Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

66lauretta 66lauretta 06/01/2019 ore 22.37.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@miles27a : Indubbiamente se esponessi il drappo e poi fomentassi per andare in guerra la dove ce ne è una sarei ipocrita si

Ma non lo farei di certo, penso che armare dei ragazzi sarebbe l'ultima cosa che mi potrebbe venire in testa
20008145
@miles27a : Indubbiamente se esponessi il drappo e poi fomentassi per andare in guerra la dove ce ne è una sarei ipocrita si Ma...
Risposta
06/01/2019 22.37.23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 06/01/2019 ore 22.41.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@66lauretta scrive:
Indubbiamente se esponessi il drappo e poi fomentassi per andare in guerra la dove ce ne è una sarei ipocrita siMa non lo farei di certo, penso che armare dei ragazzi sarebbe l'ultima cosa che mi potrebbe venire in testa


Si, ma se aneli ad armare dei ragazzi per mandarli a dimostrare quanto siano grandi i loro testicoli la bandiera della pace è offensiva nei confronti dei tuoi intenti.
Insomma gli ormoni sono sempre ormoni, e se non puoi esibirli a letto tanto vale esibirli con un'arma in mano, no? ;-)
66lauretta 66lauretta 06/01/2019 ore 22.47.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@fiume.sandcreek : io so disarmata, un posso giocà a chi ce l'ha più lungo
Gio.1947 Gio.1947 06/01/2019 ore 23.42.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@66lauretta scrive:
penso che armare dei ragazzi sarebbe l'ultima cosa che mi potrebbe venire in testa

Purtroppo L'italia lo fa vendendo armi ad altre nazioni.
Ma è anche giusto voler credere alla pace ed esporre la bandiera che la rappresenta.
20008208
@66lauretta scrive: penso che armare dei ragazzi sarebbe l'ultima cosa che mi potrebbe venire in testa Purtroppo L'italia lo fa...
Risposta
06/01/2019 23.42.19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
San.jura San.jura 07/01/2019 ore 00.05.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@fiume.sandcreek scrive:
Sono all'oscuro di quando ciò sia accaduto negli ultimi 70 anni.


le ho citato nel secondo messaggio, se leggi da sopra
l'Italia è stata attiva in molte guerre
San.jura San.jura 07/01/2019 ore 01.13.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@66lauretta :

cala...
non sei sindaca, sei una utente di chat come noi, non vuoi renderti consapevole delle azioni di guerra compiute, dei presidi miliari italiani, delle produzioni e nemmeno dell'entità della guerra esportata con le armi.
tutto a posto stai serena e sogna la bandiera
amicotuo913 amicotuo913 07/01/2019 ore 01.48.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@San.jura :
Questo argomento apre molte porte, che meritano parecchi approfondimenti; innanzitutto il discorso "pace" è riferito solo a noi oppure è un discorso generale?
Nel caso fosse un discorso generale, mi sembra che nessuno stato ammetta ufficialmente il diritto alla guerra di aggressione, mentre tutti ammettono il diritto alla guerra di difesa.
Innanzitutto c'è da chiedersi cosa si intende per "guerra": solo quella armata od anche quella di potere o commerciale? Perchè a parità di risultati ottenuti, ovvero sconfiggere l'avversario, ha rilevanza che siano ottenuti con una pressione armata, con una pressione commerciale o con una qualunque altra pressione?
E se la guerra di aggressione o difesa viene svolta fuori dal territorio nazionale, magari appoggiando o contrastando un paese terzo? E la guerra di difesa è lecita per difendere solo i propri confini od anche i propri interessi?
Saranno anche quesiti e domande accademiche, ma quasi tutti i paesi che hanno attivato le guerre, sia di aggressione sia di difesa, lo hanno fatto trovando sempre una giustificazione ufficiale, vedi la questione dei controlli del commercio navale nella guerra anglo americana, vedi l'attentato di Sarajevo nella prima guerra mondiale, vedi la questione di Danzica nella second guerra...e potrei proseguire sino ai giorni nostri.
Ma tutte le guerre sono state il risultato di anni precedenti di vessazioni, pressioni, ricatti, soffocamenti...ed è qui che si dovrebbe parlare e promuovere la pace, perchè la guerra, sia di aggressione sia di difesa, può trovare molteplici...troppe giustificazioni, vere o presunte...ma è solo il fallimento della capacità di convivere.
In merito alla nostra Costituzione, essa si regge su alcuni pilastri, parecchi anche da chiarire ed approfondire, ma limitiamoci al fatto che sia dichiaratamente programmatica, nel senso che spetta poi agli "uomini" la realizzazione di quanto previsto.
Per tornare al tema, la pace è quindi, a mio avviso, il compromesso tra diverse esigenze e senza avere le capacità e la volontà di raggiungere quei compromessi, esporre quella specifica bandiera è solo inutile ostentazione.
20008222
@San.jura : Questo argomento apre molte porte, che meritano parecchi approfondimenti; innanzitutto il discorso "pace" è riferito...
Risposta
07/01/2019 1.48.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
amicotuo913 amicotuo913 07/01/2019 ore 02.07.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@San.jura scrive:
Premesso che purtroppo sono diventata favorevole alle guerre per ostacolare l'espanzione musulmana,

Consentimi una risposta specifica:
vedi bene che tu parli di giustificare una guerra solo per contrastare l'espansione mussulmana...questo ricade in una delle varie condizioni giustificative da me citate nel post precedente...ma devi decidere: o rispetti l'articolo 11...oppure ci giri intorno.
Comunque dimmi, quali elementi hai per dire che siamo danneggiatti dal presunto espansionismo musulmano? E poi questo espansionismo come avviene? (non mi riferisco al viaggio, ma all'espansione sul nostro territorio)? Ed in quali settori? E quali categorie sono danneggiate? E perchè?
Quando avrai risposto a queste domande, ti chiederò se, ammesso che ci sia e ci danneggi, solo la guerra può difenderci oppure esistono altri sistemi.
San.jura San.jura 07/01/2019 ore 09.02.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@amicotuo913 : ciao
questo 3d è nato solo perchè il tizio che ha aperto l'altro sulla bontà di mantenere a tutti i costi la BDP sul palazzo prefettizio, ha ripetutamente cancellato il mio intervento
, nel quale dicevo che litigare per mantenerla a livello istituzionale accanto a quella italiana e europea mi sembra ipocrita.
Non volevo certo fare una dissertazione sulla pace.
La dichiarazione dell'art. 11 è certamente programmatica, eppure quando ci siamo mossi a milioni con quella bandiera per non diventare complici dell'attacco dichiaratamente bugiardo (i depositi chimici e armi di distruzione di massa) aggressivo, unilaterale verso l'Iraq.... non è servito a NULLA.
Ma a prescindere dalle "dichiarazioni" di guerra o "partecipazioni difensive" alla guerra, differenze che esistono solo per finta, la realtà è che " dalla fine della guerra fredda siamo stati coinvolti ufficialmente in ben sette altre guerre: due volte in Iraq, in Somalia, Bosnia, Kosovo, Afghanistan e in Libia." Ma questa è la superficie perché non si fanno più dichiarazioni di guerra come una volta quando dovevano partire le truppe, la guerra l'Italia la fomenta in moltissimi altri modi, con partecipazioni sparse nel pianeta.
L'italia partecipa a cose di cui non sappiamo nulla, conosciamo a malapena l'entità degli stanziamenti ufficialmente dichiarati nel bilancio annuale e non sappiamo che fine fanno i miliardi di euro, costruiamo o acquistiamo aerei F-35 che non sapremo mai dove andranno.
"L’Italia è nella top 10 dei produttori di armi. La classifica, presente nell’ultimo rapporto del SIPRI (Stockholm International Peace Research Institute), vede il nostro Paese al nono posto per quantità di armi esportate.

Per l’esattezza l’Italia esporta il 2.5% delle armi di tutto il mondo. Prima di noi in classifica troviamo USA(34%), Russia (22%), Francia (6.7%), Germania (5.8%), Cina (5.7%), Regno Unito (4.8%), Spagna (2.9%) e Israele (2.9%). Chiude la classifica al decimo posto l’Olanda (2.1%). La top 10 dei produttori di armi riguarda le cosiddette “major weapons”, vale a dire quelle pesanti (aerei, navi, sottomarini, carri armati e sistemi missilistici), e si riferisce al quadriennio 2013-2017.



Consentimi di dire che fare i bellini con la bandiera arancione.... mi sa tanto di oratori in gita di piacere che cantano bella ciao con la bandierina arcobaleno.

Il tema musulmani è invece prettamente mio e molto attuale perché anche io sono stata candida pacifista.
Ho conosciuto l'inarrestabile violenza di questa religione, che fa terra bruciata a tutti i livelli.
Possiamo continuare a voltare le spalle a tutto quello che hanno subito per centinaia di anni popolazioni innocenti, alle stragi effettuate e alle dittature imposte, alla trasformaizone di paesi cristiani in paesi teocratici a dittatura musulmana, alle atrocità compiute in mome di allah, possiamo fingere che nei paesi a dittatura mussulmana tutti siano felici e l'opposizione esiste e le donne sono libere, e bambini crescono felici, ma il mio pensiero è che siano il vero male sulla terra e la prima causa di stragi e guerre difensive.

fiume.sandcreek fiume.sandcreek 07/01/2019 ore 09.02.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La bandiera della pace nelle istituzioni

@San.jura scrive:
le ho citato nel secondo messaggio, se leggi da sopral'Italia è stata attiva in molte guerre


Essere attivi durante missioni autorizzate dall'ONU o facenti parte di coalizioni internazionali che esulano da interessi nazionali non è dichiarare guerra.
Solo un destricolo è tanto ottuso e superficiale da equiparare le due cose.
Anche chi ama la pace non può esimersi dall'imbracciare le armi quando qualcuno ama la guerra e lo coinvolge.
Questo non significa che usi tali armi con soddisfazione analoga a chi non può farne a meno per esibire i testicoli.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.