servono alla chiesa, servono alle numerosissime associazioni no profit e soprattutto quelle pro-profit. Servono alle comunità buoniste ed ipocrite che vivono però nella bambagia, vivono di ricchezza, e però per discolparsi delle schifezze commesse da altri, (o da loro stessi) fanno opere di bene, elargiscono aiuti, difendono i popoli poveri del mondo donando, pensa te, proprio quel danaro che li ha resi sfruttatori e di conseguenza li ha arricchiti, e come ripete da giorni qualcuno: rubando le risorse altrui.
Ho la certezza che hai capito il mio intendimento: non mi sto riferendo alle persone qualunque... quelle che si tolgono mezza pagnotta per donare l'alta metà a chi ha bisogno, innanzi a queste persone, ci si toglie il cappello, sono persone comuni e silenziose, sono umili, non aspirano ad un personale guadagno, né urlano ai 4 venti la propria missione buonista.

Dimentichiamo spesso che i benpensanti e i finti moralisti, arricchiscono pure i governi africani, proprio quei dittatori che torturano e ammazzano dissidenti e non ... non hanno mai arricchite le popolazioni africane, perchè altrimenti, essa, l'Africa intendo, sarebbe diventanta, negli anni a venire, un'isola ricchissima e paradisiaca. E nonostante tutto, ancora l'ignorante e lo stupido, fatta la sua bella donazione, si ritrova con la coscienza a posto e ringrazia pure il Signore per essere riuscito ad aiutare i poveri del mondo. Non verifica dove sia finita la sua donazione, se sia giunta a buon fine ...no, basta il pensiero come mi dissero alcune capre. Basta il pensiero???
Meglio chiudere qui.

Penso che, non si è voluto e così si è deciso di non far emergere l'Africa perchè avrebbe fatto paura, chiamiamoli così, "ai superiodi di intelletto". Tutta l'Africa, (sebbene luoghi del sudafrica non se la passano malaccio) credo avrebbe messo in ginocchio parecchi paesi europei e americani ... la concorrenza sarebbe stata spietata proprio grazie appunto alle numerose risorse che essa possiede, ma soprattutto, per gli arroganti ricchi bianchi, per tutta l'aristocrazia, era impensabile che, nel Continente nero, i negri potessero governare i propri paesi e potessero governare nel mondo.

La povertà esisterà sempre Lauretta ... esisterà fino a quando esisteranno esseri avidi ed egoisti, coloro che vivono grazie ad essa, e le sole nostre esternazioni, non li aiuteranno mai !


amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 11.31.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@RW2602 :
Mah!...onestamente, devo dirti che mi associo a Giò nel chiederti il senso di quello che scrivi e citi, perchè non lo capisco bene. Ccondividi la nostra idea? Allora quello che tu citi è semplicemente una conferma di quello che abbiamo scritto. Ma gli esempi potrebbero essere infiniti, basta andare in un qualunque dei paesi periferici e troveremo i sintomi e gli effetti dello sfruttamento: diretto, indiretto o economico. Il problema non è riuscire ad evidenziare questo fatto, il problema è prendere la strada per invertire la tendenza, che passa innanzitutto attraverso la nostra disponibilità a "restituire" qualcosa, ovviamente "rinunciando" a qualcosa...oppure pagandolo il giusto alla fonte, senza che gli intermediari si prendano tutto.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 21/06/2018 ore 11.57.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Molti ammirano Trump per come sta governando l'immigrazione chi gli è contro è Melania Trump La quale ha detto queste testuali parole
"Non si governa solo con le leggi, ma anche con il cuore"


Sarò brevissima. :amen

Melania Trump, è stata contestata, criticata e giudicata parecchie volte. Ne ho lette di corbellerie sulla sua persona... quando però se ne esce con la frase buona e giusta che tanto piace alla sinistra,
tutt'a un tratto diventa l'eroina del momento. L'ipocrisia non ha mai fine come l'imbecillità.

A me non interessa la vita privata della coppia americana, ma si vocifera che non sia poi così idilliaca come un tempo ... e quando c'è maretta in famiglia, le donne sono abilissime ad andare contro a tutto ciò che dice e fa il maritino.
Ho letto parecchi giudizi verso Melania e come Veronica Lario, anch'ella un giorno è una t.... (per aver sposato appunto trump) e un altro giorno si trasforma e diventa la brava e intelligente first lady degli Stati Uniti d'America per essersene uscita con una frase che, magari ... magari neh? E' stata scritta dal suo confessore.
La buona e giusta frase, può essere uscita dal suo cuore ... oppure, potrebbe averla detta per attirare su di sé sia l'opionione pubblica, sia le ire dello sposo. ;-)

Sai... rivolgendo tutta l'attenzione sulla tal frase, scordi un fatto basilare: pure lei, soprattutto lei, vive nell'agiatezza e nella smodata ricchezza come la maggior parte dei ricconi e dei nostri eletti e loro parenti ed amici e dunque... non ti è venuto in mente che sono gli americani sono i primi (o secondi) sfruttatori ed esportatori di armi, nonché i mandanti di stragi in Siria??
Verità scomoda da accettare, nevvero?

Perchè non rivolgi la tua osservazione a chi vive da nababbo, non si fa mancare nulla (grazie anche ai privilegi votati) e sbraita contro Salvini, il razzista ? Parlo dei tuoi eletti.

Gio, ma è ovvio che non si debba separare i bambini dai propri genitori a meno che, non si venga a scoprire che viene insegnato loro a mendicare, a rubare, o a prostituirsi.
Ad ogni modo, penso ad un fatto: chi usa i bambini per secondi fini ... come ad esempio scegliere un isolato caso per farlo diventare migliaia di casi, oppure, peggio, rapire i bambini africani alle loro famiglie per deportarli in Italia, ecco, sti casi, sono schifosamente peggio di altri. Coloro che usano i bambini (fino ad abusarne) per i propri insensati e agghiaccianti scopi, sono demoni non persone, sono figli di Lucifero.

E ora, rispondo alle tue domande. (ma sono domande?)
elencami quali sono i tuoi meriti di essere nata in Italia
Sicuramente, sono stata onesta e proba nella vita precedente. Il buon Dio, in questo senso, mi ha premiata. ;-)

é stata una tua scelta di voler nascere in Italia oppure hai avuto culo a nascere in Italia
Certo che no !
Potevo però avere più culo e nascere in Germania, o in Francia, o a Nuova York ... potevo nascere boldrini (ah, no,no, fiùùùù che fortuna) ... probabile (io metto sempre il dubbio in ogni cosa) me la passerei molto meglio in questo presente..... (o forse peggio) anche perchè non avrei sul groppone 36mila euro di debito fatto da ladri e da irresponsabili idioti !!

Sei sicura al 100% che se fossi nata in Africa non saresti anche tu su quei barconi per sfuggire alle guerre o alla fame
Io non sono sicura di niente, come invece a me pare tu lo sia.
Mi scappa sempre un ironico risolino quando avverto la sicurezza di chi ha tutte le verità in tasca.
Se fossi nata in Africa, potrei essere ricca, ricchissima, povera, o anche poverissima.

Potrei, (ovviamente con gli stessi pensieri ribelli da quando nacqui :-))) ) chissà, potrei essere stata strappata dalle braccia di mama e obbligata a salire su un barcone per essere magari prostituita in qualche viuzze italiane; o ancora, (mi si confà meglio da educazione ricevuta) sicuramente avrei scelto i corridoi umanitari e arrivata in Italia, dove vi sono deficienti che difendono i corrotti, dove c'è chi apre la bocca per blaterare sui diritti umani e in questo modo difendono e/o proteggono pure cani e porci... (mettere tutti in un grosso sacco spinoso, è più facile e semplice che fare una distinzione, una scelta, una divisione, un "censimento" ;-) )
insomma, arrivata sulle italiche coste, presa in custodia da qualche benefica associazione (onesta e pulita) se fossi stata in grado di leggere e scrivere, avrei scritto un libro denuncia ... la sola verità su cosa sta accadendo nella mia Africa.
O di nuovo: in questo caso sono QUASI sicura... penso non sarei fuggita altrove perchè sarei rimasta a difendere il mio Paese, così magari avrei fatta la fine di una multitudine di donne africane (parecchie dividono il maritino con altre mogli) picchiate e/o assassinate dal proprio uomo per aver detto un semplice no. (ah, no, non è nella loro cultura: sono state cresciute a dire sempre sì signore).

Ma pure, perchè mi metti proprio su un barcone??
Non pensi che potrei essere stata una scrittrice dissidente come la somala Ayaan Hirsi Ali, la quale, scrivendo il suo libro denuncia intitolato: "La sfida della Dawa", (ti suggerisco di leggerlo) ha dovuto fuggire dall'Olanda per non essere ammazzata da un fanatico islamico. (lo stesso che ammazzò il regista Theo Van Gogh).



Non sono O.T. ... segui il filo conduttore sebbene io saltelli qua e là !!!

La nota e illustrissima scrittrice, ha la pelle nera, ma per aver scritto nel suo libro che ci si sofferma solo sugli atti di violenza effettuati, ignorando che, l'ideologia islamica, sottende e accetta tali atti.... sai, ho immaginato alcuni buonisti ipocriti, falsi come Giuda e ignorantissimi, (soprattutto lo sono quei boni de core che possiedono un cervello piccino, picciò...) coloro che non conoscono certe verità, che non hanno letto il libro della somala e sentite le sue conferenze, che non hanno mai ascoltate le sue sagge parole, sicuramente sti bboni de core, la taccerebbero essere una fascista, una razzista, una xenofoba e ci metto pure una padana leghista ! ;-)
Alcuni coraggiosi intellettuali di origine africana e mediorientale, hanno squarciato il velo d'ipocrisia di molti ignoranti buonisti, raccontando come e perchè la fede islamica sia incompatibile con le società europee e occidentali.

Ti pongo la tua stessa domanda:
Sei sicuro al 100% che se fossi nato in Africa saresti anche tu su quei barconi per sfuggire alle guerre o alla fame?

Ripeto: sei sicurissimo che se fossi nato in Africa, ti saresti ritrovato su quei barconi, o ad esempio, non saresti un discendente di Micumbero?? O magari, anziché stare a galleggiar su un barcon ... potresti essere - sempre una ipotesi neh? - un crudele e spietato dittatore come il feroce sanguinario Sani Abacha che nel 1998, venne accolto da Papa Wojtyla il quale gli strinse la mano.
Io non provo il tuo senso di colpa, né mi perdo a fare la morale agli altri con ste uscite che non aiutano nessuno, men che meno gli immigrati che tu non conosci. (chissà, forse invece mi sbaglio.... forse conosci tutti quelli coloro che sbarcano e quello che hanno commesso o non hanno commesso in Africa.)

Come di cui sopra: i se, i ma, i forse, stanno a zero... NON risolvono i problemi. punto !
Lette alcune tue esternazioni, mi è quasi parso che ti dispiaccia essere nato bianco... :mmm
19852896
@Gio.1947 scrive: Molti ammirano Trump per come sta governando l'immigrazione chi gli è contro è Melania Trump La quale ha detto...
Risposta
21/06/2018 11.57.05