Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 00.07.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Sanjura :
Eddai, fai uno sforzo...perchè vedi, quel poco che ho cercato di scrivere è già una tentata sintesi della sintesi della sintesi della sintesi, in merito ad un problema enorme come quello del continente africano e della sua storia.
Se però vuoi qualcosa di ancora più stringato...che alla fin fine è l'essenza del problema, lasciami scrivere queste poche righe:
1) tutto è originato, in quei luoghi, da una mancanza di cultura.
2) quindi sembrerebbe opportuno che gli stati "avanzati ed acculturati" insegnino loro.
3) ma quale "cultura" possiamo esportare noi, paesi "avanzati ed acculturati", impregnati come siamo di egoismo economico, ricerca del benessere personale, indifferenza, superficialità, etc.etc.? (sia detto ovviamente in senso generale, perchè di singoli soggetti "positivi" ce ne sono tanti)
amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 01.54.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@RW2602 :
@Gio.1947:
Interessanti le vostre disquisizioni...che potrebbero integrarsi.
Forse non è mai esistito il "diritto" di migrare....è però sempre esistita la "necessità" di migrare e gli uomini, dagli albori della storia, lo hanno sempre fatto. Senza andare a cercare tomi troppo corposi, Calzolaio e Pievani hanno scritto un volumetto intitolato "Libertà di migrare" ed. Einaudi, Vele., che riepiloga con molta semplicità il fatto.
Comunque, se ammettiamo che sussista il diritto e/o la necessità di migrare, dobbiamo ammettere che esista anche il "diritto di restare".
Però, cosa succede quando paesi terzi , per loro interessi o giochi di potere od influenza economica creano le condizioni perchè "io" me ne debba andare?
Alcuni esempi:
-Il presidente degli USA J.Carter nel 1980 dichiarò che, se necessario, il suo paese avrebbe usato la forza militare per difendere i propri interessi nazionali nel Golfo Persico. Non so se presidenti di altri stati abbiano detto le stesse cose, ma sicuramente le avranno pensate e se possibile, attivate.
-La prima stesura della Costituzione Americana prevedeva la schiavitù come scontata, citando anche (nel testo stesso della Costituzione!)le punizioni del caso per i fuggitivi.
-Per la spartizione dei mercati petroliferi, ricordo che la sola EXXON nel 2008 ha dichiarato un utile di 45.200 milioni di dollari (il più alto a livello mondiale). Figuriamoci quali pressioni e/o giochi politici si sono generati nei paesi oggetto di concessioni estrattive o di commercializzazione, come il Nord Africa ed il Medio Oriente.
-A fine 800 la Società delle Nazioni si permise di assegnare ad una sola persona fisica (Leopoldo II°) un territorio, il Congo, grande come l'europa e lui lo potè usare e sfruttare per anni come proprietà privata.
Dall'applicazione di questo modo di intendere le cose, attivo anche ai giorni nostri, deriva la situazione attuale, che ci porta a scontrarci con il problema migrazioni.
Ora, ammesso che nel passato siano stati fatti degli errori, è il caso di cercare di porvi rimedio, oppure dobbiamo continuare sulla stessa strada?
amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 09.51.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

Comunque, se andate a digitare su Google "Kinshasa" vedrete alcune foto che dicono tutto, specialmente sulla sua "periferia"... e si tratta di una "capitale", una città con 17 MLN di abitanti.....
RW2602 RW2602 21/06/2018 ore 10.10.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
Comunque, se ammettiamo che sussista il diritto e/o la necessità di migrare, dobbiamo ammettere anche il diritto di restare.
Però, cosa succede quando paesi terzi , per loro interessi o giochi di potere od influenza economica creano le condizioni perchè "io" me ne debba andare?

L’emigrazione di massa, non è una soluzione, è un crimine.

Fai una visita veloce a questo link
http://www.benettongroup.com/it/media-press/comunicati-statements/united-colors-of-benetton-celebra-la-giornata-mondiale-contro-il-razzismo/
leggiti bene l’articolo al link seguente
http://www.antimafiaduemila.com/rubriche/giorgio-bongiovanni/67449-benetton-e-la-dittatura-fascista-contro-i-mapuche.html
e magari fai un giro alla voce monocultura di wiki….

Poi dimmi, i mapuche, hanno in diritto a imigrare come vogliono gli “antirazzisti” benetton e oliviero toscani, oppure hanno il diritto a mandare a fan culo chi gli antirazzisti benetton e oliviero toscani?

Fai anche un giro al supermercato, e prova a chiederti come mai banane e ananas costano meno di pere e mele.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 21/06/2018 ore 11.24.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@66lauretta scrive:
Il concetto di questo 3D è un po' diverso


Il concetto di questo 3D, è una opinione personale di un uomo bianco il quale - probabilmente - si sente in colpa per tutte le schifezze perpetrate nei secoli e secoli da uomini bianchi ma anche neri.
Moltissime belle opinioni personali sono state espresse su sto Pianeta, ma non hanno mai cambiate le vecchie e nuove situazioni che continuano comunque ad esistere... opinioni sono e opinioni restano.

Credimi, con i se, i ma, i forse ... non si è mai combinato un tubo.

Le belle frasi ad effetto, le infinite parole ripetute, si sperdono nel vento e su pagine bianche che con il tempo sbiadiscono e nel frattempo, cosa succede? in Africa, in Asia, in America Latina, ecc., i poveri continueranno la loro vita da poveri perchè questi ultimi, servono ai ricchi e ai benpensanti, servono alla chiesa, servono alle numerosissime associazioni no profit e soprattutto quelle pro-profit. Servono alle comunità buoniste ed ipocrite che vivono però nella bambagia, vivono di ricchezza, e però per discolparsi delle schifezze commesse da altri, (o da loro stessi) fanno opere di bene, elargiscono aiuti, difendono i popoli poveri del mondo donando, pensa te, proprio quel danaro che li ha resi sfruttatori e di conseguenza li ha arricchiti, e come ripete da giorni qualcuno: rubando le risorse altrui.
Ho la certezza che hai capito il mio intendimento: non mi sto riferendo alle persone qualunque... quelle che si tolgono mezza pagnotta per donare l'alta metà a chi ha bisogno, innanzi a queste persone, ci si toglie il cappello, sono persone comuni e silenziose, sono umili, non aspirano ad un personale guadagno, né urlano ai 4 venti la propria missione buonista.

Dimentichiamo spesso che i benpensanti e i finti moralisti, arricchiscono pure i governi africani, proprio quei dittatori che torturano e ammazzano dissidenti e non ... non hanno mai arricchite le popolazioni africane, perchè altrimenti, essa, l'Africa intendo, sarebbe diventanta, negli anni a venire, un'isola ricchissima e paradisiaca. E nonostante tutto, ancora l'ignorante e lo stupido, fatta la sua bella donazione, si ritrova con la coscienza a posto e ringrazia pure il Signore per essere riuscito ad aiutare i poveri del mondo. Non verifica dove sia finita la sua donazione, se sia giunta a buon fine ...no, basta il pensiero come mi dissero alcune capre. Basta il pensiero???
Meglio chiudere qui.

Penso che, non si è voluto e così si è deciso di non far emergere l'Africa perchè avrebbe fatto paura, chiamiamoli così, "ai superiodi di intelletto". Tutta l'Africa, (sebbene luoghi del sudafrica non se la passano malaccio) credo avrebbe messo in ginocchio parecchi paesi europei e americani ... la concorrenza sarebbe stata spietata proprio grazie appunto alle numerose risorse che essa possiede, ma soprattutto, per gli arroganti ricchi bianchi, per tutta l'aristocrazia, era impensabile che, nel Continente nero, i negri potessero governare i propri paesi e potessero governare nel mondo.

La povertà esisterà sempre Lauretta ... esisterà fino a quando esisteranno esseri avidi ed egoisti, coloro che vivono grazie ad essa, e le sole nostre esternazioni, non li aiuteranno mai !


amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 11.31.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@RW2602 :
Mah!...onestamente, devo dirti che mi associo a Giò nel chiederti il senso di quello che scrivi e citi, perchè non lo capisco bene. Ccondividi la nostra idea? Allora quello che tu citi è semplicemente una conferma di quello che abbiamo scritto. Ma gli esempi potrebbero essere infiniti, basta andare in un qualunque dei paesi periferici e troveremo i sintomi e gli effetti dello sfruttamento: diretto, indiretto o economico. Il problema non è riuscire ad evidenziare questo fatto, il problema è prendere la strada per invertire la tendenza, che passa innanzitutto attraverso la nostra disponibilità a "restituire" qualcosa, ovviamente "rinunciando" a qualcosa...oppure pagandolo il giusto alla fonte, senza che gli intermediari si prendano tutto.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 21/06/2018 ore 11.57.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@Gio.1947 scrive:
Molti ammirano Trump per come sta governando l'immigrazione chi gli è contro è Melania Trump La quale ha detto queste testuali parole
"Non si governa solo con le leggi, ma anche con il cuore"


Sarò brevissima. :amen

Melania Trump, è stata contestata, criticata e giudicata parecchie volte. Ne ho lette di corbellerie sulla sua persona... quando però se ne esce con la frase buona e giusta che tanto piace alla sinistra,
tutt'a un tratto diventa l'eroina del momento. L'ipocrisia non ha mai fine come l'imbecillità.

A me non interessa la vita privata della coppia americana, ma si vocifera che non sia poi così idilliaca come un tempo ... e quando c'è maretta in famiglia, le donne sono abilissime ad andare contro a tutto ciò che dice e fa il maritino.
Ho letto parecchi giudizi verso Melania e come Veronica Lario, anch'ella un giorno è una t.... (per aver sposato appunto trump) e un altro giorno si trasforma e diventa la brava e intelligente first lady degli Stati Uniti d'America per essersene uscita con una frase che, magari ... magari neh? E' stata scritta dal suo confessore.
La buona e giusta frase, può essere uscita dal suo cuore ... oppure, potrebbe averla detta per attirare su di sé sia l'opionione pubblica, sia le ire dello sposo. ;-)

Sai... rivolgendo tutta l'attenzione sulla tal frase, scordi un fatto basilare: pure lei, soprattutto lei, vive nell'agiatezza e nella smodata ricchezza come la maggior parte dei ricconi e dei nostri eletti e loro parenti ed amici e dunque... non ti è venuto in mente che sono gli americani sono i primi (o secondi) sfruttatori ed esportatori di armi, nonché i mandanti di stragi in Siria??
Verità scomoda da accettare, nevvero?

Perchè non rivolgi la tua osservazione a chi vive da nababbo, non si fa mancare nulla (grazie anche ai privilegi votati) e sbraita contro Salvini, il razzista ? Parlo dei tuoi eletti.

Gio, ma è ovvio che non si debba separare i bambini dai propri genitori a meno che, non si venga a scoprire che viene insegnato loro a mendicare, a rubare, o a prostituirsi.
Ad ogni modo, penso ad un fatto: chi usa i bambini per secondi fini ... come ad esempio scegliere un isolato caso per farlo diventare migliaia di casi, oppure, peggio, rapire i bambini africani alle loro famiglie per deportarli in Italia, ecco, sti casi, sono schifosamente peggio di altri. Coloro che usano i bambini (fino ad abusarne) per i propri insensati e agghiaccianti scopi, sono demoni non persone, sono figli di Lucifero.

E ora, rispondo alle tue domande. (ma sono domande?)
elencami quali sono i tuoi meriti di essere nata in Italia
Sicuramente, sono stata onesta e proba nella vita precedente. Il buon Dio, in questo senso, mi ha premiata. ;-)

é stata una tua scelta di voler nascere in Italia oppure hai avuto culo a nascere in Italia
Certo che no !
Potevo però avere più culo e nascere in Germania, o in Francia, o a Nuova York ... potevo nascere boldrini (ah, no,no, fiùùùù che fortuna) ... probabile (io metto sempre il dubbio in ogni cosa) me la passerei molto meglio in questo presente..... (o forse peggio) anche perchè non avrei sul groppone 36mila euro di debito fatto da ladri e da irresponsabili idioti !!

Sei sicura al 100% che se fossi nata in Africa non saresti anche tu su quei barconi per sfuggire alle guerre o alla fame
Io non sono sicura di niente, come invece a me pare tu lo sia.
Mi scappa sempre un ironico risolino quando avverto la sicurezza di chi ha tutte le verità in tasca.
Se fossi nata in Africa, potrei essere ricca, ricchissima, povera, o anche poverissima.

Potrei, (ovviamente con gli stessi pensieri ribelli da quando nacqui :-))) ) chissà, potrei essere stata strappata dalle braccia di mama e obbligata a salire su un barcone per essere magari prostituita in qualche viuzze italiane; o ancora, (mi si confà meglio da educazione ricevuta) sicuramente avrei scelto i corridoi umanitari e arrivata in Italia, dove vi sono deficienti che difendono i corrotti, dove c'è chi apre la bocca per blaterare sui diritti umani e in questo modo difendono e/o proteggono pure cani e porci... (mettere tutti in un grosso sacco spinoso, è più facile e semplice che fare una distinzione, una scelta, una divisione, un "censimento" ;-) )
insomma, arrivata sulle italiche coste, presa in custodia da qualche benefica associazione (onesta e pulita) se fossi stata in grado di leggere e scrivere, avrei scritto un libro denuncia ... la sola verità su cosa sta accadendo nella mia Africa.
O di nuovo: in questo caso sono QUASI sicura... penso non sarei fuggita altrove perchè sarei rimasta a difendere il mio Paese, così magari avrei fatta la fine di una multitudine di donne africane (parecchie dividono il maritino con altre mogli) picchiate e/o assassinate dal proprio uomo per aver detto un semplice no. (ah, no, non è nella loro cultura: sono state cresciute a dire sempre sì signore).

Ma pure, perchè mi metti proprio su un barcone??
Non pensi che potrei essere stata una scrittrice dissidente come la somala Ayaan Hirsi Ali, la quale, scrivendo il suo libro denuncia intitolato: "La sfida della Dawa", (ti suggerisco di leggerlo) ha dovuto fuggire dall'Olanda per non essere ammazzata da un fanatico islamico. (lo stesso che ammazzò il regista Theo Van Gogh).



Non sono O.T. ... segui il filo conduttore sebbene io saltelli qua e là !!!

La nota e illustrissima scrittrice, ha la pelle nera, ma per aver scritto nel suo libro che ci si sofferma solo sugli atti di violenza effettuati, ignorando che, l'ideologia islamica, sottende e accetta tali atti.... sai, ho immaginato alcuni buonisti ipocriti, falsi come Giuda e ignorantissimi, (soprattutto lo sono quei boni de core che possiedono un cervello piccino, picciò...) coloro che non conoscono certe verità, che non hanno letto il libro della somala e sentite le sue conferenze, che non hanno mai ascoltate le sue sagge parole, sicuramente sti bboni de core, la taccerebbero essere una fascista, una razzista, una xenofoba e ci metto pure una padana leghista ! ;-)
Alcuni coraggiosi intellettuali di origine africana e mediorientale, hanno squarciato il velo d'ipocrisia di molti ignoranti buonisti, raccontando come e perchè la fede islamica sia incompatibile con le società europee e occidentali.

Ti pongo la tua stessa domanda:
Sei sicuro al 100% che se fossi nato in Africa saresti anche tu su quei barconi per sfuggire alle guerre o alla fame?

Ripeto: sei sicurissimo che se fossi nato in Africa, ti saresti ritrovato su quei barconi, o ad esempio, non saresti un discendente di Micumbero?? O magari, anziché stare a galleggiar su un barcon ... potresti essere - sempre una ipotesi neh? - un crudele e spietato dittatore come il feroce sanguinario Sani Abacha che nel 1998, venne accolto da Papa Wojtyla il quale gli strinse la mano.
Io non provo il tuo senso di colpa, né mi perdo a fare la morale agli altri con ste uscite che non aiutano nessuno, men che meno gli immigrati che tu non conosci. (chissà, forse invece mi sbaglio.... forse conosci tutti quelli coloro che sbarcano e quello che hanno commesso o non hanno commesso in Africa.)

Come di cui sopra: i se, i ma, i forse, stanno a zero... NON risolvono i problemi. punto !
Lette alcune tue esternazioni, mi è quasi parso che ti dispiaccia essere nato bianco... :mmm
19852896
@Gio.1947 scrive: Molti ammirano Trump per come sta governando l'immigrazione chi gli è contro è Melania Trump La quale ha detto...
Risposta
21/06/2018 11.57.05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
RW2602 RW2602 21/06/2018 ore 12.16.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
invertire la tendenza, che passa innanzitutto attraverso la nostra disponibilità a "restituire" qualcosa, ovviamente "rinunciando" a qualcosa...oppure pagandolo il giusto alla fonte, senza che gli intermediari si prendano tutto.

invertire la tendenza, giusto.
la tendenza è che attraverso il libero movimento di merci capitali e uomini, la ricchezza si trasferisce progressivamente nelle mani di sempre meno persone, persone che non sono io e probabilmente neppure tu. cosa dovremmo restituire? pensi che le materie prime non le paghiamo? si, ci sono persone che si arricchiscono, scaricano sulla società le scorie delle loro azioni e poi fanno una bella campagna antirazzista per convincerti che la colpa è tua.
rinunciare, pagare il giusto..... certamente, dispostissimo, soprattutto sul pagare il giusto, a chi è giusto pagare, ma non mi vengano a dire che io sono in qualche modo minimamente responsabile di quelle persone sui barconi

amicotuo913 amicotuo913 21/06/2018 ore 13.20.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@RW2602 :
Scusami, ma trovo che tu non rispondi con precisione alle domande.
Peraltro è ovvio che io, tu, lui, personalmente siamo poco responsabili delle persone sui barconi; è però altrettanto ovvio che è la nostra società, di cui noi facciamo parte, ad aver generato quelle situazioni. Questo è un fatto indiscutibile.
Dobbiamo quindi chiederci perchè è successo questo...e la risposta è semplicissima:
Ogni governo tende, cerca, "deve" offrire ai suoi elettori ciò che essi chiedono e quello che chiedono è di stare sempre meglio, fare meno fatica, avere più cose...oltre a questo sussistono i desideri personali dei governanti...il piacere del potere, della potenza, dell'essere i primi, così, invece di avere come capi persone illuminate che mitigano ed indirizzano le aspirazioni della popolazione verso cose più sostanziose, si innesca una corsa all'avere sempre di più.
Questo è una tendenza talmente nota, vecchia, sperimentata che non varrebbe neppure più la pena di parlarne...E PERSONALMENTE SONO SEMPRE SORPRESO QUANDO VEDO CHE MOLTI NON SOLO NON SE NE RENDONO CONTO...MA RISPONDONO COME SE FOSSERO NOVITA'.
Il consumismo lo si può combattere, rifiutandolo il più possibile, come si possono combattere un'infinità di altre cose, scegliendo una vita tendenzialmente minimalista; personalmente cerco di farlo e sono contento di farlo; preferisco una serata in casa a leggere piuttosto che una serata in movida, tanto per fare un esempio.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 21/06/2018 ore 13.23.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Nessuno ha

@amicotuo913 scrive:
Penso sia necessario ed utile fare chiarezza in merito, perchè
abbiamo due livelli su cui discutere: uno personale diretto ed uno personale indiretto.


Amicomio, tra una mescolata al ragù e alla pasta ... ti rispondo brevemente: penso anch'io sia necessario ed utile fare chiarezza in merito, perchè abbiamo non due ma tre livelli su cui discutere:
sono d'accordo con te sui primi due livelli:
-1)
-Per quello personale diretto è apparentemente sostenibile che nessuno di noi ha responsabilità sullo sfruttamento dei paesi periferici...almeno ad una prima analisi, perchè se andiamo a ben vedere, tutte le volte che noi acquistiamo, perchè costa meno o perchè ci piace di più o per qualunque altro motivo, un oggetto prodotto in quei paesi, di fatto accettiamo e promuoviamo lo sfruttamento che magari lo ha originato.

Basta leggere, informarsi e verificare cosa è vero e non è vero per poter agire di conseguenza.
Faccio un es. terra, terra: se vengo a sapere che le scarpe Adidas e Nike vengono cucite e confezionate da bambini, (migliaia di bambini sono utilizzati come pusher dalle multinazionali) sicuro che non, acquisterò le tali scarpe. Possano marcire ed io ne sarei felice.
In alcune zone del Pakistan, vengono impiegati bambini poveri le cui piccole dita cuciscono a mano palloni di cuoio. Chi compra e usa palloni di cuoio ?
Di questi esempi, ce ne sono a centinaia, ma i nostri buonisti nostrani, a parte insorgere contro salvini e di maio, cosa hanno fatto negli anni passati e oggi fanno per far cessare tale sfruttamento??

-2)
-Per quello personale indiretto, credo che sia innegabile ammettere che molte nazioni: Francia Spagna, USA, inghilterra etc. siano diventate potenze commerciali, economiche, industriali attingendo alle risorse dei paesi conquistati e/o sfruttati; credo inutile citare i singoli casi.


Ma dài :-)))
E costoro, dopo aver fatto scoppiare la bagarre in Libia, chiudono le frontiere e ci appioppano migliaia e migliaia di immigrati clandestini ... perchè? Per fare che, per dare loro cosa ?
I quelli del PD, quelli di Liberi&Ugali, Leu, (i cui politici e intellettuali e giornalisti sono stra-ricchi e viziati e, dunque, i primi sfruttatori) vengono a fare la voce grossa non con quei governi che chiudono le frontiere e ci hanno sputato in un occhio prima del 4 marzo... no, i loro fetidi fiati, le loro gracchianti grida, sono tutte rivolte verso Salvini e a quegli italiani che agognano, finalmente, ad un poco di legalità su sta Penisola.
Liberi&Ugali - Leu - sono la minoranza e vogliono governà sti rissosi pagliacci. Sono una manciata di oche e gufi che stanno seminando odio e disuguaglianza da anni.
Se fossimo andati nuovamente alle elezioni, li avremmo calciati via definitivamente.
Peccato !

-3)
Con la globalizzazione e l'entrata dell'euro, non scordare che moltissimi bianchi, oggi, patiscono la fame e muiono di malattie che non vengono curate se non c'è di mezzo il business.
Ci hanno obbligati a convivere con le mafie, abbiamo lasciato crescere a dismisura le multinazionali che abusano di bambini... imprenditori disonesti guadagnano una mole di denaro grazie al lavoro infantile, e ci si indigna, si urla al razzismo e al fascismo perchè si vuole chiudere (giustamente) i puzzolenti campi rom... oppure, perchè si vuole distinguere le persone (di ogni etnia e colore della pelle) fatti salire su dei barconi assieme ai cani e porci ???
Ti faccio sapere che il censimento, a Brescia, è stato fatto fin dal 1861, fino a due anni fa.
Che c'entra ti chiederai con il post di Gio?
C'entra, c'entra... è tutto un ambaradan, un fatto lo lega all'altro !!!
Sono complici delle mafie, quegli imprenditori ai quali interessa dimezzare il costo del lavoro per arricchirsi sempre più... la sinistra estrema, è complice degli scafisti e di quei governi africani e non, che finanziano le ONG per fare il lavoro di rastrellamento in mare.
Ma qui si è fuori di melone ... si è cretini al 1000 x 1000.

Scrivi:
ad una prima analisi, perchè se andiamo a ben vedere, tutte le volte che noi acquistiamo, perchè costa meno o perchè ci piace di più o per qualunque altro motivo, un oggetto prodotto in quei paesi, di fatto accettiamo e promuoviamo lo sfruttamento che magari lo ha originato.

Dobbiamo ringraziare l'euro se qualsiasi cosa acquistata da chi non ha un reddito redditizio, è stato costretto ad acquistare su bancarelle o nei negozi appartenenti ai cinesi o pakistani, (BS ne è piena grazie ai sindaci di sinistra) anziché nei negozi appartenenti agli italiani che per altro, parecchi sono stati costretti a chiudere le saracinesche.
Ma qui il discorso si fa più ampio: in primis, chi si è arricchito con l'entrata dell'euro?? Io no... il mio potere d'acquisto, me lo sono visto dimezzato. Dunque, un pensionato la cui pensione è di 1000 euro al mese, (so generosa) capisci che non può recarsi in via Condotti, o via Montenapoleone a far spesucce, si accontenta allora di quello che passa il convento e si compra magari la camicia dal cinese, che, assieme ai suoi compari, ha fatto chiudere numerose fabbriche tessili nel Belpaese. E però, il famoso filo di Scozia, pare ci sia ancora, soltanto costa un pochino di più.
Per finire lo sfruttamento, dovremmo finire di fare le spese pazze, quelle senza senso.
La prossima spesa però, sarà una nuova TV ...(se non erro la dovremmo cambiare nel 2022) sono curiosa di sapere se i nostri eori, qui, la acquisteranno o no. ;-)


Peraltro nel tuo post citi problemi di educazione, cultura, abitudini, usanze...tutte cose che invalidano ed impediscono un razionale sviluppo di quei paesi....

Ne sei sicuro, sicuro? Voglio dire: davvero gli immigrati, soprattutto i clandestini, vogliono che le loro usanze e abitudini, vengano cambiate, "civilizzate" dai bianchi?

e quindi sarebbero le prime da rimuovere, traguardo sicuramente NON raggiungibile mandando loro del semplice denaro, che andrebbe nelle mmani di pochi; bisogna mandare là ben altro.


Già... molto più in là di certe esternazion di sicuro.

Leggi qui, io scappo, la pasta scuoce sennò.

http://www.repubblica.it/economia/affari-e-finanza/2017/04/24/new/dambisa_moyo_basta_aiuti_a_pioggia_per_la_mia_africa_servono_investimenti-163840538/?ref=search

Bon appetit.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.