Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 11.22.18
segnala

DivertitoCARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

VA TUTTO BENE, QUANDO LO FANNO I MERCATI VA TUTTO BENE E ORA CHE LO FA LO STATO ITALIANO NON VA BENE?
PENSATE VOI CHE COGLIONI CHE SONO I NOSTRI PDIOTI COMUNISTI :many
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 11.26.53
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

LA REALTà è CHE IL PD IN TESTA, SEGUITO DAL MINISTRO TRIA, VORREBBERO CHE NOI CHIEDESSIMO IN PRESTITO AL MEF I SOLDI NECESSARI PER POTER CEDERE DEFINITIVAMENTE LA NOSTRA SOVRANITà E PRENDERSI COSI I NOSTRI RISPARMI SVENDENDO TUTTO E TAGLIANDO SALARI E PENSIONI COME IN GRECIA.
DA NOI GLI AMICI DELLA TROIKA SONO IL PD E I SUOI ELETTORI ORMAI LOBOTOMIZZATI, INSIEME AI NOSTALGICI DI BERLINGER DA BELLA CIAO. ORMAI AMICI INTIMI DI MARIO DRAGHI E JUNKER :many
Tremalnaik Tremalnaik 11/06/2019 ore 11.58.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

draghi è il garante degli speculatori
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 12.04.39
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Tremalnaik : parole sante
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 14.10.26
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

Qui non si vede simo36?
Dove sta questa pdiota colossale?
Gio.1947 Gio.1947 11/06/2019 ore 16.37.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV scrive:
VA TUTTO BENE, QUANDO LO FANNO I MERCATI VA TUTTO BENE E ORA CHE LO FA LO STATO ITALIANO NON VA BENE?
PENSATE VOI CHE COGLIONI CHE SONO I NOSTRI PDIOTI COMUNISTI


ecco cosa fare, Con i minibot pagateci i politici
Purtroppo (per la Lega) c’è chi ha cominciato anche a mangiare la foglia. Marco Gay, CEO di Digital Magics, in un’intervista al Corriere ha lanciato l’idea più corretta di utilizzo dei minibot: «Se con i mini-Bot si pagano gli stipendi dei parlamentari, poi ci possono pensare i parlamentari stessi a proporre i mini-Bot alla cassa del supermercato o dal panettiere come pagamento dei loro acquisti». In effetti è l’uovo di colombo e l’idea potrebbe essere ulteriormente sviluppata: basta calcolare il totale degli stipendi percepiti da tutti gli eletti italiani nel Parlamento, come nei consigli regionali e comunali, compresi ovviamente membri del governo, sindaci e assessori, e pagarli con i minibot girando poi le risorse così risparmiate a ridurre il debito delle imprese della pubblica amministrazione.

In questo modo si potrebbe ridurre il debito ma soprattutto si lascerebbe a chi li introduce l’onere poi di mantenerne l’utilizzabilità, visto che quello dei minibot è un meccanismo pericoloso, come spiega Riccardo Puglisi perché sembra preparare il Paese ad un’uscita dall’euro e perché tenderanno a svalutarsi, ovvero a valere sempre meno rispetto all’euro. Ma se gli stipendi dei politici verranno pagati in minibot, sarà compito loro evitare qualsiasi conflittualità con l’Unione Europea e con i mercati, anche perché se cominciano i giochi chi rischia di rimanere con carta straccia in mano sarebbero loro.
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 16.49.21
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Gio.1947 : non mi trovi d' accordo... cmq se cominciassi a pagare gli stipendi con i minibot sarebbe italexit....
Gio.1947 Gio.1947 11/06/2019 ore 17.03.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV scrive:
non mi trovi d' accordo... cmq se cominciassi a pagare gli stipendi con i minibot sarebbe italexit....

Solo quelli dei parlamentari, sindaci, assessori ecc ecc
Wolf.c Wolf.c 11/06/2019 ore 17.05.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

La migliore e' sempre Jessika92....


L' ho scritto anche ieri....
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 17.05.42
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Gio.1947 : assolutamente incostituzionale.
sono stipendi pubblici.... o paghi tutti o nessuno
Gio.1947 Gio.1947 11/06/2019 ore 17.15.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV scrive:
assolutamente incostituzionale.
sono stipendi pubblici.... o paghi tutti o nessuno

Se vanno bene per pagare i fornitori creditori dello stato, vanno bene anche per per pagare i parlamentari sindaci assessori. Altrimenti se sono incostituzionale lo sono anche per pagare i fornitori creditori dello stato.
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 17.20.02
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Gio.1947 : no perchè tu stai cartolarizzando per comprare serivzi e prodotti.. stai solo aumentando la liquidità senza stampare moneta.
non finiscono nel conto corrente... ma sono buoni dello stato.... nel momento in cui li contabilizzi come conto corrente.. allora saremo alla moneta parallela....
sono come i buoni pasto.... qualcuno ti ha mai pagato uno stipendio in buono pasto?
Gio.1947 Gio.1947 11/06/2019 ore 17.43.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV scrive:
no perchè tu stai cartolarizzando per comprare serivzi e prodotti.. stai solo aumentando la liquidità senza stampare moneta.
non finiscono nel conto corrente... ma sono buoni dello stato.... nel momento in cui li contabilizzi come conto corrente.. allora saremo alla moneta parallela....
sono come i buoni pasto.... qualcuno ti ha mai pagato uno stipendio in buono pasto?


Nel debito pubblico calcolato secondo i parametri del Trattato di Maastricht, non sono calcolati i debiti delle pubbliche amministrazioni verso i loro fornitori

https://argomenti.ilsole24ore.com/parolechiave/debito-pa--i-fornitori.html

Capito? i debiti dei fornitori non sono considerati nel debito pubblico. Nel momento in cui li paghi siano essi euro o minibot diventano debito pubblico.
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 17.56.26
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Gio.1947 : su questo si puo'discutere all' infinito... allora però dovrebbe considerrsi debito pubblico anche l fca francese... permesso dai trattati.
non essendo valuta a mio parere e non solo non sono debito pubblico.
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 17.58.34
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Gio.1947 : se accetti che una banca ( la bce) stampi denaro o bancamoneta con un click , lo stesso dovrebbe valere per uno stato.
Cento euro della BCE a firma Draghi sono una banconota ma prima ancora essi sono cartamoneta, cioè un’obbligazione finanziaria astratta finalizzata allo scambio economico e anche al risparmio, qualora si depositassero in un conto corrente bancario. Essendo gli euro della Bce emessi a debito, cioè creati dal nulla, cento euro a firma governatore Draghi sono un semplice titolo di debito, cioè sono cartamoneta emessa senza alcun collaterale di valore intrinseco se non l’assunzione astratta del debito stesso da parte della BCE, che riconosce l’obbligazione.

Con la stessa logica può agire lo Stato senza chiedere permesso a nessun organo sovranazionale diretto da Banchieri. Osservo, infatti, che un’emissione di un Buono del Tesoro di facciale 100 euro è un’assunzione di un debito materializzato su carta da parte dello Stato, ovviamente idoneo al pagamento di qualcosa e, nel caso di un conto corrente postale, idoneo anche ad essere versato in conto o, in ogni banca, altrettanto idoneo ad essere depositato nel conto titoli materializzandosi come un risparmio. Questo significa in sostanza che 100 euro di carta BCE equivalgono a 100 euro di Bot italiani e non c’è nessuno che possa obiettare ciò, se non l’Italia e gli italiani.
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 18.00.00
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV : Se lo Stato volesse finanziare opere pubbliche pagando con stock di Bot da 100 euro nessuno potrebbe impedirlo e sarebbe come se l’Ue volesse impedire i buoni pasto aziendali o, per capirci meglio, sarebbe come se negli anni 80 qualcuno avesse voluto impedire che un gettone telefonico emesso dalla SIP non fosse usato dal popolo italiano come una moneta da 200 lire. Anche se la Zecca dello Stato, per mera ipotesi, avesse voluto impedire l’utilizzo dei gettoni come mezzo di pagamento di un ghiacciolo, non avrebbe mai potuto farlo perché il valore del gettone lo conferisce chi vende i ghiaccioli, cioè il mercato, non il corso forzoso che peraltro neppure l’Euro e la Bce ha dalla sua parte.
GABRY7T7 GABRY7T7 11/06/2019 ore 18.11.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

di Roberto Cataldi - No, non sto parlando dell'Europa del colonialismo, delle guerre di religione, e neppure di quell'Europa profondamente razzista della Seconda Guerra Mondiale. Ogni momento storico ha il suo crimine. Oggi si punta sempre più spesso il dito contro quell'UE che noi stessi abbiamo a lungo desiderato e sognato, specie dopo la fine dei conflitti, quando l'unione sì che faceva la forza.
Decenni fa, il progetto di un unico grande paese fondato sui valori di pace e prosperità sembrava l'unica via da percorrere per sfuggire ai totalitarismi e alle personalità guerrafondaie dei leader.
Oggi cosa resta del sogno di un tempo? Un'Europa messa in ginocchio dalla crisi, un'autorità che si sta dimostrando sempre più lontana dalla realtà e dalle aspettative dei cittadini; e differenze culturali che mettono in ombra affinità e senso di coesione.
L'Europa criminale oggi è l'europa delle banche e della finanza.
Ciò che ci resta di un progetto di pace e di unità è solo uno sparuto gruppo di parole altisonanti lontanissime dai reali interessi della gente: pane, affitto, istruzione, lavoro.
La classe dirigente che guida l'europa ha favorito negli ultimi tempi un diffuso sentimento di euroscetticismo che sta prendendo sempre più piede nel Vecchio Continente, trainato dalla crisi economica e da incomprensioni e screzi di natura politica tra i paesi membri.
Persino in ambito accademico si stanno alzando voci di protesta contro il sistema Europa. Il filosofo Diego Fusaro, ed esempio, non ha esitato a definire l'Europa come un progetto criminale, fondata sul debito e sull'asservimento economico dei suoi popoli. Secondo Fusaro, la nascita della moneta unica ha fatto tutt'altro che servire i cittadini, finendo al contrario per "asservirli, rinsaldando il potere dell'aristocrazia finanziaria e del grande capitale europeo, cifra macabra di un'Europa finanziaria in cui i popoli e le nazioni non contano più nulla né come soggetto politico, né come soggetto sociale".
Ciò che più ci rammarica è che si è dimenticata completamente l'etica delle priorità. Questo modello di Europa sembra avere come unico scopo e interesse la tutela del sistema bancario e dell'alta finanza, mentre la vita e il benessere delle popolazioni occupa solo, se mai lo occupa davvero, un ruolo marginale e di secondo piano.
Le politiche di austerity imposte senza alcuno scrupolo ai cittadini negli ultimi anni, hanno comportato sacrifici e rinunce di non poco conto. Allo stesso tempo il mondo politico non ha voluto rinunciare al proprio sistema clientelare, alla crescente corruzione e a tutto ciò che ha contribuito in modo significativo alla crescita del debito pubblico e all'alimentarsi della crisi economica.
Sembra proprio che l'austerity sia stata concepita per salvaguardare il sistema bancario internazionale; poco importa che ciò finisca per uccidere l'economia fatta di imprese, lavoratori e professionisti. E per questo si legittima l'imposizione di una tassazione ormai da tempo fuori misura e fuori controllo senza interrogarsi sui pesanti costi umani che una tale politica sta producendo.
Pressati dal rigido vincolo di bilancio, gli stati attingono le risorse necessarie dai cittadini, aumentando la pressione fiscale secondo le propensioni dei governi in carica.
Questa Europa economica continua a navigare indifferente alle tante tragedie umane, ai suicidi degli imprenditori, all'impressionante numero dei disoccupati, dei senzatetto e di tutte quelle famiglie che hanno oltrepassato la soglia della povertà a causa delle sue politiche elitarie e disumane.
Sia ben chiaro: non è l'idea di Unione Europea in sé ad essere sbagliata, ma soltanto questa Europa, finora incapace nei fatti di mettere al primo posto gli uomini che la compongono invece che il suo sistema monetario.
Roberto Cataldi
(06/01/2014 - Roberto Cataldi) Lascia un commento • Ultimi commenti • Cita nel tuo sito • Salva in PDF

diventa fan





excristian1977 excristian1977 11/06/2019 ore 18.57.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV scrive:
VA TUTTO BENE, QUANDO LO FANNO I MERCATI VA TUTTO BENE E ORA CHE LO FA LO STATO ITALIANO NON VA BENE?



già
Gio.1947 Gio.1947 11/06/2019 ore 19.40.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV scrive:
se accetti che una banca ( la bce) stampi denaro o bancamoneta con un click , lo stesso dovrebbe valere per uno stato.
Cento euro della BCE a firma Draghi sono una banconota ma prima ancora essi sono cartamoneta, cioè un’obbligazione finanziaria astratta finalizzata allo scambio economico e anche al risparmio, qualora si depositassero in un conto corrente bancario. Essendo gli euro della Bce emessi a debito, cioè creati dal nulla, cento euro a firma governatore Draghi sono un semplice titolo di debito, cioè sono cartamoneta emessa senza alcun collaterale di valore intrinseco se non l’assunzione astratta del debito stesso da parte della BCE, che riconosce l’obbligazione.

Con la stessa logica può agire lo Stato senza chiedere permesso a nessun organo sovranazionale diretto da Banchieri. Osservo, infatti, che un’emissione di un Buono del Tesoro di facciale 100 euro è un’assunzione di un debito materializzato su carta da parte dello Stato, ovviamente idoneo al pagamento di qualcosa e, nel caso di un conto corrente postale, idoneo anche ad essere versato in conto o, in ogni banca, altrettanto idoneo ad essere depositato nel conto titoli materializzandosi come un risparmio. Questo significa in sostanza che 100 euro di carta BCE equivalgono a 100 euro di Bot italiani e non c’è nessuno che possa obiettare ciò, se non l’Italia e gli italiani.

La FED e la BCE sono banche autorizzate ha stampare moneta. Nessun altro stato in USA e in Europa è autorizzato ha stampare moneta. Immagina se ogni stato USA o europeo stampasse moneta che casino ci sarebbe.
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 19.48.19
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Gio.1947 : tra fed ebce vi è una differenza abissale... prima del 1981 il tesoro emetteva titoli che la banca comprava... la fed puo' stampare per le esigenze del tesoro...la bce non lo fa perchè tene sotto controllo solo l' inflazione e la stabilità finanziaria di 19 paesi con economia diverse.
i minibot non sono monete perchè se lo fossero avrebbero corso legale forzoso... cosa che non è vero.. per cui quello che dici te e draghi è inesatto.
la verità è che sui kinibot non hanno alcun controllo e non generano spread... non hanno interessi... non hanno scadenza e la loso scadenza è solo nel momento in cui li uso.
per cui non è debito pubblico in quanto per stamparli lo stato li stampa con un click...
Gio.1947 Gio.1947 11/06/2019 ore 19.50.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV scrive:
@Gio.1947 : tra fed ebce vi è una differenza abissale... prima del 1981 il tesoro emetteva titoli che la banca comprava... la fed puo' stampare per le esigenze del tesoro...la bce non lo fa perchè tene sotto controllo solo l' inflazione e la stabilità finanziaria di 19 paesi con economia diverse.
i minibot non sono monete perchè se lo fossero avrebbero corso legale forzoso... cosa che non è vero.. per cui quello che dici te e draghi è inesatto.
la verità è che sui kinibot non hanno alcun controllo e non generano spread... non hanno interessi... non hanno scadenza e la loso scadenza è solo nel momento in cui li uso.
per cui non è debito pubblico in quanto per stamparli lo stato li stampa con un click...

Va be hai ragione
1974.ASGV 1974.ASGV 11/06/2019 ore 19.54.27
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Gio.1947 : la verità è una sola.
i minibot fanno emergere la truffa dell' euro... perchè il problema del debito sono i tassi di interesse da strozzini.
la bce dovrebbe prestarli direttamente agli stati visto che non sta scritto da nessuna parte che chi emette moneta ne sia anche il proprietario.. art 128 dei tratati.
percheè li presta ai mercati privati che comprano i titoli di stato con tassi da usura facendo finta di comprare i cds che poi non comprano?
ecco perchè a qualcuno è venuto il mal di pancia. ti saluto
Gio.1947 Gio.1947 11/06/2019 ore 20.38.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@1974.ASGV scrive:
@Gio.1947 : la verità è una sola.
i minibot fanno emergere la truffa dell' euro... perchè il problema del debito sono i tassi di interesse da strozzini.
la bce dovrebbe prestarli direttamente agli stati visto che non sta scritto da nessuna parte che chi emette moneta ne sia anche il proprietario.. art 128 dei tratati.
percheè li presta ai mercati privati che comprano i titoli di stato con tassi da usura facendo finta di comprare i cds che poi non comprano?
ecco perchè a qualcuno è venuto il mal di pancia. ti saluto


hai ragione
paolowill paolowill 11/06/2019 ore 21.33.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@Tremalnaik : ben tornato .....draghi deve difendere il monopolio bancario
Tremalnaik Tremalnaik 12/06/2019 ore 09.56.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: CARO DRAGHI QUANDO A CARTOLARIZZARE SONO LE BANCHE VA BENE

@GABRY7T7 scrive:
Oggi si punta sempre più spesso il dito contro quell'UE che noi stessi abbiamo a lungo desiderato e sognato,

Forse il signor Cataldi non ha vissuto in prima persona l'epoca del MEC, dell'ECU, un'europa unita di tutt'altra fattezza, insomma.
Cita il dott. Fusaro, che è appunto un filosofo, quindi sa bene cosa dire ed invece tacere per farsi apprezzare, ma è decisamente meglio ascoltare lui di travaglio.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.