Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

66lauretta 66lauretta 18/08/2018 ore 22.50.23
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@tsunami1998 :
Al di la del pentagono dove in effetti tutto l'aereo non si è trovato, mentre scrivevo mi stavo facendo una domanda:

poniamo che in un ufficio del 20° scoppiasse un incendio cghe il personale non riesce a domare, il fuoco si estende e con esso le temperature salgono vertiginosamente.
che veniva giù il palazzo, o grattacielo che dir si voglia?
tsunami1998 18/08/2018 ore 23.01.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@66lauretta : gli impianti anti incendio sono settoriali dotati di sensori e nn appena partono ti allagato lo spazio oggetto dell incendio.
66lauretta 66lauretta 18/08/2018 ore 23.07.43
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@tsunami1998 scrive:
gli impianti anti incendio sono settoriali dotati di sensori e nn appena partono ti allagato lo spazio oggetto dell incendio

Suppongo che siano indipendenti dai sistemi dell'edificio.
Tipo che non funzionano collegati alla stessa corrente se ne hanno bisogno.
L'incendio potrebbe causare un corto circuito e quindi l'impianto elettrico sarebbe tagliato da relais magnetico messo a protezione

La domanda allora non so se ingenua è la seguente

Perché in quel piano, quello da cui si vede fuoriuscire lo sbuffo, che era diversi metri sotto l'impatto con l'aereo, il sistema antincendio non è intervenuto, a costo di allagare il piano?
Momo.55 Momo.55 19/08/2018 ore 00.01.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@66lauretta scrive:
Perché in quel piano, quello da cui si vede fuoriuscire lo sbuffo, che era diversi metri sotto l'impatto con l'aereo, il sistema antincendio non è intervenuto, a costo di allagare il piano?



Ma è ovvio, perchè sono state invece messe delle cariche di tritolo da Bush per far crollare tutto. Non si sa bene per quale scopo, ma il terrorismo o è al servizio di Bush o non esiste.
E soprattutto è noto che gli impianti antincendio non subiscono danni da un impatto del genere ed è anche noto che basti un impianto anti incendio per spegnere non so quanti litri di carburante per aerei.

Che bello il tempo in cui all'occasione tutto sono immunologi, ingegneri e non si sa che altro e ognuno pensa che il suo sbalestrato discorso abbia senso.
hostimmaginist hostimmaginist 19/08/2018 ore 07.22.52
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@tsunami1998 scrive:
sapevi che nel 45 l empire state buildig fu centrato da un b 25 dell usa.
C era tanta nebbia e nonostante gli avessero ordinato di volare alto sulla città il pilota rispose che preferiva navigare a vista.
Morale morto pilota equipaggio e 2 piani devastati. ... dall incendio .

Beh dopo una settimana già il palazzo era agibile...mentre le imprese impiegano 13 mesi per rimettere le cose a posto.
Gulp!

certo, e il pirellone s'è beccato un cessna e ha preso fuoco ed è rimasto in piedi...
forse non vi è chiara una cosa, quello non era sono un incendio ma un incendio con una vagonata di carburante ad alimentarlo.
hostimmaginist hostimmaginist 19/08/2018 ore 07.48.06
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@66lauretta scrive:
Interessante discorso.
se ho capito bene, uno sostiene che l'incendio all'interno della torre ha generato una massa di calore tale da sprigionare temperature altissime
per quel che so io potrebbero essere 300°C come 1200, non lo so
Ma aggiunge che queste temperature elevate hanno stressato (non so se è giusto il termine) l'acciaio che sosteneva il piano del grattacielo a un punto tale da fargli perdere le caratteristiche tecniche necessarie per sostenere l'edificio.
Ceduto un piano si è generato un effetto a catena, il piano crollato va a gravare su quello sotto, che non potendo reggere il nuovo carico che, tra l'altro, gli è arrivato con un oda d'urto o mo di ariete, cede anche lui e così via.

L'altro ribatte, che l'ipotesi non è corretta in quanto l'acciaio previsto dai capitolati americani per la costruzioni di quei grattacieli è perfettamente in grado di reggere le temperature sia pure molto elevate di un incendio e che a far cadere tutta la frittata è stata qualche altra cosa.

Chi abbia ragione non lo so, ma il discorso è interessante


le temperature erano molto alte, c'era un sacco di carburante in ballo, a 300 gradi non dovrebbe avere grossi problemi.
comunque hai presente il detto "battere il ferro finchè è caldo"? giusto per rendere l'idea

tsunami1998 19/08/2018 ore 10.55.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@hostimmaginist : certo, e il pirellone s'è beccato un cessna e ha preso fuoco ed è rimasto in piedi... 

È ci risiamo con le comparazioni alla....
Un cesna lo paragoni ad un b 25...boh

Il pirellone è stato progettato e realizzato con le medesime caratteristiche dell empire?


MIRKO.CUOREROSSOBLU MIRKO.CUOREROSSOBLU 19/08/2018 ore 11.02.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@tsunami1998 : l'Empire fu colpito da un bimotore, andarono a fuoco tre piani ma rimase su, idem il Pirellone. Anche a me risulta strano quel doppio crollo, specie considerando che il kerosene prende fuoco e brucia in pochi minuti, se non trova altro per alimentarsi poi pian piano si spegne. A Madrid un grattacielo bruciò per ore ma non crollò. Molte stranezze che fanno storcere il naso anche a me..
19912953
@tsunami1998 : l'Empire fu colpito da un bimotore, andarono a fuoco tre piani ma rimase su, idem il Pirellone. Anche a me risulta...
Risposta
19/08/2018 11.02.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
tsunami1998 19/08/2018 ore 11.05.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

@66lauretta : gli impianti antincendio variano progettualmente da stato a stato.
Immedesimarsi progettista cosa ti chiedi per poter soddisfare e sedare un incendio?
Acqua e miscele atte allo spegnimento
Funzionamento autonomo qnd rete elettrica indipendente coadiuvata pure da generatori a carburante.
Riuscita dell opera con previsione di reti idrauliche composte da materiali ignifughi...tubazioni stesse rivestimenti ...il meglio insomma...la coscienza e la diligenza impongono nel caso di manufatti ad uso abitativo residenziale strumentale ferri protocolli.

Perdonami ma nn vorrei rivedere i video ed invischiato in un interminabile combattimento non con te ed immagini ma con gli scettici che ciarlano e puoi ben notare senza aver basi adatte per capire certi meccanismi.
Aldilà dei complotti...diverse cose nn quadrano su quella dannatissima storia.

66lauretta 66lauretta 19/08/2018 ore 11.08.46
segnala

(Nessuno)RE: praticamente come la scadenza del latte

Dunque ho fatto piccola verifica
Ah, intanto è vero a 300°c l'acciaio non ha problemi
Bisogna salire ancora di 150 200°C perchè si manifestino dei problemi oppure scendere a -30°C
Ma la verifica è che uno degli aerei che ha centrato le torri era partito da Boston, cioè da molto vicino a New York e doveva recarsi a Los Angeles, cioè tutto dall'altra parte degli USA.
Ragion per cui i serbatoi era pieni, o quantomeno contenevano una quantità di carburante per attraversare gli states

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.