Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

eaccabbadda 17/08/2018 ore 19.57.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)praticamente come la scadenza del latte

Ponte Morandi, il “gemello” costruito in Libia è stato chiuso ad ottobre per “rischio imminente di crollo”
l ponte sul Wadi al Kuf è stato progettato da Riccardo Morandi e realizzato tra il 1967 e il 1971: la struttura si trova a Gebel el-Achdar e serve a collegare le città di Beida e al-Marj.
16 Ago. 2018

Una settimana fa, il sindaco di Beida, nel nord-est della Libia, aveva segnalato la pericolosità e il rischio imminente di crollo del ponte sul Wadi al-Kuf, il gemello del Morandi di Genova, al governo di Tripoli.

“La struttura è in condizioni pessime, le crepe aumentano e diverse parti in acciaio sono mancanti”, aveva scritto il sindaco.

“Abbiamo chiesto un urgente intervento di manutenzione alla società italiana e con questa nostra comunicazione ci riteniamo assolti da ogni responsabilità in caso di una tragedia e Dio non voglia che accada”.

Queste le parole del sindaco Ali Houssein Mohamed Abu Bakar riportato in una lettera dell’8 agosto 2018 inviata al governo libico.

Cinque giorni fa, una delegazione municipale ha fatto l’ultimo sopralluogo per accertare le condizioni del ponte.

Il 26 ottobre del 2017 era stato completamente chiuso al traffico a seguito del deterioramento della struttura e la circolazione dei mezzi pesanti sul ponte era stata vietata già da tempo per il rischio crollo della struttura.

Il ponte sul Wadi al Kuf è stato progettato da Riccardo Morandi ed è stato realizzato tra il 1967 e il 1971.

La struttura si trova a Gebel el-Achdar e serve a collegare le città di Beida e al-Marj.

Un terzo ponte gemello di quello realizzato da Morandi a Genova si trovava invece in Venezuela.

Il ponte di Genova sulla A10 crollato il 14 agosto 2018 aveva un suo “gemello” in Venezuela.

Anche nel paese latinoamericano, però, la struttura non esiste più, essendo crollata nel 1964 sotto l’urto di una petroliera finita fuori controllo.

Il ponte si chiama “General Rafael Urdaneta” ed è stato realizzato sulla baia di Maracaibo.

Una settimana fa, il sindaco di Beida, nel nord-est della Libia, aveva segnalato la pericolosità e il rischio imminente di crollo del ponte sul Wadi al-Kuf, il gemello del Morandi di Genova, al governo di Tripoli.

“La struttura è in condizioni pessime, le crepe aumentano e diverse parti in acciaio sono mancanti”, aveva scritto il sindaco.

“Abbiamo chiesto un urgente intervento di manutenzione alla società italiana e con questa nostra comunicazione ci riteniamo assolti da ogni responsabilità in caso di una tragedia e Dio non voglia che accada”.

Queste le parole del sindaco Ali Houssein Mohamed Abu Bakar riportato in una lettera dell’8 agosto 2018 inviata al governo libico.

Cinque giorni fa, una delegazione municipale ha fatto l’ultimo sopralluogo per accertare le condizioni del ponte.
Il 26 ottobre del 2017 era stato completamente chiuso al traffico a seguito del deterioramento della struttura e la circolazione dei mezzi pesanti sul ponte era stata vietata già da tempo per il rischio crollo della struttura.
Il ponte sul Wadi al Kuf è stato progettato da Riccardo Morandi ed è stato realizzato tra il 1967 e il 1971.
La struttura si trova a Gebel el-Achdar e serve a collegare le città di Beida e al-Marj.
Un terzo ponte gemello di quello realizzato da Morandi a Genova si trovava invece in Venezuela.
8563040
Ponte Morandi, il “gemello” costruito in Libia è stato chiuso ad ottobre per “rischio imminente di crollo” l ponte sul Wadi al...
Discussione
17/08/2018 19.57.17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
from.heretoeternity from.heretoeternity 17/08/2018 ore 22.00.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@eaccabbadda :

azzarola ci sono arrivati loro e noi no?si vede che non erano in borsa :hehe
paolowill paolowill 17/08/2018 ore 23.16.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

A Verona Morandi negli anni 50 ha ristrutturato un ala dell arena ....meno male che questa è monitorata da un sistema di sensori di ultima generazione gestiti dalle università di Padova ....fra un po' inizieranno i lavori per la manutenzione straordinaria ....e sarà tutto un ricordo
19912300
A Verona Morandi negli anni 50 ha ristrutturato un ala dell arena ....meno male che questa è monitorata da un sistema di sensori...
Risposta
17/08/2018 23.16.50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
excristian1977 excristian1977 18/08/2018 ore 09.01.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@from.heretoeternity scrive:
@eaccabbadda :

azzarola ci sono arrivati loro e noi no?si vede che non erano in borsa



e che non erano colluisi con nostri politici
intermezzo intermezzo 18/08/2018 ore 10.53.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@eaccabbadda scrive:
Anche nel paese latinoamericano, però, la struttura non esiste più, essendo crollata nel 1964 sotto l’urto di una petroliera finita fuori controllo.


Siccome questa è una solenne balla, mi permetto di non credere nemmeno a tutto il resto.

tsunami1998 tsunami1998 18/08/2018 ore 13.01.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@intermezzo : In Venezuela parte del ponte fu speronato da una nave.
È ovvio che una parte sia stata danneggiata per poi crollare.
Mica i ponti son fatti per resistere a stress del genere.
hostimmaginist hostimmaginist 18/08/2018 ore 14.35.38
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@tsunami1998 scrive:
In Venezuela parte del ponte fu speronato da una nave.
È ovvio che una parte sia stata danneggiata per poi crollare.
Mica i ponti son fatti per resistere a stress del genere.

ma neanche una nave qualsiasi, una fottuta petroliera... è colpa di chi ha progettato le torri gemelle se sono venute giù perchè gli si sono schiantati contro 2 aerei?

qua si sta infangando un uomo che ha fatto la storia dell'ingegneria quando la colpa è nostra, di questo passo andremo a prendercela anche con newton perchè la gravità l'ha scoperta lui.
Momo.55 Momo.55 18/08/2018 ore 14.36.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@intermezzo scrive:
Siccome questa è una solenne balla, mi permetto di non credere nemmeno a tutto il resto.



Anche a me sembrano una serie di cazzate paurose. Si tratta di ponti costruiti secondo specifiche tecniche e sottoposti s verifiche. Non esiste nulla che una manutenzione non possa tenere in piedi. Teniamo in piedi da OLTRE 2000 ANNI PONTE MILVIO..... magari ci vuole una manutenzione più accurata e lì subentra il discorso costi benefici. E tutti sappiamo che tenere in piedi un patrimonio architettonico come quello italiano ha costi nettamente superiori ai benefici.
19912453
@intermezzo scrive: Siccome questa è una solenne balla, mi permetto di non credere nemmeno a tutto il resto. Anche a me sembrano...
Risposta
18/08/2018 14.36.47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
intermezzo intermezzo 18/08/2018 ore 14.37.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@tsunami1998 scrive:
In Venezuela parte del ponte fu speronato da una nave.È ovvio che una parte sia stata danneggiata per poi crollare.Mica i ponti son fatti per resistere a stress del genere.


Sì, ma nell'articolo vien detto che oggi il ponte non esiste più. Esiste ancora, è lungo quasi 9 chilometri ed è utilizzato regolarmente.

19912454
@tsunami1998 scrive: In Venezuela parte del ponte fu speronato da una nave.È ovvio che una parte sia stata danneggiata per poi...
Risposta
18/08/2018 14.37.28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
hostimmaginist hostimmaginist 18/08/2018 ore 14.40.28
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@eaccabbadda scrive:
Anche nel paese latinoamericano, però, la struttura non esiste più, essendo crollata nel 1964 sotto l’urto di una petroliera finita fuori controllo.

l'hanno aggiustato comunque, quel ponte è in piedi tutt'oggi a quanto mi risulta.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.