Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

giorgio60 13/09/2019 ore 09.52.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Il problema politico in italia è l'invasione di campo.


Quando il presidente della Repubblica da solo decide se un governo è legittimo interpretando la costituzione come crede opportuno per il suo schieramento politico è non solo un'invasione di campo nei confronti della costituzione ma una opposizione illegittima ideologicamente nei confronti dei cittadini che non sono marionette ma i detentori della sovranità.


Quando un giudice opera nella direzione del suo riferimento politico interpretando la legge a suo uso e consumo è una invasione di campo indirizzata a favorire la propria parte politica rispetto alla legalità.

Queste cosette vanno aggiustate e risolte per una democrazia normale dove il palazzo deve essere sempre conforme alla volontà dei cittadini.
8591205
Quando il presidente della Repubblica da solo decide se un governo è legittimo interpretando la costituzione come crede opportuno...
Discussione
13/09/2019 9.52.56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
intermezzo intermezzo 13/09/2019 ore 10.03.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

Esiste una legge non scritta che dice che le scelte del presidente devono essere conformi alla volontà dell'uè. Quel che accadrà presto è che questa legge verrà scritta. E per questa legge chi criticherà l'uè verrà escluso da qualunque carica. Cosa che sta già succedendo a bruxell, dove esiste un cordone sanitario, evidentemente esteso all'interno degli stati membri, teso a impedire ai sovranisti di accedere agli incarichi dell'uè. Contro ogni forma di democrazia possibile. Chi vuole cambiare l'uè fallimentare della finanza e dei burocrati, e vuole essere dalla parte degli elettori, dei lavoratori e della classe media, viene boicottato in tutte le sedi istituzionali fedeli a questa linea elitaria.
20149732
Esiste una legge non scritta che dice che le scelte del presidente devono essere conformi alla volontà dell'uè. Quel che accadrà...
Risposta
13/09/2019 10.03.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
66lauretta 66lauretta 13/09/2019 ore 10.08.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

Ricordo ai naviganti che l'Italia Repubblicana è alla XVIII legislatura
In compenso è anche al 67mo governo
Ergo in 18 legislature abbiamo avuto la media di 3 o 4 governi per legislatura.
Mai, a parte una volta ma specifica, il presidente ha mandato il paese alle elezioni con una maggioranza possibile in parlamento.
L'invasione di campo ci sarebbe stata se, con la maggioranza possibile, avesse sciolto le camere.
La consuetudine è cercare una maggioranza e questo dall'inizio dell'era repubblicaca.
Se tale situazione non coincide con il desiderio di qualcuno, questi, si metta l'anima in pace.

Un ministro non è un dittatore, se da delle direttive devono coincidere con il diritto e le leggi dello stato.
Ma poi, alla fine, che gli hanno fatto?
Gli hanno fatto sbarcare qualche poveraccio sui quali, tale ministro voleva speculare?
pabloyglorioso pabloyglorioso 13/09/2019 ore 10.21.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

@giorgio60 :

la costituzione......aaahahahaahahahaahhahahahahahah

la manipolano come vogliono.

un costituzionalista diciamo importante raccontava, che un governo non deve avere contro un paese, per quanto legittimato in parlamento.

swg 60% contro

e alle regioni italiane vanno applicate le regole economiche europee.
excristian1977 excristian1977 13/09/2019 ore 11.26.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

@giorgio60 scrive:
Quando il presidente della Repubblica da solo decide se un governo è legittimo interpretando la costituzione come crede opportuno per il suo schieramento politico è non solo un'invasione di campo nei confronti della costituzione ma una opposizione illegittima ideologicamente nei confronti dei cittadini che non sono marionette ma i detentori della sovranità.


Quando un giudice opera nella direzione del suo riferimento politico interpretando la legge a suo uso e consumo è una invasione di campo indirizzata a favorire la propria parte politica rispetto alla legalità.

Queste cosette vanno aggiustate e risolte per una democrazia normale dove il palazzo deve essere sempre conforme alla volontà dei cittadini.



esatto
eaccabbadda eaccabbadda 13/09/2019 ore 13.16.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

concordo, il 4 marzo 2018 mattarella doveva riconoscere la legittimità dellla coalizione del cdx che prese più voti di tutti
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 13/09/2019 ore 13.31.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

@giorgio60 scrive:
detentori della sovranità.


Nei limiti della Costituzione.
Il cui garante è proprio la figura del Presidente della Repubblica.
giorgio60 giorgio60 13/09/2019 ore 17.58.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

@fiume.sandcreek :

Il presidente della repubblica non ha l'obbligo di avallare una maggioranza se questa maggioranza non è conforme alle aspettative degli elettori che hanno votato quei movimenti o partiti.

Nessuno nel m5s ha votato il movimento in prospettiva di un governo con il pd.
Nessuno nel pd ha votato per un governo con il m5s.
Il pdr dovrebbe capire che gli elettori sono stati imbrogliati e su quell'inbroglio vengono ingannati per tutto il tempo della legislatura.
La sovranità appartiene al popolo ed è dunque al popolo che deve guardare un presidente superpartes e non agli interessi della sua parte...
thebeatgoesonhee thebeatgoesonhee 13/09/2019 ore 18.19.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

@giorgio60 scrive:
Il presidente della repubblica non ha l'obbligo di avallare una maggioranza se questa maggioranza non è conforme alle aspettative degli elettori che hanno votato quei movimenti o partiti.


dai e smettiamola con questa storia

il governo, qualsiasi governo, se trova e ottiene una maggioranza in parlamento

è legittimo e legittimato ad operare

la faccenda è un'altra e si trova nella costituzione stessa:

i deputati e senatori rappresentano TUTTO il popolo italiabo

e non chi li ha votati

e finchè i parlamentari si sentono autorizzati a comportarsi

in maniera opposta ai voleri di chi li ha votati

sarà sempre occasione per maggioranze appiccicaticce

che servono solo ai loro interessi di cassetta

giorgio60 giorgio60 13/09/2019 ore 18.29.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il problema politico in italia è l'invasione di campo.

@thebeatgoesonhee :

Ognuno la discute come meglio crede ma il punto resta che la costituzione permette al presidente di interpretare la parte di colui che mette il becco dentro i fatti negando nomine ministeriali oppure si limita a fare il notaio contando i voti per la maggioranza...
L'articolo non dice che il pdr è il notaio che deve assicurare che la conta viene fatta correttamente. Dice che la sovranità appartiene al popolo e il pdr,ripeto,deve guardare ai suoi sovrani e non al palazzo per avallare un governo...questa volta ha guardato ai suoi interessi di partito.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.