Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

excristian1977 08/10/2019 ore 15.44.53 Ultimi messaggi
segnala

ImportanteTRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

Salvino Paternò

Stante il proliferare di soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport che continuano ad accusare le forze dell’ordine di lassismo ed impreparazione in relazione ai tristi avvenimenti di Trieste, vorrei tentare di far intuire, sulla base delle norme vigenti, in che condizioni costoro sono costrette ad operare.
E voglio riferirmi in particolare all’uso delle manette che sino a qualche giorno fa gli opinionisti illuminati ritenevano deprecabile e oggi, invece, imputano agli agenti operanti l’errore di non averle usate.

Eh già, se l’assassino fosse stato ammanettato non sarebbe riuscito a trucidare i due poliziotti, né tantomeno a tentare di commettere una strage. Peccato che nel caso di specie l’uso delle manette fosse CATEGORICAMENTE VIETATO dalla legge.
L’unico articolo, infatti, che parla delle manette, senza neanche il coraggio chiamarle con il loro nome e usando il più edulcorato termine di “mezzi di coercizione fisica”, è l’art 53 del codice penale. In base a tale norma “non è punibile il pubblico ufficiale che, al fine di adempiere un dovere del proprio ufficio, fa uso di mezzi di coercizione fisica, quando vi è COSTRETTO dalla necessità di respingere una VIOLENZA o di vincere una RESISTENZA”.
Questo significa che se la persona che, per qualsiasi motivo, entra in contatto con la polizia giudiziaria non mette in atto alcuna azione violenta, né tantomeno oppone resistenza (come nel caso di Trieste), non c’è alcuna possibilità di ammanettarlo. Semmai lo facessero, il solerte magistrato di turno si attiverebbe, più veloce della luce, per mettere gli agenti sotto processo con l’accusa di abuso d’autorità.

Vabbè, dirà qualcuno di voi, ma in caso di arresto le manette sono obbligatorie. Sì… come no?
In primis specifichiamo che l’assassino di Trieste, nel momento in cui è stato avvicinato dagli agenti non era, e non sarebbe mai potuto essere, dichiarato in stato di arresto.
Eh già, perché la condizione necessaria per arrestare un delinquente è coglierlo in stato di flagranza, cioè nell’atto di commettere il fatto. Nel caso in questione, il sospettato aveva illecitamente sottratto il ciclomotore ore prima, per cui la flagranza era bella e che sfumata.

Non sarebbe neanche stato possibile sottoporlo a Fermo di Polizia Giudiziaria, poiché il presupposto fondamentale per procedere a tale intervento limitativo della libertà personale, che si attua fuori dai casi di flagranza, è il fondato pericolo di fuga. Mi spiegate come si sarebbe potuto dimostrare al solerte magistrato che c’era un fondato pericolo di fuga in una persona che volontariamente e senza alcuna resistenza viene in questura per sottoporsi agli accertamenti?
Ma, pur presupponendo che c’erano (ma non c’erano!) i presupposti per arrestarlo o fermarlo, neanche in quel caso l’uso delle manette sarebbe stato automatico.
La legge 26 luglio 1975, n. 354 (con relative e immancabili modifiche) sostanzialmente sancisce che per tradurre (leggasi: trasportare) l’arrestato è consentito l’uso delle manette solo quando lo richiedono la PERICOLOSITÀ del soggetto, o il PERICOLO DI FUGA. In tutti gli altri casi l'uso delle manette ai polsi E' VIETATO.
Quindi, solo l’arrestato ritenuto “pericoloso”, o che si ritiene possa scappare, può essere ammanettato. Ma sia ben chiaro che tale valutazione deve essere fatta sulla base di elementi concreti, e non sulla sola percezione degli agenti operanti.

Un soggetto lo si può definire “pericoloso” solo se vanta numerosi precedenti penali o è sottoposto a misure di prevenzione o di sicurezza. Parimenti, si può ritenere un arrestato a rischio fuga, solo se mette in atto specifici atteggiamenti che denotano tale intenzione. In assenza di tali presupposti, il solerte magistrato se ne fa un baffo delle percezioni sensoriali dei poliziotti e apre seduta stante un fascicolo nei loro confronti con l’accusa di “abuso di autorità contro arrestati o detenuti”. E se ne sbatte allegramente se nelle fasi concitate dell’arresto in flagranza non c’era materialmente il tempo per controllare il curriculum del soggetto, anzi, se si trattava di extracomunitari, non c’era neanche il tempo di conoscere le loro vere generalità.
Considerate, infine, che tali valutazioni (soggetto pericoloso, pericolo di fuga, atteggiamenti tali da poter essere definiti violenti o di resistenza) spesso devono essere effettuate in pochi secondi, sulla strada, in condizioni di stress, con l’ansia di sbagliare. E lo sbaglio se ti va bene ti trascina quale imputato davanti al solerte magistrato, se ti va male ti sprofonda sotto terra.
C’è da invidiare eccome i poliziotti americani! Negli Stati Uniti, infatti, l'utilizzo delle manette è obbligatorio in tutti i casi in cui una persona (senza distinzione di sesso o di età) venga fermata per qualsiasi motivo dalle forze dell'ordine.
Per cui, invece di sproloquiare su questioni sconosciute, sarebbe il caso di informarsi, e i legislatori, invece di commemorare commossi i morti, dovrebbero prendere atto che, a causa delle loro politiche dissennate, la situazione della sicurezza pubblica sulle strade è radicalmente mutata. Se le norme non si adeguano alla realtà, le forze dell’ordine continueranno ad andare al massacro annunciato… e noi dovremo continuare a sorbirci chiacchiere tanto inutili, quanto ridicole.

COSA PENSATE?

analisi perfette
del resto l'avevo scritto fin da subito mentre altri come fiume e valkiria sparavano le loro fesserie
mi sa che epr loro sarà molto scomodo il topic
8592513
Salvino Paternò Stante il proliferare di soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport che continuano ad accusare le forze...
Discussione
08/10/2019 15.44.53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
pabloyglorioso pabloyglorioso 08/10/2019 ore 16.06.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

analisi perfette!

grazie Col. Paternò.

il Sign.Col. Paternò uno di noi.
sovranistitalico sovranistitalico 08/10/2019 ore 16.09.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@excristian1977 :

Perché, contano qualcosa quei due, nell'economia dialettica del Forum?. Due spiriti di contraddizione fine a loro stessi, assolutamente trascurabili se non fosse che vogliono mettere becco dappertutto...
excristian1977 excristian1977 08/10/2019 ore 19.40.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@eaccabbadda
@nera1965
Valchiria03:


cvd avevo ragione io sull'uso delle manette
tsunami1998 tsunami1998 08/10/2019 ore 20.02.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@excristian1977 : ma la storia degli 8 tentati omicidi compiutj precedendemente da qst elemento è vera?
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 08/10/2019 ore 20.11.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@excristian1977 scrive:
altri come fiume e valkiria sparavano le loro fesserie


La vogliamo fare scommessa?
Chi la perde patirà una penitenza stabilita dal vincitore.
Secondo me da buon destricolo preferirai scappare i svincolare.
Ma nulla ti vieta di smentirmi.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 08/10/2019 ore 20.42.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

In Italia... secondo il codice di procedura penale italiano, il loro utilizzo durante la procedura dell'arresto di un soggetto è, in linea di principio, vietato.

L'utilizzo delle stesse è invero prescritto in alcune ipotesi tipiche previste dalla legge, come ad esempio, ai sensi della legge 26 luglio 1975 n. 354, come modificata dalla legge 12 dicembre 1992 n. 492; infatti l'art. 42 bis al comma 5 della norma del 1975 dispone attualmente:

«Nelle traduzioni individuali l'uso delle manette ai polsi è obbligatorio quando lo richiedono la pericolosità del soggetto o il pericolo di fuga o circostanze di ambiente che rendono difficile la traduzione.
In tutti gli altri casi l'uso delle manette ai polsi o di qualsiasi altro mezzo di coercizione fisica è vietato.
Nel caso di traduzioni individuali di detenuti o internati la valutazione della pericolosità del soggetto o del pericolo di fuga è compiuta, all'atto di disporre la traduzione, dall'autorità giudiziaria o dalla direzione penitenziaria competente, le quali dettano le conseguenti prescrizioni.»


Per quanto riguarda il loro utilizzo su minorenni esiste un'apposita disposizione legislativa: l'art 20 del decreto legislativo 28 luglio 1989 n. 272 afferma all'art. 20:

«Nell'esecuzione dell'arresto e del fermo, nell'accompagnamento e nella traduzione, È vietato l'uso di strumenti di coercizione fisica, salvo che ricorrano gravi esigenze di sicurezza.»

La circolare del Ministero della giustizia n. 558 dell'8/4/1993 prevede che spetti all'autorità che esegue la traduzione verificare la ricorrenza delle predette condizioni che legittimano l'uso di manette ai polsi.

Nel caso di eventuale uso ingiustificato delle manette, ricorrono gli estremi del reato di abuso di autorità contro arrestati previsto e punito dall'art. 608 (abuso di autorità contro arrestati o detenuti) del codice penale italiano.

Ipotesi più ricorrenti dell'utilizzo sono, ai sensi della legge italiana, quando un soggetto tenti di sottrarsi all'arresto, o cerchi di colpire o comunque di usare violenza contro un pubblico ufficiale, oppure quando la situazione non consenta all'agente di pubblica sicurezza di decidere in breve tempo se usare o no le stesse.

Il bastardo dominicano, probabilmente è sembrato ai due agenti innocuo, mansueto, e piuttosto di essere tacciati come due criminali come nel caso cucchi, un delinquente, hanno lasciato perdere le manette ed è accaduto quel che è accaduto.

Stati Uniti
Negli Stati Uniti l'utilizzo delle manette è obbligatorio in tutti i casi in cui una persona è dichiarata in arresto, e quindi esse vengono utilizzate sempre e comunque quando una persona venga fermata o arrestata dalla forze dell'ordine.
Non vengono inoltre fatte distinzioni tra uomini e donne, e quindi una donna viene ammanettata e trattata alla pari di un maschio.


Dovremmo imitare l'America, nostra alleata :-)))

È quindi una prassi consolidata, soprattutto a partire dalla seconda metà degli anni sessanta. Talvolta l'utilizzo eccessivamente disinvolto delle stesse, ad esempio anche se nei confronti di bambini, ha suscitato impressione presso l'opinione pubblica.

Nei confronti dei bambini invece, io lascerei perdere.
Poi, può darsi che mi freddi sul posto cmq.
eaccabbadda eaccabbadda 08/10/2019 ore 20.50.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@excristian1977 scrive:
cvd avevo ragione io sull'uso delle manette

non capisco perchè mi citi, quando mai io ho scritto sull'uso o meno delle manette?
puoi copiarmi qui dove e quando io ho scritto qualcosa sull'uso delle manette?
grazie
Nemo.1972 Nemo.1972 09/10/2019 ore 08.38.17 Ultimi messaggi
segnala

SchifatoRE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

Le immagini divenute celebri di Tortora ammanettato come un pericoloso criminale, sono vivide nella memoria di tutti...non ce n'era bisogno eppure fu trattato alla stregua di un boss mafioso e la sua vicenda giudiziaria un errore clamoroso...nessun magistrato ha pagato per quell'errore! Confuso con il nome di Tortona (il vero criminale) fu processato e condannato da innocente, scontando numerosi anni di carcere per finire i suoi giorni divorato dal cancro dopo la scarcerazione...
1965spiritolibero 1965spiritolibero 09/10/2019 ore 08.55.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@excristian1977 scrive:
Salvino Paternò

Stante il proliferare di soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport che continuano ad accusare le forze dell’ordine di lassismo ed impreparazione in relazione ai tristi avvenimenti di Trieste, vorrei tentare di far intuire, sulla base delle norme vigenti, in che condizioni costoro sono costrette ad operare.
E voglio riferirmi in particolare all’uso delle manette che sino a qualche giorno fa gli opinionisti illuminati ritenevano deprecabile e oggi, invece, imputano agli agenti operanti l’errore di non averle usate.
Eh già, se l’assassino fosse stato ammanettato non sarebbe riuscito a trucidare i due poliziotti, né tantomeno a tentare di commettere una strage. Peccato che nel caso di specie l’uso delle manette fosse CATEGORICAMENTE VIETATO dalla legge.
L’unico articolo, infatti, che parla delle manette, senza neanche il coraggio chiamarle con il loro nome e usando il più edulcorato termine di “mezzi di coercizione fisica”, è l’art 53 del codice penale. In base a tale norma “non è punibile il pubblico ufficiale che, al fine di adempiere un dovere del proprio ufficio, fa uso di mezzi di coercizione fisica, quando vi è COSTRETTO dalla necessità di respingere una VIOLENZA o di vincere una RESISTENZA”.
Questo significa che se la persona che, per qualsiasi motivo, entra in contatto con la polizia giudiziaria non mette in atto alcuna azione violenta, né tantomeno oppone resistenza (come nel caso di Trieste), non c’è alcuna possibilità di ammanettarlo. Semmai lo facessero, il solerte magistrato di turno si attiverebbe, più veloce della luce, per mettere gli agenti sotto processo con l’accusa di abuso d’autorità.
Vabbè, dirà qualcuno di voi, ma in caso di arresto le manette sono obbligatorie. Sì… come no?
In primis specifichiamo che l’assassino di Trieste, nel momento in cui è stato avvicinato dagli agenti non era, e non sarebbe mai potuto essere, dichiarato in stato di arresto.
Eh già, perché la condizione necessaria per arrestare un delinquente è coglierlo in stato di flagranza, cioè nell’atto di commettere il fatto. Nel caso in questione, il sospettato aveva illecitamente sottratto il ciclomotore ore prima, per cui la flagranza era bella e che sfumata.
Non sarebbe neanche stato possibile sottoporlo a Fermo di Polizia Giudiziaria, poiché il presupposto fondamentale per procedere a tale intervento limitativo della libertà personale, che si attua fuori dai casi di flagranza, è il fondato pericolo di fuga. Mi spiegate come si sarebbe potuto dimostrare al solerte magistrato che c’era un fondato pericolo di fuga in una persona che volontariamente e senza alcuna resistenza viene in questura per sottoporsi agli accertamenti?
Ma, pur presupponendo che c’erano (ma non c’erano!) i presupposti per arrestarlo o fermarlo, neanche in quel caso l’uso delle manette sarebbe stato automatico.
La legge 26 luglio 1975, n. 354 (con relative e immancabili modifiche) sostanzialmente sancisce che per tradurre (leggasi: trasportare) l’arrestato è consentito l’uso delle manette solo quando lo richiedono la PERICOLOSITÀ del soggetto, o il PERICOLO DI FUGA. In tutti gli altri casi l'uso delle manette ai polsi E' VIETATO.
Quindi, solo l’arrestato ritenuto “pericoloso”, o che si ritiene possa scappare, può essere ammanettato. Ma sia ben chiaro che tale valutazione deve essere fatta sulla base di elementi concreti, e non sulla sola percezione degli agenti operanti.
Un soggetto lo si può definire “pericoloso” solo se vanta numerosi precedenti penali o è sottoposto a misure di prevenzione o di sicurezza. Parimenti, si può ritenere un arrestato a rischio fuga, solo se mette in atto specifici atteggiamenti che denotano tale intenzione. In assenza di tali presupposti, il solerte magistrato se ne fa un baffo delle percezioni sensoriali dei poliziotti e apre seduta stante un fascicolo nei loro confronti con l’accusa di “abuso di autorità contro arrestati o detenuti”. E se ne sbatte allegramente se nelle fasi concitate dell’arresto in flagranza non c’era materialmente il tempo per controllare il curriculum del soggetto, anzi, se si trattava di extracomunitari, non c’era neanche il tempo di conoscere le loro vere generalità.
Considerate, infine, che tali valutazioni (soggetto pericoloso, pericolo di fuga, atteggiamenti tali da poter essere definiti violenti o di resistenza) spesso devono essere effettuate in pochi secondi, sulla strada, in condizioni di stress, con l’ansia di sbagliare. E lo sbaglio se ti va bene ti trascina quale imputato davanti al solerte magistrato, se ti va male ti sprofonda sotto terra.
C’è da invidiare eccome i poliziotti americani! Negli Stati Uniti, infatti, l'utilizzo delle manette è obbligatorio in tutti i casi in cui una persona (senza distinzione di sesso o di età) venga fermata per qualsiasi motivo dalle forze dell'ordine.
Per cui, invece di sproloquiare su questioni sconosciute, sarebbe il caso di informarsi, e i legislatori, invece di commemorare commossi i morti, dovrebbero prendere atto che, a causa delle loro politiche dissennate, la situazione della sicurezza pubblica sulle strade è radicalmente mutata. Se le norme non si adeguano alla realtà, le forze dell’ordine continueranno ad andare al massacro annunciato… e noi dovremo continuare a sorbirci chiacchiere tanto inutili, quanto ridicole.

COSA PENSATE?

analisi perfette
del resto l'avevo scritto fin da subito mentre altri come fiume e valkiria sparavano le loro fesserie
mi sa che epr loro sarà molto scomodo il topic

perche' lo dice il colonnello paterno' e' pensi applicato .anche nelle altre categorie lavorative si trasghediscono spesso le regole.polizia carabinieriforze del'ordine non sono esenti dal sbagliare o commettere scorrettezze o non applicare in pieno quello che la legge prescrive.s ecosi' fosse sarebbe risolta pure la fame del mondo ci vorremmo tutti bene e faremmo sempre all'amore.
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 09.25.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@excristian1977 :

Si vabbe`...un po' di lassismo forse c'e` stato...
non si tratta solo di manette, si tratta anche dell'approccio al sospetto
non bisogna essere TROPPO BONACCIONI, soprattutto con questi STRANIERI QUA.

Questo voleva andare in bagno, PURE NEI FILM, si vede che uno quando vuole fare qualcosa di losco,
chiede di andare in bagno
come ce l'hanno accompagnato, in uno, in due? Tenevano alta LA GUARDIA?
Lo teneva dalla parte opposta della fondina?


Io sono stato in qualche Paese straniero, una volta, per esempio, mi trovavo in un ufficio, all'estero, qui in europa, e stavo parlando con uno che doveva scrivere qualcosa al pc, per me....
ad un certo punto arriva la volante, e portano dentro 2 stranieri albano-slavi, erano ammanettati...
uno lo hanno portato nella stanza di fianco, l'altro e` rimasto, anzi, e` venuto quasi da solo nella nostra stanza, questo che stava per scrivere al pc, si accorge del pericolo, si alza e con gli occhi fuori dalle orbite, mi intima di andare VIA, e va verso questo qui straniero, e gli dice "dove vai", lo ha preso subito per un braccio per farlo stare fermo, ha chiamato qualcuno dalla stanza di la`, nel frattempo mi ripeteva
Vai Via, adesso!!!

Questi hanno cambiato completamente atteggiamento in pochi secondi, e sembravano in stato di guerra...il poliziotto appena ha visto che era da solo in ufficio con lo straniero AMMANETTATO li` vicino, si e` subito allarmato,
a me ste rivendicazioni di certi ufficiali e comandanti che si soffermano sull'umanita`, sulla correttezza, mi fanno un po' ridere..
quelli che ho visto io avevano gli occhi fuori dalle orbite, avevano PAURA, e pertanto stavano tesi come delle corde di violino,
e i 2 erano ancora ammanettati, eh,
tanto da allontanarmi di forza dall'ufficio, perche` poteva essere una situazione pericolosa
excristian1977 excristian1977 09/10/2019 ore 09.32.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@eaccabbadda scrive:
@excristian1977 scrive:
cvd avevo ragione io sull'uso delle manette


non capisco perchè mi citi, quando mai io ho scritto sull'uso o meno delle manette?
puoi copiarmi qui dove e quando io ho scritto qualcosa sull'uso delle manette?
grazie



mi avevi chiesto come mai non avevano le manette e te l'avevo spiegato per come la sapevo io ossia che non potevano
mo ora la spiegazione è migliore in quanto detta da un Colonnello dei CC
TE.SDRUM00 TE.SDRUM00 09/10/2019 ore 10.41.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@excristian1977 scrive:
fiume e valkiria sparavano le loro fesserie

uno più ridicolo dell'altro ahahaha

quelli sono i due tuttologi del forum, coi loro camerieri sciocchi agos e biros, i due stronzios ahahahh
pabloyglorioso pabloyglorioso 09/10/2019 ore 10.55.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@TE.SDRUM00 :

camerieri ??????????????????? ahahaahahahhahahahhahahahhahaha magaraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.

"che vita di merda!" cit.




;-( ;-( ;-( ;-( ;-( ;-( ;-( ;-( ;-(
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/10/2019 ore 11.04.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Bullshit.Detector scrive:
a me ste rivendicazioni di certi ufficiali e comandanti che si soffermano sull'umanita`, sulla correttezza, mi fanno un po' ridere..



Se, come quel pirla sindacalista intervistato ad Agorà e che ha spiegato la bontà, l'umanità, che non bisogna perdere. Intanto, 2 agenti + il brigadiere, sono stati ammazzati e "gli umani" ringraziano.

Che fessi... mai una volta che capiti ste disgrazie proprio a questi ipocriti buonisti oppure ai loro cari.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/10/2019 ore 11.10.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Nemo.1972 scrive:
nessun magistrato ha pagato per quell'errore!


E' questo il punto. I magistrati sono una super casta intoccabile e chi paga per gli errori da loro commessi è lo Stato che risarcisce la vittima, ossia noi.
Pochissimi sono stati sollevati dal loro incarico... nel frattempo, un silenzio di tomba è calato su palamara&Co.
pabloyglorioso pabloyglorioso 09/10/2019 ore 11.14.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino

ho sbagliato a quotarti di là.....ahahahhahaahahahahhhaah e mi sono autoeliminato ciao.
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 11.36.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino111 scrive:
@Bullshit.Detector scrive:
a me ste rivendicazioni di certi ufficiali e comandanti che si soffermano sull'umanita`, sulla correttezza, mi fanno un po' ridere..




Se, come quel pirla sindacalista intervistato ad Agorà e che ha spiegato la bontà, l'umanità, che non bisogna perdere. Intanto, 2 agenti + il brigadiere, sono stati ammazzati e "gli umani" ringraziano.

Che fessi... mai una volta che capiti ste disgrazie proprio a questi ipocriti buonisti oppure ai loro cari.

Ma i comandanti possono dire quello che vogliono...io, SALVO ORDINI DIVERSI E PERENTORI,
accompagnerei al bagno ognuno di questi gaglioffi, tenendolo davanti a me con la mano sinistra, e la destra la terrei pronta sulla fondina...non e` una cosa strana, credetemi..in alcuni luoghi, e` la prassi, e appena fa un passo falso gli pianto una pallottola in mezzo agli occhi. Qui si tratta di proteggere anche i propri commilitoni, non solo se stessi.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/10/2019 ore 11.50.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Bullshit.Detector :

Doveva andare in bagno? Un gesto premeditato, pianificato il suo.
Avrebbero dovuto amanettarli tutti e due invece... quello del bagno, porta aperta... mani dietro la schiena e poi ammanettate davanti per poter tirare fuori il pisello.

E invece non aveva le manette per la gioia dei criminali ai quali stanno a cuore tutti i criminali. Lo stronzo ha studiato le mosse dei due agenti, sapeva che per arrivare dove voleva arrivare doveva essere celere, più veloce del poliziotto che, magari, conscio della non pericolosità dei due stronzi, (può darsi che qualcuno dall'alto abbia detto ai due agenti: non ammanettateli che dopo ci fanno un c... grosso così... ma poi so' du' scemi) quindi, non vi era allerta... c'era mi sa un che di flemmatico nelle movenze, c'era da fare una operazione come tante altre e sempre finite (quasi) a buon fine.... ma non la loro. sic!

Quindi, lo stronzo affetto da turbe psichiche come i boccaloni, qui, hanno creduto alla madre... (i figjli so' piezz'e core x tutte le mamme) ha pensato bene di fare ciò che voleva fare, ossia... UCCIDERE !!!
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 11.59.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino111 :
Pero` devo dire, che a parte alcuni metodi piu` bruschi che hanno in certi Paesi, i poliziotti italiani sono piu` ONESTI nel loro lavoro...se vai in certi Paesi, compreso quello di cui parlavo prima, quelli sono collusi con i malavitosi, fanno finta di non vedere, questo l'ho visto succedere proprio io, quando li chiami non si fanno vedere...si scocciano di intervenire, e spesso si fanno amici i malavitosi, e li proteggono
qui in Italia sono davvero bravissimi, da questo punto di vista, si sacrificano come eroi.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/10/2019 ore 12.05.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Bullshit.Detector :

E per fortuna dico io.

Per questo dobbiamo loro la nostra solidarietà e, soprattutto, il nostro sostegno.
Poi, ai criminali piace innalzare dei casi per protestare e inveire contro le forze dell'ordine, e quindi criminalizzare tutto l'apparato.
Ma sono soltanto dei delinquenti incappucciati e anche no, i quali fanno i gradassi quando vengono acchiappati perchè sono difesi sia dal papi o dai sinistricoli, e quindi complici dei delinquenti.
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 12.05.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Bullshit.Detector scrive:
qui in Italia sono davvero bravissimi, da questo punto di vista, si sacrificano come eroi.

Lo dimostra il fatto che anche quelli che sono intervenuti a Roma, e poi sono stati aggrediti dai bifolchi americani, si erano recati sul posto, senza neanche essere armati, e hanno anche spiegato il perche`, comunque, pero` ci sono andati lo stesso, dimostrando UN CORAGGIO e spirito di sacrificio veramente impressionante!!!
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 12.12.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino111 :

Figurati che io li` dove stavo, all'estero, li ho chiamati 3 volte, per arrestare uno che era segnalato per vari reati e clandestino, e stava bello li` seduto su un tavolino, alla festa del suo Paese,
per 4 ore consecutive
E NON SI SONO FATTI VEDERE, neanche il giorno successivo, altre 4 ore passate tranquillo a ubriacarsi
secondo voi, NON ERANO COLLUSI CON QUELLO LI?

Qui in Italia NON SAREBBE MAI SUCCESSO, mi ci gioco gli ZEBAS....
eaccabbadda eaccabbadda 09/10/2019 ore 13.58.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@excristian1977 scrive:
mi avevi chiesto come mai non avevano le manette e te l'avevo spiegato per come la sapevo io ossia che non potevanomo ora la spiegazione è migliore in quanto detta da un Colonnello dei CC

mai chiesto nulla del genere
mai citato l'uso delle manette
mai parlato del come /perchè è successo tutto questo
le uniche cose che ho scritto qualche ora dopo la diffusione della notizia sono " come è potuto succedere questo" senza punto interrogativo
e le mie opinioni sulle parole scritte da rubio
fine
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/10/2019 ore 14.11.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Bullshit.Detector scrive:
Qui in Italia NON SAREBBE MAI SUCCESSO, mi ci gioco gli ZEBAS....


Beh, non sarebbe successo ma togli il mai.

Mi vengono in mente quei latitanti pericolosi che risiedevano proprio nel Paese ma mai arrestati fino a quando, qualcuno, ha deciso di arrestarli e allora tolgo il "mai" anch'io.
A es. marco di lauro, ricercato dal 2004, è stato arrestato nel 2019 a Napoli.
Giuseppe giorgi ('ndrangheta), ricercato dal 1994 e arrestato il 2 giugno 2017 a San Luca (RC)
Il fazzalari ('ndrangheta), ricercato dal 1996 e arrestato il 26 giugno 2016 a Taurianova (RC)
Ricordi il camorrista antonio iovine? Ricercato dal 1996 fu arrestato a novembre 2010 a Casal di Principe (CE).
L'elenco non è breve.


Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 14.17.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino111 scrive:
@Bullshit.Detector scrive:
Qui in Italia NON SAREBBE MAI SUCCESSO, mi ci gioco gli ZEBAS....



Beh, non sarebbe successo ma togli il mai.

Mi vengono in mente quei latitanti pericolosi che risiedevano proprio nel Paese ma mai arrestati fino a quando, qualcuno, ha deciso di arrestarli e allora tolgo il "mai" anch'io.
A es. marco di lauro, ricercato dal 2004, è stato arrestato nel 2019 a Napoli.
Giuseppe giorgi ('ndrangheta), ricercato dal 1994 e arrestato il 2 giugno 2017 a San Luca (RC)
Il fazzalari ('ndrangheta), ricercato dal 1996 e arrestato il 26 giugno 2016 a Taurianova (RC)
Ricordi il camorrista antonio iovine? Ricercato dal 1996 fu arrestato a novembre 2010 a Casal di Principe (CE).
L'elenco non è breve.


Pero` il brutto e` che quando succede, e` colpa DEI PIANI ALTI...

Non sono i sottoposti, che sono collusi, al limite prendono ordini, di UN CERTO TIPO...

per quanto riguarda la situazione di cui parlavo prima, ho indagato,

e ho avuto la prova che tutto PARTIVA DAL RESPONSABILE dell'ufficio locale...l'ho smascherato quando ho organizzato con lui, per la terza volta, l'arresto, e poi non si sono fatti vedere di nuovo, con tutto che c'era un ESPOSTO contro il soggetto, con tanto di ordine di espulsione. alla fine sono arrivati alle minacce, ma su questo poi ci saranno degli sviluppi ulteriori....perche` lo segnalai a chi di dovere

Ho saputo che e` stato mandato via, in un altro ufficio, avranno capito che aveva qualcuno in simpatia...
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/10/2019 ore 14.26.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Bullshit.Detector scrive:
Pero` il brutto e` che quando succede, e` colpa DEI PIANI ALTI...


Vero. Quindi, bisognerebbe una volta per tutte, che paghino quelli dei piani alti, e non sempre coloro che lavorano ai piani bassi e che sono sempre state le facili prede da dare in pasto ad una opinione pubblica inferocita.

E come ho scritto poco fa, di là... una bella fanciulla discinta iscritta a chatta.it, mi si è parata qui sotto, dopo le banane tagliate a rondelle fritte e "difenditi dai ladri con Verisure... offerta - 50% a ottobre. :sbong




Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 14.30.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino111 :
Ma in certi posti, all'estero, ci sono delle forze dell'ordine che prendono in casa a lavorare questi clandestini, e poi HANNO PAURA DI ARRRESTARLI, perche` POTREBBERO PARLARE....

Basta solo questo per far capire come stanno le cose.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/10/2019 ore 14.37.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Bullshit.Detector scrive:
Ma in certi posti, all'estero, ci sono delle forze dell'ordine che prendono in casa a lavorare questi clandestini, e poi HANNO PAURA DI ARRRESTARLI, perche` POTREBBERO PARLARE....


Non ho capito bene. Potrebbero dire cosa? Che lavorano in nero?
Com'è quel detto? ah... chi è causa del suo mal, pianga se stesso.


Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 14.43.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino111 scrive:


@Bullshit.Detector scrive:
Ma in certi posti, all'estero, ci sono delle forze dell'ordine che prendono in casa a lavorare questi clandestini, e poi HANNO PAURA DI ARRRESTARLI, perche` POTREBBERO PARLARE....



Non ho capito bene. Potrebbero dire cosa? Che lavorano in nero?

Non solo, ma in quel Paese e` vietato prendere a lavorare un clandestino..ci sono tremila euro di multa piu` processo penale, e io ho visto lavorare piu` volte clandestini in casa di un militare proprio della guardia costiera, e un poliziotto...gli hanno rifatto il tetto..cioe` il soggetto da allontanare arrestare aveva lavorato sul tetto di un ufficiale di polizia, che pero` non era dell'ufficio che doveva arrestarlo, ma tanto e` lo stesso...quando lo straniero ha saputo che sono andati a cercarlo per espellerlo a casa, come mai poi non ha cambiato residenza, e va alla festa del suo Paese? per 4 ore in prima fila, e NON HA PAURA
Perche` sara` intervenuto quello DEL TETTO, che avra` chiamato i suoi compari. Questo lo fece gia` un;altra volta, per salvare il fratello...notizie certe avute da me.
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 14.59.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport


Fosse in america, si chiamerebbe l'FBI a fare piazza pulita, purtroppo non e` america
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/10/2019 ore 15.02.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@Bullshit.Detector :

Mi sembra di stare a Burkina Faso :sbong

Per forza ha paura, ha commesso un reato no? E' illegale ciò che il pula ha fatto.
Bah.... tutto il mondo è paese.

PS. e OT
Mi sembra di capire che ti sta assai antipatico er putin :-)))




Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 15.05.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino111 scrive:
@Bullshit.Detector :

Mi sembra di stare a Burkina Faso

No e` qui in europa....infatti l'ho detto che manco in africa...percio` ai carabbi li spostano ogni 2 anni, o sbaglio?
Bullshit.Detector Bullshit.Detector 09/10/2019 ore 15.07.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@c.ioccolatino111 scrive:
@Bullshit.Detector :

Mi sembra di stare a Burkina Faso smile

Per forza ha paura, ha commesso un reato no? E' illegale ciò che il pula ha fatto.
Bah.... tutto il mondo è paese.

PS. e OT
Mi sembra di capire che ti sta assai antipatico er putin

Non ci sono prove, dicono che erano impossibilitati ed erano altrove

Gli informatori che ho, ovviamente non testimoniano

Il clandestino e` ancora li` tranquillo.
excristian1977 excristian1977 09/10/2019 ore 21.29.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: TRIESTE: Il Sig. Col. Paternò sui soloni ed esperti criminalisti del bar dello sport

@eaccabbadda scrive:
@excristian1977 scrive:
mi avevi chiesto come mai non avevano le manette e te l'avevo spiegato per come la sapevo io ossia che non potevanomo ora la spiegazione è migliore in quanto detta da un Colonnello dei CC


mai chiesto nulla del genere
mai citato l'uso delle manette
mai parlato del come /perchè è successo tutto questo
le uniche cose che ho scritto qualche ora dopo la diffusione della notizia sono " come è potuto succedere questo" senza punto interrogativo
e le mie opinioni sulle parole scritte da rubio
fine



allora mi sono sbagliato con altrta persona che aveva chiesto info in merito alle manette
sorry

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.