Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

sportyfive 11/09/2018 ore 12.40.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

Nel Golfo Persico si annidano una serie di segreti estremamente compromettenti. Uno dei più grossi è la ratline dell’eroina Afghana – con gli Emirati Arabi Uniti (UAE) al centro di un’operazione di riciclaggio di denaro internazionale da mille miliardi di dollari.

In questa Guerra dell’Oppio del XXI secolo, i raccolti dell’Afghanistan stanno essenzialmente alimentando il mercato dell’eroina non solo in Russia e in Iran, ma soprattutto negli Stati Uniti. Fino al 93% dell’oppio del mondo proviene dall’Afghanistan.

Contrariamente alla percezione occidentale predominante, questa non è un’operazione talebana afgana. Le domande fondamentali, mai poste dagli ambienti atlantisti, sono: chi compra i raccolti di oppio, li raffina in eroina, controlla i percorsi di esportazione, e poi li vende con un profitto gigantesco se comparato alle tasse che i talebani hanno imposto in Afghanistan?

Le regole della narrazione egemone impongono la versione che dice che Washington ha bombardato l’Afghanistan nel 2001 come “autodifesa” dopo l’11 settembre; lo ha occupato militarmente; vi ha installato un governo “democratico”; e dopo 16 anni non lo ha effettivamente lasciato perché questo è un nodo chiave della Guerra globale contro il Terrore (GWOT), contro al-Qaeda e i Talebani.

Washington ha speso oltre 100 miliardi di dollari nella ricostruzione afgana. E, presumibilmente, 8,4 miliardi di dollari in “programmi antinarcotici”. L’operazione Enduring Freedom – insieme alla “liberazione” dell’Iraq – è costata la spaventosa cifra di diverse migliaia di miliardi di dollari. Eppure, la ratline dell’eroina, fuori dall’Afghanistan occupato, prospera. Chi ci guadagna?
Fatevi un SIGAR

Un’esaustiva indagine sull’oppio dell’Afghanistan descrive il costante aumento della produzione di oppio afghano e l’aumento delle aree produttive; “Nel 2016, la produzione di oppio era aumentata di circa 25 volte rispetto ai livelli del 2001, da 185 tonnellate nel 2001 a 4800 tonnellate nel 2016.”

Un’altra relazione esaustiva rilasciata dal delizioso acronimo SIGAR (Special Inspector General for Afghanistan Reconstruction, Ispettore generale Speciale per la Ricostruzione dell’Afghanistan) suggerisce addirittura discretamente il collegamento cruciale: l’Operazione Enduring Freedom alimenta l’epidemia di eroina americana.




L’Afghanistan è infestato da mercenari; i numeri variano da 10.000 a svariate decine di migliaia. Militari ed ex-militari possono essere ragionevolmente considerati come membri attivi nella ratline dell’eroina, in molti casi per profitto personale. Ma il motivo principale riguarda il finanziamento di operazioni clandestine di spionaggio americane che non dovrebbero in alcun modo essere sottoposte allo scrutinio dal Congresso degli Stati Uniti.



Una fonte di intelligence del Golfo Persico con vasta esperienza sul cosiddetto “arco di instabilità” designato dal Pentagono, racconta la storia del suo rapporto con un operatore dell’intelligence australiana che ha servito in Afghanistan; “Questo è stato circa nel 2011. L’operatore ha detto di aver fornito sia alla US Army Intelligence che alla CIA dei rapporti sul commercio afghano di eroina – in cui emergeva che i convogli militari degli Stati Uniti erano usati per spedire l’eroina fuori dall’Afghanistan attraverso i porti del Pakistan – gran parte sotto forma di oppio grezzo.

Nessuno ha risposto.

Poi, durante una riunione con l’intelligence dell’esercito e la CIA ha messo alle strette gli interlocutori, e ha chiesto perché non fosse stata intrapresa alcuna azione. La risposta è stata che l’obiettivo degli Stati Uniti era quello di conquistare i cuori e le menti della popolazione, e che quindi lasciar coltivare il papavero alla popolazione ha dato i risultati sperati. Alla fine è stato avvertito che se avesse risollevato questo problema sarebbe tornato in Australia in un sacco per salme.


La fonte è irremovibile, “Le operazioni esterne della CIA sono finanziate da questi profitti. L’accusa che i Talebani usavano il commercio di eroina per finanziare le loro operazioni era un falso fuorviante”.

E questo è il motivo chiave per spiegare come il presidente Trump vada contro i suoi istinti e accetti un nuovo aumento delle truppe in Afghanistan; “Come nella tradizione delle guerre dell’oppio della perfida Albione nel XIX secolo, in cui il tè e la seta dall’India venivano pagate con l’oppio, e le imposte su queste importazioni di seta e di tè finanziavano la costruzione della potente Marina Britannica che governava i mari, così la CIA è diventata ancora più potente grazie al suo commercio di eroina da migliaia di miliardi di dollari. È impossibile che Trump inverta questa tendenza, perché non ha alleati a cui chiedere aiuto. I militari stanno lavorando insieme alla CIA e quindi i funzionari che circondano Trump sono inutili “.

Nessuno di questi si discosta dal modus operandi della CIA.

Gli esempi precedenti sono abbondanti. I casi più eclatanti riguardano il Triangolo d’Oro durante la guerra del Vietnam, quando la CIA impose un regime cibo-per-oppio ai capi tribù Hmong del Laos, un piano completo che comprendeva perfino una raffineria di eroina presso le sedi della CIA nel nord del Laos e la creazione della nefanda Air America per esportare l’oppio.

Tutta la storia è stata esposta dal prof. Alfred McCoy sul seminario The Politics of Heroin in southeast Asia, che ha ispirato i folli di Langley.

Una alternativa sarebbe il recente libro del giornalista italiano Enrico Piovesana che descrive la nuova guerra dell’oppio in Afghanistan.



Il ritorno di Air America

Una fonte pakistana di intelligence con vasti contatti nelle tribù Pashtun scava in un territorio ancora più incendiario; “Secondo le nostre migliori informazioni, la CIA ha portato i propri mercenari di al-Qaeda-Daesh in Afghanistan per giustificare l’aumento di truppe Americane in loco”. Ciò dimostrerebbe in modo evidente quanto Trump sia messo all’angolo dai suoi generali.


E poi, c’è Mosca. La scorsa settimana, il ministro degli Esteri russo ha denunciato con decisione i “combattenti stranieri” trasferiti da “elicotteri sconosciuti” come autori di un massacro di sciiti Hazara in una provincia settentrionale dell’Afghanistan; “Sembra che il comando delle forze della NATO che controlla il cielo afgano tuttora si rifiuta testardamente di notare questi incidenti”.

Ma c’è di peggio; Mosca denuncia che settori delle forze armate afghane addestrate dagli Stati Uniti, affiancate dalla NATO, sono impegnate in operazioni segrete che sostengono i jihadisti.

L’intelligence russa ha suggerito – discretamente – da parecchio tempo che l’intelligence americana sponsorizza in modo segreto Daesh – noto anche come “ISIS Khorasan” – in Afghanistan.

Lo spionaggio russo è perfettamente consapevole del capitolo afghano nel Nuovo Grande Gioco. I cittadini russi sono “danni collaterali” della ratline dell’eroina afghana come i cittadini americani. Il ministero degli Esteri russo sta notando come tonnellate di sostanze chimiche vengano importate illegalmente in Afghanistan, tra gli altri, da “Italia, Francia e Paesi Bassi”, e di come gli Stati Uniti e la NATO non stiano facendo assolutamente niente per contenere il traffico di eroina.

Beh, Air America, dopo tutto, non è mai morta. Si è appena trasferita dalle giungle del Sud-Est asiatico agli aridi crocevia dell’Asia Centrale e del Sud.
8564195
Nel Golfo Persico si annidano una serie di segreti estremamente compromettenti. Uno dei più grossi è la ratline dell’eroina...
Discussione
11/09/2018 12.40.35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
tsunami1998 11/09/2018 ore 13.08.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@sportyfive : interessantissimo.
Il vizio del traffico c era pure durante la guerra in Vietnam...
Laos Cambogia.
Fai un conto .
La scatola toracica contiene anche i polmoni.
Estraili,hanno un volume di tot litri ...16?
Imbottisci tale scatola di eroina pura .
Cuci.
Immetti nel body bag
Spedisci a casa.
Semplice?
sportyfive sportyfive 11/09/2018 ore 13.28.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

hai assolutamente ragione..d'altronde se continua ad esserci droga un motivo c'è..
ho riportato queste notizie in relazione dell'"attacco" alle torri gemelle..
visto che il mondo e le azioni che vengono attuate non sono lineari nella comprensione
tsunami1998 11/09/2018 ore 13.45.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@sportyfive : fai bene.
Spesso e volentieri qst ragionamenti non vengono presi in considerazione. ...la 'plebe' li etichetta con un laconico #gomblotto. Come in tt le cose ...bisogna partire dalla base del fenomeno x capire cosa succede realmente nel pianeta ed in special modo a casa nostra.

Ma il livello è questo...rende la chiacchiera da mercato mixata con il gossip.

CAVAJO CAVAJO 11/09/2018 ore 17.06.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

PERCIO' DICO, DA QUANDO E' STATO ELETTO, TRUMP E' UNA ULTIMA POSSIBILITA', SOLO SCHIERANDOSI APERTAMENTE E MASSICCIAMENTE IN SUO SOSTEGNO SI PUO' CERCARE DI INVERTIRE LA TENDENZA. BISOGNA USCIRE ALLO SCOPERTO, BISOGNA NON CAMBIARE IDEA, BISOGNA RESISTERE AL MASSICCIO MARTELLAMENTO DELL'ORGANIZZAZIONE MEDIATICA, BRACCIO DEL POTERE CHE GOVERNA IL MONDO. NON CI SONO ALTRE STRADE. SULL'ATTACCO ALLE TORRE GEMELLI CHI HA "VOLUTO CAPIRE" HA CAPITO, NON E' COSI DIFFICILE O IMPEGNATIVO. SOLO "SFRUTTANDO TRUMP" SI PUO' TENTARE LO SMANTELLAMENTO DI QUESTA "VIA CRIMINALE" PER L'UMANITA'. AGGIUNGO CHE, NONOSTANTE TUTTO, TRUMP HA FATTO GIA' TANTO......GIA' TANTO, BASTA ANALIZZARE, MA CI SI SOFFERMA SU MIGNOTTE E COSE VARIE.
tsunami1998 11/09/2018 ore 17.12.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@CAVAJO : pensavo anche io che la politica estera cambiasse.
Invece non è cambiata.
Guarda a che punto sono arrivati in Siria.
CAVAJO CAVAJO 11/09/2018 ore 22.05.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@tsunami1998 scrive:
@CAVAJO : pensavo anche io che la politica estera cambiasse.
Invece non è cambiata.
Guarda a che punto sono arrivati in Siria.

con trump ha rallentato molto proprio molto, l'incubo isis e' praticamente sparito, ricordi un paio di anni fa dove era arrivato il martellamento mediatico?? ognuno di noi aveva un isis sotto il sedere. finiti i finanziamenti finito l'isis almeno in quei termini. Trump, come scritto nel post e quasi solo contro il "mostro". anche esportazione di democrazie e primavere varie sono finite. ci vogliono forze sovrumane per arrestare l'azione e pensiero criminale nel mondo. solo la forza dei popoli uniti nella stessa direzione possono cercare di cambiare il verso del "fiume criminale". altrimenti tutte le varie RATLINE LE POSSIAMO AL MASSIMO SOLO COMMENTARE , PER CHI VUOLE IMPEGNARSI A CONOSCERLE E ANALIZZARLE, MA SENZA NESSUN RISULTATO POSITIVO.
sportyfive sportyfive 11/09/2018 ore 22.24.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@CAVAJO : Trump non è Obama naturalmente,però ha due problemi enormi, si può dire insormontabili..il deep state,e il shadow government..sebbene abbia fatto alcune azioni tese a indebolire questo potere,Trump non può liberarsene...l'isis ,al momento si è trasformato in questo nuovo gruppo operante sul territorio denominato "elmetti biachi",dove ha una parte importante anche l'mi6 britannico ....è notizia di questi ultimi giorni,ed è stato ufficialmente confermato dal ministro degli Esteri siriano e dal vice primo ministro Walid Muallem, che I sussidiari di Al-Qaeda e ISIS, nota come Elmetti bianchi, hanno rapito 44 bambini a Idlib per essere utilizzati in un attacco con armi chimiche messo in scena dai terroristi in questa parte della provincia siriana..in siria non è ancora finita...
StarW.ars StarW.ars 12/09/2018 ore 06.11.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

sempre a credere a tutte le cospirazioni possibili.....ma ce l'avete una vita sociale :lol :lol
CAVAJO CAVAJO 12/09/2018 ore 06.30.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@sportyfive scrive:
@CAVAJO : Trump non è Obama naturalmente,però ha due problemi enormi, si può dire insormontabili.

direi proprio di si, sono completamente d'accordo, dopo decenni e decenni di consolidamento di questa linea devastante e criminale portata avanti sia dai repubblicani che dei democratici, so bene che Trump da solo non puo' debellare. Io facevo un discorso di prospettiva, che il "mondo" ha riguardo l'occasione Trump. lo so che in siria ancora non e' finito e semmai finira' ma sicuramente molto diversa la situazione rispetto ad un anno e mezzo fa. (abbiamo visto bene le "guerre" tra trump cia e fbi, cosa puo' fare un uomo solo? per me ha fatto gia' molto e bisogna che venga supportato da altri "populisti" nel mondo. Tu hai "fotografato" MOLTO bene la situazione E CONCORDO APPIENO. Aggiungo solo le azioni di prospettiva che bisognerebbe fare. l'organizzazione mediatica al servizio della "grande menzogna" la fa da padrona. io esorto e mi auguro che sempre piu' popolo apra gli occhi.
19930073
@sportyfive scrive: @CAVAJO : Trump non è Obama naturalmente,però ha due problemi enormi, si può dire insormontabili. direi...
Risposta
12/09/2018 6.30.39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
tsunami1998 12/09/2018 ore 14.50.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@sportyfive :  La scorsa settimana, il ministro degli Esteri russo ha denunciato con decisione i “combattenti stranieri” trasferiti da “elicotteri sconosciuti” come autori di un massacro di sciiti Hazara in una provincia settentrionale dell’Afghanistan.
....
Ci si chiedeva appunto dive fossero finiti qst eroi che sgozzavano anziani donne e bambini.
Beh democratizzazione significa anche questo.
sportyfive sportyfive 12/09/2018 ore 21.56.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@CAVAJO : sono d'accordo,bisognerebbe sfruttare meglio le convergenze che si stanno formando nel mondo..che le coscienze si sveglino sarebbe veramente auspicabile,purtroppo non è per niente semplice.. citando una frase da film sempre più attinente alla realtà ,"la maggior parte di loro non è pronta per essere scollegata.Tanti sono così assuefatti,così disperatamente dipendenti dal sistema ,che combatterebbero per difenderlo"
CAVAJO CAVAJO 12/09/2018 ore 22.00.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@StarW.ars scrive:
sempre a credere a tutte le cospirazioni possibili.....ma ce l'avete una vita sociale

..e' la passione per il bene comune e non sono complotti :-)) certo ho appena finito una vacanze in un villaggio che mi sono divertito da matti, socializzazione e divertimento alla grande :-)) e' la passione per la verita' a cercare e capire:-))
sportyfive sportyfive 12/09/2018 ore 22.02.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@tsunami1998 : la russia fortunatamente sta polarizzando un fronte unito per arginare l'operato di servizi segreti dove non è ben chiaro da chi prendono ordini ,ma che sicuramente non porterà niente di buono...hanno un obbiettivo ,e verrà perseguito fino all'estremo...noi come semplici spettatori e succubi ,possiamo guardare gli eventi..
tsunami1998 12/09/2018 ore 22.04.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA


Lui invece una vita normale forse non l avrà mai ma è vivo ed ha molto da insegnare a tt noi!
CAVAJO CAVAJO 12/09/2018 ore 22.05.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

@sportyfive scrive:
@CAVAJO : sono d'accordo,bisognerebbe sfruttare meglio le convergenze che si stanno formando nel mondo..che le coscienze si sveglino sarebbe veramente auspicabile,purtroppo non è per niente semplice.. citando una frase da film sempre più attinente alla realtà ,"la maggior parte di loro non è pronta per essere scollegata.Tanti sono così assuefatti,così disperatamente dipendenti dal sistema ,che combatterebbero per difenderlo"

ci siamo capiti perfettamente. concordo appieno!!!! purtroppo lo si vede anche tutti i giorni nel reale, nella vita di tutti i giorni, la maggioranza e' "collegata" dipendente dal potere criminale e menzognero.
19930684
@sportyfive scrive: @CAVAJO : sono d'accordo,bisognerebbe sfruttare meglio le convergenze che si stanno formando nel mondo..che...
Risposta
12/09/2018 22.05.28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
tsunami1998 12/09/2018 ore 22.10.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L’Afghanistan e la Ratline dell’eroina della CIA

In gamba ed attivo il tipo ..
Enrico Piovesana.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.