Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

asgv74 asgv74 29/10/2019 ore 19.20.44
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@mirjel : non credo capisca quello che scrivi.. è un apolide
mirjel mirjel 29/10/2019 ore 19.22.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

Dopo anni di studio viene un pivello e mi vuol fare le pulci; ma va' anziché sparare sentenze portami argomenti che suffragano la tua tesi.
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 29/10/2019 ore 19.40.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@asgv74 scrive:
molto possibile.. soprattutto se i prodotti a cui fai riferimento sono di pessima qualità e la differenza la fa solo il costo del lavoro al ribasso...
sai molto complicato che in cina o in romania abbiano un gran bel vetro di murano....è più probabile lo abbiano di botrano....
la globalizzazione serve solo a chi vuole delocalizzare.. in particolare a francia e germania... non certo serviva all' italia...
una volta i cappotti li compravamo in italia. fatti in italia .. oggi compri ciofece che durano 2 anni...a dire culo


Facciamo unesempio pratico:

In Italia vi sono più di tre milioni di individui affetti da diabete.
Fino a pochi anni fa il mercato dell'insulina, farmaco salvavita e indispensabile ai soggetti privi di una ghiandola pancreatica atta alla produzione dell'enzima, era monopolizzato da tre stati: Danimarca (Novo Nordisk), Francia (Sanofi-Aventis) e USA (Ely Lilly).
Negli ultimi anni si sono aggiunti produttori di paesi emergenti quali Cina, India,Brasile, Medio Oriente, Russia e Ucraina.
La presenza di tali nuovi produttori ha stimolato un livellamento verso il basso dei costi di produzione, distribuzione e approvvigionamento.
L'Italia non è produttore di insulina, quindi tutti coloro sono costretti ad usufruirne devono necessariamente contare sulle importazioni dall'estero.
L'Italia non possiede la tecnologia o le linee di produzione atte a soddisfare la domanda interna di tale farmaco (tra l'altro in aumento), una eventuale decisione autarchica comporterebbe consequenzialmente gravissimi problemi a migliaia di italiani ed il decesso di un buon numero di essi.
Questo perché, come è cognizione di ogni individuo dotato di un minimo di buon senso, il diabete, se non curato, uccide.
L'Italia non è inoltre produttore di un certo numero di immunosoppressori a base ciclosporina, questi, come molti altri, vengono importati dai paesi produttori.
Un sistema economico autarchico escluderebbe quindi tali farmaci dalla disponibilità per chi ha subito trapianti quali cuore o reni, questo perché, come per l'insulina di cui sopra, l'Italia è priva delle tecnologie e delle catene di produzione atte a soddisfare la domanda di chi ne abbisogna.

Come vedi è facile sentenziare sulle vite altrui quando la propria è al sicuro.
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 29/10/2019 ore 19.46.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@mirjel scrive:
L'autarchia non è una bestemmia è lo stesso Keynes non era ostile ad essa. Ogni paese dovrebbe produrre in loco tutti i prodotti di cui ha bisogno e limitare l'import-export solo a quelle materie prime di cui è privo. Che senso ha, anche dal punto di vista di inquinamento ambientale, produrre delle scarpe in Cina per poi venderle in Italia; quando le potremmo produrre da noi?


Ho una domanda da porti:

Posseggo da qualche anno una Audi A4, vettura comoda, spaziosa, parca nei consumi e dotata di buone prestazioni e soddisfacente affidabilità meccanica.
Tale vettura viene prodotta in Germania, con tecnologia tedesca e tedesche linee di produzione.
Ora, sapresti spiegarmi, con opportuni riferimenti ad avallo, per quale motivo invece di importare tali vetture dalla Germania l'Italia non le produce in loco con analoga qualità e tecnologia?
asgv74 asgv74 29/10/2019 ore 22.56.09
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@fiume.sandcreek : si vallo a spiegare a quelli che hanno prodotto la ranitidina.
Ma credi davvero che l' Italia se avesse avuto la sua moneta e sovranità non sarebbe stata in grado di creare e produrre le sue molecole.
Ma tesoro suvvia.
Oggi alcuni.prodotti vengono da India e Cina e dio solo sa in che schifo e con quali eccipienti vengono commercializzati.
asgv74 asgv74 29/10/2019 ore 22.58.13
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@fiume.sandcreek : sei poco informato.
Che problema della reperibilità di taluni farmaci lo abbiamo adesso non certo negli anni 80.o 90
Delocalizzare non è mai sinonimo di ricchezza.
Ma di convenienza.
E quando vince la convenienza del mercato il prodotto è sempre al ribasso
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 30/10/2019 ore 10.56.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@asgv74 scrive:
Oggi alcuni.prodotti vengono da India e Cina e dio solo sa in che schifo e con quali eccipienti vengono commercializzati.


Attualmente l'India è nazione leader sullo studio del diabete e sulle terapie applicabili alle sue diverse manifestazioni.
L'Italia non produceva insulina quando era in possesso di sovranità monetaria, e non la produce adesso che utilizza la valuta comunitaria.
Che le aziende farmaceutiche italiane siano in grado di produrre in poco tempo una gamma di farmaci atta a soddisfare i tre milioni e passa di diabetici che attualmente vivono sul territorio nazionale è ipotesi che abbisogna di riferimenti concreti e verificabili piuttosto che di convinzioni personali.
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 30/10/2019 ore 10.59.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@asgv74 scrive:
quando vince la convenienza del mercato il prodotto è sempre al ribasso


Indicami una vettura italiana degli anni ottanta o novanta che abbia lo stesso rapporto qualità/prezzo di una BMW, una Audi o una Mercedes.
intermezzo intermezzo 30/10/2019 ore 11.07.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@mirjel scrive:
Dobbiamo essere consapevoli d'una verità adamantina ossia che la sinistra occidentale ha avallato in modo vergognoso la globalizzazione e lo scempio neoliberista. L'estrema sinistra, poi, col suo settarismo e internazionalismo dottrinario ha fallito pur essa. Non bisogna dimenticare queste cose mai


Il problema è che gli elettori di questa sinsitra faticano a rendersene conto. Non per nulla sono sempre di meno.
20176204
@mirjel scrive: Dobbiamo essere consapevoli d'una verità adamantina ossia che la sinistra occidentale ha avallato in modo...
Risposta
30/10/2019 11.07.35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
asgv74 asgv74 30/10/2019 ore 20.22.01
segnala

(Nessuno)RE: PER L'ITALIA SOVRANA

@fiume.sandcreek : le macchine di cui parli senza la manufatturiera italiana andrebbero a pedali.
Come mai la grande Germania sta in recessione?
Te lo sei mai chiesto?

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.