Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Movex Movex 20/03/2019 ore 16.44.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: si inizia col botto. zingariell inquisito

Leggendo le risposte qua e la , senza far lezione a nessuno , ma solo per accendere la luce spenta , sintetizzo quanto segue :
1) - Il M5S , che mi risulti , non ha mai dichiarato che la Magistratura è politicizzata a sinistra e nemmeno giustifica il voto contrario all ' autorizzazione a procedere verso Salvini in questo senso . Tutto fa pensare che è per salvare la poltrona e non per essere coerenti alla loro ideologia .
2 )- Che la magistratura sia di sinistra ( toghe rosse ) è una invenzione creativa di Berlusconi che ha ancora successo ad oggi ed è congeniale per essere giustificati e trovarsi dei paladini tali da assolvere le loro malefatte.
3) - La magistrutra , ne oggi e ne in passato , non ha mai risparmiato esponenti anche imporatanti della sinistra ( per ultimo , in ordine cronologico Zingaretti ) e questo smonta ogni teorema verso la Giustizia di parte .
4 ) - La Giustizia opera secondo le leggi dello Stato e non risulta che le leggi siano di loro competenza
5 ) - L' innocenza proclamata dalla persona accusata deve essere sostenuta nelle aule dei Tribunali e non a Porta a porta di Bruno Vespa . Sottrarsi alla giustizia solo perchè si è benificiati dell' immunità è da vigliacchi .
20046884
Leggendo le risposte qua e la , senza far lezione a nessuno , ma solo per accendere la luce spenta , sintetizzo quanto segue : 1)...
Risposta
20/03/2019 16.44.14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Settembre Settembre 20/03/2019 ore 17.30.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: si inizia col botto. zingariell inquisito

@Movex :


allora molti italiani come me,

non comprendono 2 cose.

1 che due giudici per un reato similarissimo

emettano due sentenze diverse.

2 su che basi si formulano sentenze la cui pena è a dir poco irrisioria

e i giudici pensano solo al "recupero" del reo non dando il giusto valore

all'atto doloso, alle vite perdute,ed al dolore dei parenti.

3 l'assoluzione di un marito che picchiava la moglie e...

si scusò dicendo che al suo paese era normale ed ignorava che

in Italia fosse reato... assolto beh io questa sentenza la comprendo così:

una bella presa per i fondelli,a questo punto dovrebbero assolvere

tutti i rei che non conoscono il CV ed il CP... ANCHE ITALIANI.


con tutto il rispetto permetti che qualcosa che non funziona c'è,

e mi fermo qui onde evitare papiri di elenchi.

ad majora
Movex Movex 20/03/2019 ore 17.58.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: si inizia col botto. zingariell inquisito

Questo è un aspetto che non deve essere sottovalutato . Le leggi in tutto il mondo non possono includere particolari , eventi , situazioni , e così via , che sono diverse di caso in caso . Per assurdo un articolo di legge che prenderebbe in considerazione tutte le variabili ed attenuanti ( che in un processo invece contano ) sarebbe un lavoro di moltissimi anni e pagine intere solo per stabilire tutte le casualità e probabilità di un solo articolo per volta . Insomma ogni legge conterebbe come minimo tante pagine come tre volte la Bibbia e poi sarebbe una cosa assurda per l' appunto . Quindi molte leggi vanno interpretate dalla Magistratura , secondo le intenzioni che il legislatore ha inteso rendere esecutivo ( è scritto pure sulla Costituzione , se non ricordo male ) e per questo ci sono anche degli organi predisposti in ultima istanza ( TAR , Cassazione , Corte Costituzionale ) . Secondo me il problema riguarda la legislatura . A mio parere non si dovrebbero consentire due sentenze diverse in casi simili . Una volta che gli organi competenti hanno dichiarato l' interpretazione della legge , chi ha avuto una condanna diversa deve conformarsi . E poi c'è il Governo e i Parlamento che semmai potrebbe modificare ogni legge .

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.