Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

mirjel 05/09/2019 ore 19.34.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)LA RESTAURAZIONE

LA RESTAURAZIONE

Il fallimento del contratto di governo fra Lega e M5S ha aperto la strada alla restaurazione neoliberista. Il nuovo esecutivo nasce con la benedizione dei maggiori centri del potere economico. Ai rinnegati pentastellati si unisce il PD, il partito che da 30 anni fa da cane da guardia della grande finanza e delle banche, costringendo il paese a subire quelle ricette neoliberiste che hanno portato alla distruzione dello stato sociale.
Quest'atto proditorio e gravissimo di tradimento del mandato popolare viene fatto allo scopo di tutelare gli interessi forti ed anche cinicamente al fine dei conservare la poltrona. I cinque stelle per quest'atto pagheranno un prezzo molto alto perché hanno buttato alle ortiche il programma di rinnovamento del paese per ragioni di puro opportunismo.
Questo processo non è ancora irreversibile vi sono delle contraddizioni tra i due partiti e contraddizioni all'interno del Pd e dei 5s; ma la cosa che più peserà sarà che i problemi dell'Italia non potranno esseri risolti stando nella gabbia eurocratica.
Il governo Conte sarà un iattura per l'Italia perché sarà subordinato alla volontà della Merkel e di Macron oltre ad essere succube degli eurocrati e delle multinazionali e tutto questo significherà l'impossibilità di portare avanti politiche economiche espansive. Gli investimenti produttivi non avranno alcun rilancio e per combattere povertà e disoccupazione non si farà un bel nulla.




8590799
LA RESTAURAZIONE Il fallimento del contratto di governo fra Lega e M5S ha aperto la strada alla restaurazione neoliberista. Il...
Discussione
05/09/2019 19.34.34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
AyrtoneGilles AyrtoneGilles 05/09/2019 ore 19.35.42
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@mirjel : mai parole furono più vere... ma proprio di questo si tratta...
gentiloni alla commissione ue è tutto un programma
mirjel mirjel 05/09/2019 ore 19.38.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

Mi auguro che nel paese riesca a costruirsi un'alleanza fra tutte le forze sovransite e populiste per creare un movimento in grado di invertire la rotta.
20144692
Mi auguro che nel paese riesca a costruirsi un'alleanza fra tutte le forze sovransite e populiste per creare un movimento in...
Risposta
05/09/2019 19.38.23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
AyrtoneGilles AyrtoneGilles 05/09/2019 ore 19.40.03
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@mirjel : CREDO DI SI... APPENA SARà CHIARO, CIO'CHE GIà è, ALLA POPOLAZIONE DORMIENTE PER CHI LAVORA QUESTO GOVERNO
Valchiria03 Valchiria03 05/09/2019 ore 19.46.52
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@mirjel scrive:
Mi auguro che nel paese riesca a costruirsi un'alleanza fra tutte le forze sovransite e populiste per creare un movimento in grado di invertire la rotta.

Per fare cosa ? %-)
mirjel mirjel 05/09/2019 ore 20.11.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

Per creare un'alternativa capace di portare il paese fuori dalla palude eurista. Visto che gli attuali parti di riffa e di riffa sono al servizio dei poteri dominanti è necessario, bisogna studiare le forme, costruire il contenitore in cui tutti coloro che vogliono un Italia sovrana e indipendente dalle direttive straniere trovino posto. Il progetto è mettere insieme tutta la galassia sovranista di diverso orientamento politico per ritornare ai principi cardine della costituzione (sovranità,diritti economici ecc) e dopo dovrà ricostituirsi la normale dialettica fra destra e sinistra.
Valchiria03 Valchiria03 05/09/2019 ore 20.52.25
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@mirjel scrive:
Per creare un'alternativa capace di portare il paese fuori dalla palude eurista. Visto che gli attuali parti di riffa e di riffa sono al servizio dei poteri dominanti è necessario, bisogna studiare le forme, costruire il contenitore in cui tutti coloro che vogliono un Italia sovrana e indipendente dalle direttive straniere trovino posto. Il progetto è mettere insieme tutta la galassia sovranista di diverso orientamento politico per ritornare ai principi cardine della costituzione (sovranità,diritti economici ecc) e dopo dovrà ricostituirsi la normale dialettica fra destra e sinistra.

Per fare queste cose non importa ,poi votare per uno psicopatico che a colpi di mojiti , chiedeva i pieni poteri, , . PREFERISCO RIMANERE DENTRO L'EURO, CHE vedere poi il mio paese in preda a certi felpaioli con la sindrome del peggiore passato FASCISTOIDE %-) :many :many
San.jura San.jura 05/09/2019 ore 20.58.49
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@mirjel scrive:
Il fallimento del contratto di governo fra Lega e M5S ha aperto la strada alla restaurazione neoliberista. Il nuovo esecutivo nasce con la benedizione dei maggiori centri del potere economico. Ai rinnegati pentastellati si unisce il PD, il partito che da 30 anni fa da cane da guardia della grande finanza e delle banche, costringendo il paese a subire quelle ricette neoliberiste che hanno portato alla distruzione dello stato sociale.
Quest'atto proditorio e gravissimo di tradimento del mandato popolare viene fatto allo scopo di tutelare gli interessi forti ed anche cinicamente al fine dei conservare la poltrona. I cinque stelle per quest'atto pagheranno un prezzo molto alto perché hanno buttato alle ortiche il programma di rinnovamento del paese per ragioni di puro opportunismo.
Questo processo non è ancora irreversibile vi sono delle contraddizioni tra i due partiti e contraddizioni all'interno del Pd e dei 5s; ma la cosa che più peserà sarà che i problemi dell'Italia non potranno esseri risolti stando nella gabbia eurocratica.
Il governo Conte sarà un iattura per l'Italia perché sarà subordinato alla volontà della Merkel e di Macron oltre ad essere succube degli eurocrati e delle multinazionali e tutto questo significherà l'impossibilità di portare avanti politiche economiche espansive. Gli investimenti produttivi non avranno alcun rilancio e per combattere povertà e disoccupazione non si farà un bel nulla.




Ma il testo è tuo o è un copincolla ?
SwissRe2 SwissRe2 05/09/2019 ore 21.03.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@San.jura scrive:

Ma il testo è tuo o è un copincolla ?


Temo sia frutto di qualche bicchierino di troppo :dottore
mirjel mirjel 05/09/2019 ore 21.13.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

Sono laureato in scienze politiche, mi occupo di politica da una vita e non è affatto taglia e in colla; ma frutto del mio cervello, cari miei; e non vi permetto di metterlo in dubbio. Valchiria vuoi rimanere nell'euro "cazzi" tuoi quando i tuoi amici euristi ci porteranno alla fame come hanno fatto in Grecia mi darai una voce.
San.jura San.jura 05/09/2019 ore 21.19.16
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@mirjel scrive:
Sono laureato in scienze politiche, mi occupo di politica da una vita e non è affatto taglia e in colla; ma frutto del mio cervello, cari miei; e non vi permetto di metterlo in dubbio.


Ma figurati non lo metto in dubbio, ho solo fatto una domanda!
Mi piace molto leggere post scritti così bene :-))
mirjel mirjel 05/09/2019 ore 21.23.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

Scusa qualche parola fuori posto e sono lieto che tu mi legga. Grazie
maba65 maba65 05/09/2019 ore 23.03.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@Valchiria03 :
brava compagna , riaprirete le coop e con i soldi che vi daranno l'europa ci riempirete di merda , pardon cioccolata che puzza , aumenterete le tasse sui risparmi dei pensionati per aumentare lo stipendio a chi già prende una buona paga , poi via alle accise all'aumento del debito pubblico l'iva e via così finche non si tornerà al voto e vi ricacceranno fuori per l'ennesima volta
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 05/09/2019 ore 23.10.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

@mirjel scrive:
Sono laureato in scienze politiche, mi occupo di politica da una vita e non è affatto taglia e in colla; ma frutto del mio cervello, cari miei; e non vi permetto di metterlo in dubbio. Valchiria vuoi rimanere nell'euro "cazzi" tuoi quando i tuoi amici euristi ci porteranno alla fame come hanno fatto in Grecia mi darai una voce.


Non mi è chiaro un piccolo particolare:
A portare la Grecia alla fame è stata la valuta unica o i governi greci che hanno falsificato i conti pubblici?
E se fosse stata la valuta unica in che modo questo è accaduto in Grecia e non anche in Austria, Olanda o Portogallo?

P.S.: Quali mercati si sono fino ad oggi mostrati interessati ad un eventuale ripristino della valuta nazionale italiana?
mirjel mirjel 05/09/2019 ore 23.33.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

Sarebbe molto lungo e tecnico il discorso da farsi mi limito a dire questo: la Grecia ha falsificato i conti è vero ; ma i tedeschi non lo sapevano!? Allora ai tedeschi conveniva avere la Grecia nell'euro per un semplice motivo ed è che le Banche tedesche potevano finanziare con lauto interesse la Grecia senza rischi del cambio che viceversa ci sarebbe stato se la Grecia avesse avuto la dracma. L'ho detto e ridetto avere la sovranità monetaria significa stamparsi al propria moneta senza pagare interessi alla Banca centrale,l'ho detto e ridetto che occorre un controllo democratico della moneta che non deve essere appannaggio di Banche centrali di fatto private; l'ho detto e ridetto che uno stato non può essere ostaggio dei mercati finanziari che ci stringono il cappio al collo sia con interessi da capogiro che fanno crescere il debito oltre a minacciarci di default e mi fermo qui. E' tempo è gran tempo che l'Italia ritorni ad essere sovrana è l'unico modo per dare una concreta speranza al popolo italiano
thebeatgoesonhee thebeatgoesonhee 05/09/2019 ore 23.37.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: LA RESTAURAZIONE

che il trattamento riservato alla Grecia dalla troika

sia stata una porcata

lo ha riconosciuto persino Junker

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.